Archivio | 07/01/2021

Distillato – Distillate



🌸Distillato🌸

Cuori puri
cercano
un senso
a passi
compiuti

Ad itinerari
nuovi
senza spazio
o tempo
per vivere davvero

03.11.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Distillate

Pure hearts
  they seek
   a sense
    in steps
     accomplished
    
To itineraries
  new
   without space
    or time
     to really live
    
03.11.2020 Poetyca

Il ciclo della vita – Cycle of life


Il ciclo della vita
I vecchi amici passeranno, i nuovi amici appaiono. E ‘proprio come i giorni. Un giorno di vita passa, un nuovo giorno arriva. La cosa importante è di renderla significativa: un significativo amico – o un giorno significativo.
Dalai Lama

—–
Uno dei fondamenti del Buddhismo, nato dall’osservazione profonda della realtà ( anche al fine di non favorire le illusioni) e quello dalla impermanenza delle cose.
E’ chiaro il nostro desiderio di continuità, di eternità ( che non è comunque innegabile), ma è altrettanto presente e tutti lo possono sperimentare – il fattore di non durata – della vita, delle cose, dei rapporti umani. Come a dire che tutto è destinato a cambiare, a finire ma anche e ritornare ( la visione orientale è legata alla ciclicità del tempo e non alla sua linearità).
Allora non è ” pessimista” vedere come i rapporti di amicizia possano subire la stessa impermanenza, anzi questo ci permette di accogliere in modo flessibile ogni cambiamento ( o mutevolezza degli eventi) persino come evoluzione degli stessi, ci permette di sperimentare una forma di libertà dagli attaccamenti e dalle illusioni e dunque di accogliere che ogni evento arrivi e poi vada. Che un amico si allontani, grati per la sua presenza e per quanto ci abbia donato. Anche il distacco della morte è visto come un passaggio inevitabile. Tutto questo però non ci esime dal provare sofferenza, dal vivere con tristezza il distacco. Ma questo è un motivo per aprirci alla compassione, per non innescare rabbia o pregiudizi, per essere capaci di ” lasciare andare” come fa un albero con le foglie in autunno. Non ci sarebbe Primavera se le foglie precedenti non avessero abbandonato l’albero.

15.09.2012 Poetyca

Cycle of life

Old friends pass away, new friends appear. It is just like the days. An old day passes, a new day arrives. The important thing is to make it meaningful: a meaningful friend – or a meaningful day.
Dalai Lama
One of those principles of Buddhism, born deep observation of reality (also in order not to encourage illusions) and the impermanence of things.
It is clear our desire for continuity, eternity (which is undeniable), but it is also present, and everyone can experience – a factor not life – of life, of things, of human relationships. As if to say that everything is about to change, but also to finish and return (the Eastern view is linked to the cyclical nature of time and its linearity).
Then there is not “pessimistic” to see how friendships can suffer the same impermanence, this fact allows us to flexibly accommodate any change (or mutability of events) even as an evolution of the same, allows us to experience a kind of freedom from attachments and illusions and therefore to accept that every event come and then go. What a friend moves away, grateful for his presence and for all that has given us. Even the detachment of death is seen as inevitable passage. All this does not excuse us from trying suffering from living with sadness detachment. But this is a reason to be open to compassion, not trigger anger or prejudice, to be able to “let go” like a tree with leaves in the fall. There would be Spring if the leaves before they had left the tree.

15.09.2012 Poetyca

Anima libera – Free Soul


Anima libera

Io ho atteso te
nel silenzio della luna piena,
nella notte dell’Agosto fiorente,
in un intercalare di parole mai dette:
” Lo vedi quel punto luminoso ad oriente?
E’ lì che tu avevi perso il cuore
ed io sapevo già, che dopo il buio,
la luce arriva sempre, ma eri confuso,
perduto in una foresta di rovi
incatenato a vecchie paure:
profonde le tue ferite :
tu hai tremato come in bambino
e non ricordavi la strada.
Ma tua forza dimenticata
ha scosso tutto lo spazio
illuminato il cielo notturno
ha spezzato l’incantesimo malvagio
messo le catene al drago
che ha riso di te e del tuo tremore
Una dolce cantilena
delle fate del bosco
ti ha condotto a questa alba
tu raccogli la luce e respira il giorno
tu togli la polvere ai tuoi passi
e al tuo cuore cristallo
Accendi il sorriso
tra voli di speranze nuove:
tu sei rinato dopo la tempesta del cuore
Ecco la nuova vita
da bere nella coppa
della tua anima libera

