Archivio | 09/09/2020

La tazza rotta – The broken cup – Storia zen


La tazza rotta
Ikkyu, il maestro di Zen, era molto intelligente anche da bambino. Il suo insegnante aveva una preziosa tazza da tè, un oggetto antico e raro. Sfortunatamente Ikkyu ruppe questa tazza e ne fu molto imbarazzato. Sentendo i passi dell’insegnante, nascose i cocci della tazza dietro la schiena. Quando comparve il maestro, Ikkyu gli domandò: “Perché le gente deve morire?” “Questo è naturale” spiegò il vecchio. “Ogni cosa deve morire e deve vivere per il tempo che le è destinato.” Ikkyu, mostrando la tazza rotta, disse: “Per la tua tazza era venuto il tempo di morire”.
The broken cup
Ikkyu, the Zen master, was very clever even as a child. His teacher had a precious teacup, a rare and ancient object. Unfortunately Ikkyu broke this cup and was very embarrassed. Hearing the teacher’s steps, hid the pieces of the cup behind him. When the master appeared, Ikkyu asked: “Why do people have to die?” “This is natural,” explained the old man. “Everything has to die and should live for the time that it is intended.” Ikkyu, showing the broken cup, said: “For your cup it was time to die.”

Alla fine del viaggio – At the end of the trip


Alla fine del viaggio

Ed alla fine
del viaggio
tante cose
avrei da dire
su chi
ha dato coraggio
chi ci ha creduto
chi invece
ti abbandona
con un finto sorriso

07.04.2016 Poetyca

At the end of the trip

And in the end
of the trip
many things
I would have to say
about who
gave courage
those who believed
those who
abandon you
with a fake smile

04/07/2016 Poetyca

Rendi straordinaria la tua vita – Make your life extraordinary – Jiddu Krishnamurti


Rendi straordinaria la tua vita

Possiamo fare cose straordinarie solamente quando ci sia grande passione
e grande energia, e solamente questa passione può generare un tipo di vita
assolutamente diverso dentro noi stessi e nel mondo.

“La domanda impossibile” di Jiddu Krishnamurti

Se non si cambia profondamente, se non si mettono in discussione le proprie inclinazioni,
le abitudini – come meccanismi automatici dei quali non si è del tutto consapevoli,
con la conseguente scelta di un indirizzo di vita che ci renda migliori.
Se non si applica il discernimento e si radica la coerenza nelle nostre scelte,
allora la nostra vita potrebbe essere semplicemente ordinaria, è la vita che ci plasma
e, in questo caso, non siamo noi ad imprimere nella nostra vita
la straordinaria opportunità per farne un vero capolavoro.

11.05.2011 Poetyca

Make your life extraordinary

We can do extraordinary things only when there is a great passion
and great energy, and passion can only generate a kind of life
completely different within ourselves and the world.

“The impossible question” by Jiddu Krishnamurti

If you do not change profoundly, if you do not bring into question their own inclinations, habits – such as automatic mechanisms which are not fully aware, with the subsequent choice of an address oflife that makes us better.
If you do not apply discernment and funding consistency in our choices, then our lives would simply be ordinary, it is life that shapes us, and in this case, we give our lives to the extraordinary opportunity to make a masterpiece.

11.05.2011 Poetyca

Uomo sacro – Holy man – Cervo Zoppo Sioux


Uomo sacro

Un uomo Sacro ama il silenzio,
ci si avvolge come in una coperta: un silenzio che parla,
con una voce forte come il tuono,
che gli insegna tante cose.
Uno sciamano desidera essere in un luogo dove si senta solo il ronzio degli insetti.
Se ne sta seduto, con il viso rivolto a ovest, e chiede aiuto.
Parla con le piante, ed esse rispondono.
Ascolta con attenzione le voci degli animali.
Diventa uno di loro.
Da ogni creatura affluisce qualcosa dentro di lui.
Anche lui emana qualcosa: come e che cosa io non lo so, ma è così.
Io l’ho vissuto.
Uno sciamano deve appartenere alla terra.
deve leggere la natura come un uomo bianco sa leggere un libro.

Cervo Zoppo Sioux

Holy man

A man loves the sacred silence,
As we wrapped in a blanket, a silence that speaks,
with a loud voice like thunder,
who taught him many things.
A shaman want to be a place where you hear only the buzzing of insects.
If he sits, with his face to the west, and asks for help.
Talk to the plants, and they respond.
Listen carefully to the voices of animals.
Become one of them.
From every creature pouring something into him.
He also exudes something: how and what I do not know, but true.
I have lived.
A shaman must belong to the earth.
to read nature as a white man can read a book.

