Archivio | 07/11/2020

Reclamate quello che avete dato via -Claim that you have given away – Quado


Quado: Reclamate quello che avete dato via

Oggi, desidero che voi prendiate gli eventi e le persone nella vostra vita, e consciamente li liberate dall’essere responsabili per la vostra felicità e il vostro benessere. È una forma di perdono, ma si concentra sul rilascio. Il vostro scopo qui è quello di rivendicare la vostra vita e quello che avete dato via.

Ogni giorno, voi date via il vostro potere. Ogni volta che permettete alla rabbia e alla frustrazione di entrare nel vostro cuore, voi state perdendo potere. Ogni volta che lasciate vivere l’amarezza e il dolore dentro di voi, voi state perdendo potere. La vostra rabbia e amarezza, la frustrazione, sono forme con le quali voi date il potere agli altri. Voi gli avete assegnato loro la responsabilità per la vostra vita e le vostre emozioni. Quando voi dite, “ è colpa sua se la mia vita è così e mi sento in questo modo ”, questa è una dichiarazione di debolezza e perdita di potere.

E anche quando può sembrare giusto in alcuni casi dare la colpa agli altri, quello che veramente vuol dire se loro sono i responsabili è che solo loro possono rimediare. Se il marito che vi ha lasciato è responsabile del vostro dolore, allora solo lui può rimediare, tornando con voi ed essendo fedele per sempre. Ma quando siete voi i responsabili della vostra vita, voi potete rimetterla a posto. Voi potete scegliere di lasciarlo andare dal vostro cuore e dalla mente, e andare avanti e vivere una vibrante e piena vita senza di lui. Voi potete scegliere di non vivere nella pena. Attraversare per un periodo il dolore, si, ma poi perdonare, rilasciare e andare avanti.

Fate la scelta di vivere una vita ricca e soddisfacente. E questo non può accadere finché siete tenuti giù da duri e pesanti macigni di non perdono nel vostro cuore.

Rilasciate tutto. Tenete la vostra vita nelle vostre mani. Prendete piena responsabilità di quello che accadrà ora nel vostro cuore e nella vostra mente. Voi potete scegliere di non preoccuparvi, di non odiare e di non avere paura. Voi potete scegliere di prendere ogni giorno come viene, rispondendo ad esso con amore, con gioia e da un profondo senso di pace. Voi potete scegliere di prendere in mano la vostra vita e le vostre reazioni. Quando accadono cose che vi fanno male, voi potete scegliere di prendervi un momento per andare al cuore del dolore, tirarlo fuori e consegnarlo alla luce, per essere trasformati in amore.

Ricordate che le cose che vi feriscono profondamente sono spesso alcune vecchie ferite e pene che ancora non sono risolte dentro di voi. Ricordatevi che dovete lasciare andare questi vecchi dolori attraverso il perdono, e questo significa liberarli, lasciare andare la presa che hanno su di voi, e andare avanti. E più lo fate, più tirate via il dolore, più addolcirete ciò che è duro e scioglierete il vostro cuore. Sarete più abili nell’affrontare le quotidiane situazioni intorno a voi.

Ricordatevi anche che la maggior parte di quello che vi sconvolge non vi riguarda veramente. Voi siete circondati da persone che hanno il cuore duro e freddo. Voi siete circondati da persone che non si sentono amate e apprezzate, e che cercano modi e situazioni per apparire e sentirsi importanti. Voi avete persone intorno con il cuore spezzato che cercano amore e riconoscimento, e di quello che possono ottenere dagli altri, briciole che raccolgono per poi considerarle proprie. Intorno a voi c’è tutto questo, e quando cercano di catturare qualcosa per loro stessi per uscire fuori dalla loro pena, dal dolore o dalla paura, ecco che qualche volta vi feriscono.

Ma voi potete imparare, lentamente e con il tempo dovuto, a riconoscere questo e a guarire voi stessi da ‘botte e ferite’ che potete prendervi quando vi imbattete in qualcuno che sta cercando di ottenere sicurezza, denaro, o l’amore e il riconoscimento per se stessi. Voi potete imparare a riprendervi da questo saccheggio e potete imparare a guarire voi stessi rilasciandolo e realizzando che siete integri e completi in voi stessi, indipendentemente da quello che gli altri fanno o da qualsiasi evento che può sopraggiungere.

E quando farete questo, diventerete veramente pieni di potere. Invece di darvi via ad ogni persona che passa, chiedendo loro un po’ d’amore e apprezzamento, chiedendo sicurezza sotto il loro possesso e dando loro la responsabilità per la vostra felicità, gioia e persino per il vostro proprio amore. Non gettatevi via, spendendo poi il resto della vostra vita cercando di ottenere di nuovo quello che avete dato via.

Le relazioni possono essere così dolorose quando fate questo, quando date via il vostro potere nell’atto “ dell’innamoramento “ e poi chiedete loro di passare ogni momento cosciente che hanno provandovi quanto vi amano. È stancante per loro e stancante per voi stessi. È uno scambio di energia che non funziona.

Permettete agli altri di stare nella vostra vita quando la rendono migliore. Mantenete il vostro centro di luce risplendente. Mantenete il vostro cuore caldo e aperto, dolce e arrendevole, pieno d’amore. E se qualcuno vi viene incontro lungo la loro via per afferrare quello che loro sentono di aver bisogno, solo perdonateli e continuate ad irradiare amore.

Voi avete in mano la vostra vita. Non controllate quello che vi sta intorno,ma ricordate che voi siete i responsabili di come reagite a quello che vi accade e di mantenere il cuore pieno d’amore e il vostro centro pieno di pace. Voi avete questo potere.

Ecco una preghiera per oggi

Il mio cuore è aperto e fluisce d’amore. Il mio cuore è tenero e arrendevole, caldo e accogliente. Il mio cuore è completamente guarito da ogni tradimento, amarezza e dolore. il mio cuore è aperto all’amore ed è pieno d’amore. Io sono amore completamente.

La mia mente è chiara e le mie emozioni sono calme. Io sono centrato in me stesso e risplendo di amore e pace. Io sono completo e potente. Io sono pieno del potere dell’essere. Io riconosco completamente la mia propria responsabilità per tutto quello che sono.

Da questo momento in avanti, Io sono potere. Io sono amore. Io sono pace costante. Io sono.

di Quado attraverso Carrie Hart – Traduzione: Mariù

Se volete potete distribuire liberamente questo testo, in maniera non commerciale e gratuitamente, conservandone l’integrità, comprese queste note, i nomi degli autori ed il link http://animeradianti.com

Quad: Claim that you have given away
Today, I want you to take the events and people in your life, and consciously liberated them from being responsible for your happiness and your well-being. It is a form of forgiveness, but focuses on the issue. Your goal here is to reclaim your life and what you have given away.

Every day, you give your power away. Every time you allow the anger and frustration into your heart, you’re losing power. Every time you leave the bitterness and pain living inside you, you are losing power. Your anger and bitterness, frustration, are forms with which you give power to others. You have assigned them the responsibility for your life and your emotions. When you say, “is his fault that my life is so and I feel this way”, this is a declaration of weakness and loss of power.

