Archivio | 21/07/2022

L’albero dell’Amore – The Tree of Love – Mikha’il Nu’ayma


L’albero dell’Amore – Mikha’il Nu’ayma

Parlo al tuo cuore Si, A TE! tu che sei il mio stesso cuore…
Viviamo per imparare ad amare..amiamo per imparare a vivere,
non abbiamo bisogno di imparare altre lezioni…Cos’e’ l’amore se non il completo assorbimento dell’amato da parte dell’amante, si’ che i due diventino UNO?
E chi e cosa si deve amare? Dobbiamo forse scegliere una certa foglia dell’albero della vita e riversare su di essa tutto il proprio cuore? Ed il ramo che porta la foglia? Ed il tronco che tiene il ramo? E la corteccia che protegge il tronco? E le radici che alimentano la corteccia e il tronco, i rami e le foglie? E la terra che cinge le radici? Ed il sole, il mare e l’aria che fertilizzano la terra? Se una piccola foglia dell’albero merita il nostro amore, non dovrebbe l’albero, nel suo insieme, meritarlo molto di piu’?

L’amore che sceglie una frazione del tutto si predestina al dolore.
Qualcuno dira’: ma su un singolo albero vi sono foglie e foglie.
Alcune sono sane, altre ammalate che talune sono belle, altre brutte
che alcune enormi, altre nane. Come possiamo evitare di scegliere e di discriminare?

Comprendendo che dal pallore dell’ammalato procede la freschezza del sano.
Che la bruttezza e’ la tavolozza, il colore e il pennello della belta’
e che il nano non sarebbe tale se non avesse ceduto
una parte della sua statura al gigante.

Noi siamo l’albero della vita!. facciamo attenzione a non frazionarci.
Non poniamo frutto contro frutto, foglia contro foglia, ramo contro ramo
e non mettiamo il tronco contro le radici ne’ l’albero contro la madre terra…
questo e’ cio che facciamo quando amiamo una parte piu’ del resto
o con l’esclusione del resto! Noi siamo l’abero della vita !.
Le nostre radici sono ovunque, i nostri rami e le nostre foglie si trovano dappertutto.
I nostri frutti sono in ogni bocca. Quali che siano i frutti, i rami e le foglie di quest’albero, quali che siano le sue radici, essi sono i nostri frutti, foglie, rami e radici.

Se desideriamo che questo albero produca sempre dolce frutta, foglie dai mille colori , badiamo alla linfa con cui lo nutriamo. La linfa della vita e’ l’amore,
l’odio e’ il pus della morte..l’amore come il sangue deve circolare liberamente
nelle vene..reprimete il sangue, ed esso diverra’ una minaccia ed un flagello.
E che cos’e’ l’odio, se non Amore represso Amore frenato?

Amore che e’ divenuto un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito,
sia per l’odiante che per l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita,
e’ solo una foglia svezzata dall’Amore, non biasimiamola……

Un ramo inaridito e’ solo un ramo affamato d’Amore…
Un frutto marcio e’ solo un frutto allattato con l’odio.

Non accusiamo il frutto marcio, ma condanniamo
la nostra cecita’ e la nostra avarizia che preferisce dare con parsimonia
la linfa della vita ai pochi e negarla ai molti, negandola in tal modo a noi stessi.

L’Amore non e’ una virtu’, e’ una necessita’ per tutti noi,
nessuno escluso! L’Amore non ha bisogno d’essere esaltato.
E’ esso che esalta il cuore che trova degno di se’!

C’e forse aquila o falco, scarabeo o pulce, gufo o passero,
leone o elefante, ciottolo o conchiglia, cedro o quercia,
oceano o lago, goccia di rugiada o stagno,montagna o stella
mendico, re o ladro che non siano Amati da Dio ?

L’amore e’ l’unica libertà dall’attaccamento.

