Archivio | 14/03/2021

La tranquillità interiore – Inner tranquility – Dalai Lama


fede_1024

La tranquillità interiore
L’esperienza mi ha insegnato che la più grande tranquillità interiore proviene da sviluppare amore e compassione. Quanto più ci preoccupiamo per la felicità degli altri, maggiore è il nostro senso di benessere. Coltivare una stretta, sensazione di calore di cuore per gli altri mette automaticamente la nostra mente a proprio agio. Essa aiuta a rimuovere le nostre paure e insicurezze e ci dà la forza per affrontare gli ostacoli – è la fonte ultima di successo nella vita
Dalai Lama

Inner tranquility
Experience has taught me that the greatest inner tranquility comes from developing love and compassion. The more we care for the happiness of others, the greater our own sense of well-being. Cultivating a close, warm-hearted feeling for others automatically puts our mind at ease. It helps remove our own fears and insecurities and gives us strength to face obstacles – it is the ultimate source of success in life
Dalai Lama

Finestre sul mondo – Windows on the world


🌸Finestre sul mondo🌸

Gli occhi
sono finestre
sul mondo
Attesa e colore
per dipingere
ogni sensazione
Palpito e carezza
oltre il tempo
al centro dell’anima

21.02.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Windows on the world

The eyes
are windows
on the world
Waiting and color
to paint
every feeling
Throb and caress
beyond the time
in the center of the soul

21.02.2019 Poetyca

Il respiro consapevole – Conscious breathing – Eckhart Tolle


36348_406177909645_742844645_4688831_8274134_n

Il respiro consapevole – Eckhart Tolle

Scoprite lo spazio interiore creando degli intervalli nel flusso dei pensieri. Senza questi intervalli, il vostro pensiero diventa ripetitivo, non ispirato, privo di ogni scintilla creativa, come è tuttora per la maggior parte delle persone sul pianeta.

Non avete bisogno di preoccuparvi della durata di questi intervalli, pochi secondi basteranno. A poco a poco aumenteranno da soli, senza alcuno sforzo da parte vostra. Più che la loro lunghezza è importante farli accadere frequentemente, cosi che le vostre attività giornaliere e il flusso dei vostri pensieri si alternino con lo spazio.

Recentemente qualcuno mi ha mostrato il programma annuale di una vasta organizzazione spirituale. Mentre lo esaminavo, ero colpito dalla grande scelta di interessanti seminari e gruppi di lavoro. Mi ricordava uno smorgasbord, uno di quei buffet scandinavi dove si può scegliere tra un enorme varietà di cibi abbondanti. Quella persona mi chiese se potevo raccomandargliene uno o due. “Non so” dissi. “Questi seminari sembrano tutti molto interessanti. “Ma una cosa so di sicuro” aggiunsi. “Rimani consapevole del tuo respiro più spesso che puoi, ogni volta che te ne ricordi. Fai questo per un anno e ciò produrrà una trasformazione più potente che non la partecipazione a tutti questi corsi. E non costa niente”.

Essere consapevoli del respiro sposta l’attenzione dai pensieri e crea spazio. È un modo di generare consapevolezza. Sebbene la pienezza della coscienza esista già in forma non manifestata, siamo qui per portare la coscienza in questa dimensione.

Siate consapevoli del respiro. Fate attenzione alla sensazione del respiro. Sentite l’aria che entra ed esce dal corpo. Osservate come il petto e l’addome si espandono e si contraggono leggermente con l’inspirazione e l’espirazione. Un respiro consapevole è sufficiente a creare spazio li dove prima c’era un interrotta successione di un pensiero dopo l’altro. Un respiro consapevole, due o tre sarebbe ancora meglio, molte volte al giorno, è un modo eccellente per portare spazio nella vostra vita.

Anche se meditate sul respiro per due ore o più, cosa che alcuni hanno fatto, un solo respiro è tutto ciò di cui avete bisogno per essere consapevoli o meglio, tutto ciò di cui potete essere consapevoli. Il resto è memoria o anticipazione, cioè pensiero.

