Archivio | 23/08/2021

Pioggia – Rain


Pioggia

Nella pioggia
si sciolgono
nubi arcane
gocce di vita
per lenire l’attesa
Non temere
il buio apparente
capace di nascondere
la forza e l’entusiasmo:
Nel tuo cuore
è sempre presente
il calore del sole

06.01.2018 Poetyca

Rain

In the rain
melt
arcane clouds
drops of life
to soothe the wait
Do not fear
the apparent darkness
able to hide
the strength and enthusiasm:
In your heart
it is always present
the heat of the sun

06.01.2018 Poetyca

Il potere del sorriso – The power of the smile


sorriso

Avete già sperimentato la potenza del sorriso? Provate una delusione, incontrate una difficoltà, un dispiacere, qualcuno vi ha offeso ecc.: invece di lasciarvi andare all’irritazione o allo scoraggiamento, cercate di utilizzare il metodo del sorriso. Direte: «Il metodo del sorriso? Che cos’è? Sorridere agli altri?» No, non necessariamente. Anche se siete da soli, cercate di sorridere, così, per mostrare a voi stessi che siete al di sopra di tutti i piccoli inconvenienti della vita. Provate a pensare che nel più profondo di voi stessi siete invulnerabili, immortali, eterni, e passando davanti a uno specchio fatevi un sorriso… Forse da principio quel sorriso sarà un po’ forzato, ma che importa? Sarà già l’inizio di qualcosa. Dal momento che avete deciso di essere favorevolmente disposti prendendo le distanze dagli avvenimenti, riuscirete più facilmente a superare le vostre contrarietà. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

« Have you already experienced the power smiling has? Suppose you feel disappointed, you encounter a difficulty, something annoys you, or someone has hurt you, etc. Instead of giving way to irritation or discouragement, try using the method of smiling. You will say, ‘The smiling method? What’s that? Smiling at other people?’ No, not necessarily. Even if you are alone, try smiling, like that, to show yourself you are above all life’s little drawbacks. Tell yourself that deep down you are invulnerable, immortal and eternal. And when you pass a mirror give yourself a smile. To begin with it may be a bit of a grimace, but what does that matter? It’s already a start! Once you’ve decided to be in a good mood and see events in perspective, you will manage to overcome your irritation more easily. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Domande sulla vita – Questions about life



Domande sulla vita.

La vita è spettacolo?
la Natura è manifestazione di un’infinita meraviglia, di una bellezza che commuove, di una necessità che attraversa continue crisi per poi essere pronta a riprendere il filo del suo senso.

Siamo anche noi alternanza, completezza attraverso gli opposti, come notte e giorno, come le stagioni, come morte ( anche interiore) e rinascita continue.
E’ vero – the show must go on – dobbiamo avere quella forza, quella capacità di mettere un piede dopo l’altro per continuare il nostro percorso, per raccogliere esperienza e fare di quelle briciole il nostro infinito tesoro.
Quante volte sono caduta? Mi sono persa in un dedalo di impressioni, di illusioni o di pensieri che avevano il sopravvento su quelle realtà tanto semplice da contenerla tutta nel cuore?
E’ la nostra mente: le paure, gli attaccamenti, la volontà di cambiare le cose e l’incapacità di accogliere per quello che sono.
Ma ogni volta – forte e fragile insieme – mi sono rialzata con coraggio per racchiudere in una mano un raggio di sole, quello stesso sole che era sempre stato presente ma che il velo di lacrime non permetteva di vedere.
Coraggio allora, la vita, la nostra vita …continua!
Un sorriso, un abbraccio sincero e niente bastonate…

19.08.2007 Poetyca

Questions about life.

