Archivio | 18/03/2021

Le parole degli angeli – The words of the angels – Romano Battaglia


Le parole degli angeli di Romano Battaglia

Nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia,
ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore, ci sono giorni pieni di lacrime;
ma poi ci sono giorni pieni d’amore che ci danno il coraggio
di andare avanti per tutti gli altri giorni.

Il segreto che permette all’uomo di non invecchiare è quello di rimanere semplice
e avere la capacità di scoprire un mondo anche in un granello di sabbia.

Dietro ogni essere umano c’è un paradiso piccolo o grande
dove ci si puo’ rifugiare a sognare per vivere.

Quando la felicità ci viene incontro non è mai vestita come pensavamo.
Spesso ci passa accanto silenziosa e non sappiamo riconoscerla.

Le parole di quei bambini, i loro sogni, i loro pensieri sono messaggi di verità:
li affido agli abitanti della terra, spesso stanca e malata,
affinché sappiano trarne un insegnamento.

La notte non è mai così nera come prima dell’alba
ma poi l’alba sorge sempre a cancellare il buio della notte.
Così ogni nostra angoscia, per quanto profonda prima o poi
trova motivo di attenuarsi e placarsi,
purché lo vogliamo. Sappiamo che c’è la luce perché c’è il buio
che c’è la gioia perché c’è il dolore che c’è la pace perché c’è la guerra
e dobbiamo sapere che la vita vive di questi contrasti.

Anche se cio’ che puoi fare è soltanto una piccola goccia nel mare,
puo’ darsi che sia proprio quella a dare significato alla tua esistenza.

Il tempo è come un fiocco di neve,
scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne.

Quando al mattino il sole si leva dietro le montagne
fa nascere nei nostri cuori un grande senso di libertà
che ci accompagna per tutto il giorno.
Quando fra le gole profonde delle montagne sibila il vento
ci ispira un sentimento di liberazione che ci fa sognare lidi lontani.
Quando l’acqua dei ruscelli scorre veloce dopo le grandi piogge ci indica il sentiero della vita
e le nuvole bianche nel cielo sono le nostre speranze che si muovono verso il futuro.
Quando l’uomo saprà capire tutte queste cose allora avrà raggiunto la felicità.

Trascorriamo la vita sperando in un domani diverso che non verrà mai.
Accumuliamo denaro e case nella speranza che un giorno queste ricchezze
ci serviranno per vivere meglio, lasciamo passare il tempo
con la convinzione che tutto ciò diventi verità.
Ma la verità è nel nostro presente e non ci accorgiamo degli attimi che da soli
valgono un’intera esistenza per il loro significato.

Il mare spesso parla con parole lontane, dice cose che nessuno sa.
Soltanto quelli che conoscono l’amore possono apprendere
la lezione delle onde, che hanno il movimento del cuore.

The words of the angels of Romano Battaglia

In life there are days full of wind and full of anger,
There are days filled with rain and full of pain, there are days filled with tears;
but then there are days full of love that give us the courage
to move forward and all the other days.

The secret that allows one to not grow old is to remain simple
and have the ability to discover a world in a grain of sand.

Behind every human being there is a paradise large or small
where you can ‘escape to a dream for a living.

When happiness comes to us has never dressed like we thought.
We often pass by silently and do not know to recognize it.

The words of those kids, their dreams, their thoughts are messages of truth:
I entrust them to the inhabitants of the earth, often tired and sick,
that they may draw a lesson.

The night was never so black as before dawn
But then the dawn always rises to clear the dark of night.
So all our anguish, no matter how deep sooner or later
is no reason to weaken and subside,
if we want to. We know that because there is light there is darkness
that there is joy there is pain because there is no peace because the war
and we know that lives the life of these contrasts.

Even if that ‘you can do is only a small drop in the ocean
can ‘be that it is precisely that to give meaning to your existence.

Time is like a snowflake
disappears while trying to decide what to do.

When the morning sun rises behind the mountains
gives rise in our hearts a great sense of freedom
that is with us all day.
When one of the deep gorges of the mountains the wind whistles
inspires in us a feeling of freedom that makes us dream of distant shores.
When the water rushing streams after heavy rain shows us the path of life
and the white clouds in the sky are our hopes that move into the future.
When man learns to understand all these things then he will have achieved happiness.

Spend their lives hoping for a different tomorrow that will never come.
Accumulate money and houses in the hope that one day these riches
will help us to live better, let’s pass the time
with the belief that everything becomes truth.
But the truth is in our present and we are not aware of moments that alone
worth a lifetime for their meaning.

The sea speaks in words often distant, he says things that nobody knows.
Only those who know love can be learned
the lesson of the waves, that the movement of the heart.