And even when it may seem right in some cases to blame the other, what we really mean if they are responsible is that only they can fix it. If the husband has left you in charge of your pain, then only he can fix that, and being back with you forever faithful.But when you are responsible for your life, you can fix it. You can choose to let go of your heart and mind, and go ahead and live a vibrant and full life without him. You can choose not to live in pain. Go through the pain for a period, yes, but then forgive, release and move on.

Make the choice to live a life rich and satisfying. And this can not happen until you are held down by heavy boulders and hard not to lose your heart.

Drop everything. Keep your life in your hands. Take full responsibility for what happens next in your heart and your mind. You can choose not to worry, not to hate and fear not. You can choose to take each day as it comes, responding to it with love, with joy and a deep sense of peace. You can choose to take over your life and your reactions. When things happen that are bad, you can choose to take a moment to go to the heart of pain, take it out and return the light to be turned into love.

Remember that things that are often deeply damaged some old hurts and pains that are not yet resolved within you. Remember that you must let go of these old pain through forgiveness, and that means free them, let go of the hold they have on you, and move on. And the more you do, the more you pull away the pain, gentler what is hard and loose your heart. You will be more skilled in dealing with everyday situations around you.

Also, remember that most of what you really upset about there. You are surrounded by people whose hearts are hard and cold. You are surrounded by people who do not feel loved and appreciated, and seek ways and situations to look and feel great.You have people around with broken hearts seeking love and recognition, and what they can get from others that collect crumbs and then consider their own. All around you there is all this, and when they try to capture something for themselves to fall out of their pain, grief or fear, here is that sometimes you hurt.

But you can learn, slowly and with due time, to recognize this and heal yourself from ‘blows and wounds’ that can pick you up when you come across someone who is trying to achieve security, money, or love and recognition for themselves. You can learn how to recover from this pillaging and you can learn to heal yourself releasing and realizing that you are whole and complete in yourself, no matter what others do or any event that may occur.

And when you do this, you will become really full of power. Rather than give away to each person who passes by asking them a little ‘love and appreciation, seeking security in their possession and giving them responsibility for your happiness, joy and even love for your own. Do not throw yourself away, then spending the rest of your life trying to get back what you gave away.

Relationships can be so painful when you do this, when you give your power away in the act “of being in love” and then ask them to spend every conscious moment that the love you have shown. It is tiring and exhausting for them for yourself. It is an exchange of energy that does not work.

Allow others to be in your life when you make it better. Keep your center of bright light. Keep your heart open and warm, sweet and submissive, full of love. And if someone comes to meet along their way to grasp what they feel they need, just forgive them and continue to radiate love.

You hold your life. Do not check what you see around you, but remember that you are responsible for how you react to what happens to you and keep your heart full of love and your heart full of peace. You have this power.

Here is a prayer for today

My heart is open and flowing with love. My heart is soft and yielding, warm and welcoming. My heart is completely healed from every betrayal, bitterness and pain.my heart is open love and full of love. I totally love.

My mind is clear and my emotions are calm. I am centered in myself and radiates love and peace. I am complete and powerful. I am full of the power of being. I fully acknowledge my own responsibility for everything you have.

From this point on, I am power. I am love. I have constant peace. I am.

Quado by Carrie Hart – Translation: Mariu


Sull’Amore – About love – Kahlil Gibran


Sull’Amore

da il Profeta di Kahlil Gibran

Allora Almitra disse: parlaci dell’Amore.
E lui sollevò la testa e scrutò il popolo e su di esso calò una grande quiete. E con voce ferma disse:
Quando l’ amore vi chiama, seguitelo
Anche se le sue vie sono dure e scoscese
e quando le sue ali vi avvolgeranno, affidatevi a lui.
Anche se la sua lama, nascosta tra le piume vi può ferire.
E quando vi parla, abbiate fede in lui,
Anche se la sua voce può distruggere i vostri sogni come il vento del nord devasta il giardino.
Poiché l’amore come vi incorona così vi crocefigge. E come vi fa fiorire così vi reciderà.
Come sale alla vostra sommità e accarezza i più teneri rami che fremono al sole,
Così scenderà alle vostre radici e le scuoterà fin dove si avvinghiano alla terra.
Come covoni di grano vi accoglie in sé.
Vi batte finché non sarete spogli.
Vi staccia per liberarvi dai gusci.
Vi macina per farvi neve.
Vi lavora come pasta fin quando non siate cedevoli.
E vi affida alla sua sacra fiamma perché siate il pane sacro della mensa di Dio.
Tutto questo compie in voi l’amore, affinché possiate conoscere i segreti del vostro cuore e in questa conoscenza farvi frammento del cuore della vita.
Ma se per paura cercherete nell’amore unicamente la pace e il piacere,
Allora meglio sarà per voi coprire la vostra nudità e uscire dall’aia dell’amore,
Nel mondo senza stagioni, dove riderete ma non tutto il vostro riso e piangerete, ma non tutte le vostre lacrime.
L’amore non da nulla fuorché sé stesso e non attinge che da se stesso.
L’amore non possiede né vorrebbe essere posseduto;
Poiché l’amore basta all’amore.
Quando amate non dovreste dire:” Ho Dio nel cuore “, ma piuttosto, ” Io sono nel cuore di Dio “.
E non crediate di guidare l’amore, perché se vi ritiene degni è lui che vi guida.
L’amore non vuole che compiersi.
Ma se amate e se è inevitabile che abbiate desideri, i vostri desideri hanno da essere questi:
Dissolversi e imitare lo scorrere del ruscello che canta la sua melodia nella notte.
Conoscere la pena di troppa tenerezza.
Essere trafitti dalla vostra stessa comprensione d’amore,
E sanguinare condiscendenti e gioiosi.
Destarsi all’alba con cuore alato e rendere grazie per un altro giorno d’amore;
Riposare nell’ora del meriggio e meditare sull’estasi d’amore;
Grati, rincasare la sera;
E addormentarsi con una preghiera in cuore per l’amato e un canto di lode sulle labbra.

About love from the Prophet by Kahlil Gibran

When love beckons to you, follow him,
Though his ways are hard and steep.
And when his wings enfold you yield to him,
Though the sword hidden among his pinions may wound you.
And when he speaks to you believe in him,
Though his voice may shatter your dreams
as the north wind lays waste the garden.

For even as love crowns you so shall he crucify you. Even as he is for your growth so is he for your pruning.
Even as he ascends to your height and caresses your tenderest branches that quiver in the sun,
So shall he descend to your roots and shake them in their clinging to the earth.

Like sheaves of corn he gathers you unto himself.
He threshes you to make you naked.
He sifts you to free you from your husks.
He grinds you to whiteness.
He kneads you until you are pliant;
And then he assigns you to his sacred fire, that you may become sacred bread for God’s sacred feast.

All these things shall love do unto you that you may know the secrets of your heart, and in that knowledge become a fragment of Life’s heart.
But if in your fear you would seek only love’s peace and love’s pleasure,
Then it is better for you that you cover your nakedness and pass out of love’s threshing-floor,
Into the seasonless world where you shall laugh, but not all of your laughter, and weep, but not all of your tears.
Love gives naught but itself and takes naught but from itself.
Love possesses not nor would it be possessed;
For love is sufficient unto love.