Lame Deer Sioux

Dilemma


Immagine di Giuseppe Bustone

Dilemma

Puoi seguire il cuore, magari soffrendo di più, in maniera disinteressata. Puoi piangere perché le cose non vanno mai come avresti voluto…
Oppure, puoi fregartene e condurre un’esistenza senza un minimo di sentimento e amore per il prossimo. Decidi. Ma ricorda: solo tu ne sarai responsabile. Solo tu ci perderai, se non riuscirai a connettere e comprendere che devi migliorare e cambiare… Se continuerai ad ingannarti da solo…

Giuseppe Bustone

Cambiamento – Change


Cambiamento

Non è urlando
rabbia e dolore
che si abbattono
le porte invisibili
delle nostre prigioni
Cambi
cercando
il cambiamento
nelle piccole cose

24.10.2016 Poetyca

Change

It is not screaming
anger and pain
that befall
the invisible doors
of our prisons
Cambi
looking
change
in small things

10/24/2016 Poetyca

Coraggio – Courage


🌸Coraggio🌸

Aforismi
del cuore
tappe di viaggio
senza direzione

Vento
e brezza
in punta di ciglia
oltre il timore

02.09.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Courage

Aphorisms
of the heart
travel stages
without direction

Wind
and breeze
at the tip of your lashes
beyond fear

02.09.2020 Poetyca

Eroi – Heroes


Eroi

Da tanto coraggio
nel fare le cose
del nostro quotidiano
nascono eroi:
Persone speciali
capaci di portare
tanti fardelli
con il sorriso

29.11.2016 Poetyca

Heroes

From such courage
in doing things
of our daily
born heroes:
Special people
capable of bringing
every ill
with a smile

11/29/2016 Poetyca

Attimi – Instants


Attimi

Le certezze sono sabbie mobili se ci si affida a riferimenti mutevoli. Il tempo è relativo: ci sono attimi di un’intensità profonda da stravolgerci e riempirci e lunghe pause che non ci danno nulla.
Io so che il tempo o la distanza sono illusioni nel nostro luogo magico perché dentro di noi vive l’infinito.
Non temere!
Ci sono cose che non potrai cambiare o controllare. Non abbiamo questo potere,ma di contro,noi possiamo accogliere tutte le sfide e trasformarle in opportunità.

27.09.2016 Poetyca

Instants

The certainties are quicksand if you rely on changing references. Time is relative: there are moments of deep intensity able to shake us and fill and long pauses that do not give us anything.
I know about time or the distance are illusions in our magical place because it lives within us the infinite.
Fear not!
There are things that you can not change or control. We do not have this power, but in contrast, we can accommodate all the challenges and turn them into opportunities.

09/27/2016 Poetyca

Evoluzione – Evolution – Emile Chartier


🌸Evoluzione🌸

Niente è più pericoloso
di un’idea
quando questa idea
è l’unica che si ha.

Emile Chartier
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Evolution

Nothing is more dangerous
than an idea
when this idea is
the only one you have.

Emile Chartier

Poesia – Poetry


🌸Poesia🌸

Dondolio
sommesso
mentre
bussano
rime
e pensieri

Quando
nel silenzio
d’improvviso
irrompono
mille nuove
sensazioni

La luce
allora
squarcia
il buio
in vibrante
carezza

02.09.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Poetry

Rocking
subdued
while
knock
rhymes
and thoughts

When
in the silence
suddenly
break in
a thousand new ones
sensations

The light
then
rips
the darkness
in vibrant
caress

02.09.2020 Poetyca

★ღPoeti amici ღ★ –


L’ isola

La prua fende le onde
scivolando leggera
sul mare della fantasia.
La seguo con lo sguardo.

Dall’occhio del ciclone
vedo anche l’isola.

A Nord – Est dell’anima.
A Sud – Ovest del cuore.

Da: ” Frammenti” – Orazio Gennuso

The island

The bow cuts through the waves
slipping slightly
sea ​​of fantasy.
I follow it with my eyes.

From the eye of cyclone
I also see the island.

To North – East of the soul.
To the south – west of the heart.

From: : ” Frammenti” – Orazio Gennuso