Quando si ama tutto non si e’ attaccati a niente.
L’uomo fatto prigioniero dall’amore di una donna e una donna fatta prigioniera dall’amore di un uomo sono ugualmente inadatti alla preziosa corona della liberta’
Ma l’uomo e la donna che diventano uno attraverso l’amore,inseparabili,indistinguibili,in verita’ sono candidati al premio.

Mikhail Naimy Il Libro di Mirdad Edzioni Mediterranee

IL Libro di Mirdad Mikhail Naimy
Il pensiero e la visione di un monaco solitario, o della sua ombra, che da tanti anni si aggirava nell’antico monastero sul lontano picco dell’altare,
mi attirava irresistibilmente. Così, decisi di scalare la montagna.
Cominciai la mia ascesa con un canto nel cuore e con una ferma determinazione nell’anima. Ma la salita fu lunga e faticosa. Richiese tre lunghi, interminabili giorni. Finalmente giunsi, stremato, alla cima, dove persi i sensi. Una voce mi scosse: «Svegliati, straniero, hai raggiunto la vetta». Aprii gli occhi, e vidi che chi mi parlava era un monaco senza età . «Tu sei dunque l’uomo prescelto, l’eletto nelle cui mani io potrò deporre il sacro libro, affinchè tu possa farlo conoscere al mondo. Ecco, ti affido Il Libro di Mirdad. Esso è il libro della saggezza e della conoscenza. Leggetelo e troverete la luce!». Detto ciò, svanì nel nulla. «Una volta ogni molti decenni nasce un libro che, per l’autorità del suo potere interiore, si muove senza difficoltà , fino ad affermarsi, lentamente ma inevitabilmente, per il proprio contenuto superiore e positivo. Tale è Il Libro di Mirdad» D. Barr. «Questo libro ineguagliabile contiene una rara esposizione dei più alti principi della vita. Esso è libero da tutte quelle limitazioni che di solito sminuiscono le verità universali, apponendovi particolari distinzioni»

Sri Radmas Swami

The Tree of Love

I speak to your heart Yes, YOU! thou art my own heart …
We live to learn to love .. love to learn to live
we need not learn other lessons … What ‘love if not the full absorption of the beloved by the lover, is’ that the two become one?
And who and what to love? Should we choose a certain leaf of the Tree of Life and pour upon it all his heart? And the branch that bears the leaf? And trunk that holds the branch? And the bark protects the trunk? And the roots that feed the trunk and the bark, branches and leaves? And the land that surrounds the roots? And the sun, sea and air that fertilize the earth? If a small leafy tree deserves our love, should not the tree as a whole, deserve a lot more ‘?

The love that chooses a fraction of all is predestined to pain.
Somebody will say ‘but on a single tree there are leaves and leaves.
Some are healthy, others sick that some are good, some bad
some huge, some dwarfs. How can we avoid to choose and discriminate?

Realizing that the pallor dell’ammalato carry the freshness of sound.
That ugliness and ‘palette, color and the brush of the beauty’
and that the dwarf would not be such if it had not sold
some of its stature to the giant.

We are the tree of life!. Be careful not to divide.
Do not put the fruit against the fruit, leaf against leaf, branch against branch
and we do not root against the trunk it ‘the tree against the mother earth …
this is ‘what we do when we love some more’ of the rest
or exclusion of the rest! We are the aber life!.
Our roots are everywhere, our branches and our leaves are everywhere.
Our results are in every mouth. Whatever fruits, branches and leaves of this tree, whatever its roots, they are our fruits, leaves, branches and roots.

If we want this tree always produces sweet fruit, leaves, colorful, lets look at the sap which feeds it. The sap of life and ‘love,
hatred and ‘pus of death .. love how the blood must flow freely
suppress the blood in my veins .. and it will become ‘a menace and a scourge.
And what is’ hatred, if not repressed Love Love curbed?

