Archivio | 13/01/2022

La meditazione del Cuore – Meditation of the Heart – Gagan Daniele Pietrini


La meditazione del Cuore

Tutte le scuole di meditazione offrono una via per calmare la mente, perché le esperienze spirituali accadono al di là del livello della mente. La mente è nota come “l’assassina del reale”; i suoi pensieri ci isolano in un mondo di illusioni.
Essa ci mantiene identificati con l’ego, e il suo continuo chiacchierio ci allontana dai livelli più profondi del nostro essere. Osservando i nostri pensieri, possiamo vedere quanto spesso la mente pensa noi, e non il contrario. Siamo prigionieri della nostra mente e del nostro ego, ma la meditazione può aiutare a liberarci.
Diverse tradizioni spirituali usano diverse tecniche per calmare la mente. Il sufismo è un sentiero dell’amore. L’amore è la forza più grande della creazione, in grado di portarci al di là della mente e dell’io attraverso le profonde preghiere e meditazioni del sufismo: l’amante entra alla presenza dell’Amato.
In questi stati possiamo conoscere intimamente l’amore divino: carezze delicate, parole sussurrate nel nostro cuore. Potremo provare la meraviglia di sentirci amati, o assaporare la pace della nostra anima. Ma per il mistico il viaggio va ancora più in profondità, nel vuoto infinito al di là della mente: “Il silenzio oscuro in cui ogni amante perde se stesso”.
Per il sufi, il cammino mistico va dalla forma all’assenza di forma, dalla presenza dell’io a quella dell’Amato cercato dal nostro cuore. In questo cammino, l’amore ci riconduce all’amore. Dio, il nostro Amato, viene nel nostro cuore e ci chiama, seducendoci con la dolcezza del tocco e la fragranza intossicante dell’unione. Il compito dell’amante è arrendersi al mistero dell’amore, lasciare che il cuore venga aperto.
E anche se la maggior parte di questo lavoro accade segretamente dentro di noi, al centro profondo del nostro essere, esistono antiche tecniche per aprirci al trascendente, alla meraviglia che risiede nel nostro cuore.
La meditazione sufi del cuore è una tecnica per sollevare il velo della separazione e risvegliarci a ciò che è reale. È un modo semplice ma efficace di usare l’energia del cuore per calmare la mente e andare oltre l’ego. È preferibile praticarla per almeno mezz’ora ogni mattina.
In questa meditazione immaginiamo tre cose.
1) Pensiamo di scendere sempre più in profondità dentro di noi, nel nostro sé più nascosto. Là – nel nostro essere intimo, al centro di noi stessi – troveremo un luogo in cui vi è pace, tranquillità e, soprattutto, amore.
2) Dopo aver trovato questo luogo, dobbiamo immaginare di restarvi, immersi e circondati dall’Amore di Dio. Siamo nella pace più profonda, amati, protetti e al sicuro. Siamo qui con tutti noi stessi, il corpo fisico e il resto; nulla è all’esterno, nemmeno la punta di un dito o il capello più sottile. Il nostro intero essere è contenuto nell’Amore di Dio.
3) Mentre ci troviamo in tale luogo, felici e sereni alla presenza di Dio, i pensieri si affacceranno nella nostra testa: quello che abbiamo fatto il giorno prima, quello che faremo domani. Affiorano ricordi, passano immagini davanti all’occhio della mente. Dobbiamo immaginare di prendere ogni pensiero, immagine e sentimento, e affondarlo, immergerlo nel sentimento dell’amore.
Ogni sentimento, specialmente quello dell’amore, è molto più dinamico del processo del pensiero. Quindi, facendo bene questa pratica, con la massima concentrazione, tutti i pensieri scompariranno. Non resterà nulla e la mente sarà vuota.
Quando avremo acquistato familiarità con questa meditazione, non useremo più l’immaginazione. Ci basterà riempire il cuore con il sentimento dell’amore, e poi annegare ogni pensiero nel cuore. Svuotando la mente, creeremo uno spazio interiore in cui possiamo diventare consapevoli della presenza del nostro Amato. Dio è sempre con noi, ma la nostra mente, le emozioni e il mondo esteriore sono veli che ci separano. Dio è un vuoto silenzioso, e per farne esperienza dobbiamo diventare silenziosi. In meditazione torniamo a darci a Dio, al nostro Amato, passando dal mondo delle forme alla Verità senza forma all’interno del cuore.
Traduzione di Gagan Daniele Pietrini.
Fonte: http://www.innernet.it/

