Archivio | 20/04/2021

Vita che respira – That breathes life


Vita che respira

Ogni cuore rifugge
se inarrestabile è il frastuono
e si frappone il silenzio
nella capacità di raccogliere
il giusto valore delle cose

A volte è prezzo troppo alto
che incide e scava
senza chiedere permesso
e come una frustata
segna l’anima confusa

Attimi e realtà
che non sfuggono più
e tra le dita scorrono
in un istante magico
che colora di tutto il senso

Nell’ovattato sentire
si percepisce l’attimo
che ci elargisce il dono
che non si era compreso:
e ancora è vita che respira

13.06.2007 Poetyca


That breathes life

Each heart shrinks
if the noise is unstoppable
and silence imposed by the
the ability to collect
the true value of things

Sometimes the price is too high
affecting and digs
without asking permission
and as a whip
marks the confused soul

Moments and reality
not escape more
and between the fingers slide
in a magical moment
that colors all the way

soft feel
you feel the moment
we bestow the gift
that was not included:
and life is still breathing

13.06.2007 Poetyca

Vivere – To live


🌸Vivere🌸

Voglio vivere
ancora una volta
oltre i limiti
tra le fronde
di sogni nuovi
Voglio credere
con tutto il cuore
questo mondo
migliore di quello
che appare
Voglio prendere
per mano
chi al buio trema
e scrivere per tutti
una storia vera

27.02.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸To live

I want to live
once again
over the limits
among the fronds
of new dreams
I want to believe
with all my heart
this world
better than
that appears
I want to take
by hand
who trembles in the dark
and to write for everyone
a true story

27.02.2019 Poetyca

Vivere è adesso – Living is now


Vivere è adesso
Raccolgo
in un solo
respiro
sintesi
di parole
mai dette
ancora
da dire
come folgore
a ciel sereno
Scintilla
buca il cielo
conduce
energia nuova
dove tutto
era sopito:
Vivere è adesso!

08.04.2017 Poetyca

Living is now

I collect
in one
breath
synthesis
of words
ever said
yet
to say
like lightning
the blue
Spark
hole the sky
leads
new energy
where everything
It was dormant:
Living is now!

04/08/2017 Poetyca

Vivi adesso – Live now


Vivi adesso 

Non inseguire il passato, non crearti aspettative per il futuro. Perche’ il passato non esiste piu’ e il futuro non esiste ancora. Da’ attenzione alle cose cosi’ come sono in questo istante – proprio qui e proprio ora – senza farti tirar dentro, senza vacillare. Cosi’ ti devi esercitare. Devi stare attento oggi, perche’ domani, chissa’, potrebbe esser troppo tardi. La morte arriva all’improvviso e non vuol sentir ragioni. Se vivrai cosi’, con attenzione, giorno e notte, allora si’ che potrai dirti saggio.

Bhaddekaratta Sutta, Majjhima Nikaya 131

You Just live now

You shouldn’t chase after the past or place expectations on the future. What is past is left behind. The future is as yet unreached. Whatever quality is present you clearly see right there, right there. Not taken in, unshaken, that’s how you develop the heart. Ardently doing what should be done today, for — who knows? — tomorrow death. There is no bargaining with Mortality & his mighty horde. Whoever lives thus ardently, relentlessly both day & night, has truly had an auspicious day: so says the Peaceful Sage.

Bhaddekaratta Sutta, Majjhima Nikaya 131

Vivi ancora – Live again


🌼Vivi ancora🌼

Tu non guardare
a terra
guarda invece
verso le stelle
Tu non temere
le parole
che non comprendi
tutto si trasforma
Dormi e ricorda
il mondo
che sognavi
oltre tutte le illusioni
Vivi ancora
con la forza
di costruire
il tuo domani

25.11.2018 Poetyca
🌼🌿🌼#Poetycamente
🌼Live again

You do not look
to the ground
look instead
towards the stars
You do not fear
the words
that you do not understand
everything is transformed
Sleep and remember
the world
that you dreamed of
beyond all illusions
Live again
by force
to build
your tomorrow