Is life a show?
Nature is the manifestation of an infinite wonder, of a moving beauty, of a need that goes through continuous crises and then is ready to pick up the thread of its meaning.
We are also alternation, completeness through opposites, like night and day, like the seasons, like death (also interior) and continuous rebirth.
It’s true – the show must go on – we must have that strength, that ability to put one foot after the other to continue our journey, to gather experience and make those crumbs our infinite treasure.
How many times have I fallen? Did I get lost in a maze of impressions, illusions or thoughts that had the upper hand over those realities so simple as to contain it all in the heart?
It is our mind: fears, attachments, the will to change things and the inability to accept for what they are.
But each time – strong and fragile at the same time – I got up courageously to hold a ray of sunshine in one hand, that same sun that had always been present but that the veil of tears did not allow to see.
Courage then, life, our life … continue!
A smile, a sincere hug and no beatings …

19.08.2007 Poetyca

Viaggio – Voyage




🌸Viaggio🌸

Ulisse non temere
non fermare
il tuo viaggio
sulle rotte
dell’incanto

Vogliamo essere
tutti come te
ma non sappiamo
ammainare le vele
controvento

Stille di vita
sono oltre
le apparenze
nelle quali spesso
si inciampa

Dobbiamo allora
essere e seguire Luce
scuotendo alla radice
tutti gli inganni
e le innumerevoli ombre

16.08.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Voyage

Ulysses do not fear
do not stop
your trip
on the routes
of the enchantment

We want to be
everyone like you
but we don’t know
lower the sails
upwind

Drops of life
I’m over
appearances
in which often
stumbles

We must then
to be and follow Light
shaking at the root
all deceptions
and the countless shadows

16.08.2021 Poetyca

In armonia – In harmony


Friendship is like music: two matching strings also vibrate together even if they touch one

Francis Quarles

In armonia

Un suono che oltrepassa il silenzio,

un vibrare che non conosce distanza – perchè tutto è qui ed ora –

e come un arco scocca una freccia e colpisce il bersaglio,

così è l’essenza che unisce chi è nella medesima sintonia.

Prima di mostare di fare o di saper dire si deve essere capaci di essere.

Presenza nell’attimo, manifestazione che in ascolto effonde un sentire interiore

che è forza motrice di un modo di essere in armonia con tutto.

Il percorso prende inizio dal saper ascoltare,

dal cercare il senso di percezioni, dall’ essere fedeli

e non contraddittori tra quel che sentiamo

e quanto portiamo all’esterno, a volte controccorente,

tenendo la distanza da quanto sia generalizzato,

da quanto rappresenti il frutto di altrui aspettative,

un rimasticare concetti e proposizioni non del tutto capito

o mai sperimentati. Usare l’inerzia non conduce lontano,

infatti la spinta iniziale di estingue e non trova nuovo alimento.

Poter manifestare se stessi, sulla stessa sintonia

e sull’accordo di una musica interiore, di sensazioni

legate al buonsenso è non andare contro il proprio essere,

ma sopratutto non farsi trascinare da correnti esterne,

da quello che altri vorrebbero noi fossimo,

più per una personale necessità che per il nostro reale beneficio.

Accordare il nostro sentire, portare voce e limpidezza

come emanazione limpida, come diamante che nelle sue sfaccettature

dona luce e forza è armonizzare anche altre persone verso l’armonia.

Non esiste un’ armonia perfetta ma un continuo lavoro di assestamento,

una flessibilità che spesso ci deve fare cambiare frequenza vibratoria

perchè nulla è fermo ma si trasforma, ci rende capaci di crescita

e di attenzione profonda, a volte provocando un’onda d’urto tale

da coinvolgere altri come catalizzatori che offrono infinite parti di luce

a coloro che sanno guardare con cuore aperto e a loro volta gettano semi

nell’infinito percorso della transcendenza dell’Amore Universale.

07.10.2010 Poetyca

In harmony

A sound that goes beyond the silence,
a vibration that knows no distance – because everything is here and now –
like a bow and shoots an arrow and hits the target,
so is the essence that unites those who are in the same tune.

First of showing to do or how to say it must be capable of being.
Presence in the moment, an event that plays an inner feeling pours
which is the driving force behind a way of being in harmony with all.

The route begins by knowing how to listen,
from seeking the meaning of perceptions, from ‘be faithful
and contradictory relationship between what you feel
and how we carry out, sometimes controccorente,
taking distance from what is generalized,
from what represents the fruit of others’ expectations,
a rehashing concepts and propositions not fully understood
or never experienced. Use the inertia does not lead away,
In fact, the initial push to find new food and do not expire.

Being able to express themselves on the same line
and the agreement of an inner music, sensations
related to common sense is not to go against one’s being,
but above all not to get carried away by currents external
from what others would like us to be,
more for a personal need for our real benefit.

Match the way we feel, lead vocals and clarity
emanation as clear as that in the diamond facets
gives light and strength is to harmonize other people into harmony.

