Archivio | 27/01/2021

Vita – Life – Charlie Chaplin



Vita

Ho perdonato errori quasi imperdonabili,
ho provato a sostituire persone insostituibili
e dimenticato persone indimenticabili.
Ho agito per impulso, sono stato deluso dalle persone
che non pensavo lo potessero fare, ma anch’io ho deluso.
Ho tenuto qualcuno tra le mie braccia per proteggerlo;
mi sono fatto amici per l’eternità. Ho riso quando non era necessario,
ho amato e sono stato riamato, ma sono stato anche respinto.
Sono stato amato e non ho saputo ricambiare. Ho gridato
e saltato per tante gioie, tante. Ho vissuto d’amore e
fatto promesse di eternità, ma mi sono bruciato il cuore tante volte!
Ho pianto ascoltando la musica o guardando le foto.
Ho telefonato solo per ascoltare una voce. Io sono di nuovo
innamorato di un sorriso. Ho di nuovo creduto di morire
di nostalgia e… ho avuto paura di perdere qualcuno
molto speciale (che ho finito per perdere)… ma sono sopravvissuto!
E vivo ancora! E la vita, non mi stanca… E anche tu
non dovrai stancartene. Vivi! È veramente buono battersi con persuasione,
abbracciare la vita e vivere con passione, perdere con classe e vincere osando,
perchè il mondo appartiene a chi osa! La Vita è troppo bella
per essere insignificante!

Charlie Chaplin

Life

“I have forgiven mistakes that were unforgivable,
I have tried to replace those who were unreplaceable
and tried to forget those who were unforgettable.
I have done things on impulse. I have been let down
by those whom I thought would never let me down
but I have also let others down.

I have laughed when it was almost impossible to laugh.
have held someone to protect them.

I have made life long friends,
I’ve loved and been loved.

I have screamed and jumped for joy,
I have lived on love and made eternal promises of love.
I have fallen many times. I have cried while listening
to music and also when looking at photos.
I have called someone just to hear their voice.
I have fallen in love with a smile.

I have also thought I was going to die from
loosing someone special and I did loose them.

But I lived! And I still live! I don’t allow
life to pass me by and neither should you! Live!

What is really good is to fight with determination,
embrace life and live it with passion! Loose your
battles with class and dare to win because the world
belongs to those who dare and life, Life is worth
too much to be insignificant…”

Charlie Chaplin

Percorso antico – Ancient path


Percorso antico

D’alabastro il viso
cornice dorata d’un sogno
mentre mutevoli carezze
d’ un vento compagno
inducono alla ricerca
di passi tra sterpi e paure

Marte tiranno
induce alla lotta
violente le urla
che diano scosse
al petto rimasto muto

Confuso tra nebbie
è il senso che manca
che cerco per liberare
da gabbie dorate
gli illusi sentieri

Si dirige il passo
e a lei mi porta:
la Dea che muta
di tutti il destino

Il silenzio cade
e raccolgo le forze
per il sopito percorso
che ancora rinnova

07.11.2003 Poetyca

Ancient path

Alabaster face
gilded frame of a dream
while changing caresses
‘s companion wind
lead to research
of steps between weeds and fears

Mars tyrant
leads to fight
violent screams
giving shock
chest remained silent

Confused between fog
missing is the sense that
I’m trying to free
by golden cages
the deluded paths

Heads up
and she brings me to:
Goddess changing
the fate of all

Silence falls
and gather forces
dormant for the path
that still renews

07.11.2003 Poetyca

Pace – Peace


Pace
Quattro lettere
che regalano solo un sogno
stretto in un pugno
e mai lasciato
in un cielo dipinto di stelle
Respiro del tempo
che restituisca
solo il senso
di sangue e lotte
del nostro passato
Passi nell’ombra
e sorrisi di un bimbo
che ha ancora il diritto
di vedere il futuro
ancora più ricco
Ricco di luce
e di vittorie
in un cuore
capace di respirare
solo una vita intessuta di pace
23.11.2004 Poetyca
Peace
Four letters
that offer only a dream
in a tight fist
and never left
in a sky painted with stars
Breathing time
that returns
only the sense
of blood and strife
of our past
Steps in the shadows
and smiles of a child
that still has the right
to see the future
richer
Full of light
and victories
in a heart
able to breathe
only a life rich in peace
23.11.2004 Poetyca

