Archivio | ottobre 2020

Anche se…Although


Anche se…

Anche se ti dicono che sei idealista,
cercano di farti desistere, perchè il tuo sentire sarebbe diverso
dalla maggior parte delle persone, che non credono più;
che si sono disperse nell’illusione che tutto sia da gettare via…

Tu non ti arrendere!

Anche se dentro di te le lacrime sono l’unica fonte
che possa irrigare la speranza,
perchè è cocente constatare
che si attraversa ogni giorno il deserto e l’indifferenza…

Non smettere di credere!

Ascoltati, immergiti nel silenzio e lascia andare ogni cosa…
Riprendi la forza del sorriso, della consapevolezza che, in fondo,
ogni amarezza, ogni paura, ogni sofferenza si lega ad una precisa scelta,
anche quella di aspettarti qualcosa,
di credere che altri siano capaci di seguirti,
di abbracciare il tuo stesso desiderio
di un mondo perfetto e giusto.

Nella danza degli opposti sarebbe difficile che questo accada,
sii consapevole!

Semplicemente cerca la gioia,
l’equidistanza e la volontà di fare tutto il possibile,
affinché, nel tuo piccolo, tu sappia dare senso al tuo essere
qui ed ora,

sembra poco ma il vento accarezza ogni seme
e ne fa l’essenza perchè sia frutto da offrire
– nell’interessere –
a tutti coloro che sono nella sofferenza.

21.03.2008 Poetyca

Although …

Even if you say you are idealistic,
try to make you give up, because your feeling is different
by most people, who no longer believe;
that were released in the illusion that everything is to throw away …

You did not give up!

Even if inside you tears are the only source
that can irrigate hope
because it is hot note
that cross the desert each day and indifference …

Do not stop believing!

Play, enjoy the silence and let everything go …
Shoot the power of smile, knowing that, ultimately,
all bitterness, all fear, all suffering binds to a specific choice,
also to expect something
to believe that others are able to follow you,
to embrace your own desire
a perfect world and just.

In the dance of opposites would be difficult for this to happen,
Be aware!

Simply search for joy,
the equidistance and willingness to do everything possible
ensure that your child, you know make sense of your being
here and now,

seems little but the wind caresses each seed
and makes the essence because the fruit has to offer
– In the interest –
to all those who are suffering.

21.03.2008 Poetyca

Lavorare soddisfatti


Immagine di Giuseppe Bustone

Lavorare soddisfatti

Sono risoluto nel continuare questa bella avventura. Anche se ho un blocco che mi impedisce di intervenire nei discorsi legati alle varie lezioni. Anzi, sono sicuro che presto romperò il ghiaccio,mi butterò, lo so.E con perseveranza raggiungerò l’obiettivo prefissatomi. Ragazzi,si può cambiare sempre: ci si può trasformare! Non abbiate paura e armatevi del coraggio.

©Giuseppe Bustone

Parole e gesti – Words and gestures


🌸Parole e gesti🌸

I pensieri
seguono
spesso
una direzione

Fiamma
accesa
a scacciare
le tenebre

E poi
calore
sempre vivo
per non tremare

Ma soprattutto
serve coerenza
nei gesti
per essere seme

22.10.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Words and gestures

The thoughts
they follow
often
a direction

Flame
on
to drive away
darkness

And then
heat
always alive
not to tremble

But most of all
you need consistency
in gestures
to be seed

22.10.2020 Poetyca

Petali nel vento – Petals in the wind


🌸Petali nel vento🌸

Le chiome
degli alberi
qui danzano
con un suono
carezzevole e lieve

Riflessi
si accendono
con vivaci
sfumature
su petali e profumi

09.07.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Petals in the wind

The hair
some trees
here dance
with a sound
caressing and light

Reflexes
start
with lively
shades
on petals and perfumes

09.07.2020 Poetyca

Meditante – Meditator – Thich Nhat Hanh


🌸Meditante🌸

“Un meditante è
un artista e un guerriero.”

Thich Nhat Hanh
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Meditator

“A meditator is both
an artist and a warrior.”

