Risultati della ricerca per: 2007

“Eagles : Long Road Out Of Eden 2007 – Eagles Full Album 2007”


Annunci

Deus


I dEUS sono un gruppo musicale indie rock di Anversa (Belgio), nato all’inizio degli anni novanta e tuttora attivo.
Il loro stile è caratterizzato da una eclettica combinazione di elementi tratti da diversi generi musicali, in particolare rock, punk, blues e jazz, in cui si
riconoscono l’influenza di artisti eterogenei quali Velvet Underground, Captain Beefheart, Charles Mingus e Leonard Cohen.
Il nucleo originale dei dEUS, formato da Tom Barman, Stef Kamil Carlens, Klaas Janzoons e Jules De Borgher, si formò nel 1991 ma pubblicò il primo album in studio nel 1994.

Il loro lavoro di debutto, Worst Case Scenario, viene talvolta considerato uno degli album più influenti degli anni ’90, e rivela già completamente
l’eclettismo stilistico di questa band. Vi si trovano elementi che ricordano Sonic Youth, Yo La Tengo e Pixies, composti in un art rock arricchito di soluzioni jazz e sperimentali.

Nel 1993 si unisce a loro l’eclettico chitarrista e pittore Rudy Trouvé, artefice delle copertine dei primi lavori, che lascerà la band due anni dopo.

Nel 1995 i dEUS pubblicarono un EP intitolato My Sister Is My Clock composto da una sola traccia della durata di 25 minuti e composta a sua volta da 13 brevi tracce.

Nel 1996 il loro secondo album In a Bar, Under the Sea, rispetto al precedente più orientato a soluzioni melodiche e pop, pur interpretate in uno spirito arty.

Dopo l’abbandono di Carlens (che decide di formare una band tutta sua, i Moondog Jr.), il gruppo pubblicò The Ideal Crash (1999), il loro disco più conosciuto, nel quale il gruppo riuscì a fondere l’anima psichedelica e alla continua ricerca di nuove sonorità, con quella più intima e pacata. In questo album infatti sono presenti canzoni che ricordano lo stile di Worst Case Scenario, come ad esempio la traccia d’apertura Put the freaks up front e la title track The Ideal Crash, ma anche canzoni più melodiche come Sister Dew e Instant Street, per finire al lo-fi di Dream sequence #1.

Barman nel 2003 scrive e dirige il film Any Way the Wind Blows.

Nel 2004 Barman ruppe il silenzio, collaborando con C.J. Bolland alla creazione del progetto di musica elettronica chiamato Magnus. Diversi cambiamenti di organico portarono più volte la band sul punto dello scioglimento. Nel 2005, tuttavia, Barman ha pubblicato (insieme a una formazione rinnovata e inedita:
Klaas Janzoons, Stéphane Misseghers, Alan Gevaert e Mauro Pawlowski) il quarto album dei dEUS, Pocket Revolution.

Nel 2007 il gruppo è tornato in studio per registrare il quinto lavoro dal titolo Vantage Point uscito il 21 aprile del 2008. A questo lavoro collabora Karin Dreijer Andersson dei Knife (in Slow). La protagonista del videoclip del singolo Eternal Woman è l’attrice toscana Martina Stella.

Il frontman Tom Barman nel gennaio 2011 aveva dichiarato che ad aprile 2011 sarebbe uscito il nuovo album dal titolo Keep You Close, uscita poi posticipata per il settembre dello stesso anno. Il 19 luglio 2011 esce il primo singolo, dal titolo Constant Now, mentre il nuovo album è uscito il 20 settembre dello stesso anno. Ospite della band, in due tracce, Greg Dulli (Afghan Whigs).

Poche settimane dopo la pubblicazione di Keep You Close, la band ritorna in sala di registrazione e attraverso il suo sito ufficiale la band annuncia l’uscita di un nuovo album, pubblicato l’8 giugno 2012 ed intitolato Following Sea.

Alla fine del 2014 la band pubblica, in occasione del ventennale dalla sua formazione, l’antologia doppia “Selected Songs 1994-2014” che raccoglie gli episodi più significativi tratti dalla loro discografia.

https://it.wikipedia.org/wiki/DEUS

Deus (styled as dEUS) is a rock band based in Antwerp, Belgium, whose only continuous members up to the present day are Tom Barman (vocals, guitars) and Klaas Janzoons (keyboards, violin). The rest of the band’s line-up currently consists of drummer Stéphane Misseghers, bassist Alan Gevaert and guitarist/backing vocalist Mauro Pawlowski.