Meditation of the Heart
All schools offer a way of meditation to calm the mind, because spiritual experiences occur beyond the level of the mind. The mind is known as “the assassin of the real” her thoughts, insulated in a world of illusions.
It keeps us identified with the ego, and his constant chatter drives us away from deeper levels of our being. Observing our thoughts, we can see how often the mind thinks of us, and not the other way. We are prisoners of our minds and our ego, but it can help to set us free.
Different spiritual traditions use different techniques to calm the mind. Sufism is a path of love. Love is the greatest force of creation that can take us beyond the ego and mind through deep prayer and meditation of Sufism: the lover comes to the presence of the Beloved.
In these states we can intimately know God’s love: gentle caress, whispered words in our hearts. We can prove the wonder of being loved, or enjoy the peace of our soul.But for the mystical journey goes even deeper, in the infinite void beyond the mind: “The dark silence in which every lover loses himself.”
For the Sufis, the mystical path is shaped by the absence of form, the presence of the ego to that of the Beloved sought from our hearts. In this way, love to love us back.God, our Beloved is in our hearts and calls us, seduces with gentle touch and the intoxicating fragrance of the union. The task of the lover is to surrender to the mystery of love, let your heart be open.
And even though most of this work happens inside of us secretly, deep in the center of our being, there are ancient techniques to open ourselves to the transcendent, to the wonder that lies in our hearts.
The heart of the Sufi meditation is a technique to lift the veil of separation and wake up to what is real. It is a simple but effective way to use the energy of the heart to calm the mind and go beyond the ego. It is best practice for half an hour every morning.
In this meditation, imagine three things.
1) We plan to get deeper and deeper within ourselves, in our most hidden self. There – in our inner being, the center of ourselves – we will find a place where there is peace, tranquility and, above all, love.
2) After finding this place, we must think of staying there, immersed in and surrounded by the Love of God We are in the deepest peace, loved, protected and safe. We are here with us all the same, the physical body and the rest, nothing is outside, not even the tip of a finger or the hair thinner. Our whole being is contained in the Love of God
3) While we are in that place, happy and serene in the presence of God, will overlook the thoughts in our heads: what we did yesterday, what we will do tomorrow.Memories emerge, they pass before the mind’s eye images. We have to imagine taking every thought, feeling and image, and sink it, soak in the feeling of love.
Every feeling, especially that of love, is much more dynamic process of thought. So doing well this practice, the highest concentration, all thoughts disappear. Nothing will remain and the mind is empty.
When we become familiar with this meditation, we will not use more imagination. We simply fill the heart with the feeling of love, and then drown every thought in my heart.Clearing your mind, we will create an interior space where we can become aware of the presence of our Beloved. God is always with us, but our mind, emotions and the outside world are veils that separate us. God is a silent void, and to experience it we must become silent. In meditation we return to God to give us, to our Beloved, from the world of form to the formless Truth within the heart.
Translated by Daniele Pietrini Gagan.
Source: http://www.innernet.it/

Teoria e pratica – Theory and practice


🌸Teoria e pratica🌸

La conoscenza
è figlia della pratica.
Molti fuggono il confronto
credendo che le nozioni aiutino.
Ma non servono teorie
se non avvalorate
dalla ricchezza della pratica.
Infatti manca un proporre
cosa realmente
si sia appreso e compreso.
Si assiste ad una sorta
di fretta e di pigrizia
al contempo: voler dimostrare qualcosa,
senza mettere in atto uno sforzo,
un progressivo percorso formativo
che porti alla meta.

26.12.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Theory and practice

Knowledge
it is the daughter of practice.
Many flee confrontation
believing that notions help.
But you don’t need theories
if not validated
from the richness of the practice.
In fact, a proposal is missing
what really
has been learned and understood.
We are witnessing a kind
of haste and laziness
at the same time: wanting to prove something,
without putting in an effort,
a progressive training course
that leads to the goal.

26.12.2021 Poetyca

Teoria e pratica – Theory and practice


🌸Teoria e pratica🌸

La conoscenza
è figlia della pratica.
Molti fuggono il confronto
credendo che le nozioni aiutino.
Ma non servono teorie
se non avvalorate
dalla ricchezza della pratica.
Infatti manca un proporre
cosa realmente
si sia appreso e compreso.
Si assiste ad una sorta
di fretta e di pigrizia
al contempo: voler dimostrare qualcosa,
senza mettere in atto uno sforzo,
un progressivo percorso formativo
che porti alla meta.

26.12.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Theory and practice

Knowledge
it is the daughter of practice.
Many flee confrontation
believing that notions help.
But you don’t need theories
if not validated
from the richness of the practice.
In fact, a proposal is missing
what really
has been learned and understood.
We are witnessing a kind
of haste and laziness
at the same time: wanting to prove something,
without putting in an effort,
a progressive training course
that leads to the goal.

26.12.2021 Poetyca

Mente – Mind – Thich Nhat Hanh


🌸Mente🌸

“La mia mente può andare
in mille direzioni,
ma su questo bel sentiero,
cammino in pace».

Thich Nhat Hanh
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Mind

“My mind can go
in a thousand directions,
but on this beautiful path,
I walk in peace.”

Thich Nhat Hanh

Nuovo passo – New step


🌸Nuovo passo🌸

Malgrado tutto
anche se le ferite
sanguinano
va spezzato
quel filo sottile
chiamato vendetta
che non fa mai
allungare
il passo
per iniziare
una nuova vita

26.12.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸New step

In spite of everything
even if the wounds
bleed
must be broken
that thin thread
called revenge
which never does
stretch
the step
to start
a new life

26.12.2021 Poetyca

★ cღPoeti amici ღ★


Attimo

Tutto ciò che avviene
attorno alla nostra coscienza
è un attimo da cogliere
con gratitudine,amore
e passione,
con la consapevolezza
che in tale attimo è racchiusa
tutta l’eternità.
Dobbiamo cogliere l’occasione,
non si può tornare indietro
o l’attimo fuggente
sarà perduto per sempre.
Dobbiamo avere il coraggio
di accoglierne la bellezza.

Pasquale Latorre

Moment

Everything that happens
around our consciousness
it is a moment to seize
with gratitude, love
and passion,
with awareness
which in such a moment is enclosed
all eternity.
We must take the opportunity,
you can not go back
or the fleeting moment
will be lost forever.
We must have the courage
to welcome its beauty.

Pasquale Latorre