Archivio | 17/09/2020

Attese – Expectations


Attese
Raggi di luna
come perle in gocce
scivolano piano
su occhi in attesa
di un sogno nuovo
Primavera apre
tutte le porte
alla brezza ed ai colori
per sospingere voli
in pennelate lievi
Passi soffici
trasportano verso
ricami e boccioli
e nuovo profumo
l’aria spande
per adornare vita
25.02.2003 Poetyca
Expectations

Moonbeams
drops like pearls
glide plane
pending on eyes
a new dream
Spring opens
all ports
the breeze and the colors
Flights to push
in light brush
Soft Steps
carry it to
embroidery and buds
and new fragrance
air spreads
to adorn life
25.02.2003 Poetyca

Tutto ritorna – All returns


33

Tutto ritorna

I sogni ed i desideri
mescolanza di attimi
per fuggire ogni ricordo
Dentro la cornice del tempo
non c’è più attesa
solo un piccolo germoglio
Sfavilleranno i suoi colori
abbracceranno il cielo
le sue giovani foglie
Flussi e riflussi
in cerchi concentrici
tutto ritorna come Primavera

10.06.2015 Poetyca

All returns

Dreams and wishes
mixture of moments
to escape all memory
Within the frame of time
there is no more waiting
only a small bud
Sfavilleranno its colors
embrace the sky
its young leaves
Ebb and Flow
in concentric circles
everything is like Spring

10/06/2015 Poetyca

Mondo dentro agli occhi – World in the eyes


Mondo dentro agli occhi

Il mondo dentro agli occhi
è riflesso di quel che il cuore
oltre il silenzio sa proiettare

Tu cerchi un mondo libero
da voci e possesso
da rigore e da quell’attesa
dove s’inciampi all’errore

Il tuo mondo conosce colore
sorriso e vita
dove tutto è trepitazione
per le cose semplici
che sono dono
coerenza e franchezza
per un dialogo vero

Un mondo lieto
che sappia abbracciare
chi è stanco nel riflesso
di una lacrima
che scivola sul volto
ed accolga con dolcezza
sogno leggero
con il sapor d’amicizia

05.09.2006 Poetyca

World in the eyes

The world in the eyes
is a reflection of what the heart
projecting beyond the silence knows

You’re looking for a free world
and possession of items
by severity and that waiting
where the error s’inciampi

The world knows your color
smile and life
where everything is trepitazione
for the simple things
that are a gift
consistency and candor
for a true dialogue

A happy world
that is able to embrace
reflected in the weary
a tear
that slides over the face
and accept gently
Dream Light
with the taste of friendship

05.09.2006 Poetyca

Piccola rosa – Small rose


Piccola rosa

Sono petali
ricchi di colore
a danzare con gioia
sotto le carezze del sole

Una piccola rosa
In un solo momento
disegna nell’aria
una carezza d’amore

Nulla appassisce
ma tutto rimane
indelebile attesa
nell’anima di chi sa guardare

25.03.2011 Poetyca

Small rose

Petals are
rich in color
dancing with joy
in the caresses of sun

A small rose
In a single moment
draws in the air
a caress of love

Nothing wilts
but everything remains
indelible waiting
the soul of who knows how to look

25.03.2011 Poetyca

Ovattati ricordi – Quilted memories


Ovattati ricordi

Sospiri ovattati
nell’attesa di parole
che dimenticano
percorsi di un tempo

Illuse speranze
che indossano
l’ipocrita presenza
di chi si disse amico

E tutto scorre
nell’elegia del cuore
che ferito non risponde
alle lacrime ormai vane

Polvere pietosa
ricopre ricordi
perchè non si raccolga
l’eco silente d’un dolore

09/04/2006 Poetyca

Quilted memories


Muffled sighs
waiting for words
oblivious
paths of a time

Deluded hopes
wearing
hypocritical presence
of those who said friend

And everything flows
elegy of the heart
that hurt does not respond
to tears now empty

Powder compassionate
holds memories
Why not collect
silent echo of a pain

09/04/2006 Poetyca

Germogliare – Sprouting



Germogliare

Si allunga il passo
per poi ritornare
con il cuore più ricco
ed esperienze nuove
come il seme al buio
in attesa per germogliare

24.04.2017 Poetyca

Sprouting

It stretches the pace
Then return
With the richest heart
And new experiences
Like the seed in the dark
Waiting to sprout

24.04.2017 Poetyca

Viaggio – Travel


🌸Viaggio🌸

Come per le nuvole
il nostro è viaggio di scoperta
interminabili momenti
raccolta di gocce
e dono di vita

