Archivio | 05/09/2020

Ascoltando – Listening



Ascoltando
Ascoltando getto via il fardello
pieno di dubbi, di verità preconcette,
di condizionamenti che non sono la realtà.
Ascoltando libero la mente
da ogni atteggiamento separativo
ed ” io ” e ” mio” restano tacitati.
Ascoltando apro la mente/cuore
in completa accoglienza
per essere retta attenzione.
Ascoltando non reagisco ma raccolgo
come spettatore tutto quel che accade
e respiro equidistanza con dolcezza.
Ascoltando in empatia raccolgo, comprendo e mi svuoto,
per dare tutta la mia amorevole attenzione
e aperta la mano tutto è interconnesso.
Ascoltando non conosco sofferenza
mentre si libera energia che avvolge tutto
ed un fiore di loto sboccia in delicata fragranza.

02.10.2009 Poetyca

Listening
Listening to cast off the burden
full of doubt, truth bias,
of constraints that are not reality.
Listening to free the mind
every separative attitude
and “I” and “mine” are silenced.
Listening to open my mind / heart
in complete reception
attention to be straight.
Listening to react but not gather
everything that happens as a spectator
equidistance and breath gently.
Listening to gather sympathy, and I understand I empty,
to give all my loving attention
open hand everything is interconnected.
Listening not know suffering
while the free energy that surrounds all
and a lotus flower blooms in delicate fragrance.

02.10.2009 Poetyca

La verità in noi – The truth is in us – Robert Browning


36348_406177899645_742844645_4688829_2814541_n

La verità è in noi

La verità è in noi.
Non sboccia da alcuna cosa esterna.
C’è un profondo centro in noi tutti
Dove la verità alberga in assoluto;
e fuori, strato su strato, la densa carne la racchiude.
Questa percezione chiara e perfetta – che è la verità –
è trattenuta da un illusorio e perverso involucro carnale,
E CONOSCERE consiste più nell’aprire un varco
Attraverso il quale lo splendore prigioniero può evadere
Che non cercar di fare entrare una luce
Da un immaginario “fuori” di noi.
Robert Browning

The truth is in us
The truth is in us.
Not blooms on anything external.
There is a deep center in us all
Where truth dwells in the absolute;
and out, layer upon layer, the dense flesh holds.
This perception clear and perfect – that is the truth –
is retained by an illusory and perverse carnal envelope,
It consists of more than opening a gap KNOW
Through which the imprisoned splendor may escape
That is not to try to let in light
From an imaginary “outside” of us.
Robert Browning

Preghiera di Gandhi – Gandhi’s prayer


Preghiera di Gandhi

Dio mio,

aiutami a dire la verità

in faccia a chi è più forte di me,
e non a mentire
per ricevere l’applauso dei deboli.

Se mi dai il denaro, non togliermi la felicità
e se mi dai la forza, non togliermi la ragione.
Se mi dai il successo, non togliermi l’umiltà
e se mi dai l’umiltà non togliermi la dignità.

Aiutami a conoscere l’altra faccia della moneta
e non farmi accusare i miei avversari
facendomeli chiamare traditori
solo perchè non hanno gli stessi miei criteri.

Insegnami ad amare gli altri come amo me stesso,
e a giudicare me stesso come faccio con gli altri.

Non farmi ubriacare con il successo che mi darai,
ma nemmeno disperarmi quando avrò fallito,
ma fammi ricordare sempre che il fallimento
è la prova che precede il successo.

Insegnami che la tolleranza
è il grado più alto della forza
e che il desiderio di vendetta
è la prima manifestazione della debolezza.

Se mi togli il denaro, lasciami la speranza,
se mi togli il successo dammi la forza di volontà
per poter vincere il fallimento.

Se mi togli la salute, dammi la grazia della fede.
Se faccio del male a qualcuno dammi la forza per scusarmi,
e se mi fanno del male dammi la forza del perdono e della clemenza.

Dio mio, se io mi dimentico di te,
tu non dimenticarti di me!

Mahatma Gandhi

Gandhi’s prayer

My God,
help me tell the truth
in the face of those stronger than me,
and not to lie
to receive the applause of the weak.
If you give me the money, don’t take away my happiness
and if you give me the strength, don’t take my reason away.
If you give me success, don’t take away my humility
and if you give me humility, don’t take away my dignity.
Help me get to know the other side of the coin
and don’t let my adversaries accuse me
making me call them traitors
just because they don’t have the same criteria as me.
Teach me to love others as I love myself,
and to judge myself as I do with others.
Don’t get me drunk with the success you will give me,
but not despair when I fail,
but always let me remind you that failure
it is the proof that precedes success.
Teach me that tolerance
it is the highest degree of strength
and that the desire for revenge
it is the first manifestation of weakness.
If you take away my money, leave me hope,
if you take away my success, give me willpower
in order to overcome failure.
If you take away my health, give me the grace of faith.
If I hurt someone give me the strength to apologize,
and if they hurt me, give me the strength of forgiveness and mercy.
My God, if I forget about you,
don’t forget me!

