La fame di essere amati – The hunger to be loved


La fame di essere amati
In Francia, come a New York e dovunque, quanti esseri hanno fame di esser amati: è una povertà terribile, questa, senza paragone con la povertà degli Africani e degli Indiani … Non è tanto quanto si dà, ma è l’amore che mettiamo nel dare che conta … Pregate perché ciò cominci nella vostra propria famiglia. I bambini non hanno spesso nessuno che li accolga, quando tornano da scuola. Quando si ritrovano con i genitori, è per sedersi davanti alla televisione, e non scambiano parola. È una povertà molto profonda … Dovete lavorare per guadagnare la vita della vostra famiglia, ma abbiate anche il coraggio di dividere con qualcuno che non ha, forse semplicemente un sorriso, un bicchier d’acqua, di proporgli di sedersi per parlare qualche istante; scrivete magari soltanto una lettera ad un malato degente in ospedale …

Madre Teresa di Calcutta

The hunger to be loved

In France, as in New York and elsewhere, those beings are hungry to be loved: it is terrible poverty, that, without comparison with the poverty of Africans and Indians … It is not as much as you give, but the love we put into giving that counts … Pray that he will start in your own family. Children often have no one to welcome them when they return from school. When they are reunited with their parents, is to sit in front of the television, and do not exchange a word. Poverty is a very deep … You have to work to earn the life of your family, but you also have the courage to share with someone who has not, maybe just a smile, a glass of water, suggest they sit down to talk a while, maybe just write a letter to a sick in hospital inpatient …

Mother Teresa of Calcutta

4 thoughts on “La fame di essere amati – The hunger to be loved

  1. Verissimo
    tutti quanti abbiamo questa fame è un bisogno che ci accomuna eppure basterebbe davvero poco a rendere questa fame molto più leggere come dice Madre Teresa anche un semplice sorriso può cambiare le 🙂

    "Mi piace"

    • Madre Teresa ha insegnato anche la perseveranza, la forza di donarsi malgrado l’essere umano sia illogico.
      La paura, l’egoismo, la confusione sono alcune delle caratteristiche che non permettono di essere capaci di comunicare, di parlare dei propri bisogni, perché con orgoglio si cerca di nascondere il proprio reale stato emotivo.
      Usiamo molto schemi mentali, barriere e maschere e molto poco il cuore.
      Come tutto sarebbe più semplice se oltre a guardare a se stessi ci si accorgesse anche degli altri e dei loro bisogni.

      Un sorriso

      "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.