Formed in 1991, Deus began their career as a covers band, but soon began writing their own material Their musical influences range from folk and punk to jazz and progressive rock. They first came to attention in Humo’s Rock Rally of 1992, and after the release of the four-track EP “Zea”, they were offered a recording contract with Island Records. They became the first Belgian indie act ever to sign to a major international label

https://en.wikipedia.org/wiki/Deus_(band)

Tu sei quello ( Tat tvam asi)


Tu sei Quello ( Tat tvam asi)

E’ ispirazione
soffio vitale
luce del divino
vibrazione eterna o karma

E’ presenza del prana
respiro della terra
o eterna danza
di tutte le creature

Nella natura che accoglie
è silenzio che parla
e si sintonizza
nel qui ed ora

Perchè in ascolto
tu sia onda d’amore
che si manifesta
ad ogni tuo respirare

20.08.2007 Poetyca


You are That (Tat tvam asi)

It is inspiration
breath of life
light of the divine
vibration or eternal karma

And ‘the presence of prana
breathing earth
or eternal dance
all creatures

In nature and welcomes
it is silence that speaks
and tunes
in the here and now

Why listen
you either love wave
manifested
your every breath

20.08.2007 Poetyca

Sulla nostra strada


Sulla nostra strada

Di attimo in attimo
tu sei qui oltre il confine
di una mente che crede
solo a quel che ingabbia

Di sorriso in sorriso
colori il mio cielo
e possiamo aprire gli occhi
a questo sole che nasce
tra le pieghe dell’essere

Di certezza in certezza
anche tu lo sai che siamo
come traccia lucente
tra le stelle ed il senso
di questo percorso
che è arcobaleno d’amore

22.11.2007 Poetyca

On our way

From moment to moment
you are here over the border
of a mind that thinks
only then that cages

From a smile to smile
you color my sky
and we can open our eyes
for this rising sun
the folds of being

Certainty to certainty
also you know that we are
as bright track
between the stars and the meaning
this path
that rainbow of love

22.11.2007 Poetyca

Radiohead


I Radiohead sono un gruppo musicale rock inglese proveniente dall’Oxfordshire e formatosi nel 1985. Fino al 1992, quando cambiarono nome, erano noti come On a Friday. Hanno venduto più di 30 milioni di dischi in tutto il mondo.

La band è formata da Thom Yorke (voce, chitarra, pianoforte), Jonny Greenwood (chitarra solista, tastiere), Ed O’Brien (chitarra, voce di supporto), Colin Greenwood (basso elettrico, sintetizzatori) e Philip Selway (percussioni).

I Radiohead pubblicarono il loro primo singolo, Creep, nel 1992. La canzone fu inizialmente un insuccesso, ma dopo la pubblicazione dell’album di debutto Pablo Honey, il singolo ebbe un inaspettato successo mondiale. L’album, seppur ben accolto negli Stati Uniti, passò quasi inosservato in Inghilterra. Il successo in patria arrivò solo con il secondo album, The Bends (1995), che fece guadagnare al gruppo numerosi fan. La loro reputazione crebbe ancor di più con l’uscita del terzo album; caratterizzato da un suono più esteso e dal tema ricorrente dell’alienazione moderna, OK Computer (1997) è riconosciuto da diversi critici come una pietra miliare della musica rock degli anni novanta.
Con i loro successivi album Kid A (2000) e Amnesiac (2001), la popolarità dei Radiohead arrivò ai massimi livelli. Con questi dischi la band conobbe un’ulteriore evoluzione del proprio stile musicale, fortemente influenzato dalla musica classica contemporanea, dal free jazz e dall’elettronica. Il loro sesto album, Hail to the Thief (2003), caratterizzato da testi maggiormente rivolti all’attualità, è sembrato mescolare influenze da tutta la carriera della band.

I Radiohead, dopo quattro anni di assenza dalle scene, nel 2007, completarono le registrazioni del loro settimo album, intitolato In Rainbows, disponibile per il download digitale a partire dal 10 ottobre 2007.

Nel 2011 il gruppo ha pubblicato il suo ottavo album in studio, The King of Limbs, scaricabile anch’esso dal sito della band a partire dal 18 febbraio 2011.

