Archivio | 28/06/2021

Al primo respiro di vento – At the first breath of wind


Al primo respiro di vento
E’ una scialuppa
che conosce tempeste
ma non teme
di solcare ancora il mare
scartavetrata da lacrime
che di salsedine hanno il sapore
E’ un piccolo mezzo
che ha permesso di conoscere
rotte mai immaginate
in questo tempo di vita
per incidere nell’anima
il senso perduto del cuore
E’ spartiacque del tempo
che annoda le corde
per trattenere ricordo
per accarezzare un sogno
che non si cancella
al primo respiro di vento
18.09.2011 Poetyca

At the first breath of wind

It is a boat
who knows storms
but not fear
to plow the sea again
sanded by tears
that have the flavor of saltiness
It is a small half
which has allowed us to know
routes unimagined
In this time of life
to engrave in the soul
the lost sense of the heart
It is the watershed of the time
that binds the strings
to retain memory
to pet a dream
that is not cleared
the first breath of wind
18.09.2011 Poetyca

Guarirsi con l’amore – Heal with love – Louise Hay


Guarirsi con l’amore

Louise Hay ha sempre affermato di non essere una guaritrice. Non guarisce nessuno. Il suo lavoro è una pietra miliare nel cammino. Qualcuno di voi ha già lavorato molto su se stesso, e questa filosofia sarà una revisione e un approfondimento di quanto voi già sapete. Qualcuno di voi è nuovo a queste idee e sta solo ora cominciando il suo viaggio interiore, potreste trovare che i vostri interruttori vengono accesi!Rendiamoci conto che ognuno di noi, me incluso, imparerà qualcosa che gli consentirà di migliorare la qualità della sua vita. E’ sempre possibile rilasciare vecchi schemi che ci hanno limitato per così tanto tempo. E’ sempre possibile permettere alle nuove idee di entrare nella nostra Coscienza. Idee che ci consentiranno di sbocciare in maniere che mai avremmo creduto possibili. Non si tratta di credere ma di provare, verificare. In realtà tutti conosciamo già questi punti, ma spesso ce ne dimentichiamo. Come al solito non si impara ma si ricorda solo quello che si sa già.

1. CIO’ CHE DIAMO CI RITORNA

Sempre. Questo messaggio circola da molto tempo. Ricordate la regola d’oro: “Non fate agli altri quello che non volete sia fatto a voi”. Questa regola d’oro non è stata creata per produrre colpevolezza. E’ una legge della natura che tu sarai trattato esattamente come tratti gli altri. Questo si applica anche ai nostri pensieri. Se noi giudichiamo e critichiamo, anche con il pensiero, anche noi saremo giudicati e criticati. Se amiamo e accettiamo noi stessi incondizionatamente e accettiamo anche gli altri incondizionatamente, allora attrarremo persone nelle nostre vite che ci daranno lo stesso Amore Incondizionato e Accettazione. Pensieri di odio attraggono pensieri e azioni di odio. Pensieri di gelosia attraggono mancanza e perdita nelle nostre vite. D’altra parte pensieri di Perdono attraggono salute e prosperità. Pensieri d’Amore portano non solo Amore nelle nostre vite ma più positività di quanto noi stessi possiamo immaginare. Creando uno sbilanciamento nell?universo, che dovrà compensare e quindi riceveremo.

2. QUELLO CHE NOI PENSIAMO DI NOI STESSI E DELLA NOSTRA VITA DIVENTA REALE PER NOI

Questo è il perché è importante esaminare in che cosa noi crediamo. Veramente troppo spesso ciò che crediamo deriva dalle credenze limitanti dei nostri genitori e della nostra società. Louise spesso chiede di sedere quietamente e di elencare i grandi temi della vita, scrivendo le credenze che abbiamo a proposito di questi argomenti. Tipo: che cosa credi a proposito degli uomini, delle donne, dell’Amore, del sesso, della salute, del tuo corpo, della mancanza, della prosperità, dell’età, del lavoro, del successo, e di Dio? E’ sorprendente quante di queste credenze sono state acquisite all’età di cinque anni. Sicuramente, non tutte queste vecchie credenze sono rilevanti nella nostra vita presente. E’ molto utile una “pulizia mentale” periodica. Dal momento che tutte le credenze sono scelte, puoi anche scegliere quelle che ti sostengono e ti nutrono di più. C?è anche un corollario a questo punto: le parole che usiamo per descrivere le nostre esperienze, creano la nostra realtà.Attenzione alle parole che si usano! Una delle scoperte più importanti della nostra era. Provate a mettere un registratore vicino al telefono e poi ascoltate quali sono le vostre parole ricorrenti. E il tono che usate. Le frasi fatte che utilizzate e quanto le utilizzate.

3. I NOSTRI PENSIERI SONO CREATIVI

Questa è la più importante legge della natura che abbiamo bisogno di conoscere. Un piccolo pensiero non fa una grande differenza, ma i pensieri sono come gocce d’acqua. Si accumulano nel tempo. Ed è così che se continuiamo a ripetere gli stessi pensieri ancora e ancora, loro crescono, e la goccia diventa una pozzanghera, e la pozzanghera uno stagno, e lo stagno un oceano. Se sono positivi, possiamo galleggiare nell’oceano della vita. Se i pensieri sono negativi, possiamo affogare in un mare di negatività. Qual è il vostro normale atteggiamento quando vi svegliate la mattina? Se è un continuo lamentarsi e arrabbiarsi, quello sarà il tipo di giornata che avrete. Se è un’attitudine di speranza, fede, e Amore, quello sarà il giorno che vivrete perché è quello di cui avete bisogno. Sedete quietamente per qualche minuto e notate i vostri pensieri. Veramente volete il tipo di vita che questi pensieri creano? Scegliete pensieri che vi nutrono.I nostri pensieri sono creativi e tu sei il pensatore! Qualsiasi oggetto o impresa è stato prima un pensiero nella mente di qualcuno, un?idea. Che idea abbiamo di noi stessi? Quante volte nella vita ci fermiamo a creare, pardon pensare, a quello che vogliamo veramente? Se vogliamo realizzare qualcosa ci dobbiamo pensare, visualizzare, portare attenzione.

