Archivio | 24/06/2021

Il contadino saggio – The wise  farmer – Storia Zen


Il contadino saggio

C’era una volta un contadino cinese il cui cavallo era scappato;
tutti i vicini quella sera stessa si recarono da lui per esprimergli
il loro dispiacere.
“Siamo così addolorati di sentire che il tuo cavallo è fuggito.
E’ una cosa terribile”
Il contadino rispose:
“Forse.”
Il giorno successivo il cavallo tornò portandosi dietro sette cavalli selvaggi,
e quella sera tutti i vicini tornarono e dissero:
“Ma che fortuna! Guarda come sono cambiate le cose.
Ora hai otto cavalli!”
Il contadino disse:
“Forse.”
Il giorno dopo suo figlio cercò di domare uno di quei cavalli per cavalcarlo,
ma venne disarcionato e si ruppe una gamba, al che tutti esclamarono:
“Oh, poveraccio. Questa e’ una vera disdetta”
ma ancora una volta il contadino commentò:
“Forse.”
Il giorno seguente il consiglio di leva si presentò per arruolare gli uomini nell’esercito,
e il figlio venne lasciato a casa per via della gamba rotta.
Ancora una volta i vicini si fecero intorno per commentare:
“Non è fantastico?”
ma di nuovo il contadino disse:
“Forse.”
Il contadino si è mantenuto nel rifiuto di guadagno o di perdita,
di vantaggio o di svantaggio
nello Zen possiamo chiamarlo
“non-scegliere”
perchè, se ben si pensa non vi è nulla che possieda una caratteristica
che sia sempre positiva o sempre negativa!
Storia zen
The wise farmer
There was once a Chinese whose horse ran away;
all the neighbors that night came to him to express
their displeasure.
“We are so saddened to hear that your horse has escaped.
It ‘a terrible thing “
The farmer said:
“Maybe.”
The next day the horse returned bringing with it seven wild horses,
and that evening all the neighbors came back and said:
“What luck! See how things have changed.
Now you have eight horses! “
The farmer said:
“Maybe.”
The day after his son tried to tame one of those horses to ride,
but was thrown and broke his leg, which all said
“Oh, poor guy. This is’ real notice”
but once again the farmer said:
“Maybe.”
The day following the advice of military men came to enlist in the army,
and the child was left at home due to broken leg.
Once again, the neighbors gathered around to comment:
“Is not it great?”
but again the farmer said:
“Maybe.”
The farmer is maintained in the rejection of gain or loss,
advantage or disadvantage
in Zen we call
“no-choice”
because, if well you think there is nothing that possesses a characteristic
which is always positive or always negative!
Zen story

Il canto alla vita – Song to life


Il canto alla vita

La vita non sempre ci trova preparati ad affrontare difficoltà, a risollevarci dal buio che frena entusiasmi e vorremmo fuggire, magari essere altrove, capaci di forza, di speranza che ci sollevi in volo verso uno spazio infinito, verso confini che ci allarghino gli orizzonti…
Non è mai facile e vorremmo trovare la capacità e la forza interiore per trovare il nostro valore dimenticato.
Vorremmo avere la certezza di essere capaci di aprire le ali in quel cielo che possa accoglierci…
Eppure è in noi quel cielo, la forza e la luce necessari per scoprirlo sono nel non fuggire se stessi ,nell’ascolto dei sentimenti e della voce interiore, nessun deserto è troppo silenzioso ,la voce del vento arriva sempre e sostiene i nostri voli…
Sapere che altri ritrovano tracce di un cammino percorso, che altri trovano le stesse esperienze e che hanno la stessa nostra capacità sensibile è sapere che tutto ha un senso e scoprirlo insieme è scoprire un frammento di sè stessi..
Siamo tutti frammenti di stelle e figli d’universo, smarriti cerchiamo il senso della nostra storia e piuttosto che essere voce sola è meglio sentire che si è tante voci che si raccolgono per il canto alla vita…

12.07.2008 Poetyca

Song to life

 

Life does not always find us prepared to face difficulties in raising us from the darkness that hinders enthusiasm and we would run away, maybe somewhere else, capable of strength, hope that we raise in flight towards an infinite space, to widen the boundaries that we the horizons …
It is never easy and we would like to have the ability and inner strength to find our value forgotten.
We want to be sure of being able to open the wings to take him into the sky …
Yet it is in us that sky, strength and light are necessary to find in themselves no escape, listening to the feelings and inner voice, no desert is too quiet, the voice of the wind always comes and supports our flights. ..
Knowing that others found traces of a journey, that others find the same experiences and have the same sensitive is our ability to know that everything has a meaning and discover it together is to find a piece of themselves ..
We are all fragments of stars and sons of the universe, we lost our sense of history rather than voice is better heard that you have many items that you collect for the song to life …

