Archivio | 16/02/2021

Proiezione – Projection


Proiezione

Si assottigliano i confini
e nella notte è la proiezione;
il contenitore che spazia e raccoglie.
Unità di forze che si racchiude
in un silenzio denso di significati.
Eppure potere è nel saper offrire,
come rugiada del mattino,
la goccia che, morendo, è dono
anche per chi non lo comprende.
Nulla ci appartiene ma siamo interconessi;
filo sottile che porta presenza;
oltre ogni confine – vita che si protende.

21.10.2006 Poetyca

Projection

They blur the boundaries
and the night is the projection;
the container that collects and ranges.
Force units that encloses
in a silence full of meaning.
Yet power is in being able to offer
like morning dew,
Drop that dying is a gift
even for someone who understands.
Nothing belongs to us but we are interconnected;
thin wire leading presence;
beyond the border – extends life.

21.10.2006 Poetyca

La sorgente dello Zen – The source of Zen – Muso


La sorgente dello Zen

Un antico maestro disse: “Le montagne, i fiumi,
tutta la terra, l’intero dispiegarsi dei fenomeni sono l’Uno”.
Se potete assorbire l’essenza di questo messaggio,
non ci saranno attività fuori della meditazione:
vi vestite in meditazione e mangiate in meditazione;
camminate, sedete, vi sdraiate in meditazione;
esperite gioia, rabbia, tristezza e felicità in meditazione.
Eppure, perfino questo è ancora nella sfera dell’ottenimento
e non è il vero fondersi con la sorgente dello Zen.

Muso

The source of Zen

A former teacher said: “The mountains, rivers,
all the earth, the entire unfolding of phenomena are the One. “
If you can absorb the essence of this message
there will be activities outside of meditation:
you dress and eat in meditation in meditation;
walk, sit, lie down in meditation;
experienced joy, anger, sadness and happiness in meditation.
Yet, even this is still in the realm of obtaining
and not merge with the real source of Zen.

Muso

 

Il cane e la lepre – Esopo


favolediesopo

Il cane e la lepre Esopo

Un cane da caccia che aveva catturato una lepre,
un momento la mordeva e un momento le leccava il muso.
<< Ehi, tu >> disse, sfinita, la lepre
<< o la smetti di mordermi, o smetti di baciarmi,
affinché io possa capire se sei un amico o un nemico. >>
Questa favola è adatta alle persone ambigue.

 

The dog and the hare Aesop

A hunting dog that had caught a hare,
a moment a moment and biting licking its nose.
<< Hey, you >> said, exhausted, the hare
<< Or stop to bite me, or stop kissing me,
      so I can understand if you’re a friend or an enemy. >>
This story is suitable for people ambiguous.

Emozioni – Emotions


🌸Emozioni🌸

Sospinto volo
tra ali d’emozione
sveglia la vita

© Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Emotions

Suspended flight
between wings of emotion
wake up life

© Poetyca

In meditazione – In meditation – Muso


In meditazione

  Un antico maestro disse: «Le montagne, i fiumi, la terra intera, tutta la moltitudine dei fenomeni non sono altro che te stesso». Se potessi assorbire l’essenza di questo messaggio, non ci sarebbero attività al di fuori della meditazione: ti vestiresti in meditazione e mangeresti in meditazione; cammineresti, ti alzeresti in piedi, ti siederesti e ti sdraieresti in meditazione; percepiresti ed avresti cognizione in meditazione; avvertiresti la gioia, la rabbia, la tristezza e la felicità in meditazione.

 

Muso (1275-1351)

 

In meditation

 

A ancient master said: “The mountains, rivers, the whole earth, all the multitude ofphenomena are nothing but yourself.” If I could absorb the essence of this message, there would be no activity outside of meditation: you vestiresti in meditation and you eat in meditation; cammineresti, you alzeresti standing, and you will siederesti sdraieresti in meditation, and you’d have percepiresti cognition in meditation ; avvertiresti joy, anger, sadness and happiness in meditation.

Muzzle (1275-1351)

Sorridi – Smile


Sorridi
Sorridi alla noia
sorridi allo scorrere del tempo
sorridi alle incertezze
sorridi alle attese
sorridi alle paure
sorridi al cuore confuso
sorridi a chi ha il muso
sorridi a quello che non comprendi
sorridi a quello che deve accadere
sorridi a quel che è accaduto
sorridi tra un istante
sorridi adesso
sorridi sempre
…e se non riesci più a tenere le labbra distese
sorridi con il cuore.
23.01.2003 Poetyca
Smile

Smile to boredom
smile at the passing of time
smile to the uncertainties
smile to the expectations
smile fears
confused smile to the heart
smile to those who have the nose
smile at what you do not understand
smile at what must happen
smile at what happened
smile in a moment
smile now
always smile
… And if you just can not keep her lips spread
smile with your heart.
23.01.2003 Poetyca

Spazi aperti


Immagine di Giuseppe Bustone

Spazi aperti

Ridonda eccelso il fulgore
dell’albeggiare

Tra disinvolte nubi contrastanti
In vece di chi già sta rammentando
Mi interpongo alla mia brama di scrutare
Or mai qualunque canto è stato recitato
Che d’un sol gregge la forma della volta
Inaugurando il nascere del sole
Non v’è che variopinto e turbolento
Scorrer del tempo.