4. NOI MERITIAMO DI ESSERE AMATI

Tutti noi. Voi e io. Non dobbiamo “guadagnare” Amore. Non dobbiamo guadagnare il diritto di respirare; noi respiriamo perché esistiamo. Noi siamo degni di Amore perché esistiamo. Noi dobbiamo sapere solo questo. Noi meritiamo il nostro proprio Amore. Non permettiamo alle opinioni negative dei nostri genitori o ai pregiudizi popolari della nostra società di abbassare la nostra luce. La verità del vostro Essere è che voi potete essere amati, se VOI lo credete! Ricordate, i vostri pensieri creano la vostra realtà. Ciò che l’altra gente pensa non ha niente a che fare con questo. Dite a voi stessi adesso: “Io merito di essere amato.”

5. AUTO-APPROVAZIONE E AUTO-ACCETTAZIONE SONO LA CHIAVE PER I CAMBIAMENTI POSITIVI

Quando siamo arrabbiati con noi stessi, quando giudichiamo e critichiamo qualunque cosa facciamo, quando abusiamo di noi stessi, le nostre vite non funzionano. Le vecchie credenze negative a proposito di noi stessi sono solo vecchi modi di pensare e non hanno base nella verità. Come possiamo aspettarci che gli altri ci amino e ci accettino se noi per primi non ci amiamo e non ci accettiamo? “Io amo e accetto me stesso esattamente come sono” è il più potente pensiero che vi aiuterà a creare un mondo di gioia.

6. NOI POSSIAMO LASCIARE ANDARE IL PASSATO E PERDONARE CHIUNQUE

Il passato esiste soltanto nella nostra mente. Trattenere vecchi dolori è un modo per punire noi stessi oggi per qualcosa che qualcuno ha fatto molto tempo fa. Questo non ha per niente senso. Troppo spesso noi sediamo in una prigione di risentimento auto-creato, e questo è un modo terribile per vivere. Libera te stesso. Perdonare non vuol dire giustificare il cattivo comportamento di qualcun altro; vuol dire lasciare andare il nostro risentimento su quella situazione. Chiunque, inclusi voi stessi, sta facendo il meglio che può in ogni momento, con la Comprensione, l’Attenzione, e la Conoscenza che ha in quel momento. Rinunciare al nostro risentimento e rimpiazzarlo con la comprensione libera noi stessi. Il Perdono è un dono a noi stessi.

7. IL PERDONO APRE LA VIA ALL’AMORE

L’Amore è l’obiettivo. L’Amore Incondizionato. Come ci arriviamo? Attraverso la porta del Perdono. Il perdono è come gli strati di una cipolla. Qualche volta è meglio cominciare con il perdonare le persone che sono più facili da perdonare, muovendosi verso dolori sempre maggiori man mano che diveniamo più sperti in questo processo. E così possiamo “sfogliare” i dolori uno ad uno fino a che non arriviamo ad un livello più profondo di comprensione. Troveremo l’Amore ad aspettarci. Amore e Perdono vanno mano nella mano.

8. L’AMORE E’ LA PIU’ POTENTE FORZA DI GUARIGIONE CHE C’E’

L’Amore stimola il nostro sistema immunitario. Noi non possiamo guarire, o diventare interi, in un’atmosfera di odio. E mentre impariamo ad amare noi stessi diventiamo potenti. L’Amore ci aiuta a passare da vittime a vincitori. Il nostro Amore per noi stessi ci attrae verso quello di cui abbiamo bisogno per il nostro cammino di guarigione. Le persone che si sentono a posto con se stesse sono attraenti naturalmente.

9. SEMPLICEMENTE DECIDETE DI VOLERE

Non è necessario aspettare di sapere come fare tutte queste cose. Tutto quello che dobbiamo fare è volerle fare. Perché i nostri pensieri sono creativi. Se avete un pensiero, “Io voglio cominciare a rilasciare il giudizio, o a perdonare, o ad amare me stesso”, voi state mandando quel messaggio nell’Universo. E nel ripeterlo ancora e ancora, mettete in moto le Leggi dell’Attrazione. Nuove strade si dispiegheranno per aiutarvi. L’Universo vi ama ed è lì pronto ad aiutarvi a manifestare qualunque cosa voi decidiate di credere e di pensare. Sii veramente desideroso di avere una buona vita!

Heal with love

Louise Hay has always claimed not to be a healer. Does not heal anyone. His work is a milestone in the journey. Some of you have worked very hard on himself, and this philosophy will be a review and a discussion of what you already know. Some of you are new to these ideas and is only now beginning his inner journey, you may find that your switches are turned on! Let us realize that each of us, myself included, will learn something that will improve the quality of his life. It ‘s always possible to release old patterns that have limited us for so long. It ‘s always possible to allow new ideas to enter our consciousness. Ideas that will allow us to flourish in ways we never thought possible. This is not to believe, but to try, test. In fact we already know all these points, but we often forget. As usual you do not learn but remember only what we already know.

1. WHAT ‘THAT WE GIVE BACK

Always. This message has been around for a long time. Remember the golden rule: “Do unto others as you do not want done to you”. This golden rule was not created to produce guilt. It ‘a law of nature that you will be treated exactly like you treat others. This also applies to our thoughts. If we judge and criticize, even with the thought, we too will be judged and criticized. If we love and accept ourselves unconditionally and accept the other unconditionally, then it will attract people in our lives that will give us the same unconditional love and acceptance. Thoughts of hatred attract thoughts and actions of hate. Thoughts of jealousy attract lack and loss in our lives. On the other hand the thought of losing attract wealth and prosperity. Thoughts of Love Love in the lead not only our lives but more positive than we can imagine. By creating an imbalance in? Universe, and therefore should receive compensation.

