Archivio | 04/03/2021

Gli occhi al cielo


Gli occhi al cielo

Povero cuore
che cerchi percorsi
vorresti voci vicine
ed il deserto attraversi
tra sospiri infiniti
che al vento
si affidano ad occhi socchiusi
Uomo che navighi la vita
e ti areni su remote scogliere
in cerca di un faro
che indichi il luogo
dove aprire il pugno
rimasto a lungo chiuso
a trattenere lacrime e sale
– Tu non temere –
ed ascolta la guida leggera
che divien brezza nelle notti di luna
e raccoglie i sospiri di vento
asciuga in carezza lacrime
sospinge in palpiti il cuore
se soltanto volgessi gli occhi al cielo

24.08.2003 Poetyca


Eyes to the sky

Poor heart
you’re looking for paths
would like to close items
and the desert crossing
between endless sighs
that the wind
rely on squinting
Man surfing life
and you stranded on remote reefs
in search of a lighthouse
indicating the place
where open fist
long been closed
to hold back tears and halls
– You do not worry –
and listen to the guide light
which becomes a breeze in the moon
and collects the sighs of wind
dries tears caress
drives in beating heart
if only he turned his eyes to heaven

24.08.2003 Poetyca

Attimi – moments


purezza della vita

Attimi

Intessuti d’invisibili fili
pensieri raccolgono il tempo
riprendono il percorso a ritroso
e sospiri d’infinito
per quel che è stato
e non trattieni più

Momenti dipinti
sulla tela del silenzio
mentre lacrime
scorrono piano
come la rugiada
sui petali di una rosa

Tutto è vissuto
e non lo puoi rubare
ma è nella ricchezza
d’ogni emozione
la capacità
di essere ancora

13.04.2004 Poetyca

Moments

Interwoven threads of invisible
Time collect thoughts
take the path back
and sighs of infinity
as was
Hold and more

Moments paintings
on the canvas of silence
while tears
glide plane
as the dew
on the petals of a rose

All lived
and you can not steal
but it’s in the richness
every emotion
capacity
to be still

13.04.2004 Poetyca

Pensieri – Thoughts – Rhonda Byrne


🌸Pensieri🌸

Tutto quello che vedi
e che provi
in questo mondo
è l’effetto.
La causa
sono i tuoi pensieri

Rhonda Byrne
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Thoughts

Everything you see
and what you feel
in this world
is the effect.
The cause
are your thoughts

Rhonda Byrne

Mix – Shawn Phillips


Shawn Phillips

Un artista peculiare, americano, texano, ma figlio del mondo, perché ha vissuto con la famiglia in ogni parte del pianeta (il padre era un noto autore americano di gialli, che per sua scelta decise di vivere con la famiglia in varie parti del mondo), e poi ha continuato a scegliere liberamente dove vivere. Nei suoi spostamenti ha trascorso anche un periodo non breve in Italia. Ha scelto un posto unico per la sua bellezza, Positano negli anni 70, ma la piccola fama che ha avuto in Italia si deve soprattutto ad un conduttore storico della sezione musicale della RAI, soprattutto noto come DJ di Per voi giovani, Raffaele Cascone, inventore a quel tempo della fortunata formula Il rock del mediterraneo. Cascone passava generosamente i primi dischi di Shawn Phillips dell’epoca, Contribution e Second Contribution, e fece conoscere anche da noi la splendida ballata sull’amico Casey Deiss e sulla sua tragica morte, musicalmente un ponte tra la canzone tradizionale americana, il jazz, la musica classica e lo sperimentalismo.

In un’epoca nella quale i folk-singer erano interessati più al messaggio che al contenitore musicale, era un musicista valido come esecutore (virtuoso di vari tipi di chitarra e anche capace di suonare strumenti etnici), nonché come cantante, essendo dotato di una grande estensione vocale, e un attento sperimentatore, orientato a mischiare le multiformi esperienze musicali che aveva assorbito in giro per il mondo, divenendo in tal modo una specie di anticipatore della world music.

Negli anni seguenti Phillips non ha smesso la sua ricerca, che continua tuttora, facendolo diventare un artista di culto, un modo per dire che è apprezzato (anche moltissimo) da chi lo conosce ma che è sconosciuto ai più, per insufficiente diffusione della sua musica (alias promozione). Ma certo Shawn è ben refrattario a questi problemi.

Per saperne di più:
http://www.shawnphillips.com (sito ufficiale, completissimo, fornito anche di esempi musicali)

http://www.musicaememoria.com/ShawnPhillips.htm
Shawn Phillips

Phillips was born in Fort Worth, Texas. In the 1960s he worked as a session player on several Donovan albums including Fairytale, Sunshine Superman, and Mellow Yellow,[3] performed at the Isle of Wight festival, sang on “Lovely Rita” by the Beatles,[4] and was cast to play the lead in the original production of Jesus Christ Superstar (he had to withdraw due to his heavy recording and touring schedule).[citation needed] In February 1969 Phillips wrote and performed, with The Djinn, the music for the controversial Jane Arden play Vagina Rex and the Gas Oven at the Arts Laboratory on Drury Lane.[citation needed]

Phillips worked the folk music scene in Los Angeles, New York’s Greenwich Village, and London. In 1967, Phillips moved to Positano, Italy, where he remained throughout the 1970s, recording the albums Contribution, Second Contribution, Collaboration, and Faces’.

Four of his albums Faces, Bright White, Furthermore, and Do You Wonder made it into the Billboard Top 100. In addition, the singles, “Lost Horizon” and “We”, made Billboard’s top 100 in 1973 (63 and 92 respectively).

His album No Category, featuring his longtime collaborators Paul Buckmaster and Peter Robinson, was released in 2002.

In 2007, his first live album, Living Contribution, was released, along with a Live DVD of the same title.

Phillips today lives in Port Elizabeth, South Africa, with his wife Juliette and their son Liam. He is still touring and he divides his time between writing, recording, touring and his work as an emergency medical technician (EMT), firefighter, 1st Officer, Navigator, and Extrication Specialist with the National Sea Rescue Institute of South Africa (NSRI).
http://en.wikipedia.org/wiki/Shawn_Phillips