Mahatma Gandhi

Luce – Truth


Luce

Cerco
qualche pietoso
alambicco
di verità
per attraversare
il tunnel buio
di questa illusione
di questo tempo
così confuso
ed infine trovare
quella Luce
da sempre attesa

25.02.2017 Poetyca

Truth

I try
some pitiful
still
of truth
to cross
the dark tunnel
of this illusion
of this time
so confused
and finally find
that Light
always waiting

25/02/2017 Poetyca

Le parole – Words


Le parole

Le parole
possono essere
carezze o spade
La verità è ricerca
per dissetare
chi attende giustizia

17.12.2016 Poetyca

Words

Words
can be
caresses or swords
Truth is search
to quench
for those that are awaiting justice

12/17/2016 Poetyca

Umiltà – Humility – Soeren Kierkegnard


37267_406176039645_742844645_4688802_7649185_n

Umiltà
“È meglio dare che prendere.
Ma a volte può esserci più
“È meglio dare che prendere.
Ma a volte può esserci più umiltà
nel ricevere che nel donare.
L’umiltà non va confusa con l’umiliazione,
che è l’atto con il quale qualcuno viene indotto a vergognarsi.
L’umiliazione non ha nessuna attinenza con la parola umiltà.
Umiltà è mettersi al servizio della Verità
ed avere il coraggio di testimoniarla,
anche quando non sembra conforme ai dettami della società.”
Soeren Kierkegnard

Humility
“It is better to give than to take.
But sometimes there may be more
“It is better to give than to take.
But sometimes it can be more humility
in receiving that in giving.
Humility should not be confused with the humiliation,
which is the act by which someone is induced to feel ashamed.
The humiliation of no concern with the word humility.
Humility is to serve the Truth
and have the courage to bear witness to it,
even when it does not seem to conform to the dictates of society. “
Soeren Kierkegnard

Tristezza – Sadness – Khalil Gibran


aforismi

Tristezza
“Quando siete tristi guardate di nuovo nel vostro cuore, e vedrete che in verità state piangendo per quello che vi ha reso felici.”
Khalil Gibran

Sadness
“When you are sorrowful look again in your heart, and you shall see that in truth you are weeping for that which has been your delight.”
Khalil Gibran

Senza parole – Without words


🌸Senza parole🌸

Dopo
tanti semi
gettati
intorno
è tempo
di tacere

Nel silenzio
si può
dare senso
al frullio d’ali
o alla brezza
tra le foglie

Se il terreno
è fertile
generosamente
con pazienza
e cura
donerà frutto

29.08.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Without words

After
many seeds
thrown
around
it’s time
to be silent

In the silence
you can
make sense
to the whisk of wings
or in the breeze
among the leaves

If the ground
it is fertile
generously
with patience
and care
it will bear fruit
29.08.2020 Poetyca

La verità è orfana – The truth is an orphan


La verità è orfana
La poca memoria della storia:
“La storia la scrivono i vincitori”, è una frase citata da Goering a Norimberga.
La storia è scritta, riscritta, sovrapposta, interpretata e la verità
è orfana di voce e Verità e solo chi conserva quella memoria che si tramanda
dalle persone semplici è in grado di capire, di conservare
e di dare forza alla Speranza.
20.12.2011 Poetyca
The truth is an orphan
The short memory of history:
“History is written by the winners,” is a phrase quoted by Goering at Nuremberg.
The story is written, rewritten, superimposed, interpreted, and the truth
voice and is bereft of truth and only those who maintain that memory which is passed
by ordinary people can understand, retain
and give strength to Hope.
20.12.2011 Poetyca

Il pensiero e la guarigione – Our thoughts and healing – Charles Haanel


Il pensiero e la guarigione
Tratto dal libro “The Secret”, Macro edizioni

“Tutto quello che siamo è il risultato di ciò che abbiamo pensato”

“Ogni tuo pensiero è qualcosa di reale, una forza”

Prentice Mulford (1834-1891)

Legge di attrazione

La legge di attrazione dice che i simili si attraggono, ma in realtà si sta parlando a livello di pensiero.

“Quando lo vedi nella tua mente, ce l’hai a portata di mano”
L’effetto placebo è un esempio di legge di attrazione: quando un paziente crede veramente che la pastiglia costituisca una cura, riceve quello che crede e viene curato!
La legge di attrazione è una legge di Natura; è impersonale e non fa distinzione tra cose buone e cattive: capta i nostri pensieri e ce li trasmette come esperienze di vita.
Quello che noi pensiamo poi lo viviamo!
Quando pensiamo a cose che vogliamo veramente concentriamo su di esse tutte le nostre intenzioni, e la legge di attrazione darà esattamente quello che abbiamo desiderato. Ma quando focalizziamo la nostra attenzione sulle cose che non vogliamo (“non voglio fare tardi”, “non voglio ammalarmi”, “non voglio morire”, ecc.) la legge di attrazione non presterà ascolto al fatto che non le vogliamo, ma procurerà le cose che stiamo pensando, e infatti poi si verificheranno puntualmente.
La legge di attrazione non tiene conto dei “no”, dei “non” o qualsiasi altra negazione.
Per esempio:
“Non voglio fare tardi” à “voglio fare tardi”
“Non voglio ammalarmi” à “voglio ammalarmi”
“Non voglio litigare” à “voglio litigare”
La legge di attrazione ci dà quello a cui stiamo pensando!
I pensieri

I pensieri diventano le cose che si concretizzano nella vita.