Giornata della memoria – Remembrance day


🌸Giornata della memoria🌸

Io voglio
ricordare
quello che altri
rinnegano

©Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Remembrance day

I want
to remember
what others
deny

© Poetyca

Polvere indelebile – Indelible powder


🌸Polvere indelebile🌸

Vite innocenti
come olocausto
ad un progetto
ben congegnato
In nome di altri
un velo sollevato
come sprezzante
atto deliberato e folle
Polvere indelebile
in noi resta
nella memoria
insieme allo sgomento

11.09.2018 Poetyca
🌸🌿🌼
🌼Indelible powder

Innocent lives
as a holocaust
to a project
well designed
In the name of others
a veil raised
as contemptuous
deliberate and insane act
Indelible powder
in us it remains
in memory
together with dismay

11.09.2018 Poetyca

Futuro – Future – Haiku


🌸Futuro🌸

Nel nuovo seme
vive traccia futura
espandendosi

© Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Future

In the new seed
future trace lives
expanding

© Poetyca

Urla – Shouting


Urla

Tanto amore
tanta vita spesa in sogni
in costruzioni di emozioni
che solcassero l’infinito
voli che fossero nello stesso cielo
e poi…
Era un’illusione
un calpestare l’anima
con i tacchi a spillo
e mentre le ferite bruciano
si sgretola ogni ricordo
nella voce che urla
che cerca la vendetta
che vorrebbe ripagare
ogni lacrima versata
Ancora legati
in cerca ora di restituire
tutte le ferite
i marchi a fuoco
che indelebili si contorcono

13.09.2003 Poetyca

Shouting

Much love
spending so much life into dreams
in construction of emotions
passing on the infinite
Flights that were in the same sky
and then …
It was an illusion
a walk on the soul
with high heels
and while the burn wounds
crumbles all memory
the voice screams
seeking revenge
that would repay
every tear shed
Still tied
looking forward to returning
all wounds
marks focus
that indelible writhe

13.09.2003 Poetyca

Scintille di speranza – Sparks of Hope


Scintille di speranza

Adesso asciuga
ogni tua lacrime
amico nella tempesta
e non temere
tuoni e ferite
provenienti dal cuore

La vita a volte
è una grande burla
e non sa che a noi
non è mai piaciuta
questa necessita
di correre e giocare

Concedi a te stesso
una piccola pausa
per prendere fiato
per aprire la porta
a tutte le paure
incise dentro

Anche l’ultimo drago
che infiamma il passato
avrà spazio per fuggire
in un altra notte
in un altro castello
lontano dal tuo cuore

In un altro castello
è il tuo posto
tra stelle e sorriso
che devi cercare
oltre le nubi
e le tempeste senza fine

Accendi la lampada
dove il vento
non spazza via il sogno
e con coraggio
continua ancora la vita
con la compassione

Perchè tutto
non sia spreco
ma storia incisa
che cambia tutto
per abbattere paura
in un soffio di vero amore

21.09 2011 Poetyca

Sparks of Hope

Now you dry
all your tears
friend in the storm
and not be afraid
thunder and wounds
from the heart

Life sometimes
is a big hoax
and does not know us
has never liked
this needs
to run and play

Give yourself
a small break
for breath
to open the door
to all fears
etched inside

Also last dragon
that inflames the past
will have space to escape
in a other night
in another castle
away from your heart

In another castle
is your place
between stars and smile
you need to look
beyond the clouds
and endless storms

You light the lamp
where the wind
does not sweep away the dream
and with courage
your life still you continues
with compassion

because all
is not wasted
but history engraved
that changes everything
afraid to break
in a puff of true love

21.09 2011.Poetyca

Giornata della memoria – Remembrance day – Anna Frank


🌸Giornata della memoria🌸

Quel che è accaduto
non può essere cancellato,
ma si può impedire
che accada di nuovo.

Anna Frank
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Remembrance day

What happened
cannot be erased,
but it can be prevented
to happen again.