2. WHAT WE THINK OF OURSELVES AND OUR LIFE BECOME REAL TO U.S.

This is why it is important to examine what we believe. Much too often what we believe comes from the limiting beliefs of our parents and our society. Louise often asked to sit quietly and to list the great themes of life, the beliefs we writing about these topics. Type what you believe about men, women, love, sex, health, your body, the lack of prosperity, age, work, success, and of God? It ‘amazing how many of these beliefs have been acquired at the age of five years. Certainly, not all of these old beliefs are relevant in our present life. It ‘a very useful “mental cleansing” periodic. Since all beliefs are choices, you can also choose the ones that support you and you eat more. C? Is also a corollary to this point: the words we use to describe our experiences create our realtà.Attenzione the words you use! One of the most important discoveries of our era. Try putting a tape recorder near the phone and then listen to what your recurring words. And the tone you use. The phrases you use and how much you use.

3. OUR THOUGHTS ARE CREATIVE

This is the most important law of nature that we need to know. A little thought makes a big difference, but the thoughts are like drops of water. Accumulate over time. And so if we keep repeating the same thoughts again and again, they grow, and the drop becomes a puddle, the puddle and a pond, the pond and an ocean. If you are positive, we can float in the ocean of life. If the thoughts are negative, we can drown in a sea of ​​negativity. What is your normal attitude when you wake up in the morning? If it is a constant complaining and angry, what will be the kind of day you have. If it is an attitude of hope, faith and love, that will be the day that will live because that’s what you need. Sit quietly for a few minutes and notice your thoughts. You really want the kind of life that these thoughts create? Choose nutrono.I thoughts that our thoughts are creative and you’re the thinker! Any object or enterprise was first a thought in someone’s mind, a? Idea. What an idea we have of ourselves? How many times in life we ​​stop to create, pardon me think, what we really want? If we want to achieve something we have to think, see, take care.

4. WE DESERVE TO BE LOVED

All of us. You and me. We must not “earn” love. We do not have to earn the right to breathe, we breathe because we exist. We are worthy of love because we exist. We have to know only this. We deserve our own love. Do not let the negative opinions of our parents or popular prejudices of our society to lower our light. The truth of your Being is that you can be loved, if YOU believe it! Remember, your thoughts create your reality. What other people think has nothing to do with it. Say to yourself right now: “I deserve to be loved.”

5. CAR-AUTO-APPROVAL AND ACCEPTANCE IS THE KEY FOR POSITIVE CHANGE

When we are angry with ourselves, when we judge and criticize whatever we do, when we abuse ourselves, our lives do not work. The old negative beliefs about ourselves are just old ways of thinking and have no basis in truth. How can we expect others to love us and accept us if we do not love us first and we do not accept? “I love and accept myself exactly as I am” is the most powerful idea that will help create a world of joy.

6. WE CAN LET GO THE PAST AND FORGIVE EVERYONE

The past exists only in our minds. Hold old pain is a way to punish ourselves today for something someone did long ago. That does not make sense at all. Too often we sit in a prison of resentment, self-created, and this is a terrible way to live. Free yourself. Forgiveness does not mean to justify the bad behavior of someone else, it means letting go of our resentment of the situation. Anyone, including yourself, are doing the best they can at any time, with the understanding, attention, and the knowledge that at that time. Giving up our resentment and replace it with the clear understanding ourselves. Forgiveness is a gift to ourselves.

7. FORGIVENESS OPENS THE WAY TO LOVE

Love is the goal. Unconditional Love. How do we get? Through the door of forgiveness. Forgiveness is like the layers of an onion. Sometimes it’s best to start with forgiving people who are easier to forgive, pain moving to more and more as we become more enced in this process. And so we can “browse” through the pains one by one until you come to a deeper level of understanding. Love will find waiting for us. Love and forgiveness go hand in hand.

8. LOVE AND ‘THE BEST’ POWERFUL FORCE THAT’S HEALING ‘

Love stimulates the immune system. We can not heal, or to become whole, in an atmosphere of hatred. And as we learn to love ourselves, we become powerful. Love helps us to move from victims to victors. Our love for ourselves draws us towards what we need for our journey of healing. People who feel good about themselves are naturally attractive.

9. JUST WANT TO DECIDE

There is no need to wait to know how to do all these things. All we have to do is to wish to perform. Because our thoughts are creative. If you have a thought, “I want to begin to release the opinion, or to forgive or to love myself,” you are sending that message in the Universe. And repeat it again and again, put in motion the Laws of Attraction. New ways to help unfold. The universe loves you and is there ready to help you manifest whatever you choose to believe and think. Be very eager to have a good life!

Sipario – Curtain


Sipario

E sono qui
pagina vuota
di un lungo diario
dove la voce tace
Fogli dispersi
in un vento silente
che non cerca più nulla
Caratteri svaniti
senza più chiedere
ordine sparso
e impeto dell’anima
Sono qui disilluso incanto
di immagini da sogno
Si è alzato il sipario
e la scena è illuminata ora
dalla realtà che applaude
Muta la folla si allontana
e non tornerà più per la replica

27.08.2003 Poetyca

Curtain

And I’m here
blank page
diary of a long
where the voice falls silent
sheets missing
in a silent wind
that does not look anything
characters vanish
without asking
random order
and impetus of the soul
Here are disenchanted enchantment
images from dreams
He lifted the curtain
and the scene is illuminated hours
applauds the fact that
Suit the crowd away
and will not return to replication
27.08.2003 Poetyca

Nel mistero – In the mystery


Nel mistero

Era sogno o immaginazione
di quella che tocca
un solo istante
e resta impigliata in parole
Un lungo tratto nel silenzio
e la ricerca di un percorso perduto
dove tutto si colora
e poi diventa vago come soffio
che fa scivolare ingiustificate lacrime
“Io ti aspetto a questa riva
lo sai
ma ho fatto la tua stessa strada
è facile che possa essere toccata
da cose che ho conosciuto
e non devo resistere o giudicare
ma essere presente ed aiutare come posso”
Era Donna che nel sorriso
scioglieva emozioni
era sagoma conosciuta
senza sapere chi fosse
forse Angelo che accompagna
per placare la sete
di chi nel tormento cerca orme
Scala verso il cielo
che spalanca la porta del mistero
e racchiude in un istante il Cuore
in respiro ed attesa senza tempo
accarezzando l’anima ed il volto