Thich Nhat Hanh

Vita – Life


🌸Vita🌸

Asse d’equilibrio
da attraversare
con passo leggero

Tu non temere
le apparenze
e continua il viaggio

Pioggia e sole
sono avventura
di ogni stagione

21.10.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Life

Equilibrium axis
to cross
with a light step

Don’t be afraid
appearances
and continue the journey

Rain and sun
they are adventure
of each season

21.10.2020 Poetyca

Una perla al giorno – Friedrich Nietzsche


mandala1

Se si possiede
il nostro perché della vita,
si va d’accordo quasi
con ogni domanda sul come.

Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli

Whether you own
because our life,
We get along almost
with each question on how.

Friedrich Nietzsche, Twilight of the Idols

Nel rispetto di sè – In self-respect


Nel rispetto di sè
Siamo tutti contenitori di esperienze, aspettative mancate, intrecci di fiori e spine.A noi la forza di farci carico di quei segnali
che spesso intaccano la nostra anima, generando insicurezze.
Spesso interpretiamo gli eventi come se fossimo noi
la causa diretta: abbandoni, fughe, ferite e rabbia.
Ma è la vita ad essere dura, a non dare scelta e non tutti
hanno il coraggio di scavare e guardare in profondità,
di evitare gli impulsi per camminare con calma e compassione.
Ci si accanisce sugli altri, i più deboli,
per sentirci più forti,
quelli che non cedono, che sono ” normali”,
ma non sappiamo che queste maschere
ci rendono solo senza cuore.
Si proietta spesso come esterna la causa
di ogni nostro malessere,
ci viene insegnato a confrontarci con gli altri
e a vivere come uno svantaggio
se nella competizione non emergiamo
e la nostra frustrazione diventa scontento
per le conquiste degli altri, con i quali crediamo
di dover fare una gara.
Si dimentica il valore di Sè abbracciando il proprio Essere,
senza biasimo o ricerca di difetto, questo perchè
non si è avuto il sostegno emotivo
che ci incoraggiasse ad accogliere la nostra unicità.
Allora si crede che la pace sia uno stato di silenzio,
di calma dall’azione ma non è così!
La pace ha origine dal nostro interno,
dal vivere le cose con quell’apertura di cuore
che non ci rende separativi,
ma capaci di vivere ogni evento con armonia,
nel rispetto di sè e degli altri.
09.12.2011 Poetyca
In self-respect

We are all containers of experiences,
missed expectations, plots of flowers and thorns.
To us the strength to take care of those signals
that often affect our soul, creating insecurities.
We often interpret events as if we
the direct cause: neglect, escapes, injuries and anger.
But life has to be hard, not to give choice and not all
have the courage to dig deep and look,
avoid the impulse to walk calmly and compassion.
There rages on the other, the weaker
to feel stronger,
those who do not surrender, they are “normal”
but we know that these masks
only make us heartless.
projects are often the cause as external
of each of our malaise,
we are taught to deal with other
and to live as a disadvantage
If the competition does not emerge
and our frustration becomes unhappy
for the achievements of others with whom we
having to make a race.
They forget the value of embracing your Self Being,
without blame or find fault, this is because
has not had the emotional support
that encourages us to accept our uniqueness.
So you believe that peace is a state of silence,
of calm, but the action is not so!
Peace originates from our internal
from living things with openness of heart
that does not make us separative,
but able to live harmoniously with each event,
respecting yourself and others.
09.12.2011 Poetyca

Lucciole e sogni – Fireflies and dreams


Lucciole e sogni

Ho intrecciato
girandole di stelle
per illuminare la notte
attraversato tutti gli spazi
per offrire un poco di luce

Ho sollevato speranze
liberato colombe di pace
quando cannoni tuonavano
tra gente che si credeva distante
sporca di paura e lacrime

Ho soffiato respiri nuovi
tra le falde di una terra morente
nel tumulto distratto
di chi incapace di comprendere
guardava altrove

Ho riannodato le voci
che erano rimaste in silenzio
incrostate di amarezza
incapaci di mettere a freno
la brama di possesso

Ho sparso petali di rose
su ferite aperte
dell’ego dei molti
che confusi non conoscevano
la direzione del viaggio

Ho compreso adesso
con un solo respiro
che è tempo di scelte
per riprendere il mio tempo
appeso sul chiodo del dare

in punta di piedi
tra sagome indistinte
socchiudo gli occhi
e volto le spalle
a chi non ha saputo capire

Toni e note
di una musica senza spartito
nata dal nulla e dispersa nel vento
dove chi apre il cuore
sa riprendere fiato