Anne Frank

Non dimenticate! – Do not forget! – Giornata della memoria


Non dimenticate!
(Giornata della Memoria )

Senza rispetto
e solo una parola
Lontana
oscurata per sempre
stracciata
Senza freno
“libertà”
che non ebbe ascolto
che non ebbe senso
per chi ha tolto la vita
di gente innocente
Senza motivo
e solo potere
che ha calpestato
graffiato l’anima
di un intero popolo
Non si resta a guardare
ora
non si lascia grondare
altro sangue innocente
Tutti sapevano
tutti avevano compreso
Olocausto
che ha disperso ceneri
che ha tranciato vite
con una sola colpa
– Stella di Davide
gialla sul petto –
e incrostate lacrime
piaga che
non si rimargina

26.01.2004 Poetyca

Do not forget!
(Memorial Day)

Without respect
and only a word
Far
obscured forever
torn
Without brake
“Freedom”
who did not listen
who had no sense
for those who have taken the life
of innocent people
No reason
and only power
who trod
scratched the soul
of an entire people
No one is watching
now
does not let pour
Another innocent blood
Everyone knew
they understood all
Holocaust
that has scattered ash
who sliced vine
with one fault
– Star of David
yellow on the chest –
encrusted and tears
wound that
does not heal

26.01.2004 Poetyca

Giornata della memoria – Remembrance day – Anna Frank


🌸Giornata della memoria🌸

La verità
è tanto più difficile
da sentire
quanto più a lungo
la si è taciuta.

Anna Frank
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Remembrance day
The truth
it is all the more difficult
to hear
how much longer
she kept silent.

Anna Frank

Memoria – Memory


Memoria

Il tempo non scolora
dalla memoria
quello che è il valore
di vite recise
come fiori
Un popolo
tra piaghe
senza alcuna ragione
solo sopruso
che non giustifica
Lo scagliare di pietre
di chi giudica
ritenendosi migliore
e depriva il tempo
ed ogni respiro
Camere a gas
nella follia
di chi sopprime
il futuro di vite
con il diritto di essere
Olocausto
di un umanità
dimenticata
senza il senso
della misura
Mai più
carri merci
per carne da macello
Mai più
simboli ignobili
di svastiche
e stelle gialle
Solo una stella
brilli in cielo:
SPERANZA


27.01.2003 Poetyca

Memory

Time does not fade
from memory
what is the value
of lives cut
like flowers
A people
of wounds
no reason
abuse only
that does not justify
The throwing of stones
those who judge
feel better
and deprives the time
and every breath
Gas chambers
into madness
of those who suppress
the future of life
with the right to be
Holocaust
of humanity
Forgot
without the sense
measure
Never again
freight wagons
for cannon fodder
Never again
ignoble symbols
swastikas
and yellow stars
Only a star
shine in the sky:
HOPE

27.01.2003 Poetyca

Percorso – Path


🌸Percorso🌸

È necessario un percorso
che permetta di toccare
e superare i propri limiti
e tra i buoni propositi e la pratica,
l’amicizia è opportunità di crescita.

19.01.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Path

A path is required
that allows you to touch
and overcome your limits
and between good intentions and practice,
friendship is an opportunity for growth.

19.01.2021 Poetyca

Incanto – Charm – Haiku


🌸Incanto – Haiku🌸

Oltre apparenze
respira la magia:
Tu sei incanto

31.01.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Charm – Haiku

Beyond appearances
breathe the magic:
You are enchantment

31.01.2020 Poetyca

The Animals – The Animals (US Album – 1964) Full Album


[youtube https://www.youtube.com/watch?v=oEpuPUacKig]

Gli Animals sono stati una rock band britannica degli anni sessanta originaria di Newcastle.

Formatosi a Newcastle-upon-Tyne tra il 1962 e il 1963 dal nascente sodalizio di Eric Burdon con gli Alan Price Rhythm and Blues Combo, il gruppo iniziò ad esibirsi nei locali del circondario; a seguito del discreto successo ottenuto e grazie ai buoni uffici di Giorgio Gomelsky, manager degli Yardbirds, nel 1964 la formazione si trasferì aLondra, giusto in tempo per essere inserita nel novero della nascente corrente di gruppi passata alla storia come British invasion. Dopo le prime esibizioni, che vedevano in repertorio diversi brani del repertorio R&B e blues classico nonché di artisti come Jimmy Reed e John Lee Hooker, il gruppo riuscì a pubblicare il suo primo singolo, una versione rock di Baby, Let Me Follow You Down reintitolata per l’occasione Baby Let Me Take You Home.