30.01.2007 Poetyca

In the mystery

It was a dream or imagination
that touches
one moment
and remains entangled in words
A long stretch of silence
and the search for a lost path
where everything is colored
and then becomes vague as breath
that slips unwarranted tears
“I’m waiting on this shore
you know
But I’ve made your own way
it is likely to be affected
from things I know
and I must not resist or judge
but be present and how can I help “
Woman who was in her smile
melting emotions
shape was known
without knowing who he was
Angel perhaps accompanying
to quench thirst
in the footsteps of those who torment search
Stairway to heaven
that opens the door to mystery
and encloses a moment the Heart
in breath and waiting time without
caressing the soul and face

30.01.2007 Poetyca

Ad afferrare luce – To seize light


22

Ad afferrare luce

Figure cercano speranze
nel buio della notte
ingannano paure
eludono la mente

Figure si allungano
come proiezioni su muri
in cerca di calore
oltre il silenzio

Stanchi passi
trascinati nell’ombra
di vite anonime
senza voce

Solo istanti
da rubare
da dividere
moltiplicare

Una mano  posa
ancora una volta
il brivido del sogno
senza dire nulla

Poi è orgoglio
frena la corsa
per afferrare luce
oltre il mistero

03.11.2004 Poetyca

To seize light

Shapes seek hopes
in the dark of night
deceive fears
elude the mind

Shapes stretch
as projections on walls
for warmth
beyond the silence

Tired steps
dragged shadows
by anonymous lives
voiceless

Only moments
to steal
to divide
to multiply

A hand pose
once again
the thrill of dreams
without saying anything

Then it is pride
to slow the race
to grab light
beyond the mystery

03.11.2004 Poetyca

Sulla strada – On the road


Sulla strada

Non spegnere mai il tuo sogno,
raccogli le stelle e portale nel cuore:
oggi saprai fare solo un passo
ma domani sarai pronto a correre.

Non chiudere lo scrigno
ed apri la mano perché
non esiste nulla di più bello
di un sogno al quale hai creduto
e che oggi vedi volare.

Musica che accarezza l’anima
respiri nella notte e piccole perle
che silenziose scivolano
in occhi accesi dalla voglia di volare
– Tutto è adesso…tu non lo dimenticare!

Un sorriso è la porta segreta
che ti solleva e ti conduce
dove tu attendevi di essere
poco prima di partire.

17.03.2012 Poetyca

On the road

Never turn  your dream,
Collect the stars and take them in the heart:
do you know now just one step
but tomorrow you’ll be ready to run.

Do not close the casket
and open your hand because
There is nothing more beautiful
a dream in which you believed
and now see flying.

Music that caresses the soul
breaths in the night and small gems
that silent slip
in eyes lit by the desire to fly
– Everything is now … you will not forget!

A smile is the secret door
that lifts you and takes you
where you been waiting to be
shortly before leaving.

17.03.2012 Poetyca

Consapevolezza – Awareness – Eckhart Tolle


🌸Consapevolezza🌸

“Non hai bisogno
di concettualizzare sempre,
interpretare o etichettare tutto
ció che entra nella tua consapevolezza. ”

Eckhart Tolle
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Awareness

“You do not need
to always conceptualize,
interpret, or label everything
that comes into your awareness.”

Eckhart Tolle

L’illuminazione tra oriente ed occidente – The lighting between East and West – Giacomo Bo


