Archivio | 15/06/2021

Verso la fonte – Towards the source – Osho


Verso la fonte

Se sorge dell’odio per qualcuno, o dell’amore, che cosa facciamo? Lo proiettiamo sulla’altra persona….Ricordato che sei tu la fonte di quell’emozione, o di quel sentimento. Noi proiettiamo i nostri stati d’animo sugli altri…. Resta centrato. Sei tu la fonte, percio’ non spostarti verso l’altro: muoviti verso la fonte. Quando provi odio, non andare verso l’oggetto: va verso il punto da cui l’odio sta affiorando… Muoviti verso il centro, va’ verso l’interno. usa il tuo odio, il tuo amore o qualunque altra cosa come un viaggio verso il tuo centro interiore, va alla fonte. Muoviti verso la fonte e resta centrato in essa. provaci!
L’altro non e’ la fonte del tuo stato d’animo. la fonte e’ sempre dentro di te. L’altro colpisce la fonte, ma se dentro di te non c’e’ rabbia, non puo’ fuoriuscire…
Nel momento in cui affiora uno stato d’animo, non importa se positivo o negativo, spostati immediatamente dentro di te e raggiungi la fonte da cui quell’emozione o quel sentimento stanno affiorando. resta centrato in quel punto, non muoverti verso l’altro, verso l’oggetto.
Qualcuno ti ha dato l’occasione per essere consapevole della tua rabbia: ringrazialo immediatamente e dimenticati di lui. Chiudi gli occhi, spostati dentro di te, e metti a fuoco la fonte dalla quale questo amore o questo odio scaturiscono. da dove nascono? Va’ all’interno, muoviti dentro di te: troverai quella fonte perche’ la rabbia sta fuoriuscendo dalla tua fonte interiore.
Come gestire le emozioni negative?
Limitati ad osservare l’energia che affiora in te e scendi dentro di te, quanto piu’ possibile, per trovarne la fonte. Scopri da dove proviene. E non appena ne hai trovato la fonte, rimani centrato in essa.
Non fare nulla rispetto alla rabbia, ricordalo! Usala semplicemente come un sentiero. Penetra profondamente in essa, solo per arrivare a comprendere da dove e’ fuoriuscita. E non appena ne hai trovata la fonte, sara’ molto facile essere centrato in quel punto. Se la reprimi, non ne troverai la fonte. Ti limiterai a lottare con l’energia affiorata, e che vuole essere espressa. La puoi reprimere,ma prima o poi tornera’ ad esprimersi, perche’ e’ impossibile vincere contro quell’energia: deve venire espressa.
Pertanto puoi non esprimerla su A, ma a quel punto la esprimerai su B o C. nel momento in cui troverai qualcuno piu’ debole di te, ecco che darai sfogo a quella energia. E se non la esprimerai, ti sentirai oppresso, teso, pesante, a disagio. In ogni caso, alla fine verra’ espressa…non la puoi reprimere per sempre.
Questa tecnica utilizza il tuo stato d’animo, la tua energia, come un sentiero che puoi percorrere per penetrare in profondita’ dentro di te.
Usa semplicemente questa energia per scendere verso la fonte dentro di te da cui scaturisce. E non appena la raggiungerai, l’energia verra’ inghiottita dalla fonte stessa. Non si tratta di repressione: l’energia e’ tornata alla fonte da cui era scaturita.

Fonte: Cogli l’attimo, Osho, pp. 117-124

Towards the source

If hatred arises for someone, or love, what do we do? We project it onto the other person …. Remember that you are the source of that emotion, or of that feeling. We project our moods on others … Stay centered. You are the source, so don’t move to the other: move towards the source. When you feel hate, don’t go to the object: it goes to the point from which hatred is emerging … Move towards the center, go inwards. use your hate, your love or anything else as a journey to your inner center, go to the source. Move to the source and stay centered in it. give it a go!
The other is not the source of your mood. the source is always within you. The other hits the source, but if there is no anger inside you, it cannot escape …
The moment a mood emerges, no matter whether positive or negative, move immediately inside yourself and reach the source from which that emotion or feeling is emerging. stay centered at that point, do not move towards the other, towards the object.
Someone gave you the opportunity to be aware of your anger: thank him immediately and forget about him. Close your eyes, move inside yourself, and focus on the source from which this love or hate springs. where do they come from? Go inside, move inside yourself: you will find that source because anger is leaking from your inner source.
How to manage negative emotions?
Just observe the energy that emerges in you and go down inside yourself, as much as possible, to find its source. Find out where it comes from. And as soon as you find the source, stay centered in it.
Do nothing compared to anger, remember that! Just use it as a path. It penetrates deeply into it, only to get to understand where it came from. And as soon as you have found the source, it will be very easy to be centered at that point. If you repress it, you won’t find the source. You will just struggle with the energy that has surfaced, and that wants to be expressed. You can repress it, but sooner or later it will come back to express itself, because it is impossible to win against that energy: it must be expressed.
Therefore you can not express it on A, but at that point you will express it on B or C. when you find someone weaker than you, here you will give vent to that energy. And if you don’t express it, you will feel oppressed, tense, heavy, uncomfortable. In any case, in the end it will be expressed … you cannot repress it forever.
This technique uses your mood, your energy, as a path that you can take to penetrate deep inside you.
Simply use this energy to descend to the source within you from which it flows. And as soon as you reach it, the energy will be swallowed up by the source itself. This is not about repression: the energy has returned to the source from which it originated.