Giuseppe Bustone

Vita – Life – Buddha


🌸Vita🌸

La vita è una questione di equilibrio.
Sii gentile, ma non lasciarti sfruttare.
Fidati, ma non farti ingannare.
Accontentati, ma non smettere mai
di migliorarti.

Buddha
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Life

Life is a question of balance.
Be kind, but don’t let yourself be exploited.
Trust me, but don’t be fooled.
Be content, but never stop
to improve yourself.

Buddha

Superare i limiti – Push the limits


🌸Superare i limiti🌸

Non devi
scalare
le montagne
o immergerti
negli abissi
per superare
i limiti

Non devi
partecipare
a quiz
televisivi
per ricevere
ambiti
premi

Devi invece
superare te stesso
e le tue paure
per diventare
per sempre
una persona
migliore

25.01.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Push the limits

You must not
climb
the mountains
or dive
into the abyss
to overcome
the limits

You must not
take part
a quiz
televisions
to receive
areas
awards

You have to instead
overcome yourself
and your fears
to become
forever
a best
person

25.01.2021 Poetyca

Eric Burdon – Spill The Wine (Live at Lugano, 2006)



Eric Victor Burdon (Newcastle upon Tyne, 11 maggio 1941) è un cantante inglese. È noto per essere stato il leader degli Animals e, in seguito, del gruppo funk War, per poi condurre una carriera solista. È stato inserito al 57º posto nella Lista dei 100 migliori cantanti secondo Rolling Stone
Nel 1963, Burdon si unì al gruppo Alan Price Rhythm and Blues Combo, fondato dal tastierista Alan Price, il quale cambiò il nome in The Animals, per via delle loro performance, selvagge per quei tempi. Il gruppo fu tra i rappresentanti della cosiddetta British invasion, assieme a Beatles, Who, Rolling Stones, The Dave Clark Five e Kinks. Gli Animals divennero noti soprattutto grazie al singolo The House of the Rising Sun e ad altri brani come I’m Crying, It’s My Life, Don’t Let Me Be Misunderstood e We’ve Gotta Get Out of This Place. La band si scioglie prematuramente nel 1966.

Poco dopo, Burdon assieme al batterista Barry Jenkins formò un nuovo progetto chiamato Eric Burdon & The Animals (da altri chiamato “Eric Burdon and The New Animals”) che rimase in attività fino al 1969, quando Eric si trasferì a San Francisco per formare i War (inizialmente denominati “Eric Burdon and War”), una formazione di estrazione multietnica dedita a una miscela tra funk, R&B, jazz e latin. La band esordì con Eric Burdon Declares “War”, che contiene singoli come Tobacco Road e Spill the Wine. Durante una tournée, il cantante ebbe un attacco di asma e gli altri membri dovettero gestire le restanti tappe senza di lui.

Burdon lasciò i War per collaborare con il cantante blues Jimmy Witherspoon, incidendo l’album Guilty! (1971) e intraprendendo una carriera solista con la creazione di una band autoreferenziale, la Eric Burdon Band, che pubblicò Sun Secrets (1974) e Stop (1975). Nel 1975 si riunì momentaneamente con gli Animals pubblicando un nuovo disco, Before We Were So Rudely Interrupted (1977).

Nel 1990 Burdon incise la canzone No Man’s Land insieme a Tony Carey e Anne Haigis.

Nel 1994 Eric e gli altri componenti degli Animals vennero ammessi alla Rock and Roll Hall of Fame. Accanto alla sua carriera musicale, Burdon ha partecipato saltuariamente ad alcune pellicole cinematografiche, ad esempio nel film The Doors, ove fa una breve apparizione nel ruolo di un manager.

https://it.wikipedia.org/wiki/Eric_Burdon

Eric Victor Burdon (born 11 May 1941) is an English singer-songwriter best known as a member and vocalist of rock band the Animals and the funk band War[2] and for his aggressive stage performance. He was ranked 57th in Rolling Stone’s list The 100 Greatest Singers of All Time.
Burdon was lead singer of the Animals, formed during 1962 in Newcastle upon Tyne, England. The original band was the Alan Price Rhythm and Blues Combo, which formed in 1958 they became The Animals shortly after Burdon joined the band. The Animals combined electric blues with rock and in the USA were one of the leading bands of the British Invasion. Along with the Beatles, the Rolling Stones, the Dave Clark Five, and the Kinks, the group introduced British music and fashion. Burdon’s powerful voice can be heard on the Animals’ singles “The House of the Rising Sun”, “Sky Pilot”, “Monterey”, “I’m Crying”, “Boom Boom”, “Don’t Let Me Be Misunderstood”, “Bring It On Home to Me”, “Baby Let Me Take You Home”, “It’s My Life”, “We Gotta Get out of This Place”, “Don’t Bring Me Down”, and “See See Rider”.

https://en.wikipedia.org/wiki/Eric_Burdon