L’illuminazione tra oriente ed occidente

L’intelletto prova e riprova costantemente; elabora modelli, trova postulati,
crea interi sistemi filosofici senza però mai riuscire a sciogliere l’ultimo
inquietante interrogativo: “chi sono io”.
Esiste veramente una risposta, una risposta assoluta, definitiva e impersonale
alla domanda: Chi sono io?
Costantemente siamo di fronte, nel mondo che ci circonda, a risposte relative, a
verità che sono vere solo in determinate circostanze e sotto precise ipotesi.
Tutto ciò che è nel reame della mente è per sua natura transitorio ed illusorio.
Le risposte che fornisce l’intelletto sono parziali e temporanee, e pertanto
insoddisfacenti. Quante volte ci siamo ingannati pensando di possedere delle
verità, credendo di avere certezze e sicurezze, per poi scoprire che queste si
scioglievano come neve al sole.
L’intelletto prova e riprova costantemente; elabora modelli, trova postulati,
crea interi sistemi filosofici senza però mai riuscire a sciogliere l’ultimo
inquietante interrogativo, senza mai approdare ad una soddisfazione definitiva,
ad una soluzione oggettiva, ad una verità assoluta.
La risposta in realtà non è una comprensione, non è un’idea, non è
un’intuizione, non è qualcosa che possa essere letto o studiato, è inafferrabile
per la mente e sfugge alle parole.
L’unico modo per conoscerla è sperimentarla, viverla direttamente, giungere cioè
in prima persona all’Illuminazione: un istante fuori dal tempo e dallo spazio,
al di là dei limiti della materia, dell’energia, delle emozioni e dei pensieri,
in cui ogni apparente dualità viene trascesa, ogni percezione si dissolve in una
consapevolezza impersonale e illimitata, in una pienezza e in una beatitudine
intraducibile in significati.
Potremmo dire che la domanda stessa nasce dalla mente, quella domanda che mette
in moto azione ed evoluzione e che non trova risposte fatte di significati, ma
semplicemente cessa di esistere.
Tutto il movimento interiore abituale, la pressione che la vita porta con sé, la
complicata intelaiatura di correlazioni non trovano una graduale risoluzione, ma
in un unico salto quantico della coscienza si rivelano illusori e vuoti.
La mente, l’intelletto, il pensiero logico, ma anche le emozioni e i sentimenti,
nascono tutti dalla dualità apparente, dall'”Io”, quel punto della coscienza da
cui sembra scaturire tutto. “Io penso”, “Io agisco”, “Io decido”- un’identità
centrale su cui si costruisce tutta la mente e tutta la struttura umana.
Tale identità, nel corso della vita intera, non viene mai toccata, mai messa in
discussione. La sua presenza nel tempo è tale da sembrare immortale, fuori dal
tempo e dallo spazio. Sappiamo che la vita ha una fine, che la morte apparirà un
giorno, tuttavia dentro di noi ci consideriamo immortali e senza tempo. Provate
per esempio ad osservarvi allo specchio: noterete che negli anni il corpo è
invecchiato. Riflettete ora sul vostro carattere, sulla personalità: noterete
che siete cambiati anche in questo, probabilmente vi sentite maturati. Infine,
sentitevi “dentro”, percepite quel senso di “Io” e chiedetevi se anche esso nel
corso del tempo è cambiato. Scoprirete che “dentro” vi sentite sempre, sempre
uguali, sempre al centro dell’universo.
È per tale motivo che nel corso della vita tentiamo tutto il tempo di evitare il
confronto con la morte. In realtà la temiamo perché sappiamo, che con essa
giungerà la fine dell’Io, della consapevolezza ordinaria di noi stessi, e questo
per l’Io è terribile e angosciante. Tuttavia lo è soltanto perché non siamo
capaci di sostituire all’Io apparente prodotto dalla mente la conoscenza della
nostra Vera Natura. Conoscere il vero Sé significa riconoscere che la morte
appartiene al corpo e alla mente, che “l’anima” – chiamando così la nostra vera
natura – è realmente immortale poiché al di là di ogni legge dell’universo
fisico.
La pratica spirituale dello Yoga è centrata sul concetto di Liberazione, intesa
sia come completa libertà dell’anima dall’identificazione con il corpo e con la
mente, sia come energia vitale totalmente liberata nel corpo. Come lo yoga,
anche le altre vie spirituali e le grandi religioni contengono come apice del
percorso una forma di liberazione dalla morte e sempre tale liberazione avviene
con lo scioglimento dell’Io, dell’ego personale.
L'”Io” è quindi la barriera da abbattere per scoprire la verità di se stessi,
per giungere su un piano assoluto laddove la dualità viene sostituita
dall’Unione, dal contatto profondo con la divinità che è la verità nascosta in
ogni essere umano e in ogni aspetto dell’universo intero.
Questo si intende per Illuminazione: scoprire l’Assoluto e viverlo in completa
unione.
Tale esperienza viene spesso considerata prerogativa di pochi, di individui
speciali, fuori portata per gli altri, un’ambizione quasi presuntuosa, un sogno
proibito. Così è stato fermamente creduto e affermato dalla maggior parte delle
religioni nel nostro passato recente e remoto. All’alba del terzo millennio, si
affaccia un dato nuovo, sintesi di una maturità più completa: l’Illuminazione
non è altro che la scoperta della vera natura propria di ogni essere e pertanto
è a disposizione di ogni ricercatore determinato e sincero.
La nuova concezione che pone l’Illuminazione alla portata dell’uomo comune si
sviluppò intorno agli anni ’60 del secolo scorso quando sempre più persone,
soprattutto giovani, affascinati dalla spiritualità orientale, si avvicinarono
alla meditazione, allo yoga, allo zen. Vi furono effetti collaterali negativi,
eccessi come l’uso di droghe, ma al tempo stesso furono raggiunti risultati
eccezionali. Nacquero movimenti nuovi e fortemente ispirati, tra cui, come
vedremo, l’Intensivo di Illuminazione, uno dei prodotti più straordinari della
creatività umana e spirituale di quell’epoca, e a tutt’oggi un punto di
riferimento fondamentale nella ricerca spirituale.
Il terzo millennio vede l’Occidente e l’Oriente avvicinarsi e scambiare le
proprie culture; la tecnologia e il desiderio di benessere materiale ammaliano
l’est, mentre nel mondo ricco assistiamo al fiorire di pratiche basate sulla
respirazione, sulle posture del corpo, sulla meditazione, sull’attivazione dei
centri energetici. L’esigenza di una sintesi più matura spinge chi ha tanto
investito nel benessere materiale, nella scienza, nell’organizzazione sociale, a
ricercare il fondamento spirituale, il significato dell’esistenza, il senso del
sacro trovando in tal modo un equilibrio nuovo e più stabile.
Stiamo quindi assistendo ad una vera e propria rinascita spirituale
dell’Occidente che ha nella ricerca dell’Illuminazione il fulcro e la meta
ultima. Uomini e donne di ogni livello sociale, di ogni età e cultura, scoprono
che esiste una realtà al di là della mente, e che tale realtà, ritenuta in
passato illusoria di fronte alla concretezza del mondo scientifico materiale,
paradossalmente risulta essere molto più reale e concreta e che invece è la
mente, con ragionamenti e concetti, ad essere transitoria e irreale.
Il cambiamento radicale coinvolge ancora solo una piccola parte delle persone,
ma la tendenza è inevitabile come il fluire dell’acqua in un fiume, poiché il
bisogno, la mancanza, l’ignoranza e il dolore mettono in moto la ricerca
fondamentale di ciò che trascende l’umano ed il relativo.