When you love you should not say, “God is in my heart,” but rather, “I am in the heart of God.”
And think not you can direct the course of love, for love, if it finds you worthy, directs your course.

Love has no other desire but to fulfill itself.
But if you love and must needs have desires, let these be your desires:
To melt and be like a running brook that sings its melody to the night.
To know the pain of too much tenderness.
To be wounded by your own understanding of love;
And to bleed willingly and joyfully.
To wake at dawn with a winged heart and give thanks for another day of loving;
To rest at the noon hour and meditate love’s ecstasy;
To return home at eventide with gratitude;
And then to sleep with a prayer for the beloved in your heart and a song of praise upon your lips.

Come pregare – How to pray …


Come pregare….

“Una volta Mosè si imbattè
in un uomo che stava
pregando, ma recitava una strana preghiera, così assurda che
Mosè si fermò.
Non solo la preghiera era
assurda, era addirittura
un insulto verso Dio.
L’uomo diceva:
“Lascia che mi avvicini a te,
o Signore, e ti prometto che pulirò
il tuo corpo quando è sporco.
Se hai i pidocchi, te li toglierò.
E sono un buon calzolaio,
ti farò delle scarpe perfette.
Nessuno si prende cura di
te, o Signore…
io mi prenderò cura di te!
Quando sarai
malato, ti servirò e ti porterò
le medicine.
E sono anche un bravo cuoco!”.
Mosè gridò: “Basta! Basta con queste assurdità! Cosa dici?
Che Dio ha i pidocchi? E che le sue vesti sono sporche e tu le pulirai?
E che gli farai da cuoco?
Chi ti ha insegnato
questa preghiera?”
L’uomo rispose:
“Non l’ho appresa da nessuno.
Io sono uomo povero e ignorante,
e so di non saper pregare.
L’ho inventata io… e queste sono le cose che conosco.
I pidocchi mi danno molto fastidio,
quindi penso che diano fastidio
anche a Dio. E a volte il cibo
che mangio non è molto buono,
e mi fa male lo
stomaco. Anche Dio, ogni tanto, deve aver il mal di stomaco!
Questa è semplicemente la mia esperienza,
ed è diventata la mia preghiera.
Ma se tu conosci la
preghiera giusta, per favore insegnamela.”
E Mosè gli insegnò
la preghiera giusta.
L’uomo si prostrò ai piedi di Mosè,
lo ringraziò, versando lacrime
di profonda riconoscenza.
Quando se ne andò,
Mosè era felicissimo,
pensava di aver compiuto una
buona azione.
Levò lo sguardo al cielo per vedere
che cosa ne pensasse Dio.
E vide che Dio era molto adirato!
Gli disse:
“Ti ho mandato nel mondo perchè tu avvicinassi la gente a
me, ma ora hai allontanato una delle persone che mi
ama di più. Ora questa “preghiera giusta” che tu gli hai
insegnato non sarà affatto
una preghiera, perchè la
preghiera non ha nulla a che vedere con la legge, essa è amore.
L’amore è una legge in sè,
non ha bisogno
di nessun’altra legge.”

E con l’amore accade la grazia!
Con l’amore accade la verità.
Ricorda,
se riesci a comprendere la verità,
la verità libera.
E non esiste altra liberazione.
Osho – da: “Come fallow me”

How to pray ….

“Once
Moses came upon
a man who was
praying, but prayer recited a strange, so absurd that
Moses stood.
Not only was the prayer
absurd, it was even
an insult to God
The man said:
“Let me closer to you,
O Lord, and I promise I will clean
When your body is dirty.
If you have lice, you will remove them.
It is a good shoemaker,
I’ll make the perfect shoes.
No one takes care of
You, O Lord …
I will take care of you!
When you
sick, I will serve you and I will take
the medicines.
It is also a good cook. “
Moses cried out: “Enough! Enough of this nonsense! What do you say?
That God has lice? And his clothes are dirty and you will pulirai?
And what do the chef?
Who taught you
this prayer? “
The man replied:
“I’ve learned by anyone.
I am poor and ignorant man,
and I know I do not know how to pray.
I invented … and those are the things that I know.
Lice give me much trouble,
so I think we get in the way
God also at times the food
I eat is not very good,
and it hurts him
the stomach. Even God, every time, must have a stomach ache!
This is just my experience,
and has become my prayer.
But if you know the
Prayer right, please Teach. “
And Moses taught
prayer right.
The man fell at the feet of Moses,
thanked him, shedding tears
of deep gratitude.
When he left,
Moses was very happy,
thought he had made a
good deed.
He looked up to heaven to see
what do you think God
And he saw that God was very angry!
Said:
“I sent into the world because you bring people to
me, but now you have removed one of the people I
he loves best. Now this “just pray” that thou hast
not be taught at all
a prayer, because the
Prayer has nothing to do with the law, it is love.
Love is a law in itself,
does not need
of any other law. “

And with the grace of love happens!
With the love of the truth happens.
Remember,
if you can understand the truth,
the truth free.
And there is no other liberation.

Osho – From: “How to fallow me”

Saggezza dei nativi americani – Wisdom of the Native Americans


Saggezza dei nativi americani
Un uomo Sacro ama il silenzio, ci si avvolge come in una coperta: un silenzio che parla, con una voce forte come il tuono, che gli insegna tante cose. Uno sciamano desidera essere in un luogo dove si senta solo il ronzio degli insetti. Se ne sta seduto, con il viso rivolto a ovest, e chiede aiuto. Parla con le piante, ed esse rispondono. Ascolta con attenzione le voci degli animali. Diventa uno di loro. Da ogni creatura affluisce qualcosa dentro di lui. Anche lui emana qualcosa: come e che cosa io non lo so, ma è così. Io l’ho vissuto. Uno sciamano deve appartenere alla terra: deve leggere la natura come un uomo bianco sa leggere un libro.
Cervo Zoppo Sioux

Servire gli altri, essere di qualche utilità alla famiglia, alla comunità, alla nazione o al mondo, è uno degli scopi principali per i quali gli esseri umani sono stati creati. Non ti riempire di affari personali dimenticando i tuoi compiti più importanti. La vera felicità è solo per chi dedica la propria vita al servizio degli altri.
Codice Etico dei Nativi Americani

Ci sono quattro strade che possono portarti dove vuoi andare.
La prima ti conduce dove ti manda il tuo primo pensiero.
Non è la strada giusta. Rifletti un poco.
Affronti allora la seconda.
Rifletti nuovamente ma non scegli ancora.
Finalmente, alla quarta riflessione tu sarai sulla strada giusta.
Così non rischierai più nulla.
Qualche volta, lascia passare una giornata prima di risolvere il tuo problema.
Diablo

Gli anziani meritano il massimo rispetto, perché ci hanno tramandato le tradizioni, la cultura e la Lingua. Essi ancora oggi, con la loro saggezza, ci aiutano a rendere migliore la nostra vita.
Sinta Glesha

Lungo il cammino delle vostra vita fate in modo di non privare gli altri della felicità. Evitate di dare dispiaceri ai vostri simili ma, al contrario, vedete di procurare loro gioia ogni volta che potete! Sioux
Quando al mattino ti svegli, ringrazia il tuo Dio per la luce dell’aurora, per la vita che ti ha dato e per la forza che ritrovi nel tuo corpo. Ringrazia il tuo Dio anche per il cibo che ti dà e per la gioia della vita. Se non trovi un motivo per elevare una preghiera di ringraziamento, allora vuol dire che sei in errore.
Tecumseh Shawnee

Non perseguitare mai un tuo simile, a causa
della sua religione. Rispetta invece ciò in cui gli
altri credono, se vuoi che loro, in cambio, rispettino te.