Il respirare non è in realtà qualcosa che si fa, ma qualcosa che si può osservare mentre accade. Il respirare accade da solo. È l’intelligenza interna del corpo che lo fa. Tutto quello che dovete fare è osservarlo mentre accade. Non implica alcuno sforzo o tensione. Fate attenzione, inoltre, alla breve pausa nel respiro, in particolare al punto di quiete alla fine dell’espirazione, prima dell’inizio di una nuova inspirazione.

In molte persone il respiro è innaturalmente superficiale. Quanto più sarete consapevoli del respiro, tanto più questo ritroverà la sua naturale profondità. Poiché il respiro in se non ha forma, è stato fin dall’antichità considerato uguale allo spirito: l’unica Vita senza forma. “Allora il Signore Dio modello l’uomo con la polvere del terreno e soffio nelle sue narici un alito di vita; così l’uomo divenne un essere vivente”.

La parole respiro in tedesco, Atmen, deriva dall’antica parola indiana (sanscrita) Atman, il cui significato è lo spirito divino innato o Dio dentro di noi.

Il fatto che il respiro non abbia forma è una delle ragioni per cui la consapevolezza del respiro è un modo straordinariamente efficace di portare spazio nella vostra vita, di generare consapevolezza. È un eccellente oggetto di meditazione proprio perché non è un oggetto, non ha struttura né forma. L’altro motivo è che il respiro è uno dei fenomeni più sottili e apparentemente più insignificanti. “La cosa più piccola” che, secondo Nietzsche, crea “la più grande felicità”.

Praticare o meno la consapevolezza del respiro come forma di meditazione vera e propria è una vostra scelta. La meditazione praticata regolarmente, comunque, non è un sostituto del portare la coscienza dello spazio nella vita di ogni giorno.

Essere consapevoli del vostro respiro vi costringe a stare nel momento presente, che è la chiave di tutte le trasformazioni interiori. Ogni volta che siete consapevoli del respiro, siete assolutamente presenti. Potete anche rendervi conto che non potete pensare e, allo stesso tempo, essere consapevoli del vostro respiro. Il respiro cosciente ferma la mente. Ma lungi dall’essere in trance o mezzo addormentati, siete completamente svegli e totalmente vigili. Non state cadendo al di sotto del pensiero, ma vi state elevando sopra di esso. E se guardate più attentamente troverete che queste due cose, arrivare pienamente nel presente e smettere di pensare senza perdere consapevolezza, sono in realtà una sola e unica cosa, il sorgere della coscienza nello spazio.

– tratto dal libro “Un Mondo Nuovo” 

 

Conscious breathing – Eckhart Tolle

Discover inner space by creating intervals in the flow of thoughts. Without these intervals, your thinking becomes repetitive, not inspired, devoid of any creative spark, as is still for most of the people on the planet.

You do not need to worry about the duration of these intervals, a few seconds will do. Gradually increase alone, without any effort on your part. More than their length is important to make them happen frequently, so that your daily activities and the flow of your thoughts to alternate with the space.

Someone recently showed me the annual program of a large spiritual organization. As I examined him, I was struck by the great choice of interesting seminars and working groups. It reminded me of a smorgasbord, one of those Scandinavian buffet where you can choose from a huge variety of foods abundant. That person asked me if I could raccomandargliene one or two. “I do not know,” I said. “These seminars all look very interesting. “But one thing I know for sure,” I added. “Stay aware of your breathing as often as you can, whenever you remember. Do this for a year and this will produce a more powerful processing that does not participate in these courses. It does not cost anything. “

Being aware of the breath shifts attention from the thoughts and creates space. It is a way to generate awareness. Although the fullness of consciousness exists already in unmanifested form, we are here to bring consciousness into this dimension.

Be aware of the breath. Pay attention to the sensation of the breath. Feel the air that enters and leaves the body. See how the chest and abdomen expand and contract slightly with the inhalation and exhalation. A conscious breath is enough to create them space where before there was an interrupted sequence one thought after another. A conscious breathing, two or three would be even better, many times a day, is an excellent way to bring the space in your life.

Even if you meditate on the breath for two hours or more, which some have done, a single breath is all that you need to be aware or rather, all that you can be aware. The rest is memory or anticipation, that thought.