L’Uno senza secondo – The One without a second – Sankara


301258_10150271533544646_742844645_7937186_4170798_n

L’Uno senza secondo

L’individuo sciocco pensa: io sono il corpo,
l’individuo erudito nelle scritture pensa:
io sono una combinazione di corpo e anima vivente,
ma il conoscitore (lo gnostico), fornito di discernimento,
pensa: io sono Brahman, e considera il sempre esistente atma come il supremo atman.
[…]
Se realizzi l’Uno senza secondo – che è sat-cit-ananda,
di là da tutte le forme e da ogni agire – tu porrai fine all’illusione
di essere i tre corpi. Così, come l’attore all’ultimo atto,
saprai gettare la maschera del personaggio con cui ti sei identificato.
[…]
Così, senza porre indugio, cessa d’immedesimarti con l’ahamkara,
con lo sperimentatore, semplice riflesso dell’atman;
con quel senso dell’io che ti ha fatto conoscere
la sofferenza della nascita, della vecchiaia e della morte,
per quanto tu sia stato sempre il Testimone,
essenza di conoscenza e di beatitudine assoluta.
Sankara

The One without a second
The individual fool thinks I am the body,
the individual learned in the scriptures thinks:
I am a combination of body and soul alive,
but the knowledge (gnostic), equipped with discernment,
thinks I am Brahman, and always consider the existing atma as the supreme atman.
[…]
If you realize the One without a second – which is sat-cit-ananda,
beyond all forms and from every act – you’ll end illusion
to be the three bodies. Thus, as the actor last act,
know shed the mask of the character with which you have identified.
[…]
So, without placing undue delay ceases to empathize with the ahamkara,
with the investigator, a mere reflection of atman;
with that sense of self that made you know
the suffering of birth, old age and death,
as you were always the Witness,
essence of knowledge and absolute bliss.
Sankara

Naviganti della vita – Seafarers in the life


Naviganti della vita

Dobbiamo afferrare il timone
della nostra barchetta
e non farci intimidire ma seguire
la rotta che sentiamo essere nostra.
Molti seguono la scia di altre navi,
temendo di non saper navigare.
Altri avrebbero idea di quale direzione prendere
ma non osano farlo da soli,
allora fingono di conoscere la la rotta
di cui altri parlano, solo per apparire
” esperti marinai”, ma sono pochi quello
che navigano con animo sereno,
senza discutere con altri sulla rotta,
su come si usa il sestante,
se la stella polare è a nord o a sud…..semplicemente
vanno avanti con fiducia e sanno che qualcosa
è in loro ed altro lo apprenderanno strada facendo.

19.05.2011 Poetyca

Seafarers in the life

We must seize the helm
our small boat
and not be intimidated but to follow
the route that we feel is ours.
Many follow in the wake of other vessels,
fear of not knowing how to navigate.
Others have no idea which direction to take
but dare not do it alone,
then pretend to know the route
in others speak, only to appear
“experienced sailors, but few that
sailing with a serene soul,
without discussing with others on the route,
on how to use the sextants,
if the pole star is north or south just …..
go forward with confidence and know that something
else is in them and learn along the way.

19.05.2011 Poetyca

Respiri – Breathe


Respiri

Si sintonizzano
i respiri
per donare
ancora
ali leggere
al silenzio
Eravamo
semplicemente
pace in ascolto
nel movimento
di un giorno
nascente
Abbiamo giocato
come l’onda
sulla riva
e spezzato
le barricate
del tempo

17.02.2018 Poetyca

Breathe

They tune
the breaths
to give
yet
light wings
to silence
We were
simply
peace listening
in the movement
of one day
rising
We played
like the wave
on the shore
and broken
the barricades
of time

02.02.2018 Poetyca

Ricominciare – Start over


🌸Ricominciare🌸

Un giorno potremmo credere
tutto perduto,per poi vedere
la luce alla fine del tunnel.
Con impegno e tenacia
spendere energie
per fare del nostro meglio.
Proprio perché siamo soggetti
a trasformazione,
non si deve mai gettare la spugna
e fare tesoro delle esperienze.
È sempre un giorno nuovo
per ricominciare.

20.02.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Start over

One day we might believe
all lost, only to see
the light at the end of the tunnel.
With commitment and tenacity
spend energy
to do our best.
Precisely because we are subject
to transformation,
you should never throw in the towel
and treasure experiences.
It is always a new day
to start over.

20.02.2021 Poetyca

La saggezza perfetta – Perfect wisdom


buddha1

La saggezza perfetta

Subhuti chiese: “È la saggezza perfetta al di là del pensiero? È inimmaginabile e assolutamente unica ma ciò nonostante raggiunge l’irraggiungibile ed ottiene l’inottenibile?”
Buddha rispose: “Si, Subhuti, è esattamente così. E perché la perfetta saggezza è oltre il pensiero?
È perché tutti i suoi punti di riferimento non possono essere pensati ma possono essere afferrati.
Una è la scomparsa della persona conscia di sé nella pura presenza. Un altro è il semplice risveglio alla realtà. Un’altra è la conoscenza dell’essenza senza essenza di tutte le cose del mondo.
E un’altra è la luminosa conoscenza che conosce senza il conoscente.
Nessuno di questi punti può sostenere il pensiero ordinario perché essi non sono oggetti o soggetti. Essi non possono essere immaginati o toccati o avvicinati in nessun modo da nessun modo di coscienza ordinario, quindi essi sono oltre il pensiero”.
Buddha