Love that ‘now is a deadly poison for nurturing and for the fed
both for the hating for the hated?! A yellow leaf on the tree of life,
‘s only a leaf weaned by Love, not biasimiamola ……

A withered branch, and ‘just a branch of Love hungry …
A rotten fruit and ‘just a fruit fed with hatred.

Do not accuse the rotten fruit, but condemn
our blindness’ and our greed that prefers to give sparingly
the sap of life to the few and the many deny it, thus denying it to ourselves.

Love is not ‘a virtue’, and ‘a necessity’ for all of us,
no exceptions! Love does not need to be exalted.
And ‘it exalts the heart that is worthy of himself’!

There maybe eagle or hawk, or flea beetle, owl or sparrow,
lion or elephant, stone or shell, cedar or oak,
ocean or lake, pond or drop of dew, mountain star
beggar, thief king or not loved by God?

Love and ‘the only freedom from attachment

When you love everything and not ‘cling to anything.
The man taken prisoner by the love of a woman and a woman taken prisoner by the love of a man are equally unfit for Freedom’s precious crown ‘
But man and woman become one through love, inseparable, indistinguishable, and in truth ‘are candidates for the prize.

Mikhail Naimy Book of Mirdad Edzioni Mediterranee

The Book of Mirdad Mikhail Naimy
The thought and the vision of a solitary Monk, or his shadow, which for many years wandering in the ancient monastery on the distant peak of the altar,
irresistibly attracted me. So, I decided to climb the mountain.
I began my climb with a song in your heart and soul with a firm determination. But the climb was long and tiring. It took three long, endless days. Finally arrived, exhausted, to the summit, where he lost consciousness. A voice shook me: “Wake up, stranger, you’ve reached the summit.” I opened my eyes and saw who I was talking Monaco ageless. “You are so the man chosen, elected in whose hands I may lay the holy book, so you can make it known to the world. Here, I entrust to you the Book of Mirdad. It is the book of wisdom and knowledge. Read it and you will find the light. ” That said, vanished into thin air. “Once every several decades created a book for the authority of his inner power, moves smoothly, to assert itself, slowly but inevitably, for its superior content and positive. This is The Book of Mirdad “D. Barr. “This unique book contains a rare display of the highest principles of life. It is free from all those limitations that usually interfere with the universal truths, writing special distinctions “

Radmas Sri Swami

Quando scrivi – When you write



Quando scrivi

Quando scrivi puoi sentire dentro sensazioni accese da quello che vedi intorno,
da emozioni che prorompono e ti ci adagi piano…
Tendi l’orecchio del cuore e assapori ogni istante.
Comunicare è desiderio di portare quanto hai scoperto,
quanto è inciso e temi di perdere come i cristalli
di ghiaccio che perdono le loro geometrie se compare il sole,
eppure il sole riscalda e si dona.
Ogni attimo è ricchezza che sfiori piano, per paura di perdere
ogni cosa…
Ti accorgi che se racconti o scrivi quello che giace sem iaddormentato dentro di te
hai la capacità magica di dar vita agli stessi sorrisi o alle stesse paure
in chi assorbe e raccoglie le tue parole,ti accorgi che se leggi o ti raccontano
di paure o sogni tu stessa sei capace di raccoglierne ogni aspetto.
Un pensiero è una freccia scagliata che attraversa l’infinito e annulla
il tempo se lo scrivi e lo regali a chi lo raccoglie.
Ti accorgi di quanto sia illusione credere distante altre persone
che possono leggerti dentro se solo raccolgono quanto scrivi.
Allora nulla è distante se tutti possono attraversare la strada che porta
al tuo cuore…
Basta uno spazio bianco da riempire con tanti caratteri che composti insieme
possono dare senso a parole e immagini interiori,
basta proiettarsi verso lo spazio e restituire a se stessi e agli altri
la dimensione dei pensieri nati improvvisi come lampi da catturare.
Tutto questo è un percorso magico che apre la porta che da cuore a cuore
permette una comunicazione oltre le parole e quanto è possibile dire.
Scrivere non deve mai essere usato come arma,si deve infatti sempre servire
la coerenza e la verità, abbiamo infatti un’opportunità per donare il meglio possibile, nel rispetto di se stessi e degli altri, della Poesia e dell’Arte che non vanno strumentalizzate come mezzo di offesa ma vanno rispettate apportando un contributo sincero, senza competizioni,
senza disprezzare il lavoro degli altri,senza derubare quanto altri condividono.
Scrivere è confronto con se stessi,trasmettere sentimenti è una responsabilità che ci deve insegnare ad avere la mente sgombra, ad offrire sempre coerenza e la parte migliore di noi stessi, per portare sempre amorevolezza e compassione.