La rivista statunitense Rolling Stone ha incluso cinque album dei Radiohead nella sua lista dei 500 migliori album: Kid A alla posizione 67, The Bends alla 111,OK Computer alla 162,[14] Amnesiac alla 320 e In Rainbows alla 336.[16] La stessa rivista ha inoltre inserito i Radiohead alla posizione numero 73 nella propria lista dei 100 migliori artisti. Gli stessi cinque album sono inseriti nel libro 1001 Albums You Must Hear Before You Die.

https://it.wikipedia.org/wiki/Radiohead

Radiohead are an English rock band from Abingdon, Oxfordshire, formed in 1985. The band consists of Thom Yorke (lead vocals, guitar, piano), Jonny Greenwood (lead guitar, keyboards, other instruments), Colin Greenwood (bass), Phil Selway (drums, percussion, backing vocals) and Ed O’Brien (guitar, backing vocals).

Radiohead released their debut single “Creep” in 1992. It became a worldwide hit after the release of the band’s debut album, Pablo Honey (1993). Their popularity rose in the United Kingdom with the release of their second album, The Bends (1995). Radiohead’s third album, OK Computer (1997), propelled them to international fame; featuring an expansive sound and themes of modern alienation, OK Computer is often acclaimed as one of the landmark records of the 1990s and one of the best albums of all time.

Kid A (2000) and Amnesiac (2001) marked a dramatic evolution in Radiohead’s musical style, as they incorporated experimental electronic music, krautrock and jazz influences. Hail to the Thief (2003), a mix of piano and guitar rock, electronics, and lyrics inspired by war, was the band’s final album for their record label, EMI. Radiohead self-released their seventh album In Rainbows (2007) as a digital download for which customers could set their own price, to critical and chart success. Their eighth album, The King of Limbs (2011), was an exploration of rhythm and quieter textures, and was also self-released.

Radiohead have sold more than 30 million albums worldwide.[7] Their work places highly in both listener polls and critics’ lists of the best music of the 1990s and 2000s.[8][9] In 2005, they were ranked 73rd in Rolling Stone’s list of “The Greatest Artists of All Time”; Jonny Greenwood (48th[10]) and O’Brien were both included in Rolling Stone‍ ’​s list of greatest guitarists, and Yorke (66th[11]) in their list of greatest singers. In 2009, Rolling Stone readers voted the group the second best artist of the 2000s.

https://en.wikipedia.org/wiki/Radiohead

Da cuore a cuore


Da cuore a cuore

Nulla smette
del torrente d’amore
che nel silenzio
porta linfa
oltre l’apparire
di un muro che separa

Nulla si perde
ed è luce e fiamma
che riscalda e porta presenza
da cuore a cuore
perchè l’anima non ha confine

19.01.2007 Poetyca

 

From heart to heart

nothing stops
the stream of love
that in the silence
carries lymph
in addition the appearance
a wall that separates

Nothing is lost
and is light and flame
which warms and brings presence
heart to heart
because the soul has no boundaries

19.01.2007 Poetyca

Oltre…


Oltre…

Oltre le parole
è arrivato il momento di capire
di seminare e raccogliere
e con lo sguardo accarezzare
tutto quel che vibrando
con forza vive
per non smettere di offrire in dono
l’attimo eterno in respiro:
ricchezza che sprigiona unità,
richiamo d’infinito senza barriere.


Oltre il fragore del dubbio
è arrivato il momento
di allacciare l’impalpabile
per collegare ogni vita nascente
a quel candore senza ombre
dove tutto alla foce di ricordi s’illumina:
nuove particelle di silenzio
che dilatano spazio e tempo,
danza senza più timore
su sentieri assolati
che ricuciono il senso dell’Essere.


Oltre quel che conosci
è arrivato il momento
di scostare il velo
per abbracciare la realtà
ove è infranta l’illusione
ed è danza senza lacrime,
estasi di gioia
ad assaporare palpito:
lucciole in dono che in continuità
volteggiano rapite
dove tutto è unico
e per sempre infinito Amore.

03.10.2007 Poetyca


Beyond

Beyond words
the time has come to understand
sowing and harvest
and his eyes caress
all that vibrating
Strongly lives
not stop to offer a gift
moment in the eternal breath
richness that emanates unity
reminder of the infinite without barriers.

Over the roar of the doubt
the time has come
to establish the impalpable
to connect each new life
then white without shadows
where everything lights up at the mouth of memories:
new particles of silence
expand that space and time,
dance without fear
on sunny paths
that restores the sense of Being.

Beyond that you know
the time has come
to draw back the veil
to embrace the reality
where the illusion is shattered
and dance without tears
ecstasy of joy
pulse to enjoy:
fireflies as a gift in continuity
hover kidnapped
where everything is unique
and forever infinite Love.

