Archivio | 19/03/2021

Notte – Night



Notte

Notte
danza leggera
in abbandono
di ogni timore
per scivolare piano
dove tutto è sospiro

Braccia
estese ad avvolgere
sogni e pazienza
fino a che l’ultima stella
chiama a gran voce
dal tempo senza lancette

Sorriso
vibrante aroma
profuma l’aria
di vita e speranze nuove
perché tu sia sempre fanciullo
che crede all’amore

29.08.2011 Poetyca

Night

Night
light dance
in abandonment
of all fear
to slip up
where all is sigh

Arms
extended to wrap
dreams and patience
until the last star
call out with great voice
from the time without hands

Smile
vibrant flavor
perfumes the air
of life and new hope
for you will always be child
who believe in love

29.08.2011 Poetyca

Cuore fanciullo – Heart Child



 

Cuore fanciullo

Ogni storia, ogni vissuto è traccia da percorrere e da leggere nella sua verità, è come una pepita d’oro da cercare tra la sabbia, uno specchio a cui togliere la polvere per ritrovarne la luminosità. Non sempre si è pronti per accogliere la verità, non sempre essa si manifesta in forma tangibile. Un esempio è nell’essere ” illuminati” improvvisamente e nel cogliere che quanto ci fosse sempre stato sotto gli occhi, senza una spiegazione sembra assumere una diversa percezione e l’oro che si cercava non era lontano da noi, inutile il viaggio che ci allontanasse dalla nostra casa, infatti era nascosto in un angolo e non ce ne accorgevamo, malgrado quell’angolo era da noi vissuto giorno dopo giorno. La verità assume la caratteristica di ” vissuto personale” e non si potrebbe indicare ad altri, in particolare se non pronti a cogliere cosa essa sia, non si potrebbe perchè chi ha timore non sa accoglierla. Possiamo invece offrire strumenti, “essere con” chi sia confuso e non ha imboccato ancora un sentiero che lo conduca verso la ricerca. Non serve che questo, insieme alla pazienza ed un giorno la Verità si rivelerà agli occhi ed al cuore di chi ha cercato con cuore puro, come un fanciullo.

19.02.2007 Poetyca


Heart Child

Every story, every track is lived forward and read in its truth, is like a gold nugget to search the sand, a mirror in which to remove the dust to find their luminosity. Not always ready to accept the truth, it does not always manifested in tangible form. An example is being “enlightened” suddenly and seize it as it had always been under the eyes, without an explanation seems to be a different perception and the gold that was sought was not far from us, needless journey that takes us away from our house, it was hidden in a corner and do not realize it, although the corner was that we lived day by day. The truth takes on the characteristic of “personal experience” and could not tell others, particularly if not ready to grasp what it is, why could not those who fear not able to accept it. We are able to offer tools, “being with” who is still confused and has not embarked on the path that leads towards research. Do not you need this, along with patience and one day the truth will be revealed to the eyes and the hearts of those who sought purity of heart, like a child.

 

19.02.2007 Poetyca

Soldati dell’umanità – Soldiers of Humanity – 101 Storie Zen 


10302117_10152778433289646_7854675921075654059_n

59. Soldati dell’umanità

Una volta una divisione dell’esercito giapponese era impegnata in un’esercitazione militare, e alcuni ufficiali ritennero indispensabile stabilire il quartier generale nel tempio di Gasan.

Gasan disse al cuoco: «Servi agli ufficiali lo stesso semplice vitto che mangiamo noi». I militari, che erano avvezzi a essere trattati con tutti i riguardi, se ne risentirono. Uno di loro andò da Gasan e gli disse: «Ma chi ti credi che siamo? Noi siamo soldati, pronti a sacrificare la nostra vita per il nostro paese. Perché, allora, non ci tratti come è giusto?». Gasan rispose duramente: «E tu, chi ti credi che siamo “noi”? Noi siamo i soldati dell’umanità, votati a salvare tutti gli esseri senzienti».

Da 101 Storie Zen 

Soldiers of Humanity

Once a division of the Japanese army was engaged in a sham battle, and some of the officers found it necessary to make their headquarters in Gasan’s temple.

Gasan told his cook: “Let the officers have only the same simple fare we eat.”

This made the army men angry, as they wre used to very deferential treatment. One came to Gasan and said: “Who do you think we are? We are soldiers, sacrificing our lives for our country. Why don’t you treat us accordingly?”

Gasan answered sternly: “Who do you think we are? We are soldiers of humanity, aiming to save all sentient beings.”

From 101 Zen Stories 

Lago di silenzio – Lake of silence – Osho


🌸Lago di silenzio🌸

Un uomo di pace
non è un pacifista,
un uomo di pace
è semplicemente
un lago di silenzio.

Osho Rajeneesh
🌸🍃🌸
🌸Lake of silence

A man of peace
he is not a pacifist,
a man of peace
it’s simply
a lake of silence.