08.04.2003 Poetyca

When you write

When you write you feel inside burning sensations from what you see around,
burst of emotions that we sit and we plan …
I listen and savor every moment of the heart.
Communicating is the desire to bring what you have discovered,
what is recorded and themes of losing as the crystals
ice to lose their geometry if the sun appears,
yet the sun warm and giving.
Each moment has richness that touches floor, for fear of losing
everything …
You realize that if you write stories or what lies half asleep inside of you
you have the magical ability to create the same smiles and the same fears
who absorbs and collects in your words, you realize that if you read or tell you
fears and dreams of yourself you are able to collect every aspect.
A thought is an arrow shot through the infinite void
the time if you write it and give it to whoever picks it up.
Do you realize how far illusion to believe other people
that can read in only if you collect what you write.
So far nothing is whether anyone can cross the road
to your heart …
Just a blank space to be filled with so many characters that all compounds
can give meaning to words and images within,
just projected into space and return to themselves and others
the size of the thoughts born as sudden flashes to capture.
All this is a magical journey that opens the door from heart to heart
allows a communication beyond words, and how much you can say.
Writing should never be used as a weapon, it must always serve
consistency and truth, in fact we have an opportunity to give the best possible, respecting themselves and others, of poetry and art that can not be exploited as a means of offense, but must be respected by making a sincere contribution, without competition ,
no disrespect to the work of others, without robbing the others share.
Writing is compared with themselves, convey feelings is a responsibility that should teach us to have an open mind, to offer more consistency and the best part of ourselves, to bring more kindness and compassion.