14.08.2012 Poetyca

Free Soul

I waited you
in the silence of the full moon,
on the night of August flourishing
in a leap of words never spoken:
“You see that bright spot in the East?
It was there that you had lost heart
and I already knew, that after the darkness,
the light always comes, but you were confused,
Lost in a forest of thorns
chained to old fears:
deep your wounds:
you have trembled as in child
and can not think the road.
But your strength Forgot
has shaken the whole space
illuminated the night sky
broke the evil spell
put the chains to the dragon
he laughed at you and your tremor
A sweet lullaby
of the fairies to the forest
led you to this dawn
you collect the light and breathe the day
You take away the dust from your steps
and to your crystal heart
Turn on your smile
between hopes of new flights :
you are reborn after the storm of the heart
Here’s the new life
to drink in the cup
of your free soul

14.08.2012 Poetyca

Difese – Defenses


Difese

Da nubi dense
color noia
passi distanziati

da sguardo che fruga
senza chiedere
solo barriere

Difese da pioggia
difese dal sole
difese da soli

piccolo sogno
andato lontano
basta cercare

se apri la mano
non resta solo
vento nelle parole

se cerchi sorriso
saprai dove andare
crollano chiusure

20.08.2002 Poetyca

Defenses

By dense clouds
color boredom
steps apart

to look that searches
without asking
only barriers

Defended by rain
defenses from the sun
defended themselves

little dream
gone away
just look

if you open your hand
not only remains
Wind in the words

If you are looking smile
know where to go
Adrenaline closures

20.08.2002 Poetyca

Serenità – Serenity


🌸Serenità🌸

La serenità è un seme
che possiamo coltivare,
non sempre
dipende dagli eventi
ma dal nostro modo
di reagire ad essi.

31.12.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Serenity

Serenity is a seed
that we can cultivate,
not always
it depends on the events
but by our way
to react to them.

31.12.2020 Poetyca

Per un mondo migliore – For a better world


Per un mondo migliore

Se nella realtá
fosse possibile
cambiare tutto
Come nei sogni
potremmo costruire
armonia e bellezza
per un mondo migliore

17.12.2016 Poetyca

For a better world

If in reality
it was possible
change everything
As in dreams
we could build
harmony and beauty
for a better world

12/17/2016 Poetyca

Stelle vive – Living stars


image

Stelle vive

Sono passi
di danza
orme sul cuore
incise d’emozione
con il passare
di stelle vive
sulle nostre memorie
in un respiro
di nuove speranze

10.06.2016 Poetyca

Living stars

They are steps
of dance
footprints on the heart
etched with emotion
with the passage
of living stars
on our memories
in one breath
of new hopes

10/06/2016 Poetyca

Meditiamo – We meditate – Phyllis Cole-Dai e James Murray


🌼Meditiamo🌼

Meditiamo nel giardino della biblioteca, desolati d’inverno. Facciamo rabbrividire ma non abbiamo fretta … Dopo un po ‘mi sento più riposato e stranamente fortificato, come se fosse una compagnia di aiutanti invisibili, persone sagge che sanno cosa vuol dire vivere con un cuore aperto come un cielo blu chiaro, appassionato come il sole estivo, paziente come la pioggia sulla roccia. Come voglio vivere in questo modo. Un detto Zen infuria nella mia quiete, diventa una preghiera: “Posso camminare mano nella mano con voi, antenati, i capelli delle mie sopracciglia impigliati con i tuoi”. Il giardino vuoto è pieno.

~ Phyllis Cole-Dai e James Murray in The Emptiness of Our Hands
🌼🌿🌼#pensierieparole
🌼We meditate

We meditate in the library’s garden, desolate in winter. We shiver but aren’t in a hurry… After a while I feel more rested, and strangely fortified, too, as though by a company of unseen helpers, wise ones who know what it means to live with a heart as open as a clear blue sky, as passionate as the summer sun, as patient as rain on rock. How I want to live that way. A Zen saying burrows into my quiet, becomes a prayer:”May I walk hand in hand with you, ancestors, the hair of my eyebrows entangled with yours.” The empty garden is full.