I pensieri in pratica si trasformano in cose reali!
Mentre si pensa, i pensieri vengono proiettati nell’Universo e attraggono magneticamente tutte le cose simili che si trovano sulla medesima frequenza.
Tutto quello che viene emesso fa ritorno alla sorgente, e la sorgente siamo noi!
Il processo creativo
1° passo: CHIEDI
Diamo un ordine all’Universo, facciamogli sapere che cosa vogliamo. L’Universo reagirà ai nostri pensieri, ma se non abbiamo le idee chiare la legge di attrazione non potrà portare quello che vogliamo!

2° passo: CREDI
Crediamo che ciò che vogliamo sia già nostro!

Dobbiamo credere di aver ricevuto quello che abbiamo chiesto. Dobbiamo sapere che ciò che vogliamo è nostro nel momento in cui lo chiediamo. Necessità una fede totale e assoluta.
Nel momento in cui chiediamo, e crediamo sapendo di avere già a livello invisibile quello che vogliamo, l’intero Universo si muove per portarlo anche a livello visibile, cioè reale.
Dobbiamo agire, parlare e pensare come se lo stessimo ricevendo ora, perché l’Universo è uno specchio e la legge di attrazione ci rimanda l’immagine dei nostri pensieri dominanti.
3° passo: RICEVI
Cominciamo a sentirci meravigliosamente bene all’idea di ricevere quello che abbiamo chiesto. Immaginiamo e viviamo come ci sentiremo quando arriverà, ma immaginiamolo adesso, in questo momento!

Quando abbiamo chiesto, crediamo di averlo ricevuto e tutto quello che resta da fare per averlo è sentirsi bene. Quando stiamo bene siamo sulla frequenza dell’accoglienza, siamo sulla frequenza che fa arrivare tutte le cose buone e riceveremo quello che abbiamo chiesto.
Quando sentiamo di averlo già e la sensazione è così reale che ti sembra di esserne già in possesso, credi di averlo ricevuto e lo riceverai!
Se crediamo a qualcosa solo a livello intellettuale, ma senza il supporto di un’emozione corrispondente, è inevitabile che abbiamo abbastanza forza per attrarre ciò che vogliamo nella vita.Dobbiamo sentirlo!
“Tutto quello che voi chiederete pregando,
credete di averlo già ottenuto e vi avverrà”
[ Matteo 11:24 ]

La gratitudine
La gratitudine è senz’altro il sistema migliore per far arrivare più cose nella nostra vita.

La pratica della gratitudine è una delle vie attraverso le quali arriva la ricchezza, qualsiasi essa sia.
Quando ringraziamo come se avessimo già ricevuto quello che volevamo, trasmettiamo un potente segnale all’Universo. Il segnale comunica che possediamo già quella cosa, dato che proviamo gratitudine per il fatto di averla.
Ogni mattina proviamo gratitudine per la giornata che ci aspetta, come se l’avessi già vissuta!
“Realizziamo qualunque cosa pensiamo e per la quale esprimiamo gratitudine”
Dottor John Demartini

Il processo di visualizzazione
Il motivo per cui la visualizzazione è così efficace dipende dal fatto che creiamo nella mente delle immagini in cui ci vediamo già in possesso di quello che vogliamo, dando origine a pensieri e sensazioni ed emozioni che proveremo se quella cosa fosse nostra.

La visualizzazione è un pensiero focalizzato con intensità sulle immagini, e per questo produce emozioni ugualmente intense. La visualizzazione invia questa intensa frequenza all’Universo che risponde restituendo le immagini come le abbiamo viste nella mente.
“Decidi cosa vuoi avere. Credi di poterlo avere. Credi di meritartelo e di averlo a portata di mano. Poi chiudi gli occhi per qualche minuto e visualizzati in possesso di quello che vuoi, prova le sensazioni che avresti se fosse già tuo. Esci dalla visualizzazione e concentrati sulla gratitudine che già provi, e goditi davvero il possesso di quella cosa. Poi riprendi le tue attività normali e affida tutto all’Universo, confidando nel fatto che saprà come farti avere ciò che vuoi”. Jack Canfield
Neville Goddard consiglia un metodo di riflettere sugli eventi della giornata prima di andare a letto. Se un avvenimento o un momento non andato secondo i tuoi desideri, ripetilo mentalmente in un modo che ti entusiasmi. Ricreando quegli episodi nella tua mente proprio come li vuoi, ripulisci la frequenza dall’energia di quella giornata ed emetti un nuovo segnale e una nuova frequenza per l’indomani: hai così creato nuove immagini per il tuo futuro.
“L’immaginazione è tutto. E’ l’anteprima delle attrazioni che la vita ci riserva”
Albert Einstein (1879-1955)

Il segreto della salute
Il nostro corpo è il prodotto dei nostri pensieri.

Pensare alla salute perfetta è qualcosa che chiunque di noi può fare a livello interiore, indipendentemente da quello che ci succede intorno e all’esterno.
La nostra fisiologia crea la malattia per darci un feedback, per farci sapere che abbiamo una prospettiva sbilanciata o che in quel momento non proviamo amore e gratitudine.
I segnali e i sintomi fisici in questa ottica non sono così terribili.
L’amore e la gratitudine dissolvono ogni negatività nella nostra vita.
Il riso attrae la gioia, elimina la negatività e produce cure miracolose.
“Non c’è posto per la malattia in un corpo sano dal punto di vista emozionale. Il tuo corpo elimina milioni di cellule al secondo e nello stesso tempo ne crea milioni di nuove”. Bob Proctor
La scienza ha dimostrato che il nostro corpo viene completamente sostituto nel giro di pochi anni, com’è possibile allora che quella particolare degenerazione o malattia vi rimanga per anni? Può essere trattenuta nel nostro corpo solo dal pensiero, dall’osservazione della malattia e dall’attenzione che le si presta.
Formulare pensieri di protezione
Formuliamo pensieri di protezione. Non c’è posto per la malattia in un corpo dotato di pensieri armoniosi. I pensieri imperfetti sono causa di tutte le disgrazie dell’umanità, compresa la malattia, la povertà e l’infelicità.

