Archivio | 12/05/2021

Foglie – Leaves


🌸Foglie🌸

Scivolano
adesso
le foglie
in dolce
abbandono

Caduta
libera
affidandosi
in attesa
del nuovo

Oppure
vento
improvviso
che strappa
senza rispetto

Tu non temere
e getta via
ogni peso
fino a nuovi progetti
di Primavera

30.10.2030 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Leaves

They slip
now
leaves
in dessert
abandonment

Fall
free
relying on
on hold
of the new

Or
wind
sudden
that tears
without respect

Don’t be afraid
and throw away
every weight
until new projects
of Spring

30.10.2030 Poetyca

In silenzio – In silence



In silenzio

Oltre le parole
riconosco solo il frastuono
di questo silenzio
mentre si pennella lieve l’aurora.

Tutto è soffio,
come tulle che danza
nella brezza di un respiro,
vibrante l’attesa di questa notte
che s’intreccia con la luce del giorno.

E’ solo un istante
che mescola essenze
e non è più nulla
uguale a prima,
s’espande in vibrazione
ogni attimo rubato:
Tutto è Vita!

© Poetyca

In silence

Beyond words
I only recognize the din
of this silence
while the dawn is lightly brushed.

Everything is breath,
like dancing tulle
in the breeze of a breath,
the anticipation of this night is vibrant
that intertwines with the light of day.

It’s just a moment
that mixes essences
and it is no longer anything
same as before,
expands in vibration
every stolen moment:
Everything is Life!

© Poetyca

Speranze nuove – New hopes


hopeligth

Speranze nuove

Luce che avvolgi come in un manto
il nostro andare tra le strade del mondo
sconfiggi le tenebre con la tua presenza viva
 Regalaci la gioia di essere unico respiro
 in questa notte in attesa di Pace
 Perduta era la strada tra dubbio e paure
ed è ora  calore a rianimare Speranze nuove

23.09.2014 Poetyca

New hopes

Light that wrap as a cloak
our going on the streets of the world
vanquish darkness with your presence alive
  gift us the joy of being one breath
  in this ight of waiting for Peace
  Lost was the way among doubt and fears
and is now warm to reanimate new hopes

09/23/2014 Poetyca

Progetti – Projects


🌸Progetti🌸

Ogni percorso
di miglioramento
è come una rivoluzione:
è un necessario
lasciare andare
quanto ci nuoccia
per poi riconoscere
e coltivare ogni buon seme.

08.04.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Projects

Each path
for improvement
it’s like a revolution:
it is a necessary
to let go
how much it hurts us
to then recognize
and cultivate every good seed.

08.04.2021 Poetyca

Quel che è – What it is


Quel che è

Si ripete la storia
di gente caduta
nel pozzo profondo
tra schizzi di fango
a sporcare polvere d’oro
rimasta impigliata
tra ciglia di pianto
intorpidita
sorpresa nella tormenta
senza la voglia di cercare
ali d’argento
nel tunnel profondo
tra sorriso e risveglio reale
Nuvola
carica di pioggia
di mille domanda
tra le strade
di questo mondo
confuso
spazientito
squarciato da tuoni
dal senso di perduto incanto
dove la speranza tace
senza musica
al ritmo del cuore
caduto nell’ignoranza
Luce nascosta
nella scatola del dubbio
tra identità svaporate
aggrappate
ad un’impercettibile piega
– indelebile ferita –
inferta nella notte dei coltelli
aperta dal linguaggio indecifrabile
della paura violenta
scossa dei nervi
prima che l’abbandono
di ogni resistenza
lavi per sempre
le nostre anima tremanti

Crisalide sofferta
in punta di foglia
sembra dormiente
nel segreto dell’attesa:
Fili sottili a costruire ali
nello slancio profondo
impalpabili colori
tessuti d’amore
lamelle dorate
accarezzano l’aria
senza voce sulle labbra
senza ripiego o dogma
solo fiducia di quel che è