Lascio solo un sorriso nuovo
come seme da coltivare
ed è con un inchino
che sollevo le braccia al cielo
perchè è tempo di andare

Lucciole e sogni
erano abbraccio di vita
che chiamava a gran voce
piccoli cuori semplici
che sapevano ascoltare

30.05.2011 Poetyca

Fireflies and dreams

I braided
pinwheels of stars
to light up to night
through all the spaces
to provide a little light

I raised hopes
freed doves of peace
when cannons thundered
distance between people who believed
stained with tears and fear

I blew breath new
between the layers of a dying earth
distracted in the turmoil
of those incapable of understanding
looking elsewhere

I retie the voices
who had remained silent
encrusted with bitterness
unable to put a brake
to lust for possess

I have spread rose petals
open wounds
the ego of many
confused that they did not know
the direction of travel

I understand now
with a single breath
it is time to decide
to take my time
hung on the nail of giving

on tiptoe
between indistinct shapes
close my eyes
and face shoulders back
anyone who has not been able to understand

Tones and Notes
of a free music sheet music not
born out of nothing and scattered in the wind
where those who open their hearts
knows how to breath

I leave just a new smile
as a seed to grow
and with a bow
I raise my arms to the sky
because it is time to go

Fireflies and dreams
were to embrace life
calling loudly
little hearts easy
who knew how to listen

30.05.2011 Poetyca

Orizzonti fioriti – Horizons flower


Orizzonti fioriti

La fioritura è un attimo
– forza prorompente
della natura –
e tutto cambia
resta mistero
quel cercare vita

Giaceva silente
ogni palpito
e intanto si preparava

Eroso dal vento
il brullo deserto
sembrava non dar nulla

Era l’attesa carica
di correnti nuove:
soave si spande speranza

 15.10.2002 Poetyca

Horizons flower

The bloom is a moment
– Bursting strength
nature –
and everything changes
remains a mystery
look what life

He lay silent
every heartbeat
and meanwhile he prepared

Eroded by wind
the barren desert
seemed not to give anything

The wait was charged
new currents:
sweet spreads hope

  15.10.2002 Poetyca

Adesso – Now


🌸Adesso🌸

Siamo qui
incisi
nell’attimo
evanescente

Oltre
le parole
dove tutto
è adesso

20.10.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Now

We are here
engraved
in evanescent
moment

Beyond
the words
where all
Is now

20.10.2020 Poetyca

Percorso – Path


🌸Percorso🌸

Tu osserva
vento
o brezza
carezza
o fiamma

Passo
dopo
passo
tutto
cambia

Non temere
e segui
la corrente
perché nulla
è mai per caso

15.06.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Path

You watch
wind
or breeze
caress
or flame

Step
after
step
all
change

Do not fear
and follow
the flow
cause nothing
it is never by a random

15.06.2020 Poetyca

Ego – Ego – Eckhart Tolle


🌸Ego🌸

“La non reazione all’ego negli altri
è uno dei modi più efficaci
non solo per andare oltre
l’ego in te stesso ma anche
per sciogliere il collettivo
ego umano. ”

Eckhart Tolle
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Ego

“Nonreaction to the ego in others
is one of the most effective ways
not only of going beyond
ego in yourself but also
of dissolving the collective
human ego.”

Eckhart Tolle

Fuga – Escape


🌸Fuga🌸

Scorre
il tempo
troppo
veloce
fino
all’ultimo
respiro

Lampo
di gioia
illumina
anche oggi
e regala senso
ad ogni passo
nel labirinto

20.10.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Escape

Scrolls
the time
too much
rapid
up
at the last
breath

Lightning
of joy
illuminates
Also today
and makes sense
at every step
in the labyrinth

20.10.2020 Poetyca

Una perla al giorno – Huang-Po


mandala f

Quando l’Illuminazione è compiuta,
un Bodhisattva è libero dalla schiavitù delle cose,
ma non cerca di essere liberato dalle cose.
Il Samsara non è odiato da lui né egli ama il Nirvana.
Quando raggiunge la perfetta illuminazione,
essa non è né schiavitù né liberazione.

Huang-Po

When the lighting is accomplished,
a Bodhisattva is free from the slavery of things,
but does not seek to be freed from things.
Samsara is not hated by him nor he loves Nirvana.
When it reaches the perfect lighting,
it is neither bondage nor liberation.