Formulo pensieri perfetti. Vedo solo perfezione. Io sono la perfezione
Se abbiamo una malattia e ci concentriamo su di essa parlandone agli altri, finiamo per produrre altre cellule malate. Immaginiamo di vivere in un corpo perfettamente sano.
Parlare in continuazione della malattia alla gente, significa pensarci sempre.
La causa della malattia sta nel pensiero per cui è bene ripetere spesso: “Sto magnificamente. Mi sento proprio bene”, e senti che è davvero così.
Quando le persone si concentrano completamente su ciò che non va e sui loro sintomi, non fanno altro che perpetuare quella situazione. La guarigione non avverrà finché non avranno spostato l’attenzione della malattia alla salute. Così funziona la legge di attrazione.
Non dobbiamo lottare per liberarci dalla malattia, già il semplice lasciar andare i pensieri negativi consentirà al nostra naturale stato di salute di emergere dentro di noi. E il nostro corpo provvederà alla guarigione.
La Mente universale Unica
La meccanica quantistica lo conferma, e anche la cosmologia quantistica: L’Universo nasce dal pensiero e tutta la materia da cui siamo circondati è semplicemente pensiero precipitato. In definitiva siamo la fonte dell’Universo (…)
Quindi il tipo di corpo in termini di salute e il tipo di ambiente che creiamo dipende da come usiamo questo potere, se in modo positivo o negativo.
Sii consapevole dei tuoi pensieri
Tutto il potere risiede nella consapevolezza di esserne dotato e consiste nel continuare a esserne cosciente
Come si fa a diventare più consapevoli? Un metodo è quello di fermarti e chiederti: “Che cosa sto pensando in questo momento? Quali sono le mie sensazioni adesso?” Nell’istante in cui te lo chiedi sei consapevole, perché hai portato la tua mente al momento presente.
Ogni volta che ci pensi, fà in modo di tornare alla consapevolezza del qui e ora. Fallo centinaia di volte al giorno perché, ricordatelo bene, tutto il potere è racchiuso nel tuo esserne consapevole.
“La verità assoluta è che ‘l’Io’ è perfetto e completo;
il vero ‘Io’ è spirituale e quindi non può mai essere meno che perfetto;
non può mai soffrire di mancanze, limitazioni o malattie”
Charles Haanel (1866-1949)

Our thoughts and healing
From the book “The Secret”, Macro Issues
“All we are is the result of what we thought”
Buddha (563 BC – 483 BC)
“Your every thought is something real, a force”
Prentice Mulford (1834-1891)

