Archivio | 28/08/2020

Occhi sognanti – Dreamy eyes


🌸Occhi sognanti🌸

Occhi sognanti
e cuore spalancato
per vedere oltre
l’apparente
per dare senso
ad ogni passo
a volte incerto
Oggi come ieri
e come domani
in sintonia perenne
con la magia dell’essere
come foglia nel vento
che si affida
a bellezza ed incanto
Albe e tramonti
sempre diversi
affluenti di meraviglia
nell’ incontro di anime
capaci di andare oltre
e spazzare via ombre
e timore nascosto

10.12.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Dreamy eyes

Dreamy eyes
and wide open heart
to see further
the apparent
to make sense
at every step
sometimes uncertain
Today as yesterday
and like tomorrow
in perennial harmony
with the magic of being
like leaf in the wind
who relies
to beauty and enchantment
Sunrises and sunsets
always different
tributaries of wonder
in the meeting of souls
able to go further
and sweep away shadows
and hidden fear

10.12.2019 Poetyca

Protezione gratuita


Immagine di Giuseppe Bustone

Protezione gratuita

Se non sai riconoscere quanto sia importante l’aiuto che alcune persone vogliono darci, senza da noi nulla aspettarsi, lasciale fare. Non ribellarti egoisticamente perché magari sono enigmatiche… Io non credo al detto: “Nessuno dà niente per niente…”. Vi sono persone che amano discretamente e ci aiutano senza nulla volere in cambio.
Crediamoci! Sono,a mio avviso,
le persone migliori… 🕉️🙏

Giuseppe Bustone

Bolla di sapone – Bubble soap


Bolla di sapone

Tutto vaga nello spazio
come una fragile bolla di sapone:
Tentiamo di afferrare,
 di possedere
quel fragile incanto
ma dura solo un respiro.
La nostra vita
è solo specchio deformato,
riflesso di illusioni,
alle quali non sappiamo sfuggire.
Basta un istante,
un cambio di rotta
per osservare dall’interno
l’origine del nostro soffrire.
Una chiave d’oro è nel nostro cuore,
serve a guardare in profondità,
per aprire la prigione
nella quale siamo prigionieri.

15.09.2012 Poetyca

Bubble soap

All vague in space
fragile as a soap bubble:
We try to grasp,
to possess
that fragile charm
but it only lasts a breath.
Our life
only a distorted mirror,
reflection of illusions,
we do not know which to escape.
Just a moment,
a change of course
to look inside
the source of our suffering.
A golden key is in our heart,
need to look more deeply,
to open the prison
in which we are prisoners.

15.09.2012 Poetyca

Il canto della giustizia – The song of justice


Il canto della giustizia

Non ricordi
la musica
e neppure
le parole
Vuoi intonare
il canto
della giustizia
e non comprendi
Quando
si spezza
l’incanto
è solo polvere
Raccogli il frutto
del medesimo seme
gettato a terra
senza attenzione
Tutto si compone
ritorna all’origine
in ricerca di tasselli
di vero amore

05.04.2018 Poetyca

The song of justice

Do not remember
the music
and neither
the words
Want to intone
the singing
of justice
and do not understand
When
it breaks
the charm
it’s just dust
Collect the fruit
of the same seed
thrown to the ground
without attention
Everything is made up
return to the origin
in the search for pieces
of true love

05.04.2018 Poetyca

Condivisione – Sharing – Omraam Mikhaël Aïvanhov


Condivisione

“Non conservate esclusivamente per voi tutti quei momenti di pace, di gioia e di incanto che la vita spirituale vi porta.
Consacrate almeno qualche minuto a inviare col pensiero qualcosa di quegli stati privilegiati. Pensate a tutti gli esseri nel mondo che sono nell’angoscia e nella disperazione; concentratevi su di
loro e dite:
«Cari fratelli e sorelle del mondo intero, ciò che possiedo è talmente bello, talmente luminoso, che voglio condividerlo con voi. Prendete un po’ di questa bellezza, prendete un po’ di questa luce!»
Sapendo che i vostri stati interiori producono delle onde che si propagano, non tenete la vostra felicità solo per voi…
Condividetela!
In tal modo, non solo farete del bene agli altri,ma amplificherete quegli stati in voi.
Sì, è un fenomeno magico: per conservare la vostra gioia, dovete saperla condividere.”
Omraam Mikhaël Aïvanhov

Sharing

“Do not you all be kept only for those moments of peace, joy and enchantment that thespiritual life takes you.
Devote at least a few minutes to send something with the thought of those beenprivileged. Think of all the beings in the world who are in anguish and despair,concentrate on
them and say:
“Dear brothers and sisters throughout the world, that I have is so beautiful, so bright, I want to share it with you. Take some ‘of this beauty, take a little’ of this light! ”
Knowing that your internal states produce waves that propagate, do not hold yourhappiness just for you …

Share it!