10.06.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Travel

As for the clouds
ours is a journey of discovery
endless moments
collection of drops
and gift of life

10.06.2020 Poetyca

Margherite – Daisies


Margherite
Restavano in attesa
con il cuore stretto
dai petali protetto
le margherite del campo
a difesa del freddo

Un raggio di sole
si era nascosto
tra fitte nubi
ed impallidiva
senza speranza

Il capolino pigro
si riparava ora
senza perdere
la voglia di sperare
contro ogni nuvola

Il tempo generoso
chiamò la brezza
che gonfiando il petto
volle crescere
e in un sussulto
divenne vento

Ormai scoperto
nel suo nascondiglio
il sole fece un sorriso
e riprese forza
scaldando l’aria intorno

Felici per le carezze
e i raggi d’amore
le margherite trepidanti
spalancarono le braccia
regalando sorrisi e colore

Siamo tutti margherite
che attendono sempre
dopo la chiusura
di varcare i confini
del buio e delle paure

25.03.2003 Poetyca

Daisies

Stayed pending
with heavy heart
petals protected
daisies of the field
in defense of the cold

A ray of sunshine
had hidden
in dense clouds
and pale
hopeless

The lazy peeps
is repaired hours
without losing
the desire for hope
against cloud

Generous time
called the breeze
that inflating your chest
wanted to grow
and a start
wind became

Now discovered
in his hiding
The sun smiled
and continued strength
warming the air around

Happy caresses
and the rays of love
daisies trepidation
widened arms
giving smiles and color

We are all daisies
still waiting
after closure
crossing borders
of darkness and fear

25.03.2003 Poetyca

Verità – Truth


Verità

Sento addosso
l’inquietudine
di questi tempi
confusi e bui
dove la verità
si siede sul bordo
della notte in attesa
di essere riconosciuta

21.03.2017 Poetyca

Truth

I feel on me
restlessness
nowadays
confused and dark
where the truth
sits on the edge
the night waiting
to be recognized

03/21/2017 Poetyca

Vivere – Live


🌸Vivere🌸

Essere presenza
in attimi interminabili
per seminare
vita e colori
dove tutto
si disperde

Ogni respiro
è scambio
offerta
della nostra essenza
di luce
vibrante

10.09.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Live

Be presence
in endless moments
to sow
life and colors
where everything
it disperses

Every breath
it is exchange
offer
of our essence
of vibrant
light

10.09.2020 Poetyca

Controllo – Control – Roy T.Bennet


🌸Controllo🌸

Smettila di dare potere ad altre persone
per controllare la tua felicità,
la tua mente e la tua vita.
Se non prendi il controllo di te stesso
e la tua stessa vita, qualcun altro
è destinato a provarci.

Roy T. Bennett, La luce nel cuore
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Control

Stop giving other people the power
to control your happiness,
your mind, and your life.
If you don’t take control of yourself
and your own life, someone else
is bound to try.

Roy T. Bennett, The Light in the Heart

Meditazione – Meditation


Meditazione

“L’uomo è un seme
con migliaia di fiori
che attendono di sprigionare
la loro fragranza.
La meditazione è il metodo
per portarli a fioritura.”

Osho

Meditation

“Man is a seed
with thousands of flowers
waiting to release
their fragrance.
Meditation is the method
to bring them to flowering. ”

Osho

Gentle Giant – Sight an Sound in Concert (Full)


I Gentle Giant sono un gruppo musicale rock progressivo britannico, tra i più rappresentativi del rock progressivo britannico degli anni settanta.
I Gentle Giant furono fondati dai tre fratelli Shulman (Derek, Phil e Ray) nel 1970, un anno dopo lo scioglimento del precedente gruppo degli Shulman, Simon Dupree and the Big Sound. Ai fratelli si unirono il chitarrista Gary Green e il tastierista e vibrafonista Kerry Minnear; diversi batteristi si alternarono nel corso degli anni. Phil fu l’unico degli Shulman ad abbandonare il gruppo, nel 1972.