Tratto da: L’infinito in un attimo Autore: Giacomo Bo – Nadia Damilano Bo, Jubal
Editore

The lighting between East and West

The intellect always trial and error, develop models, is postulated,
create whole systems of philosophy without ever being able to dissolve the last
disturbing question: “Who am I”.
Is there really an answer, an absolute answer, ultimately, impersonal
the question: Who am I?
Constantly we are facing in the world around us, in answers to
truths that are true only under certain circumstances and under specific assumptions.
All that is in the realm of the mind is by nature transitory and illusory.
The answers provide the intellect are partial and temporary, and therefore
unsatisfactory. How many times have we deceived by thinking of
Indeed, believing to have certainty and security, only to discover that these are
melted like snow in the sun.
The intellect always trial and error, develop models, is postulated,
create whole systems of philosophy without ever being able to dissolve the last
disturbing question, never arrive at a final satisfaction,
to an objective solution, for an absolute truth.
The answer is not really an understanding, not an idea, is not
intuition, is not something that can be read or studied, is elusive
for the mind and defies words.
The only way to know and experience it, live it directly, that is, reaching
in the first person to enlightenment: a moment out of time and space,
beyond the limits of matter, energy, emotions and thoughts,
in which all apparent duality is transcended, all perception is dissolved in a
impersonal consciousness and unlimited, with a fullness and bliss
untranslatable into meaning.
We could say that the question itself is born from the mind, that puts that question
Action in motion and evolution and can not find answers made of meanings, but
simply ceases to exist.
All the usual inner motion, pressure that life brings with it the
correlations are complicated frames gradual resolution, but
in one quantum leap of consciousness is illusory and empty show.
The mind, intellect, logical thinking, but also the emotions and feelings,
all stem from the apparent duality, from ‘”I”, from that point of consciousness
which seems to spring it. “I think”, “I act”, “I decide” – an identity
around which you build all your mind and the whole human structure.
This identity, over the life course, is never touched, never put into
discussion. Its presence in time is such as to seem immortal, out of
time and space. We know that life has an end, that death will get a
days, but inside of us consider ourselves immortal and timeless. Try
for example, watching you in the mirror you will notice that over the years, the body is
aged. Reflect now on your character, personality: you will notice
that you changed in this, you probably feel earned. Finally,
feel “inside”, feel that sense of “I” and ask yourself if it is in
has changed over time. You’ll find that “inside” you feel always, always
the same, always the center of the universe.
It is for this reason that in life we try to avoid all the time
confrontation with death. In reality, we fear because we know that with it
reach the end of the ego, the ordinary consciousness of ourselves, and this
the ego is a terrible and frightening. However it is only because we are not
able to replace the ego apparently produced by the mind of the knowledge
Our True Nature. Knowing the true self is to recognize that death
belongs to the body and mind, that “the soul” – so our true calling
nature – it is truly immortal, beyond every law of the universe
physical.
The spiritual practice of yoga is centered on the concept of liberation, understood
and as complete freedom from identification with body and soul with the
mind, is totally free as vital energy in the body. Like yoga,
the other spiritual paths and religions contain large as the apex of the
come a form of liberation from death and liberation that is always
with the dissolution of the ego, personal ego.
‘S “I” is thus the barrier to be removed to uncover the truth about themselves,
to reach a plane where the absolute duality is replaced
Union, from deep contact with the divinity that is hidden in the truth
every human being and every aspect of the entire universe.
This is meant for Lighting: to discover the Absolute and live in complete
union.
This experience is often considered the prerogative of a few individuals
special, out of reach for others, almost presumptuous ambition, a dream
prohibited. So it was firmly believed and affirmed by the majority of
religions in our recent and distant past. At the dawn of the third millennium,
facing a new situation, the most complete synthesis of maturity: the lighting
is nothing but the discovery of the true nature of each being and therefore
is available to any researcher determined and sincere.
The new lighting concept that puts you within reach of the common man
developed around the 60s of last century when more and more people,
especially young people, fascinated by Eastern spirituality, came
meditation, yoga, Zen. There were negative side effects,
excesses such as use of drugs, but at the same time results were achieved
exceptional. And strongly inspired new movements were born, including, as
we shall see, the Enlightenment Intensive, one of the most extraordinary of
human creativity and spirit of that era, and still a point of
key reference in the spiritual quest.
The third millennium saw the East and West closer and exchange
their cultures, technology and the desire for material wealth bewitch
the east, while in the rich world are witnessing the flourishing of practices based on
breathing, the body postures, meditation, activation of
energy centers. The need for a synthesis of those drives so much more mature
invested in material welfare, science, social organization, to
search for the spiritual foundation, the meaning of existence, the sense of
finding the sacred in this way a new balance and more stable.
We are therefore witnessing a true spiritual rebirth
the West in search of enlightenment that has the focus and goal
last. Men and women of all walks of life, of every age and culture, discover
a reality that exists beyond the mind, and that this fact, restraint
passed in front of the illusory concreteness of scientific material,
Paradoxically, it is much more real and concrete, but which is the
mind, reasoning and concepts, to be transitory and unreal.
The radical change still involves only a small proportion of people,
but the trend is inevitable as the flow of water in a river, because the
need, lack, ignorance and the pain set in motion research
critical of what transcends the human and the relative.
Taken from: Infinity at a glance Author: James, Bo – Bo Nadia Damilano, Jubal
Publisher

Malinconica attesa – Melancholy Pending


 

Malinconica attesa

Rimpianto
per un sogno senza inizio
e già infranto.

Attesa
di un cuore
immerso
nelle lacrime di una ferita.

Unghie
in un pugno conficcate
a far sanguinare la notte.

Paure
che non annullano
distanze mai percorse.

Silenzio
presagisce la tempesta
che su una vita si abbatte.

Vuoto
disperde nel vento
tutte le mie parole.

Solitudine
di sospiri silenziosi
tra la folla
che non può capire.

13.01.2002 Poetyca


Melancholy
Pending

Regret
for without a dream start
and already broken.

Pending
a heart
immersed
in the tears of a wound.

Nails
stuck in a punch
to bleed at night.

Faure
that did not break
distance ever covered.

Silence
presages the storm
who strikes up a life.

Empty
scatters in the wind
all my words.

Solitude
silent sighs
the crowd
can not understand.

13.01.2002 Poetyca

Accoglienza – Hospitality





🌸Accoglienza🌸

Accoglienza è riconoscere
che nessuno è separato
ed è parte di noi stessi,
oltre timore ed apparenze.

14.06.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Hospitality

Welcoming is recognizing
that no one is separate
and it is part of ourselves,
beyond fear and appearances.