Tecumseh
Pace non è solo il contrario di guerra, non è solo lo spazio temporale tra due guerre….
Pace è di più. E’ la legge della vita. E’ quando noi agiamo in modo giusto e quando
tra ogni singolo essere regna la giustizia.

Detto irochese
Solo quando l’ultimo fiume sarà prosciugato,
solo quando l’ultimo albero sarà tagliato,
solo quando l’ultimo animale sarà ucciso,
solo allora capirai (uomo bianco) che il denaro non si mangia.

indiani Creek
Questo noi sappiamo: la terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra. Tutte le cose sono collegate, come il sangue che unisce una famiglia. Non è stato l’uomo a tessere la tela della vita, egli ne è soltanto un filo. Qualunque cosa egli faccia alla tela, lo fa a se stesso.
capo Seattle

L’uomo bianco è stato qui solo per poco e conosce poco degli animali. Egli scrive tutto in un libro per non dimenticare: ma i nostri antenati si unirono agli animali, appresero tutti i loro modi di vita e passarono questa sapienza da una generazione all’altra.
Indiano Ojibwa del Minnesota

Sono andato alla fine della terra, sono andato alla fine delle acque, sono andato alla fine del cielo, sono andato alla fine delle montagne, non ho trovato nessuno che non fosse mio amico.
Canto per il Dio della Piccola Guerra, Navajo

Wisdom of the Native Americans

Wisdom of the Native AmericansA man loves Sacred silence envelops you like a blanket, a silence that speaks with a loud voice like thunder, who taught him many things. A shaman want to be a place where you hear only the hum of insects. If he sits, with his face to the west, and asks for help. Talk to the plants, and they respond. Listen carefully to the voices of animals. Become one of them. From every creature pours something inside him. He also exudes something: how and what I do not know, but true. I’ve lived. A shaman must belong to the earth to read nature as a white man can read a book.
Lame Deer
Sioux

Serve others, be of some use to family, community, nation or world, is one of the main purposes for which humans were created. Do not fill your personal affairs forgetting the most important tasks. True happiness is only for those who dedicate their lives to serving others.
Native American Code of Ethics

There are four roads that can take you where you want to go.
The first takes you where you send your first thought.
It is not the right way. Think a little.
Then tackles the second.
Think again but do not choose yet.
Finally, the fourth reflection you’ll be on track.
So not risking anything.
Sometimes, without spending a day prior to resolving your problem.
Diablo

The elderly deserve the greatest respect, because we have handed down the traditions, culture and language. They still, with their wisdom, help us to improve our lives.
Sinta Glesha

Along the path of your life so do not deprive others of happiness. Avoid giving your similar troubles but on the contrary, see procure their joy whenever you can! Sioux
When you wake in the morning, thank your God for the light of dawn, for the life that gave you and find the strength in your body. Thank your God for the food you give and the joy of life. If you can not find a reason to raise a prayer of thanks, it means that you are mistaken.
Tecumseh Shawnee
Do not harass your never a similar, because
of his religion. Instead what respects in which
others believe, if you want them, in return, respect you.

Tecumseh
Peace is not merely the opposite of war is not only the temporal space between two wars ….
Peace is more. It ‘the law of life. And ‘when we act fairly and when
between every single justice reigns.

Said Iroquois
Only when the last river is drained,
Only when the last tree is cut,
Only when the last animal is killed,
only then you will understand (white man) that money can not eat.

Indian Creek
This we know: the earth does not belong to man, is the man who belongs to the earth. All things are connected like the blood which unites one family. There was no man to weave the web of life, he is merely a strand. Whatever he does to the web, he does to himself.
Chief Seattle

The white man was here only briefly and knows little about animals. He writes everything in a book not to forget, but our ancestors joined the animals, learned all their ways of life and passed this knowledge from one generation to another.
Indian Ojibwa of Minnesota

I went to the end of the earth are gone at the end of the water, I went to the end of the sky, are gone at the end of the mountains, I have not found anyone that was not my friend.
Singing for God’s Little War, Navajo

Ode alla vita – Ode to life


🌸Ode alla vita🌸

Vecchi
cassetti
divelti
portano
fuori
memorie
e profumi

Passi
ed ali
in traiettorie
giá vissute
mentre adesso
straripano
solo emozioni

31.10.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Ode to life

Old
drawers
uprooted
lead
outside
memories
and perfumes

Steps
and wings
in trajectories
already lived
while now
overflow
only emotions

31.10.2020 Poetyca

Orme – Footsteps


🌸Orme🌸

Non è mai
importante
in cosa credi
da dove arrivi
o quali strade
hai attraversato
per giungere
alla meta

È importante
la tua esperienza
e la comprensione
della sofferenza
nel percorso
di tutti gli altri
perché nulla separa
ma tutto insegna

31.10.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Footsteps

It’s never
important
what do you believe in
where are you coming from
or which roads
you crossed
to arrive
at the finish line

It’s important
your experience
and understanding
of suffering
in the path
of all the others
because nothing separates
but everything teaches

31.10.2020 Poetyca

Il perdono guarisce – Forgiveness heals


Perché, se voi perdonate agli uomini le loro offese,
il vostro Padre celeste perdonerà anche a voi;
ma se voi non perdonate agli uomini le loro offese,
neppure il Padre vostro perdonerà le vostre.
Matteo 6:14-15