08.04.2003 Poetyca

Il grande silenzio – The great Silence


Tratto da “IL RISVEGLIO. Appunti di viaggio nel mondo interiore” – Anima Edizioni Cap. 6: Spiriti Guida
«Tanti poeti, artisti e filosofi hanno raccontato la voce del silenzio. Anche gli astronauti, dopo aver sperimentato il viaggio nello Spazio, hanno espresso la loro meraviglia nel guardare da vicino l’enormità dell’Universo ed il silenzio che regna tra gli astri. Non di meno a tutti noi sarà capitato di percepire la voce, ma anche l’urlo, che giunge, a volte, dal silenzio dell’abisso interiore come l’eco di una fragorosa cascata da un luogo lontano.
Il silenzio spesso ci spaventa. Tuttavia noi vi siamo immersi. La nostra stessa voce ne fa parte, la sua tenue vibrazione non può che espandersi in un piccolissimo raggio. Anche i suoni che fossimo in grado di emettere con i migliori strumenti di amplificazione, raggiungerebbero distanze insignificanti. In realtà sia che ci si proietti nello Spazio esteriore che in quello interiore, un “Grande Silenzio” ci avvolge.
Contrariamente a quanto possiamo immaginare questo silenzio non è muto. In esso scorre la vita sotto forma di pura Energia. Il Grande Silenzio è la via attraverso la quale fluiscono tutte le vibrazioni, è l’immenso Universo che contiene tutti gli altri, è il TUTTO che si unisce nell’UNO.
Le vibrazioni che noi emettiamo sono la nostra vera voce. Esse non hanno limiti di spazio e di tempo e scorrono, come invisibili raggi di luce, attraverso le galassie, alla velocità del pensiero. Sono come codici individuali che contengono il nostro DNA, la nostra “essenza”. Ognuno di noi è unico. La nostra singola vibrazione è collegata all’Uno e, attraverso di essa, siamo in contatto con il Tutto che ci circonda. Se provate a pensare al vostro cuore che pulsa, potrete facilmente immaginare le vostre vibrazioni che si espandono.
A questo proposito vi è una significativa immagine creata dal regista del film “ET, l’extraterrestre“: il cuore rosso di ET! Il suo pulsare; il suo trasmettere vibrazioni. In effetti il regista ha avuto una giusta intuizione: dov’è il fulcro, il centro della vita? Non nel cervello, non nella mente, ma nel cuore! Il cuore trasmette energia e amore ai fiori ed essi rinascono. Quando ET sale sull’astronave per partire, ciò che maggiormente si vede e si sente è il pulsare rosso e luminoso del suo cuore.
Il cuore decide, il cervello agisce.
I messaggi del “mondo spirituale” possono arrivare in diversi modi, attraverso gli strumenti ed i linguaggi più disparati. Dobbiamo imparare a riconoscerli. Il maggiore ostacolo da superare è la paura, che crea distorsioni nella mente. Occorre lasciar fluire l’energia che esce dal nostro cuore accogliendo quella che ci arriva dal cuore degli altri.
Il Grande Silenzio è lo spazio luminoso nel quale risuona la Voce dell’Uno che attrae le vibrazioni di tutti gli esseri viventi. Più sale la nostra evoluzione spirituale, più alte sono le nostre vibrazioni, più intensa è la luce che emettiamo.
Se ci fate caso, quando vi incontrate con altre persone, ancor prima di avere uno scambio verbale, venite colpiti da un fascio di energia che ciascuno emette come un’aura. Queste sono le vibrazioni. Sono come onde invisibili che traspaiono dal loro essere, dai pori del loro corpo. Un gesto, un’espressione del viso, un sorriso, ma soprattutto ciò che lo sguardo comunica, arrivano prima di qualsiasi parola.
Ognuno di noi possiede un’aura che non è visibile ad occhio nudo, ma che si può cogliere con lo sguardo interiore. Gli occhi sono come la superficie trasparente degli Universi Paralleli. Attraverso di essi possiamo comunicare molto di più che con le parole.
Tutto questo vi sembrerà complesso e difficile da capire. Sì, lo è. Ne siamo consapevoli. Tuttavia è necessario fare “grandi passi” per superare enormi distanze. Non c’è fretta, ciò che conta è cominciare ad inoltrarsi in questo sentiero che conduce al “Risveglio”. È importante aprire il cuore e dilatare la propria consapevolezza. Quando le antiche ruggini si scioglieranno e le porte verranno spalancate, sentirete il vostro spirito “viaggiare” e potrete finalmente planare sulle possenti ali della vostra anima, fluttuando sopra splendidi spazi di luce.»
♥ ♥ ♥
Taken from “THE AWAKENING. Travel notes in the inner world “- Soul Edition Chapter 6: Spirit Guides
“Many poets, artists and philosophers have told the voice of silence. Even astronauts, after experiencing the journey into space, have expressed their surprise in looking closely at the enormity of the Universe and the silence that reigns among the stars. Nevertheless all of us will ever hear the voice, but also the cry that comes sometimes from the inner silence of the abyss as the echo of a roaring waterfall from a distant place.
The silence often frightens us. However, we are immersed. Our own voice belongs to it, its soft vibrations can only expand in a very small radius. Even the sounds that we were able to deliver the best means of amplification, would reach distances meaningless. In reality is that there is projected outward in space and in the interior, a “Great Silence” envelops us.
Contrary to what we can imagine that silence is not dumb. In life it flows in the form of pure energy. The Great Silence is the avenue through which flows all the vibrations, is the immense universe that contains all others, is joining the ALL into ONE.
The vibrations we emit are our true voice. They have no limits of space and time and run like invisible rays of light through the galaxies, the speed of thought. They are as individual codes that contain our DNA, our “essence”. Each of us is unique. Our single vibration is connected to the One and, through it, we are in touch with all that surrounds us. If you try to think of your heart beating, you can easily imagine that expand your vibrations.
In this regard there is a significant image created by the director of the movie “ET the Extraterrestrial”: the red heart of ET! The pulse, its transmitting vibrations. In fact the director had a correct intuition: where is the fulcrum, the center of life? Not in the brain, not in the mind, but in my heart! The heart transmits energy and love for flowers and they are reborn. When ET rooms on the ship to leave, what more you see and hear is the beating of his heart and bright red.
The heart decides, the brain acts.
The messages of the “spiritual world” can come in different ways, through many different tools and languages. We must learn to recognize them. The biggest obstacle to overcome is fear, which creates distortions in the mind. It should let the energy flow that comes from our heart that comes from accepting that the hearts of others.
The Great Silence is the bright space in which echoes the voice of One that attracts the vibration of all living beings. More rooms our spiritual evolution, the higher our vibrations, the more intense is the light we emit.
If you notice when you meet with other people, even before they have a verbal exchange, you get hit by a beam of energy that each emits like an aura. These are the vibrations. They are like invisible waves that shine by their being, from the pores of their body. A gesture, facial expression, a smile, but what also communicates the look, come before any word.
Each of us has an aura that is not visible to the naked eye, but may be felt with the inner eye. The eyes are like the transparent surface of Parallel Universes. Through them we can communicate much more than words.
All this will seem complex and difficult to understand. Yes it is. We are aware of. However, it is necessary to make “great strides” to overcome vast distances. No rush, what matters is to start venturing into this path which leads to the “Awakening”. It is important to open your heart and expand your awareness. When ancient grudges melt and the doors are wide open, you will hear your spirit “travel” and you can finally glide on mighty wings of your soul, floating above beautiful spaces of light. “