Source: Seize the moment, Osho, pp. 117-124

Originale – Original


🌸Originale🌸

Non tutti sanno entrare
in connessione:
porsi in ascolto
per poi manifestare
il proprio sentire.

Spesso ci si allinea
a quanto altri si aspettano
dimenticando di essere
semplicemente originali.

31.05.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Original

Not everyone knows how to enter
in connection:
listen
to then manifest
your own feeling.

Often there is alignment
what others expect
forgetting to be
simply original.

31.05.2021 Poetyca

La via della felicità – The Way to Happiness



La via della felicità

Riflettendo sul cammino della mia esperienza; che poi si accomuna a quella di tutti; potrei cogliere, ad esempio che la Pace e l’equilibrio si trovano se si cerca realmente, soprattutto se si è conosciuta la ” crisi”.
Provo ad esprimermi malgrado l’inadeguatezza ed il limite delle parole.

Ci sono tanti aspetti nella vita su cui riflettere in base alla propria esperienza; uno tra essi è la consapevolezza e come ci possa liberare la mente dalle illusioni e un altro aspetto da considerare e da accogliere per il nostro personale percorso è invece il principio dell’impermanenza.
Nella vita di tutti giorni è un continuo cambiare maschera, al lavoro, con gli amici, con la famiglia perchè ci si pone sempre nel modo che gli altri si aspettano da noi e siamo fortemente condizionati da fattori esterni, allora è veramente difficile riuscire ad essere se stessi.
Ad un certo punto non sappiamo piu’ chi siamo realmente e si cade in crisi; non si trova equilibrio e tra una mente che ci sollecita e quella forza interiore che ci avverte facendoci sentire a disagio; viene meno la capacità di leggerci dentro, di manifestare quel che realmente siamo. Si pensa alla carriera, a far soldi, ad essere brillanti in ogni frangente, ma riflettendo, cercando il nucleo del nostro malessere ( che non va attribuito agli altri ma a noi stessi), si cerca sino al punto di trovare delle risposte. Soprattutto si coglie come tutto questo riflettere immagini come in una miriade di specchi e personalità non corrisponda in modo genuino a quel che siamo; nessuna di quelle sfaccettature è soggetta a perdurare.
La vita, a volte, sembra voler porre delle sfide quasi impossibili. C’è sempre una soluzione, bisogna solo trovarla:
Benedetta quella crisi; senza la quale non si coglierebbe come ci si attacchi ad aspettative, alla nostra immagine; al risultato e ci si dimentichi di quello spazio interiore solo nostro – dubbi, retto sforzo per comprendere – e volontà.
Benedetto il nostro attimo di timore per scacciare via tutte le nebbie e accogliere quel che possiamo essere:
Non sempre comprendiamo che più si cerca di aprire la gabbia (dove ci gettano i condizionamenti esterni dai quali ci facciamo illudere) e più ci sentiamo ricacciati dentro.
Sicuramente è quando troviamo l’essenziale, l’opportunità di gioire delle piccole conquiste, delle emozioni che ci fanno sentire in pace con noi stessi che possiamo scorgere un barlume di felicità.
A noi avere la forza di ” essere”.
© Poetyca

The Way to Happiness

Reflecting on the journey of my experience , then you have in common with that of all , I could take , for example, that the Peace and balance if you are really looking for , especially if it is known the “crisis” .
I try to express myself in spite of the inadequacy and the limit of words.
There are so many aspects in life to think based on your experience , and one among them is the awareness and how we can free the mind from the illusions and another aspect to consider and accommodate for our personal path is instead the principle of ‘ impermanence .
In everyday life is a continuous change mask , at work, with friends, with family because we always arises in such a way that others expect from us and we are strongly influenced by external factors, then it is really difficult to be themselves.
At some point we do not know more ‘ who we really are and you fall in crisis is not a balance between mind and that calls us and tells us that inner strength that makes us feel uncomfortable , is not the ability to read us in, to manifest what we really are. You think about the career , to make money, to be brilliant in every situation , but thinking about it, looking for the core of our malaise (not to be attributed to others but to ourselves ) , to the point of trying to find answers . Above all, it captures images reflect how all this as in a myriad of mirrors and personality does not correspond to that in a genuine way that we are not one of those facets is subject to endure.
Life , at times, seems to want to challenge almost impossible. There is always a solution , you just have to find it:
Blessed be the crisis , without which it would grasp how it attacks expectations , our image , and the result of what we forget our inner space only – no doubt , right effort to understand – and will.
Blessed is our moment of fear to scare away all the mists and accept whatever we can be :
Do not always understand that the more you try to open the cage ( where we throw external conditions from which we delude us ) and the more we feel driven back inside.
Surely it is when we find the essential, the opportunity to enjoy the little achievements , emotions that make us feel at peace with ourselves that we can see a glimmer of happiness.
We have the strength to “be” .
© Poetyca

Pace – Peace


🌸Pace🌸

Silenziosa
una goccia
stilla

Scivola
lieve
come carezza

Si placa
infine
ogni turbamento

Anche oggi
s’illumina
la vera pace

24.05.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Peace

Quiet
a drop
drops

It slips
mild
as a caress

It subsides
finally
every disturbance

Also today
lights up
true peace

24.05.2021 Poetyca

Cambiamento – Change – Charles Darwin




🌸Cambiamento🌸

Non è la specie più forte
o la più intelligente a sopravvivere,
ma quella che si adatta meglio
al cambiamento.

Charles Darwin
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Change

It is not the strongest species
or the smartest to survive,
but the one that fits you best
to change.

Charles Darwin