Law Of Attraction
The law of attraction says that like attract, but in reality you are talking about a level of thought.
“When you see it in your mind, you’ve got to hand”
The placebo effect is an example of the law of attraction: when a patient really believes that the tablet represents a cure, he receives what he believes and is cured!
The law of attraction is a law of Nature, is impersonal and does not distinguish between good and bad things: captures our thoughts and send them to us as life experiences.
What we think then we live in!
When we think of things that we really focus on them all our intentions, and the law of attraction will give exactly what we wanted. But when we focus on the things that we do not want (“I do not want to be late,” “I will not get sick,” “I do not want to die,” etc.). The law of attraction will give ear to the fact that we do not want, but will procure the things we’re thinking, and then it will occur on time.
The law of attraction does not take into account the “no”, the “no” or any other negative.
For example:
“I do not want to be late,” à “I want to be late”
“I will not get sick” à “I want to get sick”
“I do not want to fight” à “I want to fight ‘
The Law of Attraction gives us what we’re thinking!
Thoughts
Thoughts become things that are realized in life.
The thoughts in practice turn into real things!
As you think, thoughts are projected in the Universe and magnetically attract all like things that are on the same frequency.
Everything you hear comes back to the source, and the source is us!
The creative process
Step 1: ASK
We give an order to the universe, let us know what we want. The Universe will respond to our thoughts, but if we do not have a clear idea of the law of attraction will not bring what we want!
Step 2: BELIEVE
We believe that what we want is already ours!
We must believe that he had received what we asked. We need to know that what we want is when we ask. Need a total and absolute faith.
The moment we ask, and knowing that we have already invisible at what we want, the whole universe moves also lead to visible level, that is real.
We must act, speak and think as if we were getting now, because the universe is a mirror and the Law of Attraction brings us to the image of our dominant thoughts.
Step 3: Receive
We begin to feel wonderfully good idea to get what we asked. Imagine we live and how we feel when it comes, but picture it now, at this moment!
When we asked, we believe we have received it and all that remains to be done to get it is to feel good. When we’re well on the frequency of reception, the frequency that we do get all the good things and we get what we asked.
When we feel we already have and the feeling is so real that you seem to be already in possession, you think you have received it and receive it!
If you believe in something just intellectually, but without the support of the corresponding emotion, it is inevitable that we have enough power to attract what we want to hear in vita.Dobbiamo!
“Whatever you ask in prayer,
I think I already got and you will “
[Matthew 11:24]
Gratitude
Gratitude is certainly the best system for getting more things in our lives.
The practice of gratitude is one of the ways in which the wealth comes, whatever it is.
When we thank as if we have already received what we wanted, we send a powerful signal to the Universe. The signal that we have already announced that thing, because we feel gratitude for the fact that it has.
Every morning we feel gratitude for the day ahead, as though I had already lived!
“We make everything we think and for which we express gratitude”
Dr John Demartini
The visualization process
The reason visualization is so effective is because we create in the minds of the images we see ourselves already in possession of what we want, giving rise to thoughts and feelings and emotions that we will try if that thing was ours.
Visualization is an intensely focused thought on the images, and this produces equally intense emotions. The display sends this intense frequency that the Universe responds by returning the images as we have seen in the mind.
“Decide what you want to have. I think I can have. Do you think you deserve it and have it on hand. Then close your eyes for a few minutes and displayed in possession of what you want, try the feelings that you would if it were already yours. Exit the view and focused on gratitude that already feel, and really enjoy the possession of that thing. Then resume your normal activities and commends all the Universe, trusting that you will know how to get what they want. ” Jack Canfield
Neville Goddard recommends a method to reflect on the events of the day before going to bed. If an event or a moment not go according to your wishes, mentally repeat it in a way that excites you. Recreating those episodes in your own mind how you want, clean up the frequency energy of that day and emits a new signal and a new frequency for the next day: You have now created new images for your future.
“Imagination is everything. E ‘preview of the attractions that life holds for us “
Albert Einstein (1879-1955)
The secret of health
Our body is the product of our thoughts.
Thinking about the perfect health is something that anyone of us can do in the inner level, no matter what happens around us and beyond.
Our physiology creates disease to give us feedback to let us know that we have a biased perspective or that at that time we feel love and gratitude.
The signs and physical symptoms in this context are not so terrible.
The love and gratitude dissolve all negativity in our lives.
Laughter attracts joy, eliminates negativity and produce miraculous cures.
“There is no place for the disease in a healthy body from the emotional point of view.Your body eliminates millions of cells per second and at the same time it creates millions of new “. Bob Proctor
Science has proven that our body is completely replaced within a few years, then how is it possible that the particular disease or degeneration remain there for years? May be withheld only in our bodies by thought, by observation of the disease and the attention that it pays.
Formulate thoughts protection
Formulate thoughts of protection. There is no place for the disease in a body with harmonious thoughts. Imperfect thoughts are the cause of all misfortunes of mankind, including disease, poverty and misery.
“I express thoughts perfect. I only see perfection. I am the perfection “
If we have a disease and focus on it by talking to others, we end up producing more cells. Imagine living in a perfectly healthy body.
Speaking in continuation of the disease to people, it means thinking about forever.
The cause of the disease lies in thinking it is good to repeat often: “I’m beautifully. I feel really good, “and feel that it does.
When people focus entirely on what is wrong and their symptoms, they just perpetuate that situation. The healing will not happen until they have shifted the focus of the disease to health. So does the law of attraction.
We should not fight to free us from disease, already the mere letting go of negative thoughts will allow our natural state of health to emerge within us. And will our bodies to heal.
The One Universal Mind
Quantum mechanics confirms this, and also the quantum cosmology: The universe was born from thought and from which all matter around us is just precipitated thought.Ultimately we are the source of the universe (…)
Then the body type in terms of health and the type of environment we create depends on how we use this power, if a positive or negative.
Be aware of your thoughts
All power resides in the awareness of being gifted and is to continue to be aware of
How do you become more aware? One method is to stop and ask, “What am I thinking right now what are my feelings now?” The moment you are aware you ask, why did you bring your mind at present.
Every time we think, makes sure to return to the awareness of the here and now. Do it a hundred times a day because, remember well, all power is contained in your being aware of it.
“The absolute truth is that ‘I’ is perfect and complete;
the real ‘I’ is spiritual and therefore can never be less than perfect;
can never suffer from lack, limitation or disease “
Charles Haanel (1866-1949)

Realizzazione


Immagine di Giuseppe Bustone

Realizzazione

A volte cerchiamo la felicità e pensiamo che la raggiungeremo quando avremo questa o quella cosa, e la rimandiamo a poi. Ma, la felicità se è nel futuro è irraggiungibile. Penso che l’unica felicità possibile stia solo nel presente. Quindi: diventa felice adesso! Come fare? Compi il bene e impara a pregare davvero e ringrazia…

Giuseppe Bustone

I due tipi d’amore: l’amore “bisogno” e l’amore “dono”


I due tipi d’amore: l’amore “bisogno” e l’amore “dono”I due tipi d’amore: l’amore “bisogno” e l’amore “dono”