Nel giugno del 1964 gli Animals pubblicano la loro prima hit, intitolata House of the Rising Sun e caratterizzata da arrangiamenti in cui spicca l’organo Vox Continentalsuonato da Alan Price. Il brano, un pezzo folk tradizionale (la prima versione registrata esistente è quella di Alger “Texas” Alexander e risale al 1928), è stato oggetto di numerose controversie per quanto riguarda il suo riarrangiamento nella versione odierna: ciò è dovuto al fatto che in quello stesso periodo diversi artisti come Bob Dylaned il chitarrista blues Josh White avevano nel proprio repertorio questo pezzo.

Durante i loro primi anni, sotto la direzione del produttore Mickie Most, gli Animals ricorsero di frequente alla pubblicazione su 45 giri di cover di canzoni pop, come Bring It On Home to Me di Sam Cooke e Don’t Let Me Be Misunderstood di Nina Simone. Discorso differente invece per gli LP, caratterizzati da sonorità molto più vicine alblues ed al R&B: esempi ne sono brani come Boom Boom di John Lee Hooker e I Believe to My Soul di Ray Charles. Fu proprio in quel periodo che si definì il sound caratteristico del gruppo incentrato sulla voce potente e profonda di Burdon e su un uso delle tastiere più esteso rispetto a quello delle chitarre.

Dal maggio del 1965 il gruppo iniziò a disgregarsi: Price abbandonò a causa di motivi musicali, vista la sua intenzione di dedicarsi alla carriera solista, nonché personali (si dice che avesse paura degli aerei). Alan Price fu sostituito da Dave Rowberry prima della registrazione dei brani We’ve Got to Get Out of This Place and It’s My Life. Nel febbraio del 1966 Steel abbandonò il gruppo e venne sostituito da Barry Jenkins; in quello stesso periodo vide la luce l’ultima hit del gruppo, una cover della canzone Don’t Bring Me Down di GoffinKing. Il colpo di grazia giunse solo alcuni mesi dopo, quando la band decise di sciogliersi a causa di problemi finanziari dovuti alla cattiva gestione del manager Mike Jeffery.

http://it.wikipedia.org/wiki/The_Animals

The Animals were a British band of the 1960s, formed in Newcastle upon Tyne during the early part of the decade. The band moved to London upon finding fame in 1964. The Animals were known for their gritty, bluesy sound and deep-voiced frontman Eric Burdon, as exemplified by their signature song and transatlantic No.1 hit single, “The House of the Rising Sun“, as well as by hits such as “We Gotta Get out of This Place“, “It’s My Life“, “I’m Crying” and “Don’t Let Me Be Misunderstood“. The band balanced tough, rock-edged pop singles against rhythm and blues-oriented album material. They were known in the US as part of the British Invasion.

The Animals underwent numerous personnel changes in the mid-1960s and suffered from poor business management. Under the name Eric Burdon and the Animals, the much-changed act moved to California and achieved commercial success as a psychedelic and hard rock band with hits like “San Franciscan Nights“, “When I Was Young” and “Sky Pilot“, before disbanding at the end of the decade. Altogether, the group had ten Top Twenty hits in both the UK Singles Chart and the US Billboard Hot 100.

The original lineup had brief comebacks in 1975 and 1983. There have been several partial regroupings of the original era members since then under various names. The Animals were inducted into the Rock and Roll Hall of Fame in 1994.

http://en.wikipedia.org/wiki/The_Animals

Una perla al giorno – Chopra


mandala5

Ogni volta che siete tentati di reagire allo stesso vecchio modo,
chiedetevi se avete voglia di essere prigionieri del passato o pionieri del futuro.

D. Chopra

Every time you’re tempted to react in the same old way,
ask if you want to be a prisoner of the past or a pioneer of the future.

D. Chopra