Thus, not only do good to others, but amplified in those states you.
Yes, it is a magical phenomenon: to preserve your joy, you know how to share. ”

Mikhael Omraam Aïvanhov

Ricordi – Memories


🌸Ricordi🌸

Costruisco
ogni giorno
con gioia
castelli
di sabbia
nel deserto

Il vento
penetra
corrode
lentamente
anche
l’ultimo granello

Ineluttabile
il tempo
sottrae
e non regala
ma preziosa
è la memoria

21.08.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Memories

I build
everyday
with joy
castles
of sand
in the desert

The wind
penetrates
corrodes
slowly
also
the last grain

Ineluctable
the time
subtracts
and does not give
but precious
it is memory

21.08.2020 Poetyca

Magia – Magic


💮Magia💮

Magia
di colori
oltre
apparenze
e tempo
tra miraggi
ed incanto

19.11.2019 Poetyca
💮🌿💮#Poetycamente
💮Magic

Magic
of colors
over
appearances
and time
between mirages
and enchantment

19.11.2019 Poetyca

Attimi preziosi – Precious moments


💮Attimi preziosi💮

Porte socchiuse
come occhi
al sole
e voci sommesse
per non disturbare
questo incanto
intriso
nei minuti
appena vissuti
Attimi preziosi
da richiamare
nella memoria
allargando
le braccia
e fare spazio
in un respiro
per sgombrare
il cuore

22.11.2019 Poetyca
💮🌿💮#Poetycamente
💮Precious moments

Doors ajar
like eyes
in the sun
and soft voices
to not disturb
this enchantment
drenched
in minutes
just lived
Precious moments
to call back
in memory
widening
arms
and make space
in a breath
to clear
the heart

22.11.2019 Poetyca

Apprezzamento – Apreciation – Confucio


🌸Apprezzamento🌸

Non preoccuparti
se gli altri non ti apprezzano.
Preoccupati
se tu non apprezzi te stesso.

Confucio
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Appreciation

Do not worry
if others don’t like you.
worried
if you don’t appreciate yourself.

Confucius

Apprezzamento – Apreciation – Confucio


🌸Apprezzamento🌸

Non preoccuparti
se gli altri non ti apprezzano.
Preoccupati
se tu non apprezzi te stesso.

Confucio
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Appreciation

Do not worry
if others don’t like you.
worried
if you don’t appreciate yourself.

Confucius

Primavera – Spring – Haiku


🌸Primavera – Haiku🌸

Sul ramo canta
il passero smarrito
tra mille suoni

15.05.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Spring – Haiku

On the branch sing
the lost sparrow
among a thousand sounds

15.05.2020 Poetyca

Dalla periferia al centro – From the periphery to the center


🌸Dalla periferia al centro🌸

Mille stelle
lontane
vagano
con il nostro
stesso vagare

Infinito spazio
proiezioni
indefinibili
creano storie
mitologiche

Tutto
ha origine
dalle stelle
e nel mutare
offre luce

24.08.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸From the periphery to the center

A thousand stars
distant
they wander
with ours
same wandering

Infinite space
projections
indefinable
they create stories
mythological

All
originates
from the stars
and in changing
offers light

24.08.2020 Poetyca

★ღPoeti amici ღ★ –


La danza

Danzano le foglie
nel turbine del vento.
Danzano le onde del mare
i pesci nell’acqua
gli uccelli nell’aria.
Danza distratta la luna.
Danza lenta la terra
dal perièlio all’afèlio
corteggiando il sole.

Danza la freccia del tempo
nell’opaca trasparenza dell’infinito.

Da: “Frammenti ” – Orazio Gennuso

The dance

Dancing leaves
in wind turbines.
Dancing the waves of the sea
fishes in the water
birds in the air.
Dancing distracted the moon.
Slowly dance the earth
from perihelion to aphelion
wooing the sun.