14.06.2021 Poetyca

A chi… Who


310857_10150322455414646_742844645_8288748_1579224996_n

A chi…

A chi oggi nasce ed inizia a conoscere questo mondo.
A chi si abbandona per un inizio nuovo,
   dopo che ha finito ogni esperienza terrena.
A chi sta nel mezzo e giorno dopo giorno è alla ricerca di senso.
A chi non smette di sperare.
A chi ha perduto per strada ogni entusiasmo e speranza.
A chi non crede più a nulla e non è disposto a provare.
A chi sogna ad oltranza ma non smette di ancorare i piedi a terra.
A chi in silenzio sa attendere.
A chi è impaziente e non tace mai.
A chi ha visto allontanarsi persone amate e spera di riabbracciarle.
A chi non ha mai scelto l’indipendenza, non sa separarsi.
A chi anche oggi conta le stelle.
A chi non guarda mai il cielo.
A chi getta il cassetto dei sogni.
A chi ha sempre un sogno nuovo da accarezzare.
A chi ha dimenticato da qualche parte il suo sorriso.
A chi sorride a tutti ed illumina il cuore.
A tutti, anche a te.

Sia sempre Luce ed Amore.

27.07.2013 © Poetyca

Who …

Who was born today and get to know this world.
At those who abandon themselves to a new beginning,
    after he finished every earthly experience.
Who is in the middle, and day after day in search of meaning.
Who does not stop hoping.
To those who have lost all enthusiasm for road and hope.
Who does not believe in anything and is not willing to try.
Who dreams to the bitter end, it never ceases to anchor feet on the ground.
Who knows how to wait in silence.
Who is looking forward and never silent.
Who has seen the departure of loved ones and hopes to embrace them yet.
At those who have never chose independence, can not be separated.
Who even now count the stars.
Who does not look at the sky.
Who throws the drawer of dreams.
Who always has a new dream to caress.
Who has forgotten somewhere his smile.
Who smiles at everyone and illuminates the heart.
To everyone, even you.

Both Light and Love always.

27.07.2013 © Poetyca

Focalizzare – To focus




🌸Focalizzare🌸

Spesso inciampiamo in quello che può essere considerato come un “loop” o sequenza ciclica reiterata di pensieri invadenti o timori che ci bloccano, facendoci credere di non essere in grado di gestire o affrontare una situazione.
È importante allora non farsi sopraffare e cercare l’essenza,come per un pittore o un fotografo in cerca di particolari di rilievo, piuttosto che fare disperdere energie e risorse interiori a causa di qualcosa di irrilevante. Allora meglio agire che reagire a tutto. Dobbiamo acquisire maggiore sicurezza in noi stessi per fare sciogliere ansia ed insicurezza.

20.04.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸To focus

We often stumble upon what can be considered a “loop” or repeated cyclical sequence of intrusive thoughts or fears that block us, making us believe we are unable to manage or deal with a situation.
It is therefore important not to be overwhelmed and look for the essence, as for a painter or a photographer looking for important details, rather than wasting energy and inner resources due to something irrelevant. So it’s better to act than react to everything. We need to gain more self-confidence to dissolve anxiety and insecurity.

20.04.2021 Poetyca

Con noi – With us


🌸Con noi🌸

È naturale voler rimpiangere
quanto è stato,mettere delle toppe.
Forse è portando amore
e quanto ci è stato insegnato che,
attraverso noi,chi ci ha lasciato
in eredità degli insegnamenti,
può vivere ancora,con i nostri occhi,
i sentimenti e le braccia che accolgono
ed accompagnano chi ha bisogno di noi.

02.01.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸With us

It is natural to want to regret
what was it, put patches.
Maybe it’s bringing love
and how much we have been taught that,
through us, who has left us
inherited from the teachings,
can still live, with our eyes,
the feelings and embracing arms
and accompany those who need us.

02.01.2021 Poetyca

I sogni – Dreams – Osho


I sogni

Tratto da: ” Semi di Saggezza “

di Osho

Un testo raro che raccoglie le prime impressioni di Osho dopo la sua
illuminazione. L’ignoto che gli ha appena spalancato le porte viene qui
tradotto in comprensioni sottili, inserite nella vita e negli interrogativi
di ogni giorno.

“L’invisibile e l’ignoto hanno spalancato le loro porte serrate e ora vedo
un mondo che gli occhi non possono percepire, sento una musica che le
orecchie non possono udire. E ciò che ho trovato e conosciuto è in attesa di
fluire, simile a un corso d’acqua che ruscella a valle, dopo esser scaturito
sulla vetta di una montagna, e poi corre veloce ha fretta di raggiungere
l’oceano.

Ricorda che le nuvole cariche d’acqua devono sciogliersi in pioggia. E i
fiori, allorché fioriscono e traboccano di profumo, devono liberare la loro
fragranza, donandola ai venti. E una lampada accesa, inevitabilmente,
diffonde la sua luce intorno.

Qualcosa di simile è accaduto in me e i venti stanno trasportando i semi di
una rivoluzione interiore. Non so in quali campi arriveranno e chi si aprirà
a loro. Di una cosa sono certo: da semi come questi ho ottenuto i fiori
della vita, dell’immortalità, del divino. E in qualunque campo cadranno, il
terreno stesso si muterà nei fiori dell’immortalità. Voglio donare tutto ciò
che ho, qualsiasi cosa io sia, in quanto semi di saggezza, della
consapevolezza cosmica. L’amore dona in abbondanza ciò che si consegue
tramite la conoscenza. Tramite il sapere, si conosce Dio; in amore si
diventa Dio. La conoscenza è la disciplina spirituale, l’amore è la piena
realizzazione dell’essere.”


– Chi mai vede i propri sogni appagati? –

Un giorno sostavo sulla sponda di un fiume. Ho visto una barchetta di carta
affondare.

Il giorno prima, dei bambini avevano costruito dei castelli con la sabbia
bagnata. Anche quelli, alla fine, sono crollati.

Ogni giorno affondano navi e crollano castelli.

Una donna si era avvicinata al fiume. I suoi sogni più cari non erano stati
appagati, aveva perso ogni interesse per la vita. Pensava di suicidarsi.
Tutto le sembrava assolutamente futile. Aveva gli occhi profondamente
incassati nelle orbite.

