Elevazione spirituale – Spiritual elevation – Simone Weil


Elevazione spirituale

La metafora dell’elevazione spirituale corrisponde a questo fatto. Se cammino sul fianco di una montagna posso vedere prima un lago, poi, dopo qualche passo un bosco. Bisogna scegliere il lago o il bosco; se voglio vedere insieme lago e bosco, debbo salire più in alto.
Però, la montagna non esiste. E’ fatta di aria. Non si può salire: bisogna essere sollevati in alto.
Non ho in me il principio ascensionale. Non posso arrampicarmi nell’aria fino in cielo. Solo orientando il mio pensiero verso qualcosa di migliore di me, questo qualcosa mi trae verso l’alto.
[…]Questo effetto dell’orientazione del pensiero non è affatto paragonabile alla suggestione. Se io mi dico ogni mattina: “Io sono coraggiosa, io non ho paura”, posso diventare coraggiosa; ma di un coraggio che sarà conforme a ciò che nella mia attuale imperfezione mi rappresento con quel nome e che, quindi, non andrà oltre quella imperfezione. Sarà una modificazione sul medesimo piano, non una mutazione di piano.
La contraddizione è il criterio. Non è possibile procurare cose incomparabili con la suggestione. Solo la grazia lo può. Un essere tenero che diventa coraggioso per suggestione si indurisce, non di rado si amputa anche della sua tenerezza con una specie di selvaggio piacere. Solo la grazia può dare il coraggio lasciando intatta la tenerezza o dando la tenerezza lasciando intatto il coraggio.

Simone Weil, L’ombra e la grazia

❤ ❤ ❤

Spiritual elevation

The metaphor of the spiritual elevation corresponds to that fact. If I walk on the side of a mountain I can see the lake first, then after a few steps a forest. You need to choose the lake or the woods, if I want to see along the lake and woods, I have to climb higher.
But the mountain does not exist. It ‘made of air. You can not go: you have to be raised up.
I do not have in me the principle of lift. I can not climb up into the air in the sky. Only directing my thoughts toward something better than me, something that draws me to the top.
[…] This effect of the orientation of thought is not at all comparable to the suggestion. If I tell myself every morning: “I am brave, I am not afraid,” I become brave, but a courage that will conform to what I represent in my present imperfections of that name and that, therefore, will not go beyond that imperfections. It will be a change on the same floor, not a change of plan.
The contradiction is the criterion. You can not get things with the incomparable beauty. Only grace can. A tender to be brave for becoming suggestion hardens, not infrequently even amputation of his tenderness with a kind of savage pleasure. Only grace can give the courage leaving intact giving affection tenderness or leaving intact the courage.

Simone Weil, Gravity and Grace

2 thoughts on “Elevazione spirituale – Spiritual elevation – Simone Weil

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.