“..la prima cosa: ci sono due tipi di amore. L’”amore-bisogno” e l’”amore-dono”. La distinzione è significativa e deve essere compresa.
L’ ”amore-bisogno” o l’ ”amore-carenza” dipende dall’altro, è amore immaturo. Tu usi l’altro, lo usi come un mezzo: sfrutti, manipoli, domini. In questo modo l’altro è reso succube, viene praticamente distrutto; ma anche l’altro fa esattamente la stessa cosa: tenta di manipolarti, di dominarti, di possederti, di usarti.
Usare un altro essere umano non ha niente a che fare con l’amore: sembra amore ma è una moneta falsa. Eppure questo è ciò che accade al novantanove per cento della gente perché la prima lezione d’amore la impari nella tua infanzia…milioni di persone rimangono infantili per tutta la vita, non crescono mai. Invecchiano, ma nella loro mente non crescono mai; la loro psicologia rimane infantile, immatura. Hanno sempre bisogno di amore. Sono sempre affamate di amore, lo bramano come il cibo.
L’uomo matura nel momento in cui comincia ad amare piuttosto che ad avere bisogno. Comincia a traboccare a condividere, comincia a donare. La differenza è fondamentale.
Nel primo caso ciò che importa è avere di più; nel secondo, l’importante è come donare sempre di più e incondizionatamente. Questo significa crescita, è l’inizio della maturità.
Una persona matura dà. Solo una persona matura può dare, perché solo una persona matura può avere. In questo caso l’amore non è dipendente, e tu puoi amare che l’altro ci sia o no.In questo caso l’amore non è una relazione, è uno stato dell’essere.
Ebbene questo è il paradosso: coloro che si innamorano non hanno amore, ecco perché si innamorano. E poiché non hanno amore, non possono darne. E ancora una cosa: una persona immatura si innamora sempre di un’altra persona immatura, perché parlano la stessa lingua.
Una persona matura ama una persona matura. Una persona immatura ama una persona immatura. Puoi continuare a cambiare marito o moglie mille volte, troverai di nuovo lo stesso tipo di persona e la stessa miseria ripetuta in forme diverse; ma la stessa miseria ripetuta è praticamente la stessa cosa. Il problema di base nell’amore è che prima devi diventare maturo, allora troverai un partner maturo: le persone immature non ti attireranno affatto.
Le persone immature che cadono in amore distruggono a vicenda la propria libertà, creano un legame, una prigione. Le persone mature in amore si aiutano a essere libere, si aiutano l’un l’altra a distruggere ogni tipo di legame.E quando l’amore fluisce nella libertà c’è bellezza. Quando l’amore fluisce nella dipendenza c’è bruttezza.
Ricorda, la libertà è un valore più alto dell’amore. Quindi se l’amore distrugge la libertà, non ha alcun valore.
L’amore può essere lasciato cadere, la libertà deve essere salvata: è un valore più elevato. E senza libertà non potrai mai essere felice, non è possibile.
Libertà è il desiderio intrinseco di ogni uomo, di ogni donna: libertà totale, assoluta. Ecco perché si inizia ad odiare tutto ciò che è distruttivo nei confronti della libertà.
Non odi forse l’uomo che ami? Non odi la donna che ami? Tu odii fatalmente. E’ un male necessario, devi tollerarlo. Poiché non sei in grado di stare da solo devi riuscire a stare con qualcuno e devi adeguarti alle richieste dell’altro. Devi tollerare, devi sopportare….”
Tratto dal libro:
“Con te e senza di te” di Osho

Both types of love: love “need” and love “gift”
“.. The first thing: there are two kinds of love. L ‘” love-need “and'” love-gift. “The distinction is significant and must be understood.
L ‘”love-need” or’ “love-shortage” depends on the other, it is immature love. You use the other, use it as a means: exploit, manipulate, dominate. In this way, the other is made under the thumb, is practically destroyed, but the other does the same thing: trying to manipulate, to dominate, to possess, to use you.
Using another human being has nothing to do with love, but love seems a smash.Yet this is what happens to the ninety-nine percent of the first people to learn the lesson of love in your childhood … millions of people remain children for life, never grow up. Age but never grow up in their minds, their psychology is childish, immature. They always need love. I’m always hungry for love, I crave as food.
The mature man when he begins to love rather than need. Begins to overflow to share, start giving. The difference is crucial.
In the first case, what matters is having more in the second, the important thing is how to donate more and unconditionally. This means growth, it is the beginning of maturity.
A mature person gives. Only a mature person can make, because only a mature person can have. In this case, love is not dependent on, and you can love the other person is there or no.In this case is not a love relationship, is a state of being.
Well this is the paradox: those who fall in love do not love, that’s why they fall in love. And since they did not love, can not give. And one more thing: an immature person always falls in love with another immature person, because they speak the same language.
A mature person loves a person ages. An immature person like an immature person. You can keep changing their husband or wife a thousand times, you will find again the same kind of person and the same misery repeated in different forms, but repeated the same misery is pretty much the same thing. The basic problem is that first love must become mature, then you will find a partner mature: immature people do not attract at all.
People who fall in love immature destroy each other’s freedom, create a bond, a jail. Mature people in love will help us be free, they help each other to destroy any kind of legame.E when love flows in freedom there is beauty. When love flows into addiction is ugliness.
Remember, freedom is a higher love. So if you love destroys freedom, has no value.
Love can be dropped, freedom must be saved: it is a higher value. And without freedom you will never be happy, you can not.
Freedom is the inherent desire of every man, every woman: total freedom, absolute. That’s why you start to hate everything that is destructive to freedom.
Maybe not hate the man you love? Do not hate the woman you love? You hate fatally. It ‘a necessary evil, you have to tolerate it. Because you are not able to be alone must be able to be with someone and you have to adapt to the requirements of the other. You have to tolerate, you have to endure …. “
From the book:
“With you and without you” by Osho

Ponti – Bridges


🌸Ponti🌸

Nulla
deve restare
in sospeso,
va attraversato.