12.07.2008 Poetyca

Sii consapevole – Be aware


Sii consapevole

Il tuo animo sanguinante
non potrà mai contenere
tutto il dolore del mondo
nessuna indicazione
su dove volgere lo sguardo
sarà capace di far trovare
un vero luogo

Sarebbe illusione crederlo
sarebbe consentire
di essere chiusi
in un’angusta prigione

Tutto accade
tante le strade
i dolori
o i percorsi di altri
tante le consapevoli scelte

Non potresti attenderti
vera comprensione
da chi non conosce
il senso del tuo essere

Raccogli quel che è germogliato
raccogli i luminosi fiori
sbocciati lungo il sentiero
non smettere di andare avanti
non ti fermare di fronte ai pericoli
lascia il mondo in preda alle sue illusioni

Sii consapevole
dei passi sul tuo cammino
Per molti non potrai nulla
sii presente al meglio per i pochi
capaci di scostare il velo
e di seguire lo stesso ritmo del cuore

23.03.2005 Poetyca


Be aware

Your bleeding heart
can never contain
all the pain of the world
no indication
on where to look
will be able to find
a real place

It would be an illusion to believe
would allow
to be closed
in a narrow prison

Everything happens
many roads
pains
or other paths
aware of the many choices

You could not expect
true understanding
who knows
the sense of your being

Collect what is sprouted
collect bright flowers
bloom along the trail
not stop going forward
do not stop the dangers of
leaves the world in the grip of his delusions

Be aware
steps on your journey
For many, nothing you can not
Be this the best for the few
able to draw back the veil
and follow the same rhythm of the heart

23.03.2005 Poetyca

Sensibilità e poesia – Sensitivity and Poetry


Sensibilità e Poesia

L’immaginazione costruisce scene oniriche e le rende reali, la sensibilità riesce a cogliere e osservare quello che non tutti percepiscono. Poesia è emozionarsi di quel che esiste e di quel che si crea dal nulla. Per me non avrebbe senso tenere racchiuso in sé l’universo poetico, le sue sfumature e quanto la sensibilità riesca a donare, trovo appagamento nel rendere partecipi gli altri di quanto scrivo, affinché possano specchiare quelle emozioni universali che trovano riconoscimento in chi non sarebbe capace di trovare il modo di dar loro voce. Leggere e trovare in uno scritto parte del proprio vissuto ha una capacità catartica tale da farlo sentire parte di noi stessi. La mancata ricerca di confronto costruttivo, l’arroccarsi su una posizione in atteggiamento di difesa e chiusura nei confronti degli altri, un voler innalzare barriere contro chi cerca di porgere un suggerimento costruttivo sarebbe un atteggiamento che non simbolizzerebbe il dono di sé. Chi trae il meglio dalle proprie esperienze emotive amplificandone le sensazioni diventa persona sensibile capace di umiltà e rispetto degli altri. Il poeta è colui che ascolta il vibrare di foglie nella brezza e il palpitare di emozioni nell’anima, precursore e dotato di una vista oltre le apparenze, è a volte inquieto e alla ricerca di un vivere ideale che non sempre trova realizzazione nell’ambiente circostante, questo è il dare voce all’anima e a volte indicazione di un essenzialità capace di ricercare i veri valori della vita, ben lontani dall’amore per il possesso delle cose.

© Poetyca

Sensitivity and Poetry

Imagination builds dreamlike scenes and makes them real, sensitivity manages to grasp and observe what not everyone perceives. Poetry is getting excited about what exists and what is created from nothing. It would not make sense to me to keep the poetic universe, its nuances and how much sensitivity it can give, enclosed in finding others satisfaction with what I write, so that they can mirror those universal emotions that find recognition in those who would not be able to find ways to give them a voice. Reading and finding part of one’s experience in writing has a cathartic capacity that makes it feel part of ourselves. Failure to seek constructive confrontation, to perch on a position in an attitude of defense and closure towards others, a desire to raise barriers against those who seek to offer a constructive suggestion would be an attitude that would not symbolize self-giving. Those who make the best of their emotional experiences by amplifying their sensations become a sensitive person capable of humility and respect for others. The poet is the one who listens to the vibrating of leaves in the breeze and the throbbing of emotions in the soul, precursor and endowed with a view beyond appearances, is sometimes restless and looking for an ideal life that does not always find realization in the environment surrounding, this is giving voice to the soul and sometimes indication of an essentiality capable of seeking the true values of life, far from the love of possessing things.