There is no perfect harmony, but a continuous adjustment,
flexibility that we often must change frequency vibration
because nothing is firm but turns, makes us capable of growth
and deep attention, sometimes causing a shock wave that
to involve other catalysts that have infinite components of light
to those who can look with an open heart and in turn throw seeds
path of the infinite transcendence of Universal Love.

07.10.2010 Poetyca

Generosità – Generosity



🌸Generosità🌸

Costruire mura difensive,credendosi fragili e di doversi proteggere a tutti i costi,è un grande dispendio di energie,cosí come lo è
evitare il dialogo,covando rancore verso
chi sentiamo diverso da noi,
solo perché non incarna le nostre aspettative.

Sgretolare mura – ricucire – è un atto generoso verso noi stessi,non solo per gli altri
e possiamo farlo attraverso l’introspezione,
cercando di focalizzare il disagio.

Comprendere cosa vogliamo,dove andare
e soprattutto sforzandosi di essere
coerenti e costruttivi,è rimboccare le maniche.

Solo aprendosi si ha l’opportunità
di sentirsi a proprio agio con gli altri.
Allora tutto può migliorare,creando nuove prospettive, soprattutto dando voce al cuore.

21.04.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Generosity

Building defensive walls, believing oneself fragile and having to protect oneself at all costs, is a great waste of energy, as it is
avoid dialogue, harboring a grudge against
who we hear
just because it doesn’t embody our expectations.

Breaking down walls – mending them – is a generous act towards ourselves, not just for others
and we can do it through introspection,
trying to focus on the discomfort.

Understanding what we want, where to go
and above all striving to be
consistent and constructive, is tucking in the hands.

Only by opening up does one have the opportunity
to feel comfortable with others.
Then everything can improve, creating new perspectives, especially giving voice to the heart.

21.04.2021 Poetyca

Coraggio – Courage – Oprah Winfrey




🌸Coraggio🌸

Il solo coraggio
di cui hai bisogno
è il coraggio
di vivere la vita
che ti è stata data.

Oprah Winfrey
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Courage

The only courage
you need
it is courage
to live life
that was given to you.

Oprah Winfrey

Vita – Life




🌸Vita🌸

La vita ti scolpisce,
toglie gli eccessi
per lasciare
la preziosa essenza: la luce.

15.08.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
Life

Life carves you,
takes away the excesses
To leave
the precious essence: the light.

15.08.2021 Poetyca

Coraggio – Courage – Oprah Winfrey




🌸Coraggio🌸

Il solo coraggio
di cui hai bisogno
è il coraggio
di vivere la vita
che ti è stata data.

Oprah Winfrey
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Courage

The only courage
you need
it is courage
to live life
that was given to you.

Oprah Winfrey

★ cღPoeti amici ღ★


Forse
Il mio amore
Il mio unico amore,
vuole che diventi un arcobaleno,
vuole che mi dissolvi in tutto
e che il tutto mi avvolga
indelebilmente
e voluttuosamente
in un sapere
privo di sapere
e pieno di ogni sapere.
Forse il mio amore vuole che ami
che ami tutto
che ami migliaia di amori
affinchè senti la sua mancanza.
Forse vuole che strappi
tutti i veli del cuore,
che percorra tutte le strade
che affronti tutte
le battaglie,
e forse aspetta di vedermi sconfitto,
per farmi sentire la sua voce
per farmi vedere i suoi occhi
per stringermi
tra le sue braccia
e inondarmi di baci.
In quell’unica luce
l’eternità
guida il cammino…

Alfredo d’Ecclesia

Perhaps
My love
My only love,
wants to make me a rainbow,
she want me dispel all
and that everything wrap me
indelibly
and voluptuously
in a knowledge
without knowing
and full of all knowledge.
Maybe my love wants I love
all
loves thousands of loves
so that I feel her absence.
Maybe she wants that I tear
all the veils of the heart,
that it travels all the roads
that addresses all
battles,
and perhaps expect to see me defeated
for me to hear her voice
to let me see her eyes
to hold me
in her arms
and shower me with kisses.
In that one light
eternity
leads the way …

Alfredo d’Ecclesia

Joni Mitchell from Albums


[youtube https://www.youtube.com/watch?v=bbJo-dsFGfI&list=PL5A6233B934F0DFB4]

Joni Mitchell, nome d’arte di Roberta Joan Anderson (Fort Macleod, 7 novembre 1943), è una cantautrice e pittrice canadese.