25.11.2018 Poetyca

Voce persa tra mille – Voice lost in a thousand


Voce persa tra mille

Sensibilità ferita
tangibile dolore
mentre la luce
si smorza in fondo
al sospeso cuore
Infranti i sogni
calpestati ancora
Carta crespa
che lascia ruvide paure
e solitudine che scivola
tra le dita aperte
Mancato sorriso
che sovrasta
oltre l’orizzonte
di un anima in frantumi
– Voce persa tra mille –
che cerca nuovo colore

23.08.2003 Poetyca

Voice lost in a thousand

Sensitivity wound
tangible pain
while the light
it dampens down
the heart suspended
Broken dreams
trampled yet
crepe paper
which leaves rough fears
and loneliness that slips
between the fingers open
failure to smile
above
beyond the horizon
a broken soul
– Item lost in a thousand –
trying new color

23.08.2003 Poetyca

Voci d’amore – Voices of Love


Voci d’amore

Voglio essere quel che sono
– Amarti e togliere la polvere dal cuore –
tracciare sorrisi nel tuo cielo
e portare nuovi colori d’arcobaleno
con la gioia di essere finalmente noi
sospinti oltre le nuvole

Raccogliere tutte le mie forze
per un nuovo volo
che mi porti a te
tra le pieghe della tua anima
Estesi attimi senza più fine
tra quel che ero e quel che siamo

Sentire le nostre rotte nei miei respiri
che attraversano correnti
Maree d’universo avvolgono
ogni nostro istante
Allacciati dello stesso destino
che ci ha trovato ancora

Aprire la porta oltre orizzonti
essere parte dello spazio
in un viaggio oltre i ricordi
che sbriciolano le attese
tra un attimo smarrito
e la voglia di cercarsi

Resistere ancora e poi abbandonarsi
a tutte le emozioni sempre vive
fino a toccare spazi
che non erano previsti
e conoscere ora
tutto quel che siamo

Ti cercherò altra metà del cielo
saremo allora noi
parte di un universo intero
Saremo Aquile in volo
ali spiegate senza più freno
che si sfiorano nel vento

Sarai solo tu
la vita che palpita
intrecciate mani
che si sorreggono
e voci d’amore
che non si lasceranno mai

23.10.2003 Poetyca

Voices of Love

I want to be what I am
– Love you and remove dust from the heart –
draw smiles in your sky
and bring new colors of the rainbow
with the joy of finally being us
pushed beyond the clouds

Gathering all my strength
for a new flight
which leads me to you
the folds of your soul
Extended moments without end
between what I was and what we

Perceive our routes in my breathing
crossing the current
Tides enveloping universe
our every moment
Connected the same destiny
who found us yet

Open the door beyond horizons
be part of the space
in a trip across the memories
that crumbling expectations
a moment lost
and the desire to find us

Hold out and then leave ourselves
all the emotions live
to touch areas
that were not foreseen
is known now
everything we

I will try your other half of the sky
then we will be ourselves
part of a whole universe
We will be flying Eagles
wings without brake
that reach them in the wind

You will be only you
the life that throbs
clasped hands
supporting
and voices of love
that will never leave themselves

23.10.2003 Poetyca

Seminare – Reap – Tashi Norbu Rinpoche


Seminare

Se non ti piace quello che raccogli,
cambia quello che semini.

—Tashi Norbu Rinpoche

Reap

If you do not like what you reap,
change what you sow.

—Tashi Norbu Rinpoche

Gabbie – Cages


🌸Gabbie🌸

A volte ci sentiamo
come chiusi in gabbie.
Malgrado tutto,
in noi la forza ed il coraggio
di essere oltre quanto ci soffoca.
La vita è in ogni istante
espresso con emozioni
libere di esprimersi.

13.03.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Cages

Sometimes we feel
as if closed in cages.
In spite of everything,
in us strength and courage
to be beyond what suffocates us.
Life is in every moment
expressed with emotions
free to express themselves.

13.03.2021 Poetyca

Trasformazione – Transformation


🌸Trasformazione🌸

In noi
passi
e ricerca

Stelle
o abisso
da accogliere

Attimo
dopo attimo
è trasformazione

13.03.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Transformation

In us
steps
and research

Stars
or abyss
to welcome

Moment
after a moment
it is transformation

13.03.2021 Poetyca

Vita spirituale – Spiritual life – Paramhansa Yogananda


🌸Vita spirituale🌸

“Nella vita spirituale
si diventa giusto
come un bambino piccolo
senza risentimento,
senza attaccamento,
pieno di vita e di gioia. ”

Paramahansa Yogananda
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Spiritual life

“In the spiritual life
one becomes just
like a little child
without resentment,
without attachment,
full of life and joy.”