© Poetyca

Anche se… – Though…


 

10302117_10152778433289646_7854675921075654059_n

 

Anche se…

Anche se ti dicono che sei idealista, cercano di farti desistere, perchè il tuo sentire sarebbe diverso dalla maggior parte delle persone, che non credono più; che si sono disperse nell’illusione che tutto sia da gettare via… Tu non ti arrendere!

Anche se dentro di te le lacrime sono l’unica fonte che possa irrigare la speranza, perchè è cocente constantare che si attraversa ogni giorno il deserto e l’indifferenza… Non smettere di credere! Ascoltati, immergiti nel silenzio e lascia andare ogni cosa… Riprendi la forza del sorriso, della consapevolezza che, in fondo, ogni amarezza, ogni paura, ogni sofferenza si lega ad una precisa scelta,anche quella di aspettarti qualcosa, di credere che altri siano capaci di seguirti,di abbracciare il tuo stesso desiderio di un mondo perfetto e giusto. Nella danza degli opposti sarebbe difficile che questo accada, sii consapevole!

Semplicemente cerca la gioia, l’equidistanza e la volontà di fare tutto il possibile, affinché, nel tuo piccolo, tu sappia dare senso al tuo essere – qui ed ora, sembra poco ma il vento accarezza ogni seme e ne fa l’essenza perchè sia frutto da offrire – nell’interessere – a tutti coloro che sono nella sofferenza.

© Poetyca

Rinascita – Rebirth




🌸Rinascita🌸

Tremano
al buio
istanti
profondi
rimarginando
ferite

Semi
cadono
in terreno
fertile
per dare
senso a tutto

Oltre
tutte
le apparenze
saranno ali
a tracciare
itinerari nuovi

12.06.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Rebirth

They tremble
in the dark
moments
deep
healing
wounds

Seeds
they fall
in the ground
fertile
to give
sense to everything

Beyond
all
appearances
they will be wings
to trace
new itineraries

12.06.2021 Poetyca

Vita che respira – That breathes life


Vita che respira

Ogni cuore rifugge
se inarrestabile è il frastuono
e si frappone il silenzio
nella capacità di raccogliere
il giusto valore delle cose
A volte è prezzo troppo alto
che incide e scava
senza chiedere permesso
e come una frustata
segna l’anima confusa
Attimi e realtà
che non sfuggono più
e tra le dita scorrono
in un istante magico
che colora di tutto il senso
Nell’ovattato sentire
si percepisce l’attimo
che ci elargisce il dono
che non si era compreso:
e ancora è vita che respira

13.06.2007 Poetyca

That breathes life

Each heart shrinks
if the noise is unstoppable
and silence imposed by the
the ability to gather
the true value of things
Sometimes the price is too high
affecting and digs
without asking permission
and as a whip
marks the confused soul
Moments and reality
not escape more
and between the fingers slide
in a magical moment
that colors all the way
Nell’ovattato feel
you feel the moment
we bestow the gift
that was not included:
and still is breathing life

13.06.2007 Poetyca

Amore incondizionato – Unconditional love


Amore incondizionato
Vincitore è chi toglie tutti i pesi inutili dalle tasche,
i condizionamenti, le paure e la necessità di apparire
ed allora inizia la propria corsa alla meta, senza essere frenato,
ma libero di essere…quello che è.
Quante sorprese potremmo vedere dalle persone, chi stava piegato
e schiacciato, non riuscita a fare sbocciare il proprio potenziale,
potrebbe irradiare luce e pace da contagiare gli altri,
chi è stato costretto a mostrare i denti, come un lupo,
che difende il territorio per paura,
potrebbe lasciare andare la presa
e diventare sensibile al punto da fare scorrere le lacrime
per compassione al sentire la sofferenza di altri.
Chi ha sofferto, non sempre ha voglia di fare carico su di sé
del disagio di altre persone, si sente incapace di aiutare.
Un dialogo sincero, che parte dal centro del cuore,
con il coraggio di essere limpidi è quella forza
che ci permette di iniziare a correre….per trovarci a volare.
Aquile sulla cima della nostra montagna alla conquista di noi stessi,
per vedere un mondo di pace e di amore incondizionato.