Il perdono guarisce

Uno dei maggiori ostacoli alla vera vita cristiana è la mancanza di perdono. Il perdono rende capaci di amare e di crescere, riconcilia con gli altri, cura lo spirito e il corpo.
Il perdono è sorgente di guarigione, guarisce infatti le ferite provocate dal risentimento, rinnova le persone, i matrimoni, le famiglie, le comunità, la vita sociale.
Il perdono è la chiave dei nostri rapporti con Dio, col prossimo e con noi stessi.
Il perdono è una necessità: non possiamo fare a meno di perdonare. Se non perdono non posso essere perdonato!
Il perdono è una decisione: non è un sentimento, ma un atto della nostra volontà. Decido di perdonare anche se non me la sento. È la scelta di amare gli altri così come sono.
Il perdono è uno stile di vita: è lo stile di vita del cristiano che accetta di perdonare sempre, chiunque e per ogni cosa.
Il perdono è un processo, cioè una continua crescita verso la libertà interiore. Non dimentichiamo che alcune esperienze sono così dolorose da richiedere molto tempo trascorso nel perdono.
Chi dobbiamo perdonare?
Come il comandamento ci dice di amare Dio, il prossimo e noi stessi, allo stesso modo dobbiamo esercitare il chiedere e il dare perdono in queste tre direzioni.
A) “Dio”
A volte si prova risentimento verso Dio per le malattie, la morte, le avversità e le disgrazie. Occorre umiliarsi e chiedere perdono a Dio per tutte queste cose che, accusando Dio, causano risentimento e ostacolano la nostra guarigione.
Sembra un caso raro, ma sono molte le persone che ritengono – consciamente o no – che Dio sia colpevole delle loro disgrazie.
B) Perdonare il prossimo
La Bibbia parla ampiamente di questo argomento. L’odio non è solo il maggior ostacolo per ricevere la guarigione, ma molte volte è addirittura causa di infermità. (Luca 6:37)
C) Perdonare se stessi
È impossibile perdonare gli altri, se prima non perdoniamo noi stessi.
Perdonare se stessi significa accettarsi in tutti gli aspetti spirituali, psicologici, fisici e sociali. Significa credere che Gesù perdona ogni aspetto, ogni errore, quando veniamo a Lui chiedendo perdono con umiltà. Gesù ha dato la Sua vita per noi, perciò il senso di colpa non ha più ragione di esistere.
Nella preghiera che segue vengono toccate molte zone significative della nostra vita passata e presente. Spesso questa preghiera può far affiorare altri ricordi della nostra vita che hanno bisogno di perdono.
Preghiera di perdono
Signore Gesù, donami il Tuo Santo Spirito, che è spirito di amore e di perdono, perché mi sostenga e mi guidi in questa preghiera di perdono e mi dia la forza di perdonare tutti, come Tu hai perdonato.
Signore Gesù Cristo, oggi Ti chiedo di poter perdonare tutte le persone della mia vita.
So che Tu me ne darai la capacità e la forza.
Ti ringrazio perché mi ami e desideri la mia felicità.
Signore, io Ti chiedo perdono per tutte le volte che ho pensato che eri Tu la causa delle mie disgrazie (morte, malattia, divisioni familiari…) e la gente diceva che era la “volontà di Dio”. Io Ti chiedo perdono anche per tutte le difficoltà e i problemi economici, perché pensavo che Tu me li inviavi, ai miei familiari e ai miei parenti, per il mio male. Signore, è possibile che abbia conservato questi risentimenti verso di Te, però adesso io Ti chiedo perdono.
Signore, grazie alla Tua misericordia, io posso ricevere da Te il perdono per i miei sbagli, le mie cadute e le loro conseguenze. Grazie per il perdono per tutte le volte che mi sono chiuso verso di Te e verso gli altri. Grazie per il perdono per tutte le scelte sbagliate che ho fatto, per tutte le mie tristezze e angosce quando Ti ho messo da parte; grazie per il perdono per aver calunniato, giudicato, offeso, per non aver amato gli altri.
Grazio perché Tu mi accetti come sono: la mia persona, la mia situazione personale e familiare, il mio corpo e la mia sessualità, i miei complessi di colpa e di inferiorità, i miei egoismi. Ho bisogno del tuo perdono, Signore, e voglio affidarmi al Tuo amore misericordioso e all’azione trasformatrice del Tuo Spirito.
Io perdono mia madre…
La perdono per tutte le volte che non mi ha dato amore, affetto, comprensione, dialogo; per tutte le volte in cui ha avuto dei risentimenti verso di me, per tutte le volte in cui si è arrabbiata con me e mi ha punito.
La perdono per tutte le volte in cui ha preferito a me i miei fratelli e sorelle.
La perdono per tutte le volte che mi ha offeso con parole o atteggiamenti e mi ha chiamato il peggiore dei figli, o quando mi ha rinfacciato quanto le sono costato e quanto ha sofferto per me.
Pietro disse: «Signore, se il mio fratello pecca contro di me, quante volte gli dovrò perdonare? Fino a sette volte?»
Gesù rispose: «Io non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.»
Matteo 18:21-22
La perdono per quando mi ha detto che io non ero desiderato, che sono nato per errore, o che non ero ciò che lei si aspettava.
La perdono per le sue infedeltà coniugali.
La perdono di cuore di tutto, Signore, e Ti prego di darle la Tua benedizione.
Io perdono mio padre…
Lo perdono per tutte le volte che non mi ha dato amore, affetto, attenzione e stima. Lo perdono per tutte le volte che non ha avuto tempo per me, per tutte le volte in cui ha preferito gli amici, il bar, il gioco a me. Lo perdono per la sua abitudine di bere, le sue discussioni e i suoi litigi con la mamma e i miei fratelli.
Lo perdono per tutte le volte che si è arrabbiato con me e mi ha percosso.
Lo perdono per tutte le volte che ha preferito stare fuori casa e per le altre donne che ha avuto.
Lo voglio perdonare perché, con il suo modo di fare, mi ha dato un’idea sbagliata di Dio Padre.
Lo perdono di tutto cuore, Signore, e Ti prego di dargli la Tua benedizione.
Signore, voglio perdonare i miei fratelli e le mie sorelle. Perdono quelli che mi hanno trascurato e allontanato, quelli che hanno mentito sul mio conto, che mi hanno odiato. Li perdono per aver voluto accaparrarsi l’amore dei genitori, li perdono per tutte le volte che mi hanno picchiato e reso la vita difficile. Li perdono per le ingiustizie nella divisione dell’eredità e per tutti i rancori e i risentimenti che ne sono seguiti. Signore, li perdono di cuore e Ti prego di aiutarli con il Tuo amore.
Signore, io perdono di cuore mio marito / mia moglie…
Per ogni mancanza d’amore, d’attenzione, d’affetto, di considerazione, di rispetto, d’appoggio, di comunicazione. Perdono i suoi sbagli, le sue cadute, le sue debolezze, i suoi tradimenti, le sue azioni, il suo disprezzo per me e le sue parole che mi hanno offeso, umiliato e ferito.
Perdono l’incomprensione, la disarmonia e la strumentalizzazione sessuale.
Lo / La perdono di cuore, Signore, e Ti prego di riempirlo/la del Tuo amore.
Io perdono di cuore i miei figli
Li perdono per la loro mancanza di amore, di rispetto, di obbedienza, di aiuto, di interesse e di riconoscenza. Li perdono per i malintesi, le discussioni, le liti, le bestemmie, l’immoralità. Perdono le loro scelte sbagliate, i loro vizi, i loro errori e le amicizie negative. Li perdono per aver abbandonato Te e la chiesa. Perdono il loro egoismo e la loro chiusura.
Li perdono di tutto cuore, Signore, e Ti prego di riempirli del Tuo amore.
Signore, io perdono mio suocero e mia suocera, mio genero e mia nuora, i cognati e le cognate e gli altri parenti acquisiti.
Li perdono per la loro invadenza, le loro critiche, le loro calunnie. Li perdono per quanto hanno detto, pensato, fatto che mi ha danneggiato e causato sofferenza. Li perdono per quando non mi hanno dato aiuto. Li perdono di cuore, Signore.
Signore, voglio perdonare i miei parenti, i nonni, che hanno interferito nella mia famiglia, che sono stati possessivi nei confronti dei miei genitori e sono stati causa di litigi e divisione. Li perdono di cuore, Signore.