Paramahansa Yogananda

Danza sull’acqua – Dance on the water – Haiku



Danza sull’acqua – Haiku
Cade la foglia
In movimento lieve
danza sull’acqua

12.08.2016 Poetyca

Dance on the water – Haiku

Fall leaf
Slight movement
dance on the water

08/12/2016 Poetyca

The Stranglers



The Stranglers è un gruppo musicale inglese punk rock fondato l’11 settembre 1974 a Guildford nel Surrey. In origine il nome del gruppo era The Guilford Stranglers. I componenti originari del
gruppo sono il chitarrista e cantante Hugh Cornwell, il batterista Jet Black (Brian Duffy), il bassista (e voce) Jean Jacques Burnel e il tastierista e chitarrista Hans Warmling. Quest’ultimo
verrà sostituito da Dave Greenfield neanche un anno dopo la formazione del gruppo. Nessuno dei componenti proviene da Guildford, dato che Black è originario di Ilford, Burnel di Notting Hill,
Cornwell di Kentish Town e Greenfield di Brighton. Hans Warmling proveniva dalla Svezia, e lì fece ritorno dopo aver abbandonato il gruppo.

La loro carriera musicale iniziò con un sound sinistro, orientato al pub rock, che sfociò successivamente in altri stili musicali. Gli Stranglers sono associati al punk rock dagli inizi,
probabilmente da quando nel 1976 fecero da gruppo spalla ai Ramones nel loro primo tour britannico. Il gruppo viene comunque anche accostato alla new wave e al goth rock, anche se il loro
approccio alla musica non corrisponde esattamente a nessuno dei generi sopracitati. Jean Jacques Burnel in un’intervista disse: “io mi considero certamente un punk-rocker”. In un’altra intervista
disse anche: “penso che gli Stranglers siano più punk di altri gruppi così considerati”.

https://it.wikipedia.org/wiki/The_Stranglers

he Stranglers are an English rock band who emerged via the punk rock scene.

Scoring some 23 UK top 40 singles and 17 UK top 40 albums to date in a career spanning four decades, the Stranglers are one of the longest-surviving and most “continuously successful” bands to
have originated in the UK punk scene of the mid to late 1970s. Beginning life as the Guildford Stranglers on 11 September 1974 in Guildford, Surrey,[note 1] they originally built a following
within the mid-1970s pub rock scene. While their aggressive, no-compromise attitude identified them as one of the instigators of the UK punk rock scene that followed, their idiosyncratic approach
rarely followed any single musical genre and the group went on to explore a variety of musical styles, from new wave, art rock and gothic rock through the sophisticated pop of some of their 1980s
output.

They had major mainstream success with their single “Golden Brown”. Their other hits include “No More Heroes”, “Peaches”, “Always the Sun” and “Skin Deep”.

The Stranglers’ early sound was driven by Jean-Jacques Burnel’s melodic bass, but also gave prominence to Dave Greenfield’s keyboards. Their early music was also characterised by the growling
vocals and sometimes misanthropic lyrics of both Jean-Jacques Burnel and Hugh Cornwell.[1] Over time, their output gradually grew more refined and sophisticated. Summing up their contribution to
popular music, critic Dave Thompson later wrote: “From bad-mannered yobs to purveyors of supreme pop delicacies, the group was responsible for music that may have been ugly and might have been
crude – but it was never, ever boring.

https://en.wikipedia.org/wiki/The_Stranglers

Una perla al giorno – Amma Mata Amritanandamayi


mandala6

“L’amore è la nostra vera essenza. L’amore non ha limiti di casta, religione, razza o nazionalità. Noi tutti siamo perle infilate nello stesso filo dell’amore.”

Amma Mata Amritanandamayi

“Love is our true essence. Love has no limitations of caste, religion, race or nationality. We are all beads strung on the same thread of love.”

Amma Mata Amritanandamayi