Huang – Po

Cercami – Look for me


💮Cercami💮

Cercami
dietro
ad un ventaglio
o in uno specchio
Cercami
nella rugiada
o nel vento
del mattino
Cercami
tra acque chiare
di un lago
nella sera
Cercami
oltre gli occhi
nel profondo
del silenzio
Cercami
perché io ci sono
nel palpito e nel respiro:
Sono la Vita!

08.02.2020 Poetyca
💮🌿💮#Poetycamente
💮Look for me

Look for me
behind
to a fan
or in a mirror
Look for me
in the dew
or in the wind
of the morning
Look for me
between clear waters
of a lake
in the evening
Look for me
beyond the eyes
deep inside
of silence
Look for me
because I am there
in heartbeat and breath:
I am the Life!

08.02.2020 Poetyca

Una ragione – One reason


🌸Una ragione🌸

Noi crediamo
che il filo conduttore
di tutte le cose
sia trovare
in ogni evento
una precisa ragione

Qualcosa
che a volte giustifichi
il non poter proseguire
o le correnti avverse
incontrate
sul nostro cammino

Ma non è
tutto tangibile
o immediato
ed è coraggio
anche l’attesa
di fronte ai dubbi

15.09.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸One reason

We believe
than the common thread
of all things
both find
in every event
a precise reason

Something
that you sometimes justify
not being able to continue
or adverse currents
encountered
on our path

But it is not
all tangible
or immediate
and it is courage
also the wait
in the face of doubts

15.09.2020 Poetyca

Un nome – A name


Un nome
Ancora non è sciolto
il laccio del tempo
memoria viva che disegna
del passato ogni contorno:
occhi, viso e a parole
mai stanche, mai dimenticate
e ricche di luce e nuove aurore.
Cosa è stato di quei sogni
della loro distanza
quando solo io scelto di andare?
Un libro antico apre una pagina
accarezzata dal vento
che soffia solo un nome: Nostalgia
e ritorna al mio risveglio la tua presenza
10.02.2011 Poetyca
A name
It is not yet dissolved
the tourniquet time
living memory which draws
outline each of the past:
eyes, face and in words
never tired, never forget
and plenty of light and new dawns.
What was in those dreams
their distance
Only when I choose to go?
An ancient book opens a page
caressed by the wind
blowing only one name: Nostalgia
I wake up and go back to your presence
10.02.2011 Poetyca

Tu sei mio fratello – You are my brother – K. Gibran


Tu sei mio fratello

Tu sei mio fratello e siamo entrambi figli di un unico spirito santo universale.
Tu sei simile a me poiché siamo entrambi prigionieri dei nostri corpi impastati con la medesima argilla.
E tu sei il mio compagno sulla strada della vita e mi aiuti a percepire il segreto della verità celata dalle nuvole.
Tu sei un uomo e io ti ho amato, fratello mio.
Di me ciò che desideri, sarai giudicato dal domani e le tue parole saranno sottoposte all’esame del giudice del mio tribunale.
Puoi togliermi ciò che vuoi, ma potrai rubare solo una parte di denaro che ti spetta di diritto, all’infuori di quello che io ho preso per avidità.
Tu hai diritto ad una parte, se ti accontenterai.
Puoi fare di me ciò che vorrai poiché non riuscirai a toccare la mia realtà.
Anche se versi il mio sangue e bruci il mio corpo, non potrai addolorare la mia anima e nemmeno farla morire.
Anche se incateni le mie mani e i miei piedi e mi porti nelle profondità delle carceri dove governa il buio assoluto, non sarai capace di imprigionare la mia idea perché essa è libera come il vento soffia nello sconfinato spazio.
Tu sei mio fratello e io ti amo.
Ti amo quando ti genufletti nella tua moschea, quando ti inginocchi nella tua sinagoga e quando preghi nella tua chiesa.
E coloro che capeggiano questa fede sono le dita di una mano divina che indica la perfezione dell’anima.
Ti amo perché amo la tua verità che spunta dalla mente totale.
Quella che io non vedo adesso perché sono accecato, però considero sacra perché è frutto dell’anima.
Quella verità che si incontrerà con la mia verità nel mondo futuro e si fonderà in essa come i sospiri dei fiori, in una verità unica, totale, eterna come l’amore e la bellezza.
Ti amo perché ti ho visto debole dinanzi ai duri potenti e povero e bisognoso dinanzi ai castelli e alle fortezze degli avidi ricchi.
Perciò ho versato lacrime per te e attraverso queste ti ho visto tra le braccia della giustizia che sorride per te e deride i tuoi oppressori.
Tu sei mio fratello e io ti amo.
Tu sei mio fratello e io ti amo.
Perché combatti contro di me?
Perché vieni nel mio paese tentando di sottomettermi per accontentare coloro che bramano la gloria e desiderano godere della tua fatica?
Perché abbandoni la tua consorte e i tuoi piccini per inseguire la morte in una terra lontana, obbedendo ai tuoi capi bramosi di conquistare la gloria con il tuo sangue e l’alto onore con gli affanni di tua madre?
È forse nobile l’uomo che uccide suo fratello?
Erigiamo allora una statua a Caino, e cantiamo le melodie di Hanan.