E voglio perdonare i miei insegnanti e professori
Li perdono per non esser stati dei veri educatori, perché non mi hanno capito e sostenuto, perché non mi hanno valorizzato, perché mi hanno punito, insultato, trattato ingiustamente. Li perdono per quando mi hanno deriso e offeso. Signore, li perdono di cuore di tutto.
Voglio perdonare di cuore i preti, le suore, i pastori e la chiesa, per tutte le mancanze di aiuto, le loro chiusure, per l’incoerenza e gli scandali che mi hanno allontanato dalla fede. Li perdono di cuore, Signore, e Ti prego di benedirli.
Signore, perdono i dottori, gli infermieri, gli impiegati che mi hanno offeso in diversi modi. Per tutto ciò che di male mi hanno fatto, io li perdono di cuore, Signore.
Perdono tutte le persone che hanno autorità e ne hanno abusato nei miei confronti. Per tutto ciò che di male mi hanno fatto. Voglio perdonare la polizia, i carabinieri, i miei giudici, gli avvocati, le guardie carcerarie, che mi hanno accusato – con accuse vere o false –, deriso, disprezzato, odiato, spersonalizzato. Mi ha fatto così male e ho sofferto così tanto! Voglio perdonarli di cuore, Signore Gesù. Ti prego di benedirli, di dar loro la Tua pace, di liberarli dalle loro colpe. Grazie Signore!
Signore, voglio perdonare il mio datore di lavoro, il mio superiore, perché non mi paga come dovrebbe, perché non apprezza il mio lavoro, per la sua mancanza di comprensione, per il suo carattere insopportabile, per la mancanza di rispetto, per non aver valorizzato le mie capacità. Lo perdono di cuore, Signore.
Voglio perdonare i miei colleghi di lavoro, quelli che mi disprezzano e mi rendono la vita difficile, quelli che mi sovraccaricano di impegni, che mi criticano e mi prendono in giro, che non vogliono collaborare e che si danno da fare per prendere il mio posto. Li perdono di cuore, Signore.
Perdono i miei amici, quelli che mi hanno abbandonato, che mi hanno deluso, che non mi aiutano. Perdono coloro ai quali ho prestato denaro che non mi hanno più restituito, perdono quelli che mi hanno criticato. Li perdono di cuore, Signore.
Perdono i miei vicini di casa, Signore
Li perdono per la mancanza di rispetto nei miei confronti, per la loro arroganza, per il chiasso e per tutto quello che fanno contro di me. Li perdono, Signore.
Signore Gesù, Ti prego in modo particolare per ottenere la grazia di perdonare la persona che mi ha offeso di più. Te la presento, Signore: Tu sai che da solo non riesco a perdonarla. Ma con il Tuo aiuto, Signore, ora la voglio perdonare di cuore e Ti prego di benedirla.
Dopo aver chiesto al Signore la grazia di perdonare, chiediamoGli ora la forza di chiedere perdono a Lui e ai fratelli per il male che noi abbiamo fatto. In questo modo il perdono, dato e richiesto, può guarire e liberare.
Signore, con il Tuo aiuto ora voglio chiedere perdono a ognuna di queste persone che ho ricordato, perché nemmeno io le ho sapute sempre amare, capire, perdonare, affermare, aiutare. Chiedo loro perdono di cuore per averle giudicate, criticate, calunniate, per aver rivelato i loro difetti, i loro errori, le loro confidenze. Chiedo perdono per tutte le volte che, in vari modi, io le ho offese, specialmente mia madre, mio padre, mio marito/mia moglie. Ti prego, Signore, di dare Tu ad ognuno tutto l’amore che io non ho saputo dare.
Ora voglio chiedere perdono a Te, Signore
Ti chiedo perdono per non averTi amato con tutta la mente, con tutto il cuore, con tutte le mie forze e per non aver amato sempre il mio prossimo come me stesso.
Ti chiedo perdono, Signore, per il mio egoismo, per la mia mancanza di riconoscenza, per non aver fatto buon uso dei doni che Tu mi hai dato, per il mio attaccamento ai beni materiali, per il mio allontanamento da Te.
Signore, mi affido al tuo amore.
Ringraziamento
Grazie Signore, perché Tu vuoi la mia felicità.
Grazie perché mi stai liberando e rinnovando con il Tuo amore.
Grazie per la potenza di guarigione che sta passando nella mia vita.
Continua a donarmi il Tuo Santo Spirito
perché mi illumini e riempia con il Suo amore per tutta la mia vita.
Amen.
Autore Tratto e adattato da uno scritto della Comunità Shalom – Rinnovamento nello Spirito – Riva del Garda TN
For if ye forgive men their trespasses,
your heavenly Father will also forgive you;
but if ye forgive not men their trespasses,
neither will your Father forgive your trespasses.
Matthew 6:14-15
Forgiveness heals
One of the biggest obstacles to true Christian life is the lack of forgiveness. Forgiveness makes it possible to love and to grow at peace with others, by the spirit and body.
Forgiveness is a source of healing, it heals the wounds caused by resentment, renews people, marriages, families, communities, social life.
Forgiveness is the key to our relationship with God, with others and with ourselves.
Forgiveness is a necessity: we can not help but forgive. If you do not lose I can not be forgiven!
Forgiveness is a decision not a feeling but an act of our will. I decide to forgive even if you do not feel like it. It is the choice to love others as they are.
Forgiveness is a way of life: it is the lifestyle of a Christian who agrees to forgive always, everyone and everything.
Forgiveness is a process, ie a continuous growth towards inner freedom. Do not forget that some experiences are so painful to take a long time spent in forgiveness.
Who do we forgive?
As the commandment tells us to love God, neighbor, and ourselves, so we have to exercise and to ask forgiveness in these three directions.
A) “God”
Sometimes you feel resentment towards God for the illness, death, hardship and misfortune. It should be humble and ask for forgiveness from God for all these things, blaming God, causing resentment and hinder our healing.
It seems a rare case, but many people believe – consciously or not – that God is guilty of their misfortunes.
B) To forgive the next
The Bible speaks extensively about this. The hatred is not only the greatest obstacle to receiving the healing, but many times it is even due to illness. (Luke 6:37)
C) To forgive yourself
It is impossible to forgive others if we do not forgive ourselves first.
Forgiving oneself is to accept in all aspects of spiritual, psychological, physical and social. It means believing that Jesus forgives every aspect, every mistake, when we come to Him asking for forgiveness with humility. Jesus gave His life for us, so the guilt no longer any reason to exist.
In the prayer that follows will touch many significant areas of our lives, past and present. Often this prayer can bring up other memories of our lives that need forgiveness.
Prayer for forgiveness
Lord Jesus, grant me thy Holy Spirit, which is the spirit of love and forgiveness, because I support and guide me in this prayer for forgiveness and give me the strength to forgive all, as you have forgiven.
Lord Jesus Christ, today I ask you to forgive all the people in my life.
I know that You will give me the ability and strength.
Thank you for loving me and want my happiness.
Lord, I’ll ask your forgiveness for all the times that I thought you were the cause of my misfortunes (death, illness, family divisions …) and people said it was the “will of God.” I’ll ask your forgiveness for all the difficulties and economic problems, because I thought that You sent them to me, to my family and my family, for my bad. Lord, you have kept these resentments towards you, but now I’ll ask your forgiveness.