~ Phyllis Cole-Dai and James Murray in The Emptiness of Our Hands

Risvegliati e Risvegliatori – Awake and Awakened


Risvegliati e Risvegliatori
Si inciampa sempre più spesso in persone che
invece di ” frugare” nella propria mente
per fare un buon lavoro di pulizia,
restano affacciate alla finestra in cerca
di quello che credono di vedere nel giardino dei vicini,
non come ” erba sempre più verde” ma come foglie
che appaiono come grossi insetti.
Allora corrono a suonare a tutti i campanelli
per dire che c’è l’invasione delle cavallette,
mentre il rubinetto rimasto aperto nella loro ” casa”
sta allagando la propria mente di agitazione e nuove illusioni.
In sintesi: chi si risveglia è poco loquace
e non interferisce, impegnato a mantenere
uno stato di ” pulizia profonda”,
chi pensa di ” fare il bene” risvegliando gli altri,
a volte sembra abbia la sveglia al collo.
trascorre il tempo a sbeffeggiare gli altri,
a cercare fuscelli, incurante della propria trave.
Meglio non dare importanza
a chi fa tempeste in un bicchiere d’acqua.
19.12.2010 Poetyca

🌸🌿🌸#Poetycamente

🌸Awake and Awakened
You stumble more often in people who
instead of “poking” in his own mind
to do a good job of cleaning,
she stood by the window looking
of what they think they see in the neighbor’s yard,
not as “grass always greener” but like leaves
which look like large insects.
Then they run and play in all the bells
to say that there is an invasion of locusts,
while the tap remained open in their “home”
his mind is flooded with excitement and new illusions.
In short: who wakes up is not very talkative
and does not interfere, pledged to maintain
a state of “deep cleaning”
those who think they “do good” awakening others,
sometimes seems to have the alarm clock around his neck.
spends his time deriding the other,
to look for grass, regardless of its beam.
Better not give importance
who is storm in a glass of water.
19.12.2010 Poetyca

Via – Way – Dongsan


🌸Via🌸

C’è una via.
Nessuno rivelerà il segreto.
Devi attraversare la porta da solo.
Ma non c’è nessuna porta.
Alla fine, non c’è nemmeno una via.

Dongsan
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Way

There is a way.
No one will reveal the secret.
You must enter the door yourself.
But there is no door.
In the end, there is not even a way.

Dongsan

The Rain Parade


I Rain Parade furono un gruppo musicale neo-psichedelico importante nel contesto del movimento musicale noto come Paisley underground sviluppatosi a Los Angeles negli anni ottanta.

Si formarono nel 1981 come Sidewalks composti da Matt Piucci (cantante) e David Roback (chitarra)a cui si aggiunsero il fratello di David, Steven Roback (basso), Eddie Kalwa (batteria) e Will Glenn (tastiere, violino). I fratelli Roback avevano suonato con Susanna Hoffs in precedenza con un gruppo minore: The Unconscious with Neighbor.

Pubblicarono il primo singolo nel 1982 per la propria etichetta Llama. L’anno successivo firmarono per l’Enigma che pubblicò il loro album d’esordio Emergency Third Rail Power Trip, subito dopo David Roback lascia il gruppo per formare gli Opal e viene sostituito da John Thoman. Il gruppo proseguì con il mini album Explosions in the Glass Palace del 1984, un live e con un terzo disco nel 1985 Crashing Dream per la Island, prima di sciogliersi prima temporaneamente nel 1986 a causa dell’uscita dal gruppo di Piucci che pubblica un album con Tim Lee (Gone Fishin’) e che entrerà i seguito per un breve periodo nei Crazy Horse e poi definitivamente nel 1988, senza pubblicare il disco doppio che stavano preparando.

Alcuni componenti del gruppo formarono poi i Viva Saturn che pubblicheranno 2 album negli anni 90.

La loro produzione, tipica del genere, unisce il jingle-jangle in stile Byrds a elementi del sound acido-elettrico dei Velvet Underground e fantasie infantili lisergiche a lá Syd Barrett.

https://it.wikipedia.org/wiki/Rain_Parade
The Rain Parade is a band that was originally active in the Paisley Underground scene in Los Angeles in the 1980s, and that reunited and resumed touring in 2012.

https://en.wikipedia.org/wiki/Rain_Parade