K. Gibran
Da: Quando l’amore chiama seguilo

You are my brother

You are my brother, and both of us are sons of a single, universal, and sacred spirit. You are my likeness, for we are prisoners of the same body, fashioned from the same clay. You are my companion on the byways of life, my helper in perceiving the essence of reality concealed behind the mists. You are a human being and I have loved you, my brother.
Say about me what you will, for tomorrow will pass judgment on you and your words will be clear testimony in its court and pertinent evidence before its justice.
Take from me what you will, for you only pilfer wealth, a portion of which belongs to you, and property that I monopolize because of my desires. You deserve some of it, should it please you.
Do with me what you will, for you are unable to touch my reality. Spill my blood and burn my body, but my soul will never feel the pain and you will never kill it. Fetter my hands and legs with chains and cast me into an unlit stockade, for you will never succeed in imprisoning my thoughts, which are free as a gale that lists in the sky without limit or boundary.
You are my brother, and I love you.
I love you when you bow in your mosque, kneel in your temple, pray in your church. For you and I are sons of one religion, and it is the spirit. The leaders of the branches of this religion are like fingers of the hand of divinity, which point to the perfection of the soul.
I love you for the sake of your reality, which emanates from the Universal Intellect; that reality which I cannot see now because of my blindness but which I consider holy because it is among the works of the soul; that reality that will encounter my own reality in the next world, where they will mingle like the aromas of flowers and become a single universal reality, eternal because love and beauty are never-ending.
I love you because I have seen you weak before the heartless and powerful, poor and needy before the lofty mansions of the grasping rich. For this reson I wept for your sake, and through my tears I saw you in the arms of justice, who smiles at you and heaps scorn on your persecutors.You are my brother, and I love you.

K. Gibran

Coraggio – Courage


🌸Coraggio🌸

Slanci
ed attese
ed ali legate
fino al tramonto

Non tutto
è sogno
e l’alba
è vita nuova

20.10.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Courage

Moments
and waited
and tied wings
until sunsetlife

Not all
it’s a dream
and dawn
it is new life

20.10.2020 Poetyca

Verso l’avvicendamento


Immagine di Giuseppe Bustone

Verso l’avvicendamento

Stupore nel guardare il tramonto delinearsi all’orizzonte
Tra tinte stese sulla tela celeste
Dal rosa al rosso con echi giallognoli
Gioisco all’idea di potere partecipare
E ci siamo tutti:Io,tu, il cielo ed i colori
Mi appoggio al lampione ancora spento e saluto un lontano aleggiare di tortore al vento.

© Giuseppe Bustone

Fugace incontro ( A te) – Fleeting encounter (To you)


37223_406178729645_742844645_4688834_5151528_n

Fugace incontro ( A te)

A te

che mi guardavi
con occhi nuovi
aggiungendo meraviglia
ad ogni respiro
A te
disilluso
solo il giorno dopo
quando prendevi
le distanze
A te
senza una parola
nel cancellare orme
per stracciare il ricordo
come se fosse una colpa
A te
nel sussurro del vento
nelle notti agitate
per aggrapparsi
ad una giustificazione
A te
nella prepotenza
di crederti sempre
al di sopra delle parti
anche quando pugnali il cuore
A te
non resta che l’amarezza
lo scrollare le spalle
perchè ho compreso il mondo
nella la sua impermanenza
A te
architetto del tuo destino
restano semi sparsi
che non germoglieranno mai
perchè la fuga dal confronto
è solo un fallimento nuovo
A te
non aprirò più le gabbie
della mente padrona
io non racconterò la mia storia
ed io oltrepasserò
tutte le tue ombre

