Poemetto azzardato


Immagine di Giuseppe Bustone

Poemetto azzardato

Quando a rilassar la mente
tutto volgo in quel lontano mirar
essendo meco venuto forte
una parvenza di saggezza
ché di provare ancor difficile mi viene
lo rimirar a chi sa deliziar il core
Or giammai fossi così diventato stanco
per quei momenti in offuscati giorni
volsi a gridar in su per quell’orecchi
di chi giammai vorrà sentir e vegghi riflessi di finalmente saggi i miei occhi
attentamente guardano e non son fessi.

© Giuseppe Bustone

2 thoughts on “Poemetto azzardato

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.