Osho Rajeneesh

Anima in viaggio – Traveling soul


🌸Anima in viaggio🌸

Guarda
nei tuoi occhi
schegge di luce
e non perderai
mai il cammino

Non temere
le ombre
della notte
perché tutto
è già presente

Oltre
timore
ed illusione
è lo specchio
dell’anima in viaggio

20.02.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Traveling soul

Look
in your eyes
splinters of light
and you will not lose
never the way

Do not fear
shadows
of the night
why everything
it’s already present

Beyond
fear
and illusion
is the mirror
of the traveling soul

20.02.2021 Poetyca

Saggezza Sufi e gocce di pensiero – Sufi wisdom and drops of thought



L’asino intelligente
Un giorno l’asino di un mercante cadde in un pozzo. Non si era fatto male, ma non poteva più uscirne e continuava a ragliare, mentre il proprietario pensava a cosa era meglio fare. Finalmente il mercante prese una decisione crudele: concluse che l’asino era ormai molto vecchio e che non serviva più a nulla, che il pozzo era ormai secco e che in qualche modo bisognava chiuderlo. Non valeva pertanto la pena di sforzarsi per tirare fuori l’animale dal pozzo. Al contrario, chiamò i suoi vicini perché l’aiutassero a seppellire vivo l’animale e chiudere così in fretta la faccenda.
Ognuno di loro prese un badile e cominciò a buttare palate di terra dentro al pozzo. L’asino non tardò a rendersi conto di quello che gli stavano facendo e pianse disperato . Poi, con gran sorpresa di tutti, dopo un certo numero di palate di terra, l’asino rimase quieto. Il mercante alla fine guardò verso il fondo del pozzo e rimase sorpreso da quello che vide. A ogni palata di terra che gli cadeva addosso, l’asino se ne liberava, scrollandosela dalla groppa, facendola cadere e salendoci sopra. In questo modo, in poco tempo, tutti videro come l’asino riuscì ad arrivare fino all’imboccatura del pozzo, oltrepassare il bordo e uscirne trotterellando.
….e allora ricorda: la vita ti butterà addosso molta terra. Soprattutto se sarai dentro un pozzo. Il segreto per uscirne, consiste semplicemente nello scuotersi di dosso la terra che si riceve e nel salirci sopra.
Il cambiamento
A vent’anni avevo una preghiera soltanto: «Mio Dio, aiutami a cambiare il mondo, questo mondo insopportabile, invivibile, di una tale crudeltà, di una tale ingiustizia». E mi sono battuto come un leone. Dopo vent’anni, poche cose erano cambiate. Quando ho avuto quarant’anni, avevo una preghiera soltanto: «Mio Dio, aiutami a cambiare mia moglie, i miei figli e la mia famiglia». E mi sono battuto come un leone per vent’anni, senza risultato. Ora sono vecchio e ho una preghiera soltanto: «Mio Dio, aiutami a cambiare me stesso… ed ecco che il mondo cambia, intorno a me!»
Dalla tradizione Sufi

The smart donkey

One day a merchant’s donkey fell into a well. He hadn’t hurt himself, but he could no longer get out of it and kept braying, while the owner thought about what was best to do. Finally the merchant made a cruel decision: he concluded that the donkey was now very old and that it was no longer useful, that the well was now dry and that somehow it had to be closed. It was therefore not worth the effort to pull the animal out of the well. On the contrary, she called her neighbors to help her bury the animal alive and close the matter so quickly.
Each of them took a shovel and began throwing shovels of earth into the well. The donkey was not slow to realize what they were doing to him and cried desperately. Then, to everyone’s surprise, after a certain number of shovels of earth, the donkey remained quiet. The merchant finally looked towards the bottom of the well and was surprised by what he saw. With each blade of earth that fell on him, the donkey got rid of it, shaking it from the rump, making it fall and climbing on it. In this way, in a short time, everyone saw how the donkey managed to get to the mouth of the well, cross the edge and trot out.
… and then remember: life will throw a lot of earth on you. Especially if you are inside a well. The secret to getting out of it is simply shaking off the earth you receive and climbing on it.

Change

At twenty I only had one prayer: “My God, help me change the world, this unbearable, unbearable world, of such cruelty, of such injustice”. And I fought like a lion. After twenty years, few things had changed. When I was forty years old, I only had one prayer: “My God, help me change my wife, my children and my family.” And I fought like a lion for twenty years, to no avail. Now I’m old and I only have one prayer: “My God, help me change myself … and here the world changes around me!”

From the Sufi tradition

Problemi – Problems – Eckhart Tolle


🌸I problemi🌸

“Quando crei un problema,
crei dolore.
Tutto ciò che serve
è una scelta semplice,
una semplice decisione:
Qualunque cosa accada,
Non creerò più
dolore per me stesso.
Non creerò più problemi “.

Eckhart Tolle
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Problems

“When you create a problem,
you create pain.
All it takes is a simple choice,
a simple decision:
No matter what happens,
I will create no more
pain for myself.
I will create no more problems.”

Eckhart Tolle

Oltre – Beyond


🌸Oltre🌸

Il mondo
è migliore
quando nel buio
si intravedono
nuove stelle

Quando
è profumo
di rosa
ad accendere
la Primavera

Ed è forza
ad accompagnare
ogni pensiero
oltre la linea
di confine

11.02.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Beyond

The world
is better
when in the dark
can be seen
new stars

When
it is perfume
rose
to turn on
Spring

And it’s strength
to accompany
every thought
over the line
border

11.02.2021 Poetyca

Una perla al giorno – Deepak Chopra


Copia_di_6o_1024

 

“Siate consapevoli di come si rilascia la negatività
in modo da non rifletterla indietro nella vostra realtà. “

  Deepak Chopra

“Be mindful of how you release your negativity
so that it does not reflect back into your reality.”

 Deepak Chopra