02.03.2012 Poetyca

Unconditional love

Winner is who takes away all the unnecessary weight from tasce,
the conditioning, the fears and the need to appear
and then begins its run to the goal, without being held back,
but free to be … what it is.
How many surprises we could see from the people, who was bent
and crushed, failed to bloom their potential,
could radiate light and peace from infecting others,
who was forced to show his teeth, like a wolf,
defending land for fear,
could let go of the grip
and become sensitive to the point of tears
to feel compassion for the suffering of others.
Who has suffered, not always want to take charge of self-
the discomfort of others, feels unable to help.
A sincere dialogue that starts from the center of the heart,
with the courage to be clear is that force
that allows us to start running …. for us to fly.
Eagles on top of our mountain to conquer ourselves,
to see a world of peace and unconditional love.

02.03.2012 Poetyca

Cambiamento del mondo – World change – Margaret Ruby




🌸Cambiamento del mondo🌸

Una persona che vibra
alla frequenza dell’Amore
può trasformare la vibrazione
di centinaia di migliaia
di altre persone.
È la tua vibrazione
che viene irradiata al mondo esterno.
Guarendo te stesso,
diventi un potente catalizzatore
per il cambiamento nel mondo.

Margaret Ruby
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸World change

A person who vibrates
at the frequency of Love
it can transform vibration
of hundreds of thousands
of other people.
It is your vibration
which is radiated to the outside world.
By healing yourself,
you become a powerful catalyst
for change in the world.

Margaret Ruby

Bellezza – Beauty




🌸Bellezza🌸

La bellezza è un attimo
di sospensione.
Non è una semplice pausa
ma una proiezione
verso una realtà pacificante,
capace di alimentare
la pace interiore.
Si coglie in un attimo,
come incontro inaspettato
e resta in noi ad alimentare
nel profondo il nostro viaggio.
Tutto può essere manifestazione
di bellezza, soprattutto quanto
non sia artefatto.
Piú si coglie semplicità
e maggiormente l’essenza
ci prende per mano,ci accompagna
oltre inaspettati confini.
A noi osservare,cogliere e vivere
in profondità quella bellezza
che giá respira in noi ed attende solo
di essere riconosciuta.
A noi vibrare per una musica che rapisce,
un quadro o semplicemente una passeggiata
a contatto con la natura.
Ogni accogliere ci nutre ed eleva la nostra anima.
La vita.frenetica,la ricerca compulsiva
per produrre e consumare ci allontana da noi stessi.
È importante, semplicemente,fermarsi
ed osservare quanto è già – Adesso.

13.04.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Beauty

Beauty is a moment
of suspension.
It is not a simple break
but a projection
towards a pacifying reality,
capable of feeding
inner peace.
It is captured in an instant,
as an unexpected encounter
and it remains in us to feed
deep inside our journey.
Everything can be manifestation
of beauty, especially how much
is not artifact.
The more simplicity is perceived
and more the essence
takes us by the hand, accompanies us
beyond unexpected borders.
It is up to us to observe, grasp and live
deep that beauty
that already breathes just waits
to be recognized.
We vibrate for a music that captivates,
a painting or just a walk
a contatto con la natura.
Each welcoming nourishes us and elevates our soul.
The hectic life, the compulsive search
to produce and consume it distances us from ourselves.
simply stop
and observe what is already – Now.

13.04.2021 Poetyca

Notte – Night – Haiku


🌸Notte – Haiku🌸

Vibra la notte
le stelle luccicano
come lucciole

15.05.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Night – Haiku

Vibrate the night
the stars glitter
like fireflies

15.05.2020 Poetyca

★ cღPoeti amici ღ★


Nato sbagliato

Non ti aspetti il futuro
per te non è previsto,
nessuna scelta da fare
né strade da seguire.
Vivi i tuoi giorni
senza coglierne il senso,
chi resta bambino
ha giochi ma non sogni.
Parli col vento
chiedi quando volerai via,
non è il tuo mondo
ma non è ancora il momento.