Le ho detto: “Chi mai vede i propri sogni appagati? Tutti i sogni alla fine
evocano l’infelicità; poiché, anche se una barchetta di carta prende il
largo, quanto potrà andare lontana? Lo sbaglio non sta nei sogni, poiché
ogni sogno è ovviamente irrealizzabile, nella sua pienezza. L’errore è
nostro: colui che sogna è addormentato; colui che dorme non può avere alcuna
esperienza reale. Al risveglio, vediamo di non aver affatto realizzato ciò
che credevamo fosse ormai nostro.

Anziché mettere a fuoco i sogni, guarda in faccia la verità. Guarda ciò che
esiste realmente. Solo questo ti può dare liberazione, solo questa barca è
reale. E solo questa barca ti condurrà alla suprema realizzazione della tua
esistenza.

Il sogno è morte, la verità è vita. Il sogno è sonno, la verità è essere
svegli. Svegliati e realizza il tuo essere. Finché la mente indugia nel
sogno, ciò che in te è testimone dei sogni, non può essere visto. Solo
questo testimone è verità. Solo il testimone è reale. Non appena lo
comprendiamo, possiamo ridere e lasciar perdere le navi che affondano e i
castelli che crollano.”

Osho


Dreams

from Osho

Taken from: “Seeds of Wisdom”

A text that collects rare first impressions of Osho after his
lighting. The unknown that has just opened the doors here is
translated into subtle insights, inserted in the life and
questions  every day.

“The invisible and the unknown have opened their gates closed and now
I a world that eyes can not perceive, hear music that
ear can not hear. And what I found is known and waiting
of  flowing like a stream that stream to downstream, having
resulted on top of a mountain, and then runs fast in a hurry to reach
the ocean.

Remember that clouds of water must dissolve in rain. And
flowers bloom and where are full of perfume, must leave the
their fragrance, giving it to the winds. And a lighted lamp, inevitably,
spreads its light around.

Something similar happened to me and the winds are carrying the seeds
of an inner revolution. I do not know in what areas and who will reach
open them. One thing is certain: I got these seeds as the flowers
of life, immortality, the divine. And in any field fall,
the land itself will change in the flowers of immortality. I want to give everything
that I have, everything I am, as seeds of wisdom,
cosmic consciousness. Love gives plenty of what follows
through knowledge. Through knowledge, we know God in love
Knowing God has become a spiritual discipline and the love is full
realization of being. “


– Who never see their dreams fulfilled? –

One day stop on the banks of a river. I saw a boat of
paper sink.

The previous day, the children had built castles in the sand
wet. Even those eventually collapsed.

Every day, sink ships and crumbling castles.

A woman had approached a river. His dreams were not more expensive
were gratified, had lost all interest in life. Thought of suicide.
Everything seemed absolutely futile. His eyes were deeply
recessed into the orbits.

I said: “Whoever sees his dreams fulfilled? All the dreams
end evoke unhappiness, because even if a paper boat takes
off, what can go away? The mistake lies not in dreams, for
each dream is of course impossible, in its fullness. The error is
ours: the dreamer is asleep, he who sleeps can not have
no actual experience. Upon awakening, we have not quite made
that now we thought was ours.

Instead of focusing on the dreams, look at the truth. Watch this
that actually exists. Only this can give you free, but this boat
is real. And only this boat will take you to the ultimate realization of
your existence.

The dream is dead, the truth is life. The dream sleep, the truth is to be
awake. Wake up and realize your being. Until lingers in the mind
dream, what is witnessed in you dream, can not be seen. Only
This witness is true. Only the baton is real. As soon as the
understand, we can laugh and let go and sink ships
castles crumble. “

Osho

Responsabilità – Responsability – Martin Luther King




🌸Responsabilità🌸

“Può darsi che non siate
responsabili della situazione
in cui vi trovate
ma lo diventerete
se non farete niente
per cambiarla.”

Martin Luther King
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Responsabity

“You may not be
responsible for the situation
where you are
but you will become
if you do nothing
to change it. “

Martin Luther King

CREEDENCE CLEARWATER REVIVAL GREATEST HITS


[youtube https://www.youtube.com/watch?v=tGWVVdVbnJc]

I Creedence Clearwater Revival sono stati un gruppo rock statunitense, attivo dal 1967 al 1972. La band era composta dal cantante, chitarrista e principale compositore John Fogerty, dal fratello chitarrista ritmico Tom Fogerty, dal bassista Stu Cook e dal batterista Doug Clifford. Il loro stile musicale era influenzato dal country, dal blues e dal rock ‘n roll e veniva definito swamp rock anche se per l’iconografia del sud presente nei loro testi vengono spesso inquadrati nel sottogenere southern rock.

La band ha venduto 26 milioni di album negli Stati Uniti ed è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame nel 1993[1], sono stati classificati alla posizione numero 82 su Rolling Stone nella top 100 dei più grandi artisti di tutti i tempi.

http://it.wikipedia.org/wiki/Creedence_Clearwater_Revival

 

Creedence Clearwater Revival was an American rock band active in the late 1960s and early 1970s. The band consisted of lead vocalist, lead guitarist, and primary songwriter John Fogerty, rhythm guitarist Tom Fogerty, bassist Stu Cook and drummer Doug Clifford. Their musical style encompassed the roots rock and swamp rockgenres. Despite their San Francisco Bay Area origins, they portrayed a Southern rock style, with lyrics about bayous, catfish, the Mississippi River, and other popular elements of Southern American iconography, as well as political and socially-conscious lyrics about topics including the Vietnam War.[1]

Creedence Clearwater Revival’s music is still a staple of American radio airplay;[2] the band has sold 26 million albums in the United States alone.[3] Creedence Clearwater Revival was inducted into the Rock and Roll Hall of Fame in 1993.[4] Rolling Stone ranked the band 82nd on its list of the 100 greatest artists of all time.[5]Their musical influence can be heard in many genres, including southern rock, grunge, roots rock, and blues.

http://en.wikipedia.org/wiki/Creedence_Clearwater_Revival