Si deve guardare
nel profondo,
come nel riavvolgere
il nastro della nostra vita.

Tutto va compreso,
rivissuto con coraggio
e lasciato andare
per poi andare avanti.

28.08.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Bridges

Nothing
must stay
outstanding,
must be crossed.

You have to watch
deep inside,
as in rewinding
the ribbon of our life.

Everything must be understood,
relived with courage
and let it go
and then move on.

08.28.2020 Poetyca

La visione della vita – The vision of life


🌸La visione della vita🌸

Se credi che tutto si risolverà,
vedrai opportunità.
Se credi di no,vedrai ostacoli.

Wayne W. Dyer
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸The vision of life

If you believe that everything will work out,
you will see opportunities.
If you believe not, you will see obstacles.

Wayne W. Dyer

★ღPoeti amici ღ★ –


Luce e buio

L’insieme dei colori
dà la luce;
il buio ne è l’essenza.

Eppure ci sono
giorni incolori
in cui la noia
crocifigge il tempo
sul quadrante delle ore.

E ci sono
brevi notti felici
che colorano l’anima.

Da:” Frammenti” – Orazio Gennuso

Light and dark

The set of colors
gives light;
darkness is its essence.

Yet there are
colorless day
where boredom
crucifies the time
on the dial of hours.

And there are
short happy nights
that color the soul.

From:” Frammenti” – Orazio Gennuso

Vuoto mentale: Indipendenza dal pensiero e indipendenza del pensiero


L’indipendenza concettuale è determinata primariamente da due fattori: grado di indipendenza dal pensiero e grado di indipendenza del pensiero.             Il primo riguarda la capacità di pensare consapevolmente, che nel suo aspetto più elevato implica la Coscienza Integrale, quindi l’alternanza Estinzione – Vuoto mentale – Pensiero consapevole.             Il secondo fattore, il grado di […]

Vuoto mentale: Indipendenza dal pensiero e indipendenza del pensiero

L’osservazione dei pensieri vera e propria esige il vuoto mentale, nel senso che si è consapevoli dei pensieri proprio dallo stato in cui essi si formano, che implica anche la consapevolezza dell’intervallo tra due pensieri.


L’osservazione di un pensiero avviene sempre con un ritardo rispetto alla formazione del pensiero stesso. Tale ritardo è determinato primariamente dal grado di consapevolezza in atto durante l’osservazione. L’osservazione dei pensieri vera e propria esige il vuoto mentale, nel senso che si è consapevoli dei pensieri proprio dallo stato in cui essi si formano, che […]

L’osservazione dei pensieri vera e propria esige il vuoto mentale, nel senso che si è consapevoli dei pensieri proprio dallo stato in cui essi si formano, che implica anche la consapevolezza dell’intervallo tra due pensieri.

Essere Creatori è ben diverso dall’essere creatura e soltanto trascendendoci come creatura possiamo scoprire cosa significa Essere Creatore.


L’arbitrio implica l’azione consapevole, più precisamente sufficientemente consapevole, perché l’inconsapevolezza totale non esiste. Le reazioni sono inconsapevoli, più precisamente mancanti della necessaria consapevolezza. Comprendere la differenza tra azione e reazione è molto importante, anche perché altrimenti si confonde la reazione con l’azione, destinandosi così all’essere mero reagente, negandosi così la realizzazione dell’esigenza fondamentale di divenire […]

Essere Creatori è ben diverso dall’essere creatura e soltanto trascendendoci come creatura possiamo scoprire cosa significa Essere Creatore.

The Who – Greatest Hits Ultimate Best Of – HQ



The Who è uno storico gruppo musicale rock britannico originario di Londra, considerato tra le maggiori band Rock ‘n Roll di tutti i tempi, con oltre 100 milioni di dischi venduti.[7] Le prime apparizioni dal vivo degli Who risalgono al 1964,[8] con quella che è considerata la storica formazione del gruppo: Pete Townshend (chitarrista e autore della maggior parte delle canzoni), Roger Daltrey (voce), John Entwistle (basso elettrico) e Keith Moon (batteria).

Dopo un breve periodo da portabandiera del movimento Mod inglese, gli Who raggiungono il successo nel 1965, con l’uscita dell’album My Generation, il cui omonimo brano si dimostra essere il primo inno generazionale,[9] nonché uno dei pezzi ancor oggi più conosciuti e rappresentativi della band,[10] oltre ad essere inserito nel 2004 dalla rivista Rolling Stone all’undicesimo posto tra le 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone.[11] Gli Who nel corso della loro carriera hanno piazzato 27 singoli nei primi 40 posti delle classifiche di vendita britanniche e statunitensi, oltre a raggiungere la top ten con 17 album (ottenendo nel contempo 18 dischi d’oro, 12 di platino, e 5 multi-platino solamente negli Stati Uniti).

Gli Who raggiungono il grande pubblico a partire dal 1965 con una serie di singoli di successo, grazie anche alle trasmissioni di alcune radio pirata di oltremanica come Radio Caroline, tra i quali vanno ricordati I Can’t Explain e Substitute. In A Quick One, pubblicato nel 1966, è possibile notare il progredire della ricerca musicale di Townshend verso la realizzazione di un’opera rock a carattere teatrale, che si concretizzerà poi in Tommy (1969) e nella più matura Quadrophenia (1973), nel cui film associato si fece notare un giovanissimo Sting.