Dance the arrow of time
into the opaque transparency of infinity.

From: “Frammenti ” – Orazio Gennuso

Japan


[youtube https://youtu.be/zLhF2ptc3fI?list=RDEMOtfz-GRaNl0wg9z6tsVagg]

Japan è stato un gruppo musicale new wave inglese, attivo dal 1974 al 1982. La band ha raggiunto il successo alla fine degli anni settanta e all’inizio degli anni ottanta, quando sono stati spesso associati al movimento New romantic (anche se la band ha sempre negato qualsiasi collegamento).

I Japan si sono formati nel 1974 a Catford, a sud di Londra. La band fu fondata da un gruppo di amici: i fratelli David Sylvian (chitarra e voce) e Steve Jansen (batteria), il tastierista Richard Barbieri e il bassista Mick Karn che studiavano nella stessa scuola a Catford. I quattro ragazzi si cimentavano con gli accordi di Sylvian principalmente per divertimento, a volte con Karn come frontman, a volte con lo stesso Sylvian.

Inizialmente senza nome, scelsero di chiamarsi Japan poco prima del loro primo concerto dal vivo a metà degli anni 70. Il nome fu scelto da Sylvian come temporaneo fino a quando non ne avrebbero scelto uno definitivo, ma poi rimase quello per sempre. Al gruppo si aggiunse successivamente il chitarrista Rob Dean. Da lì a breve, dopo aver vinto un concorso per giovani talenti sponsorizzato dall’etichetta Ariola-Hansa Records, firmarono per la stessa etichetta tedesca nel 1977, diventando una band alternativa glam rock sullo stampo di David Bowie, T. Rex, Roxy Music e The New York Dolls, anche se il loro materiale iniziale era relativo al funk. La prima canzone che hanno registrato con la Hansa, nel 1977 fu Stateline. Debuttarono un anno dopo, con un paio di LP: Adolescent Sex e Obscure Alternatives, che non ricevettero molta attenzione del pubblico in Inghilterra e negli Stati Uniti, ma trovarono favore tra il pubblico estero, soprattutto in Giappone e Paesi Bassi. Entrambi gli album sono stati prodotti da Ray Singer.

Anche se influenzati da artisti come i New York Dolls, Roxy Music e David Bowie, i due album sono stati ampiamente respinti dalla stampa musicale del Regno Unito per essere decisamente fuori moda in un momento in cui il punk 77 e la new wave erano in ascesa. Manager della band fu Simon Napier-Bell, successivamente anche collaboratore di The Yardbirds, Marc Bolan e Wham!.
https://it.wikipedia.org/wiki/Japan_(gruppo_musicale)

The band began as a group of friends in 1974. Brothers David Sylvian (guitar and vocals) and Steve Jansen (drums), keyboardist Richard Barbieri and bassist Mick Karn studied at the same school, Catford Boys’, Brownhill Road, South London. As youngsters they played Sylvian’s two-chord numbers mainly as a means of escape; sometimes with Karn as the front man, sometimes with Sylvian at the fore.

The band, who were initially nameless, opted to call themselves Japan just before their first live gig in the mid-1970s. The name was intended by Sylvian to be temporary until they could think of something else, but ultimately became permanent.The following year they were joined by lead guitarist Rob Dean, and signed a recording contract with the German disco labelHansa-Ariola in 1977, becoming an alternative glam rock outfit in the mould of David Bowie, T.Rex, and The New York Dolls although their initial material was guitar-based funk.

After winning a label-sponsored talent contest, they were signed to Germany’s Ariola-Hansa Records in 1977 and debuted a year later with a pair of LPs, Adolescent Sex and Obscure Alternatives, which received little notice at home or in the U.S. but did find favor among Japanese audiences.

The first song they recorded with Hansa, in 1977, was “State Line”.

https://en.wikipedia.org/wiki/Japan_(band)

 

Una perla al giorno – Nisargadatta Maharaj


mandala f

Prima della mente: sono. “Io sono” non è un pensiero nella mente:
è la mente che accade a me, non io alla mente.
E poiché tempo e spazio sono in essa,
io sono al di là, onnipresente e eterno.

Nisargadatta Maharaj
Before the mind I m. “I am” is not a thought in mind:
it is the mind that happens to me, I do not mind.
And since time and space are in it,
I am beyond, omnipresent and eternal.

Nisargadatta Maharaj