Perfect wisdom

Subhuti said: “It’s the perfect wisdom beyond thought?’s Unimaginable and totally unique but nonetheless reaches the unreachable and get the unobtainable?”
Buddha replied, “Yes, Subhuti, is exactly like that. And why is perfect wisdom beyond thought?
It is because all its points of reference can not be thought but can be grabbed.
One is the disappearance of the person conscious of itself in the pure presence. Another is the simple awakening to reality. Another is the knowledge of the essence without essence of all things in the world.
And another is the luminous knowledge that knows without knowing.
None of these points can sustain ordinary thought because they are not objects or subjects. They can not be imagined or touched or approached in any way by any ordinary mode of consciousness, then they are beyond thought. “
Buddha

Prima della rinascita – Before to rebirth


imagesa

Prima della rinascita

Quando resti in ascolto
un momento catturato
è capace di riempire
con un lieve fruscio
come foglie accartocciate
la sensazione di musica
presente in sordina
ad accompagna la nostra vita
l’attesa, la malinconia
con colori ruggine
prima della rinascita

09.09.2014 Poetyca

Before to rebirth

When remains in listening
a moment captured
is capable of filling
with a slight rustle
like withered leaves
feeling of music
present quietly
to accompany our life
the waiting, the melancholy
with rust colors
before to  rebirth

09/09/2014 Poetyca

Attraversando la notte – Going through the night


🌸Attraversando la notte🌸

Resta in ascolto
dove tutti
hanno perso
il senso
di respiri
e battiti

Ululati
nella notte
per riconnettere
ancora
voci e stelle
oltre il tempo

09.02.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Going through the night

Stay listening
where everyone
have lost
the sense
of breaths
and beats

Howls
in the night
to reconnect
yet
voices and stars
beyond the time

09.02.2021 Poetyca

Complessità – Complexity – Talmud


🌸Complessità🌸

Se i cieli fossero carta,
i mari inchiostro
e tutti gli alberi penne,
non basterebbero a descrivere
la complessità del mondo.

Talmud
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Complexity

If the skies were paper,
the ink seas
and all the trees feathers,
would not suffice to describe
the complexity of the world.

Talmud

The Best Of Jeff Buckley


[youtube https://www.youtube.com/playlist?list=PL471682480210921C]

Jeffrey Scott Buckley (Anaheim, 17 novembre 1966 – Memphis, 29 maggio 1997) è stato un cantautore e chitarrista statunitense.

Figlio del cantautore Tim Buckley, Jeff riscosse in vita la maggior fetta di fama in Francia e Australia e poi, dopo il suo decesso avvenuto per annegamento il 29 maggio 1997, in tutto il mondo, tanto che i suoi lavori rimasero famosi nel tempo e appaiono regolarmente nelle classifiche delle riviste di settore.

https://it.wikipedia.org/wiki/Jeff_Buckley

Jeffrey ScottJeffBuckley (November 17, 1966 – May 29, 1997), raised as Scott “Scottie” Moorhead, was an American singer-songwriter and guitarist. After a decade as a session guitarist in Los Angeles, Buckley amassed a following in the early 1990s by playing cover songs at venues in Manhattan‘s East Village, such as Sin-é, gradually focusing more on his own material. After rebuffing much interest from record labels and his father’s manager Herb Cohen he signed with Columbia, recruited a band, and recorded what would be his only studio album, Grace, in 1994. Rolling Stone considered him one of the greatest singers of all time.

Over the following two years, the band toured widely to promote the album, including concerts in the U.S., Europe, Japan, and Australia. In 1996, they stopped touring and made sporadic attempts to record Buckley’s second album in New York with Tom Verlaine as producer. In 1997, Buckley moved to Memphis, Tennessee, to resume work on the album, to be titled My Sweetheart the Drunk, recording many four-track demos while also playing weekly solo shows at a local venue. On May 29, 1997, while awaiting the arrival of his band from New York, he drowned during a spontaneous evening swim, fully clothed, in the Mississippi River when he was caught in the wake of a passing boat; his body was found on June 4.

Since his death, there have been many posthumous releases of his material, including a collection of four-track demos and studio recordings for his unfinished second album My Sweetheart the Drunk, expansions of Grace, and the Live at Sin-é EP. Chart success also came posthumously: with his famous cover of Leonard Cohen‘s song “Hallelujah” he attained his first No. 1 on Billboards Hot Digital Songs in March 2008 and reached No. 2 in the UK Singles Chart that December. Buckley and his work remain popular and are regularly featured in “greatest” lists in the music press.

https://en.wikipedia.org/wiki/Jeff_Buckley

Una perla al giorno – Taizan Maezumi Roshi


coloriemomenti_1024
Il punto non è il numero dei koan, il punto è vedere chiaramente ciò che questa vita è davvero.Taizan Maezumi Roshi

The point is not the number of koans, the point is to see clearly what this life really is.

 Taizan Maezumi Roshi