Del 1979 è anche il documentario sulla storia del gruppo Uragano Who (The Kids Are Alright). Tra i protagonisti della Swinging London, furono molto influenzati dalla musica dei loro contemporanei Beatles e Rolling Stones, di cui continuarono il fenomeno della British invasion. Ebbero una notevole influenza su altre band a loro volta, lasciando un’onda lunga che va dai Led Zeppelin[12] ai Sex Pistols,[13] dagli U2[14] agli Oasis[1] passando per i Pearl Jam.[15]

È particolarmente discusso l’inserimento degli Who all’interno del genere proto-punk, ovvero a quella derivazione del garage rock che a metà anni settanta porterà Ramones, Sex Pistols, The Clash[1] ed altre band a creare il punk rock ed in particolare il punk rock delle origini. La distanza stilistica degli Who con altre band appartenenti al proto punk è evidente, tuttavia le innovazioni stilistiche apportate dagli Who al rock, soprattutto nell’uso della batteria fanno propendere alcune fonti[2] a ritenere che la band possa essere considerata come seminale rispetto al genere suddetto.

Dopo la scomparsa di Keith Moon, morto nel 1978, e di John Entwistle, nel 2002, Townshend e Daltrey continuano a proporre dal vivo i loro brani più classici, accompagnati da Pino Palladino al basso e Zak Starkey (figlio di Richard, meglio conosciuto come Ringo Starr) alla batteria. Nel 2006, gli Who hanno pubblicato il loro primo disco registrato in studio da It’s Hard del 1982, intitolato Endless Wire.

Il gruppo appare alla posizione 29 della lista dei 100 migliori artisti secondo Rolling Stone.[16] Tutti i membri della band fanno inoltre parte individualmente di una delle classifiche di Rolling Stone, di cui tre nella top ten del proprio strumento: Roger Daltrey alla posizione 61 della lista dei 100 migliori cantanti secondo Rolling Stone,[17] Pete Townshend alla 10ª della lista dei 100 migliori chitarristi,[18] Keith Moon alla 2ª tra i migliori batteristi di tutti i tempi scelti dai lettori della rivista[19] e John Entwistle è al primo posto nella classifica dei migliori bassisti di tutti i tempi scelti dai lettori.

http://it.wikipedia.org/wiki/The_Who

The Who are an English rock band that formed in 1964. Their classic line-up consisted of lead singer Roger Daltrey, guitarist Pete Townshend, bassist John Entwistle, and drummer Keith Moon. They are considered one of the most influential rock bands of the 20th century, selling over 100 million records worldwide and establishing their reputation equally on live shows and studio work.

The Who developed from an earlier group, the Detours, and established themselves as part of the pop art and mod movements, featuring auto-destructive art by destroying guitars and drums on stage. Their first single as the Who, “I Can’t Explain”, reached the UK top ten, followed by a string of singles including “My Generation”, “Substitute” and “Happy Jack”. In 1967, they performed at the Monterey Pop Festival and released the US top ten single “I Can See for Miles”, while touring extensively. The group’s fourth album, 1969’s rock opera Tommy, included the single “Pinball Wizard” and was a critical and commercial success. Live appearances at Woodstock and the Isle of Wight Festival, along with the live album Live at Leeds, cemented their reputation as a respected rock act. With their success came increased pressure on lead songwriter and visionary Townshend, and the follow-up to Tommy, Lifehouse, was abandoned. Songs from the project made up 1971’s Who’s Next, which included the hit “Won’t Get Fooled Again”. The group released the album Quadrophenia in 1973 as a celebration of their mod roots, and oversaw the film adaptation of Tommy in 1975. They continued to tour to large audiences before semi-retiring from live performances at the end of 1976. The release of Who Are You in 1978 was overshadowed by the death of Moon shortly after.

Kenney Jones replaced Moon and the group resumed activity, releasing a film adaptation of Quadrophenia and the retrospective documentary The Kids Are Alright. After Townshend became weary of touring, the group split in 1982. The Who occasionally re-formed for live appearances such as Live Aid in 1985, a 25th anniversary tour in 1989 and a tour of Quadrophenia in 1996. They resumed regular touring in 1999, with drummer Zak Starkey. After Entwistle’s death in 2002, plans for a new album were delayed. Townshend and Daltrey continued as the Who, releasing Endless Wire in 2006, and continued to play live regularly.

The Who’s major contributions to rock music include the development of the Marshall stack, large PA systems, use of the synthesizer, Entwistle and Moon’s lead playing styles, and the development of the rock opera. They are cited as an influence by several hard rock, punk rock and mod bands, and their songs still receive regular exposure.

http://en.wikipedia.org/wiki/The_Who

Una perla al giorno – Osho


mandala2

Possiedi tante cose, ma non possiedi te stesso. Hai tutto ciò che ti può rendere felice ma non sei felice, perchè la felicità non potrà mai essere frutto dei possessi. La felicità è un tuo affiorare interiore, è un risveglio delle tue energie, è un risveglio della tua anima.

Osho

Do you have many things, but you do not have yourself. You have everything that can make you happy but you’re not happy, because happiness can never be the result of the possessions. Happiness is your own inner emerge, it is an awakening of your energy, it is an awakening of your soul.

Osho