24.02.2015 Poetyca

Fleeting encounter (To you)

To you

watching me
with new eyes
by adding wonder
at each breath
To you
disillusioned
only the day after
when you took
distances
To you
without a word
in deleting footsteps
to tear up memories
as if it were a sin
To you
in the whisper of the wind
in restless nights
to cling
a justification
To you
in bullying
to believe you always
above the parts
even when you daggers
To you
you just have the bitterness
the shrugging
because I understood the world
in its impermanence
To you
architect of your destiny
remain scattered seeds
that will not sprout ever
because the flight from comparison
it’s just a new bankruptcy
To you
I will not open more cages
of mind mistress
I do not tell my story
and I pass over
all your shadows

02/24/2015 Poetyca

La vera comprensione – The real understanding – J. Krishnamurti


ak2_1024

La vera comprensione

La vera comprensione è possibile
solo quando siamo pienamente consci del nostro pensiero,
non come un osservatore operativo su questo pensiero,
ma completamente e senza l’intervento di una scelta.

J. Krishnamurti

The real understanding
The real understanding is possible
only when we are fully aware of our thoughts, not as an observer
operating on this thought, but completely
and without the intervention of a choice.

J. Krishnamurti

Nemici – Enemies – Mahatma Gandhi


🌸Nemici🌸

La rabbia e l’intolleranza
sono i nemici
della corretta comprensione.

Mahatma Gandhi
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Enemies

Anger and intolerance
are the enemies
correct understanding.

Mahatma Gandhi

Oltre – Beyond


🌸Oltre🌸

Mente
creativa
ed imprevedibile
per vedere
oltre
quel che appare

Proiezioni
e tappe
passo
dopo passo
in un viaggio
senza tempo

18.10.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Beyond

Mind
creative
and unpredictable
to see
beyond
what appears

Projections
and stages
step
by step
on a timeless
journey

18.10.2020 Poetyca

Preghiera di Serenità – Serenity Prayer – Reinhold Niebuhr


 

Preghiera di serenità

Che Dio mi conceda la serenità
di accettare le cose che non posso cambiare,
il coraggio di cambiare quelle che posso cambiare,
e la saggezza di distinguere tra le due.

Vivere giorno per giorno,
godersi un momento per volta,
accettare le avversità come una via verso la pace,
prendere, come Lui fece,
questo mondo corrotto
per quello che è,non per quello che vorrei,
confidare che Lui sistemerà tutto
se mi abbandonerò alla Sua volontà.
Che io possa essere
ragionevolmente felice in questa vita
e sommamente felice accanto a Lui
nella prossima, per sempre.

Amen

Reinhold Niebuhr

Serenity Prayer

God grant me the serenity
to accept the things I cannot change;
courage to change the things I can;
and wisdom to know the difference.

(Although known most widely in its abbreviated form above,
the entire prayer reads as follows…)

Living one day at a time;
Enjoying one moment at a time;
Accepting hardships as the pathway to peace;
Taking, as He did, this sinful world
as it is, not as I would have it;
Trusting that He will make all things right
if I surrender to His Will;
That I may be reasonably happy in this life
and supremely happy with Him
Forever in the next.
Amen.

Reinhold Niebuhr

Preghiera agli Angeli consolatori – Prayer to the Angels comforters


Preghiera agli Angeli consolatori

È un’invocazione particolarissima da indirizzare mentalmente verso i luoghi di guerra o in cui si siano verificate stragi, torture, atti di terrorismo, massacri ad opera dell’uomo o delle forze della natura, gravi incidenti con molte vittime. Fu composta nel ghetto di Varsavia. Viene tuttora ricopiata su striscioline di carta che, arrotolate vengono deposte, dove possibile, fra le pietre e nelle fessure dei muri nei molti luoghi di sofferenza della terra. Possiamo tutti insieme inviarla a tutti i popoli che soffrono.