Lord, by Your mercy, I can receive forgiveness from you for my mistakes, my falls and their consequences. Thank you for forgiveness for all the times I closed towards you and towards others. Thank you for forgiveness for all the wrong choices I made, for all my grief and anguish when I have put aside, thanks for your forgiveness for having slandered, judged, offended, for not having loved others.
Horace because you accept me as I am: my person, my personal and family situation, my body and my sexuality, my feelings of guilt and inferiority, my selfishness. I need your forgiveness, Lord, I entrust to your merciful love and the transforming action of your Spirit.
I forgive my mother …
I forgive her for all the times you did not give me love, affection, understanding, dialogue, and for all the times he had some resentment toward me for all those times when you are angry with me and punished me.
I forgive her for all the times that I preferred my brothers and sisters.
I forgive her for all the times I have offended with words or attitudes, and called me the worst of the children, or when held against me because I cost and how much he suffered for me.
Peter said: “Lord, if my brother sin against me, how many times must I forgive? Up to seven times? “
Jesus answered: “I will not tell you until seven times, but seventy times seven.”
Matthew 18:21-22
I forgive her for when she told me that I was not wanted, that I was born by mistake, or that was not what she expected.
I forgive her for his marital infidelity.
The heart of all forgiveness, Lord, and I beg you to give your blessing.
I forgive my father …
I forgive him for all the times you did not give me love, affection, attention and appreciation. I forgive him for all the times he had no time for me, for all the times in which he preferred his friends, the bar, the game to me. I forgive him for his habit of drinking, its discussions and its quarrels with her mother and my brothers.
I forgive him for all the times you are angry with me and beat me.
I forgive him for all the times she preferred to stand outside the home and the other women had.
I will forgive him because, with his way of doing things, I gave the wrong idea of God the Father.
I forgive him with all my heart, Lord, and I beg you to give your blessing.
Lord, I forgive my brothers and my sisters. I Pardon those who have neglected and alienated, those who have lied about me, I have hated. I forgive them for wanting to grab the love of parents, I forgive them for all the times I have beaten and made life difficult. I forgive them for the injustices in the division of inheritance and for all the grievances and resentments that followed. Lord, forgive them heart and I beg you to help you with your love.
Lord, I forgive my husband’s heart / my wife …
For any lack of love, attention, affection, consideration, respect, support and communication. I forgive his mistakes, his fall, his weaknesses, his betrayals, his actions, his contempt for me and his words that I have offended, humiliated and hurt.
Pardon the misunderstanding, disharmony and sexual exploitation.
Him / her lose heart, Lord, and I beg you to fill it / her of your love.
I lost my heart children
I forgive them for their lack of love, respect, obedience, help, interest and gratitude. I forgive them for misunderstandings, arguments, quarrels, slander, immorality. Lose their bad choices, their vices, their errors and bad friendships. I forgive them for leaving you and the church. They lose their selfishness and their closure.
I forgive them with all my heart, Lord, and I beg you to fill them of your love.
Lord, I forgive my father and my mother-in-law, my son and my daughter-in-laws and in-laws and other laws.
I forgive them for their intrusiveness, their criticisms, their calumnies. I forgive them for what they have said, thought, that I was damaged and caused suffering. I forgive them for when I did not get help. They lose heart, Lord.
Lord, I forgive my parents, grandparents, who interfered in my family, who have been possessive of my parents and have caused disputes and divisions. They lose heart, Lord.
And I will forgive my teachers and professors
I forgive them for not having been true educators, because I have understood and supported, because I do not have appreciated, because I was punished, insulted, treated unfairly. I forgive them for when I have laughed at and insulted. Lord, forgive them for the heart of everything.
I will forgive the heart of the priests, nuns, pastors and church, for all the lack of help, their closures, the inconsistency and the scandals that I have departed from the faith. They lose heart, Lord, Please bless them.
Lord, forgive the doctors, nurses, employees who have offended me in different ways. For all that I have done wrong, I will lose heart, Lord.
I forgive all those who have abused their authority and to me. For all that I have done wrong. I will forgive the police, the carabinieri, my judges, lawyers, prison guards, who have accused me – with allegations true or false -, mocked, scorned, hated, depersonalized. I was so bad and I have suffered so much! I want to forgive them in heart, Lord Jesus Please bless them, give them Your peace, to free them from their sins. Thank you Lord!
Lord, I forgive my employer, my boss, why not pay me as it should, because they appreciate my work, for his lack of understanding, because it is unbearable, the lack of respect for not enhanced my skills. The forgiveness of the heart, Lord.
I want to forgive my colleagues, those who despise me and I make life difficult, as I overload of commitments, which I criticize and tease me, do not want to cooperate and keep themselves busy to take my place . They lose heart, Lord.
Pardon my friends, those who have forsaken me, that I was disappointed that I did not help. I forgive those who have lent money that I have returned more than they lose those who criticize me. They lose heart, Lord.
Pardon my neighbors, Lord
I forgive them for the lack of respect for me, for their arrogance, for the noise and everything they do against me. I forgive them, Lord.
Lord Jesus, I pray especially for the grace to forgive the person who has offended me more. I present you, Lord, Thou knowest that alone I can not forgive her. But with your help, Lord, now I will forgive and heart I beg you to bless it.
After asking God for the grace to forgive, Let us ask now the strength to apologize to him and his brothers for the evil we have done. In this way, forgiveness given and requested, can heal and liberate.
Lord, with your help now I want to apologize to each of these people I mentioned, because not even I sapute I always love, understand, forgive, say, help. I ask their forgiveness for having hearts judged, criticized, maligned, for revealing their faults, their mistakes, their confidences. I ask forgiveness for all times, in various ways, I have offended, especially my mother, my father, my husband / wife. Please, Lord, to give you all the love everyone that I have not been able to give.
Now I want to apologize to you, Lord
I ask your forgiveness for not having loved with all your mind, with all your heart, with all my strength and did not always loved my neighbor as myself.
I beg your pardon, Lord, for my selfishness, my lack of gratitude, for not making good use of the gifts that You have given me, for my attachment to material goods, for my separation from You.
Lord, I entrust to your love.
Thanksgiving
Thank you Lord, because You want my happiness.
I thank you because you’re releasing and renewing with your love.
Thanks to the power of healing that is going through in my life.
Continues to give me your Holy Spirit
enlighten me and fill it with His love for all my life.
Amen.
Author Adapted from a script of the Shalom Community – Renewal in the Spirit – Riva del Garda, TN