04.05.2012 Poetyca

 

What it is

Repeats itself the history
of people falling
in deep pit
through splashes of mud
to dirty gold dust
entangled
between cilia of crying
sluggish
surprise in the storm
without the desire to find
silver wings
Deep in the tunnel
between waking reality and smile
Coud
full of rain
thousand question
the streets
of this world
confused
impatiently
torn by thunder
the sense of lost enchantment
where hope is silent
no music
the rhythm of the heart
fell in ignorance
Hidden light
in the case of doubt
between identity evaporated
clinging to
to an imperceptible fold
– Permanent injury –
inflicted on the night of knives
open the indecipherable language
Fear of violent
shaken nerves
before leaving
all resistance
wash forever
our soul trembling

Chrysalis suffered
tip of leaf
seems dormant
in the secrecy of expectation:
Thin wires to build wings
momentum in the deep
impalpable colors
tissues of love
golden plates
caress the air
voiceless lips
no fallback or dogma
only trust of what it is

04.05.2012 Poetyca

Momento presente – Present moment – Mingyur Rimpoche


Momento presente

Tutto ciò che stiamo cercando nella vita – tutta la felicità, l’appagamento e la pace della mente – è proprio qui nel momento presente. La nostra stessa consapevolezza è essa stessa fondamentalmente pura e buona.

L’unico problema è che siamo così presi dagli alti e bassi della vita che non prendiamo del tempo per soffermarci e notare ciò che già abbiamo.

—Mingyur Rinpoche

🌸🌿🌸#pensierieparole

Present moment

All that we are looking for in life —all the happiness, contentment, and peace of mind— is right here in the present moment. Our very own awareness is itself fundamentally pure and good.

The only problem is that we get so caught up in the ups and downs of life that we don’t take the time to pause and notice what we already have.

—Mingyur Rinpoche

Goccia – Drop – Ermes Ronchi


🌸Goccia🌸

“Ciò che tu puoi fare
è solo una goccia dell’oceano,
ma è questa goccia
che dà significato alla tua vita.“
Ermes Ronchi presbitero
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Drop
“What you can do
it’s just a drop of the ocean,
but it is this drop
that gives meaning to your life. ”

Ermes Ronchi presbitero

Non attaccamento – Non-attachment


🌸Non attaccamento🌸

È doloroso creare aspettative,
legate al piacere,
all’alimentare l’ego.
Quando queste
saranno deluse,
si apre una breccia
per la sofferenza.
È importante comprendere
che il non attaccamento
è un importante percorso
per essere liberi dalla sofferenza.

08.04.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Non-attachment

It is painful to create expectations,
related to pleasure,
to feed the ego.
When these
they will be disappointed,
a breach is opened
for suffering.
It is important to understand
than non-attachment
it is an important path
to be free from suffering.

08.04.2021 Poetyca

Velvet Underground (full studio-albums)


[youtube https://www.youtube.com/watch?v=Zw4tHPUK6ig&list=PLpCe3CgREn2kzS6VKMbJahQ2j0Fqs8c-M]

I Velvet Underground sono stati un gruppo rock statunitense formatosi nel 1964 e attivo fino al 1973. Nel 1993 si riunirono nuovamente per un tour mondiale, per poi sciogliersi definitivamente a causa dei dissidi interni e della morte del chitarrista Sterling Morrison.

Considerati uno dei gruppi rock più influenti nella storia della musica e precursori di diversi generi che avrebbero poi preso piede nei decenni successivi (come il rock alternativo, la new wave, il punk rock, il noise o il post rock)[2], i Velvet si formarono a New York (città da cui hanno tratto profonda ispirazione) grazie all’incontro tra l’allora studente universitario Lou Reed e John Cale, giovane musicista d’avanguardia ed allievo di La Monte Young. Al gruppo si unirono poi Sterling Morrison allachitarra e Angus MacLise alla batteria, sostituito poco dopo da Maureen “Moe” Tucker.