Dopo una gavetta tra café canadesi e locali statunitensi nei quali germogliava e veniva alla luce una nuova generazione di musicisti folk, Joni Mitchell ottenne il successo commerciale alla fine degli anni ’60, definendo uno stile che farà epoca e sarà fonte d’ispirazione per tutte le cantautrici dei decenni successivi.[1][2] Il suo impatto sul cantautorato al femminile, di cui è considerata la vera capostipite, è paragonabile a quello di artisti come Bob Dylan, Neil Young o Eric Andersen su quello dei colleghi uomini.[3][4] Col passare del tempo, il folk verrà sempre più relegato al passato per dar spazio a nuove sonorità vicine al blues e aljazz che la porteranno a collaborazioni prestigiose con artisti del calibro di Metheny, Pastorius, Hancock, Brecker e Mingus.[1]

Joni Mitchell non è solo nota per la sua musica sofisticata e i suoi testi estremamente ricercati e poetici, ma anche per la sua passione e talento per le arti pittoriche. È lei stessa infatti a dire: “Sono prima di tutto una pittrice, poi una musicista…”. Cura personalmente la grafica e le copertine dei propri album, utilizzando la maggior parte delle volte quadri ma spesso anche elaborazioni fotografiche.

http://it.wikipedia.org/wiki/Joni_Mitchell

Roberta Joan “Joni” Mitchell, CC (née Anderson; born November 7, 1943) is a Canadian singer-songwriter and painter.[1] Mitchell began singing in small nightclubs inSaskatchewan and Western Canada and then busking in the streets and dives of Toronto. In 1965, she moved to the United States and began touring. Some of her original songs (“Urge for Going”, “Chelsea Morning“, “Both Sides, Now“, “The Circle Game”) were covered by folk singers, allowing her to sign with Reprise Records and record her own debut album in 1968.[2]

Settling in Southern California, Mitchell, with popular songs like “Big Yellow Taxi” and “Woodstock“, helped define an era and a generation. Her 1971 recording Blue was rated the 30th best album ever made in Rolling Stone‘s list of the “500 Greatest Albums of All Time“.[3] Mitchell switched labels and began moving toward jazz rhythms by way of lush pop textures on 1974’s Court and Spark, her best-selling LP, featuring the radio hits “Help Me” and “Free Man in Paris“.[4]

Her wide-ranging contralto[5] vocals and distinctive open-tuned guitar and piano compositions grew more harmonically and rhythmically complex as she explored jazz, melding it with influences of rock and roll, R&B, classical music, and non-western beats. In the late 1970s, she began working closely with noted jazz musicians, among them Jaco Pastorius, Wayne Shorter, Herbie Hancock, Pat Metheny, and Charles Mingus; the latter asked her to collaborate on his final recordings.[6] She turned again toward pop, embraced electronic music, and engaged in political protest.

She is the sole record producer credited on most of her albums, including all her work in the 1970s. With roots in visual art, she has designed her own album artwork throughout her career. A blunt critic of the music industry, she quit touring and released her 17th, and reportedly last, album of original songs in 2007. She describes herself as a “painter derailed by circumstance”.[7]

Mitchell has deeply influenced fellow musicians in a diverse range of genres, and her work is highly respected by critics. AllMusic said, “When the dust settles, Joni Mitchell may stand as the most important and influential female recording artist of the late 20th century”,[8] and Rolling Stone called her “one of the greatest songwriters ever”.[9] Her lyrics are noted for their developed poetics, addressing social and environmental ideals alongside personal feelings of romantic longing, confusion, disillusion, and joy.

http://en.wikipedia.org/wiki/Joni_Mitchell

Una perla al giorno – Eckhart Tolle


mandala13
Fate attenzione ad ogni senso di difesa dentro di voi.
Che cosa state difendendo?
Una identità illusoria,
un’immagine della vostra mente, un’entità fittizia.

Eckhart Tolle

 

Pay attention to every sense of defense within you.
What are you defending?
An illusory identity,
an image of your mind, a fictitious entity.

              Eckhart Tolle