I primi album del gruppo, ovvero l’omonimo album di debutto e i successivi Acquiring the Taste (1971), Three Friends (1972), Octopus (1972) e In a Glass House (1973), sono generalmente considerati le opere più significative del gruppo. Sono caratterizzate da uno stile fortemente eclettico e sperimentale, che unisce elementi jazz e hard rock ad atmosfere medievali e barocche (un giornalista inglese, per definire la loro musica, coniò l’espressione baroque and roll). Fra i tratti più chiaramente distintivi di questi primi lavori si devono però citare soprattutto il polistrumentismo e la sovrapposizione di linee armoniche in modo talvolta ricercatamente dissonante (sovrapposizione spesso basata sull’artificio musicale della fuga). Un esempio tipico (da Acquiring the Taste) è Edge of Twilight che nel breve volgere di 3’30” circa vede l’impiego di una ventina di strumenti e l’intreccio di almeno sei temi musicali diversi. All’interno di queste strutture spesso classicheggianti si inserisce una chitarra particolarmente hard, dal suono molto saturato, e parti vocali basate su strutture armoniche complesse, simili per profondità polifonica a quelle di altri gruppi progressive come gli Yes, ma caratterizzate spesso dalla ricerca di originali dissonanze (ben lontane – ad esempio – dalle rassicuranti armonie di Jon Anderson) e da un uso sapiente del contrappunto.

In questa prima fase della loro storia, i Gentle Giant non ebbero la fortuna di mietere lo stesso successo di altri grandi del progressive (vedi ancora Yes, Emerson, Lake & Palmer, King Crimson). Curiosamente, ebbero un grande successo in diverse nazioni europee ma non nella loro madrepatria; né riuscirono a superare l’Atlantico.
Questa situazione iniziò a mutare a partire dal 1974, anno in cui il gruppo iniziò a riscuotere successo crescente negli Stati Uniti. Proprio a questo fattore alcuni attribuiscono un evidente mutamento di rotta iniziato con The Power and the Glory (1974) e completato nei successivi Free Hand e Interview (1976), tutte opere suonate principalmente con strumentazioni rock tradizionali, caratterizzate da strutture melodiche e ritmiche decisamente meno avventurose, e in cui si può dire che gli elementi caratterizzanti i primi Gentle Giant siano quasi parodiati (persino letteralmente parodiati: in un brano di “intervista” al gruppo incluso su Interview, alla domanda “come definireste la vostra musica?”, gli Shulman e compagni rispondono ripetendo tutti la stessa frase, sfasati nel tempo secondo uno dei loro classici schemi a “canone”). Il doppio album dal vivo Playing The Fool – Live registrato nell’autunno 1976 testimonia, tuttavia, come i loro concerti avessero, anche allora, conservato intatto lo spirito “eclettico” dei primi tempi, con avvicendamenti continui agli strumenti più disparati (dagli archi al flauto dolce), scambi di ruolo (il cantante che imbraccia il basso, il bassista la chitarra, l’intero gruppo che suona soltanto percussioni, ecc.) e una sorprendente abilità nel riproporre molto fedelmente perfino i complessi contrappunti vocali (il cofanetto DVD+CD Giant on the Box pubblicato nel 2004 e contenente esibizioni live del 1974-1975, ne è ulteriore documento).

https://it.wikipedia.org/wiki/Gentle_Giant

Gentle Giant were a British progressive rock band active between 1970 and 1980. The band was known for the complexity and sophistication of its music and for the varied musical skills of its members. All of the band members, except Malcolm Mortimore, were multi-instrumentalists. Although not commercially successful, they did achieve a cult following.

The band’s onetime stated aim was to “expand the frontiers of contemporary popular music at the risk of becoming very unpopular”, although this stance was to alter significantly with time. While never achieving the commercial heights of progressive rock contemporaries such as Pink Floyd, Jethro Tull, Genesis, Yes or Emerson, Lake & Palmer, Gentle Giant was considered to be one of the most experimental bands in the genre (as well as one of the most experimental rock bands of the 1970s).

Gentle Giant’s music was considered complex even by progressive rock standards, drawing on a broad swath of music including folk, soul, jazz, and classical music. Unlike many of their progressive rock contemporaries, their “classical” influences ranged beyond the Romantic and incorporated medieval, baroque, and modernist chamber music elements. The band also had a taste for broad themes for their lyrics, drawing inspiration not only from personal experiences but from philosophy and the works of both François Rabelais and R. D. Laing.

https://en.wikipedia.org/wiki/Gentle_Giant

Una perla la giorno – Lao Tzu


mandala4
“Rispetta la vincita del tuo prossimo
come se fosse la tua,
e la sconfitta del tuo prossimo
come se fosse la tua”

Lao Tzu T’ai Shang Kan Ying P’ien 213-218.

“Respect the winning your next
as if it were your own,
and the defeat of your next
as if it were your own “

Lao Tzu T’ai Shang Kan Ying P’ien 213-218.