Lo stile innovativo da loro proposto ha portato alla nascita di un nuovo modo di eseguire e concepire la musica[4][5][6] e ha esercitato un profondo impatto su moltissime rock band venute dopo.[4][6][7] Vengono in genere considerati un’importante influenza per la nascita della scena musicale alternativa e tra gli iniziatori del rock indipendente.[8]

Il loro esordio, The Velvet Underground & Nico, prodotto da Andy Warhol (il quale disegnò anche la celebre banana sbucciabile in copertina, evidente allusione fallica) e uscito nel 1967, è considerato uno dei più importanti e influenti dischi rock di sempre,[9][10] «una pietra miliare per le band del punk, della new wave e perfino del post-rock»[3] nonché un decisivo passo avanti per quanto riguarda la rottura dei limiti dei temi affrontabili nel testo di una canzone (vita metropolitana, droga, deviazione sessuale).[4][11] L’anno dopo segue White Light/White Heat, lavoro ancora più ostico e sperimentale ma pur sempre seminale, il quale accentuava il lato avanguardistico del gruppo con arrangiamenti cacofonici, minimali e pesanti distorsioni chitarristiche, esasperando i cupi concetti di fondo esorditi nel primo album.[12][13] Il disco conteneva brani fortemente sperimentali come Sister Ray, lunga suite composta da continue distorsioni di chitarra e una batteria martellante dalla ritmica ossessiva[14]della durata di oltre diciassette minuti, considerata a posteriori un classico del rock più estremo e uno dei primi esempi riconosciuti di generi musicali a venire come punk,heavy metal o noise.[15]

Dopo l’abbandono di John Cale, i Velvet pubblicarono The Velvet Underground nel 1969 e Loaded nel 1970, che riflettono entrambi il loro lato più intimista, classico e folk. Nel 1970 anche Reed lasciò il gruppo per dedicarsi alla carriera solista. Dopo l’abbandono di Reed i reduci pubblicheranno un album apocrifo (Squeeze) utilizzando il nome Velvet Underground.

Nel 1996 furono introdotti nella Rock and Roll Hall of Fame.[16] Nel 2004 la rivista musicale Rolling Stone li ha inseriti al numero 19 nella sua lista dei 100 migliori artisti di tutti i tempi.[1

http://it.wikipedia.org/wiki/The_Velvet_Underground

 

The Velvet Underground was an American rock band, active between 1964 and 1973, formed in New York City by Lou Reed and John Cale.

Although they had little commercial success at the time, the band is often cited as one of the most important and influential groups of all time.[2] In 1982, Brian Eno said that while the first Velvet Underground album sold only 30,000 copies in its early years, “everyone who bought one of those 30,000 copies started a band.”[3]

Andy Warhol first managed the Velvet Underground and it was the house band at his studio, the Factory, and his Exploding Plastic Inevitable events from 1966-1967. The provocative lyrics of some of the band’s songs gave a nihilistic outlook to some of their music.[4][5]

Their 1967 debut album, The Velvet Underground & Nico (which featured German singer Nico, with whom the band collaborated), was named the 13th Greatest Album of All Time, and the “most prophetic rock album ever made” by Rolling Stone in 2003.[6][7] In 2004, Rolling Stone ranked the band No. 19 on its list of the “100 Greatest Artists of All Time”.[8] The band was inducted into the Rock and Roll Hall of Fame in 1996, by Patti Smith.

http://en.wikipedia.org/wiki/The_Velvet_Underground

Una perla al giorno -Uddhava Gita


mandala1

Come il ragno tesse una rete dal cuore
passando per la bocca, e poi la ritira nel cuore,
così l’Uno crea questo mondo di molteplicità
e poi lo ritira dentro di Sé.

Uddhava Gita, 4, 21

As the spider weaves a network from the heart
through the mouth, and then retreats to the heart,
so the One creates this world of multiplicity
and then withdraws it into Himself.

Uddhava Gita, 4, 21