In cerca di unità – Looking for units


7

In cerca di unità

Non esiste un unico piano, prettamente materiale,dove ogni cosa è destinata a mutare, a disfarsi,ma attraverso la possibilità di aprirci ad un’ampia visione,
noi tutti conosciamo e diventiamo consapevoli che nella pienezza degli opposti, esiste tra gli altri,
anche un piano nel quale all’ombra corrisponde la luce,la medesima che proiettandosi è origine di tale ombra,
di confusione e di paura, di quel senso di smarrimento che ci lascia incapaci di comprendere che direzione prendere..
Il caos è opposto all’armonia, ma anche un segno di lontananza dalla luce, della quale si è sempre in cerca,
sebbene non sempre si è capaci di comprenderlo. In fondo, tutti noi, siamo opposti in cerca di unità.

17.01.2015 Poetyca

Looking for units

There is no single plan, purely material,
where everything is destined to change, to discard,but through the ability to open up a broad view,we all know and become aware that in the fullness of opposites exists among others,also a plan in which the shade matches the light,the same that is projecting origin of this shadow,
of confusion and fear, that sense of loss
that leaves us unable to understand what direction to take ..
The chaos is opposed to harmony, but also a sign of the distance
from light, which is always in search,
although it was not always able to understand it.
After all, all of us, we are opposites in search of unity.
01/17/2015 Poetyca

Gira il mondo – Travel the world


303165_235185866530834_183270601722361_633238_726428580_n

Gira il mondo

Rincorri
alla foce
il fiume
prima che disperda
la sua
preziosa essenza
Raccogli
esperienza
come goccia
preziosa
in un alambicco
di ricordi
Gira il mondo
gira e poi ritorna
a portare
vita dove
la cenere
era spenta
Nella speranza
tremula
è la fiamma
ma si riaccende
l’impeto antico
di vita
Passione
riallaccia il filo
di ogni passo
di ogni ricerca
per intingere forza
nel cuore
Ticchettano
rintoccano
i minuti
nell’orologio
del tempo
immutabile
Al centro
del cerchio
è l’ascolto
in un soffio flebile:
accogli e svela
la preziosità del silenzio