Daniele Corbo
Orme svelate

The Best of the Doors


I Doors sono stati un gruppo musicale statunitense, fondato nel 1965 da Jim Morrison (cantante), Ray Manzarek (tastierista), Robby Krieger (chitarrista) e John Densmore (batterista), e scioltosi definitivamente dopo otto anni di carriera effettiva nel 1973[2], due anni dopo la morte di Jim Morrison (avvenuta il 3 luglio del 1971). Sono considerati uno dei gruppi più influenti e controversi nella storia della musica, alla quale hanno unito con successo elementi blues, psichedelia[2] e jazz[3][4]. Molti dei loro brani, come Light My Fire, The End, Hello, I Love You e Riders on the Storm, sono considerati dei classici e sono stati reinterpretati da numerosi artisti delle generazioni successive.

I Doors hanno venduto più di 100 milioni di dischi in tutto il mondo.[5][6] Tre album in studio della band, The Doors (1967), L.A. Woman (1971) e Strange Days (1967), sono presenti nella lista dei 500 migliori album, rispettivamente alle posizioni 42, 362 e 407. Nel 1993 i Doors furono inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame.

http://it.wikipedia.org/wiki/The_Doors

 

The Doors were an American rock band formed in 1965 in Los Angeles, with vocalist Jim Morrison, keyboardist Ray Manzarek, drummer John Densmore and guitaristRobby Krieger. The band took its name from the title of Aldous Huxley‘s book The Doors of Perception,[2] which itself was a reference to a William Blake quote: “If the doors of perception were cleansed every thing would appear to man as it is, infinite.”[3] They were among the most controversial, influential and unique rock acts of the 1960s and beyond, mostly because of Morrison’s wild, poetic[4] lyrics and charismatic but unpredictable stage persona. After Morrison’s death on 3 July 1971, aged 27, the remaining members continued as a trio until disbanding in 1973.[5]

Signing with Elektra Records in 1966, the Doors released eight albums between 1967 and 1971. All but one hit the Top 10 of the Billboard 200 and went platinum or better. The 1967 release of The Doors was the first in a series of top ten albums in the United States, followed by Strange Days (1967), Waiting for the Sun (1968), The Soft Parade (1969), Morrison Hotel (1970), Absolutely Live (1970) and L.A. Woman (1971), with 21 Gold, 14 Platinum and 5 Multi-Platinum album awards in the United States alone.[6] The band’s biggest hits are “Light My Fire” (US, number 1), “People Are Strange” (US, number 12), “Love Me Two Times” (US, number 25), “Hello, I Love You” (US, number 1), “The Unknown Soldier“, (US, number 39), “Touch Me” (US, number 3), “Love Her Madly” (US, number 11), and “Riders On The Storm” (US, number 14). After Morrison’s death in 1971, the surviving trio released two albums Other Voices and Full Circle with Manzarek and Krieger sharing lead vocals. The three members also collaborated on the spoken-word recording of Morrison’s An American Prayer in 1978 and on the “Orange County Suite” for a 1997 boxed set. Manzarek, Krieger and Densmore reunited in 2000 for an episode of VH1’s “Storytellers” and subsequently recorded Stoned Immaculate: The Music of the Doors with a variety of vocalists.

Although the Doors’ active career ended in 1973, their popularity has persisted. According to the RIAA, they have sold 36.6 million certified units in the US[7] and over 100 million records worldwide,[8] making them one of the best-selling bands of all time.[9] The Doors has been listed as one of the greatest artists of all time by many magazines, including Rolling Stone, which ranked them 41st on its list of The 100 Greatest Artists of All Time.[10] The Doors were the first American band to accumulate eight consecutive gold and platinum LPs.[11]

In 2002 Manzarek and Krieger started playing together again, branding themselves as the Doors of the 21st Century, with Ian Astbury of the The Cult on vocals. Densmore opted to sit out and, along with the Morrison estate, sued the duo over proper use of the band name and won. After a short time as Riders On the Storm, they settled on the name Manzarek-Krieger and continued to tour until Manzarek’s death in 2013, at the age of 74.

Three of the band’s studio albums, The Doors (1967), L.A. Woman (1971), and Strange Days (1967), were featured in the Rolling Stone list of The 500 Greatest Albums of All Time, at positions 42, 362 and 407 respectively.

The band, their work, and Morrison’s celebrity are considered important to the counterculture of the 1960s.[12][13][14][15][16]

The Doors were inducted into the Rock and Roll Hall of Fame in 1993.

http://en.wikipedia.org/wiki/The_Doors