Come petali di rose in un deserto di sale,
amore, compassione, dolcezza, pensiero comprensivo,
scendano su questi luoghi.
Che i Cieli si aprano e Angeli misericordiosi
facciano scendere Miele e ambrosia per lenire le ferite:
attraverso il tempo e lo spazio.
Dai regni oscuri Dove follia e terrore sono scaturiti,
follia e terrore ritornino e che il nulla li inghiotta.
Che la luce avvolga nel suo raggio ogni vita stroncata,
e compensi ogni goccia di sangue e ogni lacrima.
Che la nuova vita sia facile e il Karma positivo.
Angeli consolatori portino a chi resta rassegnazione e conforto.


Prayer to the Angels comforters

It is an invocation to direct mentally peculiar to the places of war or have occurred massacres, torture, terrorism, massacres at the hands of man or the forces of nature, serious accidents with many victims. It was written in the Warsaw ghetto. It is still copied strips of paper that are rolled are placed, where possible, between the rocks and crevices of the walls in many places of suffering on earth. Together we can send it to all people who suffer.

Like petals of roses in a desert of salt,
love, compassion, kindness, including thoughts,
fall on these sites.
That the heavens open and angels of mercy
do get honey and ambrosia to soothe the wounds:
through time and space.
From dark realms where madness and terror are arising,
madness and fear that nothing will come back and swallow.
May the light wrap each life cut short in its radius,
and compensation of every drop of blood and every tear.
That new life is easy and positive Karma.
Consolatory angels bring comfort to those who remain, and resignation.

Una perla al giorno – Subhashitavali


mandala c

Come il sarto, con l’ago,
fa passare il filo nel tessuto
e cuce l’abito,
così il filo dell’esistenza
viene assicurato mediante
l’ago del desiderio.

Subhashitavali

As the tailor, with the needle,
It is the thread tissue
and sews the suit,
so the thread of existence
It is ensured by
the needle of desire.

Subhashitavali

Tu non sei la tua mente – You are not your mind – Carlos Castaneda


caleido5

Tu non sei la tua mente

“Non che lo farò, don Juan”, dissi, “ma quale sarebbe il criterio per sapere che sono morto? A meno che tu non voglia veramente la mia morte fisica”.
Don Juan: “No, non voglio la tua morte fisica. Voglio la morte della tua personalità. Sono due cose molto diverse. In essenza, la tua personalità ha ben poco da spartire con il tuo corpo. La tua personalità è la tua mente, e credimi, tu non sei la tua mente”.
Carlos Castaneda

You are not your mind
“Not that I do, don Juan,” I said, “but what would be the criterion for knowing that they are dead? Unless you really do not want my physical death.”
Don Juan: “No, I do not want your physical death. Want the death of your personality. They are two very different things. Essentially, your personality has little to do with your body. Your personality is your mind, and believe me, you are not your mind. “
Carlos Castaneda

La risposta del morto – The Dead Man’s Answer – Storia Zen


42. La risposta del morto

Quando Mamiya, che divenne in seguito un famoso predicatore, andò da un insegnante per farsi istruire, gli fu chiesto di spiegare il suono di una sola mano.

Mamiya meditò intensamente quale potesse essere il suono di una sola mano. «Non ti applichi abbastanza» gli disse l’insegnante. «Sei troppo attaccato al cibo, alla ricchezza, alle cose e ai loro suoni. Sarebbe meglio se tu morissi. Questo risolverebbe il problema».

Quando Mamiya si presentò all’insegnante la volta successiva, quello gli domandò di nuovo che cosa avesse da dire a proposito del suono di una sola mano.

Subito Mamiya si lasciò cadere giù come se fosse morto. «Sei proprio morto» osservò allora l’insegnante. «Ma che mi dici di quel suono?».

«Quello non l’ho ancora risolto» rispose Mamiya alzando lo sguardo.

«I morti non parlano» disse l’insegnante. «Vattene!».

101 Storie Zen

The Dead Man’s Answer

When Mamiya, who later became a well-known preacher, went to a teacher for personal guidance, he was asked to explain the sound of one hand.

Mamiya concentrated upon what the sound of one hand might be. “You are not working hard enough,” his teacher told him. “You are too attached to food, wealth, things, and that sound. It would be better if you died. That would solve the problem.”

The next time Mamiya appeared before his teacher he was again asked what he had to show regarding the sound of one hand. Mamiya at once fell over as if he were dead.

“You are dead all right,” observed the teacher. “But how about that sound?”

“I haven’t solved that yet,” replied Mamiya, looking up.

“Dead men do not speak,” said the teacher. “Get out!”

101 Zen stories