19.03.2015 Poetyca

Travel the world

You run
to the mouth
of the river
before it dispersing
his
precious essence
You collect
experience
as drop
precious
in a vase
of memories
You travel the world
turns and then returns
to bring
life where
ash
was turned off
in hopes
tremulous
is the flame
but turns on again
the impetus old
of living
Passion
still fastens the wire
of each step
of each research
Dipping force
in the heart
ticking
chime
the minutes
the watch
weather
unchangeable
At the center
of the circle
is listening
in a faint murmur:
you welcome and reveals
the preciousness of silence

03/19/2015 Poetyca

Amore incondizionato – Unconditional love


Amore incondizionato
Vincitore è chi toglie tutti i pesi inutili dalle tasche,
i condizionamenti, le paure e la necessità di apparire
ed allora inizia la propria corsa alla meta, senza essere frenato,
ma libero di essere…quello che è.
Quante sorprese potremmo vedere dalle persone, chi stava piegato
e schiacciato, non riuscita a fare sbocciare il proprio potenziale,
potrebbe irradiare luce e pace da contagiare gli altri,
chi è stato costretto a mostrare i denti, come un lupo,
che difende il territorio per paura,
potrebbe lasciare andare la presa
e diventare sensibile al punto da fare scorrere le lacrime
per compassione al sentire la sofferenza di altri.
Chi ha sofferto, non sempre ha voglia di fare carico su di sé
del disagio di altre persone, si sente incapace di aiutare.
Un dialogo sincero, che parte dal centro del cuore,
con il coraggio di essere limpidi è quella forza
che ci permette di iniziare a correre….per trovarci a volare.
Aquile sulla cima della nostra montagna alla conquista di noi stessi,
per vedere un mondo di pace e di amore incondizionato.

02.03.2012 Poetyca

Unconditional love

Winner is who takes away all the unnecessary weight from tasce,
the conditioning, the fears and the need to appear
and then begins its run to the goal, without being held back,
but free to be … what it is.
How many surprises we could see from the people, who was bent
and crushed, failed to bloom their potential,
could radiate light and peace from infecting others,
who was forced to show his teeth, like a wolf,
defending land for fear,
could let go of the grip
and become sensitive to the point of tears
to feel compassion for the suffering of others.
Who has suffered, not always want to take charge of self-
the discomfort of others, feels unable to help.
A sincere dialogue that starts from the center of the heart,
with the courage to be clear is that force
that allows us to start running …. for us to fly.
Eagles on top of our mountain to conquer ourselves,
to see a world of peace and unconditional love.

02.03.2012 Poetyca

Farfalle in fuga – Butterflies in flight


Farfalle in fuga

Serpentine di pensieri
sussurrano parole
tra spiragli di luce
nascosti nell’ombra
Interpreti di questa vita
cediamo alla trappola
della nostra illusione
Come farfalle in fuga
briciole d’infinito
regalano colore
al neutro passaggio
di un nostro sbadiglio
di fronte a slanci
oltre confine
Tenendo stretto
il dubbio ed il non capire
sono immagini senza contorno
scivolose per la mente
poichè non afferra
quanto non sa spiegare

19.04.2012 Poetyca

Butterflies in flight

Serpentine thoughts
whisper words
including glimmers of light
hidden in the shadows
Interpreters of this life
we give in to the trap
of our illusion
Like butterflies in flight
crumbs for the infinite
give color
shift to neutral
one of our yawning
in front of impulses
over border
clutching
doubt and no understand
are images without contour
slippery for the mind
because it misses
wath it can not explain