Breathing is not really something you do, but something that can be observed as it happens. Breathing happens by itself. It is the inner intelligence of the body that does. All you have to do is watch him happens. Does not involve any effort or strain. Pay attention also to the brief pause in breathing, especially at the point of rest at the end of exhalation, before the start of a new inspiration.

In many people’s breath is unnaturally shallow. The more you are aware of the breath, the more this will regain its natural depth. Because the breath itself has no form, has been since ancient times considered equal to the spirit, the only life without form. “Then the Lord God model man with the dust of the ground and breathed into his nostrils the breath of life; so man became a living being. “

The words breath in German, Breathing, comes from the Indian word (Sanskrit) Atman, whose meaning is innate divine spirit or God within us.

The fact that the breath has no form is one of the reasons why breath awareness is an extraordinarily effective way of bringing space into your life, to generate awareness. It is an excellent meditation object precisely because it is not an object, does not have the structure or form. The other reason is that the breath is one of the phenomena more subtle and seemingly insignificant. “The smallest thing” that, according to Nietzsche, creates “the greatest happiness”.

Practicing or not breath awareness as a form of meditation itself is your choice. Meditation practiced regularly, however, is not a substitute for bringing awareness of space in everyday life.

Be aware of your breath forces you to stay in the present moment, which is the key to all inner transformation. Whenever you are aware of the breath, you are absolutely present. You also realize that you can not think, and, at the same time, be aware of your breath. The breath stops the conscious mind. But far from being in a trance or half asleep, you are fully awake and fully alert. Not are falling below the thought, but there are raising above it. And if you look more closely you will find that these two things, get fully in the present and stop thinking without losing consciousness, they are actually one and the same thing, the rise of consciousness in space.

– Based on the book “A New World”

Sensibilità – Sensitivity


🌸Sensibilità🌸

Su alcune cose
non avrai mai risposte,
ma è la sensibilità
a rendere capaci
di vedere oltre le apparenze,
ed è per questo
che più si è sensibili
e maggiore è il bisogno
di avere accanto
chi sia in sintonia
e ci rispetti.

11.02.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Sensitivity

About some things
you’ll never get answers,
but it is the sensitivity
to make capable
to see beyond appearances,
and that is why
the more sensitive you are
and the greater the need
to have beside
who is in tune
and respect us.

11.02.2021 Poetyca

Equidistanza – Equidistance


🌸Equidistanza🌸

Non si deve vedere
sempre se stessi
al centro di tutto,
al contempo
non si devono alimentare
troppe aspettative
su “eventi straordinari”,
dunque la giusta via
sarebbe l’equidistanza:
Agire ma non solo
per se stessi
e pazientare
quando le cose
non sono come vorremmo.

02.02.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Equidistance

It is not to be seen
always themselves
at the center of everything,
at the same time
they must not be fed
too many expectations
on “extraordinary events”,
therefore the right way
would be equidistance:
Act but not only
For themselves
and be patient
when things
they are not as we would like.

02.02.2021 Poetyca

Sensazione – Sensation


🌼Sensazione🌼

Chiudi gli occhi
ed ascolta
questa sensazione
di cadute barriere
di espanso attimo
per accarezzare
la dimensione vera
di questo infinito

27.11.2018 Poetyca
🌼🌿🌼#Poetycamente
🌼Sensation

Close your eyes
and listen
this feeling
of falls barriers
of expanded moment
to caress
the true size
of this infinity

11/27/2018 Poetyca

Grandi cose – Big things – Anatole France


🌸Grandi cose🌸

Per realizzare grandi cose
non dobbiamo soltanto agire,
ma anche sognare;
non soltanto pianificare,
ma anche credere.

Anatole France
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Big things

To achieve great things
we don’t just have to act,
but also to dream;
not just planning,
but also to believe.

Anatole France

Una perla al giorno – Chuck Palaknuik


 

rosaflor

“Ad un certo punto, devi lasciare andare, star fermo e lasciare la contentezza venire da te.”

Chuck Palaknuik

“At some point, you gotta let go, sit still and allow contentment to come to you.”

  Chuck Palaknuik