Restate racchiusi nel castello della presenza di Dio – Remain enclosed in the castle of God’s presence – Paramhansa Yogananda


Restate racchiusi nel castello della presenza di Dio

Spesso noi continuiamo a soffrire senza fare uno sforzo per cambiare; ecco perché non troviamo pace durevole e appagamento. Se noi perseverassimo, saremmo certamente capaci di superare tutte le difficoltà. Dobbiamo fare lo sforzo, perché possiamo passare dalla miseria alla felicità, dallo sconforto al coraggio.

Paramhansa Yogananda

La gioia sta nel pensare continuamente a Dio. Il desiderio di Lui deve essere costante. Verrà un tempo in cui la vostra mente non divagherà mai, in cui nemmeno la più grave afflizione del corpo, della mente o dell’anima potrà distrarre la vostra coscienza della presenza vivente di Dio. Non è splendido questo? Vivere e pensare e sentire Dio ad ogni istante! Rimanere nella fortezza della Sua presenza, da dove né la morte né alcun’altra cosa potranno mai farvi uscire. “Su di Me fissa la tua mente, sii tu il Mio devoto, in adorazione incessante inchinati riverente a Me. Essendoti così unito a Me come al tuo più alto Traguardo, tu sarai Mio” (Bhagavad Gita, IX, 34). Quando sarete inattaccabili da tutti i desideri, godrete dell’Eterna Presenza.
Questa vita è strana. Ogni cosa è soggetta al mutamento. Per questo non dobbiamo ancorare la nostra felicità a questa vita. Il nostro tempo passerà: ciò che vedete adesso , un giorno non ci sarà più. Il cambiamento è buono, se non gli permettete di ferirvi. Quando vi fa male, la ribellione che provate è intensa a dimostrarvi che non dovete avere desideri. Quando siete ancorati nel grande Spirito, godete di ogni cosa, ma senza attaccamento. Vale perciò la pena di fare lo sforzo per conoscerLo. Altrimenti la vita può deludervi in modo atroce……
Esaminate con cura i vostri desideri adesso. Selezionateli e trattenete soli quelli buoni e non permettete nemmeno a quei buoni desideri di soffocare l’unico desiderio importante: quello di Dio. Tale desiderio non deve essere soppresso. Siete in preda a una grande illusione se chiedete a Dio di esaudire i vostri desideri e non Gli chiedete mai di farvi il dono di Se stesso. Cosa pensereste di un figlio che dicesse: “Mamma, firmami un assegno”, ogni volta che volesse qualcosa e altrimenti mai le rivolgesse un pensiero? Non siate così, non siate mai ingrati.
Quando questo libro della vita sarà chiuso, rimarrà con voi soltanto la realizzazione guadagnata in virtù di quei desideri che avrete soddisfatti in rapporto con Dio. Perciò leggete qualcosa dai “Sussurri dall’eternità”- “Whispers from Eternity” (Un libro di preghiere spiritualizzate di Paramahamsa Yogananda. Una preghiera spiritualizzata è una preghiera che ha ottenuto la risposta di Dio.) e poi meditate ogni notte prima di coricarvi. Quando vi svegliate, pendate a Dio. Non pregate prima di iniziare un pasto, ma anche mentre mangiate, e dopo. Quando lavorate, intessete il pensiero di Dio intorno a quell’attività. Quando sarete in contatto con Dio, vedrete tutti i vostri desideri misteriosamente esauditi. Ma dovete cercare Lui per prima cosa. Egli vi ha dato tutto, ma solo se abbandonerete tutti i suoi doni, preferendo Lui, Egli si donerà a voi. Quando dimostrerete a Dio che siete pronti a sacrificare tutto per conoscerLo, Egli verrà a voi.

Paramhansa Yogananda

(tratto da L’eterna ricerca dell’uomo – pag.136:138 – Edizione Astrolabio)


Remain enclosed in the castle of God’s presence

Often we continue to suffer without making an effort to change, which is why we do not find lasting peace and contentment. If we endure, we would certainly capable of overcoming all difficulties. We must make the effort, because we can move from misery to happiness, despondency to courage.

Paramhansa Yogananda

The joy is in God’s desire to constantly think of Him must be constant. There will come a time when your mind is not divagherà ever, in which even the most serious affliction of body, mind or soul can distract your awareness of the living presence of God, not this beautiful? Live and think and feel God in every moment! Stay in the fortress of His presence, where neither death nor any other thing you can never leave. “On Me fix thy mind, be thou My devotee, worship Me relentless bow reverently to Essendoti so united to Me as your highest goal, you’ll be Mine” (Gita, IX, 34). When you are immune to all desires, you will enjoy the Eternal Presence.
This life is strange. Everything is subject to change. For that reason we must anchor our happiness in this life. Our time will pass: what you see now, one day there will be more. Change is good, if not allow it to hurt you. When you hurt, you feel the rebellion is intense to show you that you should not have desires. When you are anchored in the Great Spirit, enjoy everything, but without attachment. It is therefore worth making the effort to know Him. Otherwise life can be so cruel to disappoint you ……
Examine carefully your wishes now. Select it and hold only the good ones and do not allow even the good ones want to stifle the important one desire: The desire of God that should not be deleted. You are in the throes of a great illusion if you ask God to fulfill your desires and do not ever ask of you The gift of Himself. What would you think of a child who says, “Mom, firmami a check” every time you wanted something else and never addressed a thought? Do not be so, you will never be ungrateful.
When this book of life will be closed, will remain with you only won because the realization of those desires that you have met in relationship with God So you read something from “Whispers from eternity” – “Whispers from Eternity” (A book of prayers spiritualized of Paramahamsa Yogananda. spiritualized A prayer is a prayer that has got the answer of God) and then meditate every night before bed. When you wake up, hangs not pray to God before starting a meal, but also while you eat, and after. When you work, the thought of God woven around that activity. When you are in touch with God, you will see all your wishes mysteriously come true. But you have to seek Him first. He gave you everything, but only if you abandon all his gifts, preferring to Him, He will give to you. When you show God that you are ready to sacrifice everything to know Him, He will come to you.

Paramhansa Yogananda

(From The eternal quest of man – pag.136: 138 – Astrolabe Edition)

Parole – Words – Ernest Hemingway


🌸Parole🌸

Tutte le nostre parole
a causa di un uso disinvolto
hanno perso il loro acume.

Ernest Hemingway
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Words

All our words
from loose using
have lost their edge.

Ernest Hemingway

Parole – Words – Ernest Hemingway


🌸Parole🌸

Tutte le nostre parole
a causa di un uso disinvolto
hanno perso il loro acume.

Ernest Hemingway
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Words

All our words
from loose using
have lost their edge.

Ernest Hemingway

Una perla al giorno – Theragatha


 

mandala1

Alzati, svegliati, Kâtiyâna,
siediti a gambe incrociate.
Non esser preda della sonnolenza:
sta’ sveglio e serbati vigile.
Rampollo di una stirpe distratta,
non permettere che il Re della Morte
con un un semplice trucco
ti sopraffaccia nell’autoindulgenza.

Theragatha, 411
Get up, wake up, Kâtiyâna,
sit cross-legged.
Do not be a prey of sleepiness:
is’ laid up awake and alert.
Scion of a race distracted,
not to allow the King of Death
with a simple trick
nell’autoindulgenza overwhelm you.

Theragatha, 411