19.04.2012 Poetyca

Determinazione – Determination


🌸Determinazione🌸

È forza interiore
a sospingere
il passo
tra vette
ed onde

Apice ed abisso
mentre mordi
la nebbia
in un chiaroscuro
di attimi

L’ombra
è illusione
poiché
esiste solo
con la luce

17.04.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Determination

It is inner strength
to push
the step
between peaks
and waves

Apex and abyss
while you bite
the fog
in a chiaroscuro
of moments

The shadow
it is illusion
as
it just exists
with light

17.04.2021 Poetyca

Paure – Fears


🌸Paure🌸

Raccatta
le stelle
per illuminare
le tue paure

Vaghiamo
per le strade
di un mondo
confuso

Cieco
e sordo
alla sofferenza
dei più fragili

Molti navigano
in barche di carta
al centro
della tempesta

Apri il cuore
apri le braccia
getta via
la corazza

Nessuno
è diverso
al punto di meritare
indifferenza

13.10.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Fears

Pick up
the stars
to illuminate
your fears

We wander
in the streets
of a confused
world

It is blind
and deaf
to suffering of the most
fragile people

Many sail
in paper boats
in the center
of the storm

Open your heart
open your arms
throw away
the armor

Nobody
it’s different
to the point of deserving
indifference

13.10.2020 Poetyca

Il canto – The sing


🌸Il canto🌸

Fiumi di parole
non irrigano
e rendono confuso ogni passo
si sfalsa il centro
di questo Universo
in colori oscuri
e voci petulanti
che confondono le acque
Con un gesto cerco il silenzio
e spezzo l’opprimere
di chi invade con atteggiamento fiero
e più maschere sul volto
Riprendo fiato
con un respiro limpido
ed intono il canto

© Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸The sing

Rivers of words
do not irrigate
and make every step confused
the center is offset
of this Universe
in dark colors
and petulant voices
that confuse the waters
With a gesture I seek silence
and I break the oppression
of those who invade with a proud attitude
and more masks on the face
I catch my breath
with a clear breath
and intone the song

© Poetyca

Sospiro – Sigh


🌸Sospiro🌸

Nel ticchettio
senza lancette
io scandisco
nuovo battito

Sono occhi
sempre sognanti
nell’estasi
senza confini

Resilienza
oggi trasforma
ogni ombra
in luce nuova

01.07.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Sigh

In the ticking
without hands
I scan
new beat

They are eyes
always dreamy
ecstasy
without borders

Resilience
today transforms
every shadow
in new light

01.07.2020 Poetyca

Difficoltà – Difficulty – Socrate


🌸Difficoltà🌸

Migliora te stesso
attraverso gli scritti di altri uomini,
ottenendo così facilmente
ciò che hanno acquisito
attraverso le grandi difficoltà.

Socrate
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Difficulty

Improve yourself
by other men’s writings,
thus attaining easily
what they acquired
through great difficulty.

Socrates

Amore incondizionato – Unconditional love


🌸Amore incondizionato🌸

Molti sembrano miopi,
incapaci di cogliere
come ogni effetto
nasca da una causa
e costruire mura difensive,
mettere confini è peggio
che dedicare tempo e cura
nel costruire invisibili ponti
di amore incondizionato.

21.03.2022 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Unconditional love

Many seem short-sighted,
unable to grasp
like any effect
arises from a cause
and build defensive walls,
setting boundaries is worse
than to devote time and care
in building invisible bridges
of unconditional love.

21.03.2022 Poetyca

Vapore – Steam – Haiku


vapre tanka

Vapore – Haiku

Fumo umido
impregna ora l’aria
metamorfosi
di respiri e nuvole
al calar della sera

13.02.2015 Poetyca

Steam – Haiku

Damp smoke
now permeates the air
metamorphosis
of breaths and clouds
on coming evening 

02/13/2015 Poetyca