03.10.2007 Poetyca

Occhi aperti


Occhi aperti

Ogni ostacolo è lì perchè sia superato,
ogni lezione è pronta per essere capita.
Chi con coraggio sa quando fermarsi,
per ascoltare, o riprende con Forza il viaggio,
sappia che non è mai solo:
– un Compagno toglie i sassi dal sentiero, fa arrivare
simboli e brezza che accompagni. Vento sulle ali
per condurci dentro il nostro spazio di Luce,
e c’incoraggia a procedere anche di notte senza timore.
Basta ascoltare, essere grati per le ferite che,
facendo breccia nel nostro cuore lo rendono aperto al sentire.

02.09.2007 Poetyca

Mix – Shawn Phillips


Shawn Phillips

Un artista peculiare, americano, texano, ma figlio del mondo, perché ha vissuto con la famiglia in ogni parte del pianeta (il padre era un noto autore americano di gialli, che per sua scelta decise di vivere con la famiglia in varie parti del mondo), e poi ha continuato a scegliere liberamente dove vivere. Nei suoi spostamenti ha trascorso anche un periodo non breve in Italia. Ha scelto un posto unico per la sua bellezza, Positano negli anni 70, ma la piccola fama che ha avuto in Italia si deve soprattutto ad un conduttore storico della sezione musicale della RAI, soprattutto noto come DJ di Per voi giovani, Raffaele Cascone, inventore a quel tempo della fortunata formula Il rock del mediterraneo. Cascone passava generosamente i primi dischi di Shawn Phillips dell’epoca, Contribution e Second Contribution, e fece conoscere anche da noi la splendida ballata sull’amico Casey Deiss e sulla sua tragica morte, musicalmente un ponte tra la canzone tradizionale americana, il jazz, la musica classica e lo sperimentalismo.

In un’epoca nella quale i folk-singer erano interessati più al messaggio che al contenitore musicale, era un musicista valido come esecutore (virtuoso di vari tipi di chitarra e anche capace di suonare strumenti etnici), nonché come cantante, essendo dotato di una grande estensione vocale, e un attento sperimentatore, orientato a mischiare le multiformi esperienze musicali che aveva assorbito in giro per il mondo, divenendo in tal modo una specie di anticipatore della world music.

Negli anni seguenti Phillips non ha smesso la sua ricerca, che continua tuttora, facendolo diventare un artista di culto, un modo per dire che è apprezzato (anche moltissimo) da chi lo conosce ma che è sconosciuto ai più, per insufficiente diffusione della sua musica (alias promozione). Ma certo Shawn è ben refrattario a questi problemi.

Per saperne di più:
http://www.shawnphillips.com (sito ufficiale, completissimo, fornito anche di esempi musicali)

http://www.musicaememoria.com/ShawnPhillips.htm
Shawn Phillips

Phillips was born in Fort Worth, Texas. In the 1960s he worked as a session player on several Donovan albums including Fairytale, Sunshine Superman, and Mellow Yellow,[3] performed at the Isle of Wight festival, sang on “Lovely Rita” by the Beatles,[4] and was cast to play the lead in the original production of Jesus Christ Superstar (he had to withdraw due to his heavy recording and touring schedule).[citation needed] In February 1969 Phillips wrote and performed, with The Djinn, the music for the controversial Jane Arden play Vagina Rex and the Gas Oven at the Arts Laboratory on Drury Lane.[citation needed]

Phillips worked the folk music scene in Los Angeles, New York’s Greenwich Village, and London. In 1967, Phillips moved to Positano, Italy, where he remained throughout the 1970s, recording the albums Contribution, Second Contribution, Collaboration, and Faces’.

Four of his albums Faces, Bright White, Furthermore, and Do You Wonder made it into the Billboard Top 100. In addition, the singles, “Lost Horizon” and “We”, made Billboard’s top 100 in 1973 (63 and 92 respectively).

His album No Category, featuring his longtime collaborators Paul Buckmaster and Peter Robinson, was released in 2002.

In 2007, his first live album, Living Contribution, was released, along with a Live DVD of the same title.

Phillips today lives in Port Elizabeth, South Africa, with his wife Juliette and their son Liam. He is still touring and he divides his time between writing, recording, touring and his work as an emergency medical technician (EMT), firefighter, 1st Officer, Navigator, and Extrication Specialist with the National Sea Rescue Institute of South Africa (NSRI).
http://en.wikipedia.org/wiki/Shawn_Phillips

La bontà


Riflettendo…

La Riflessione

Chiunque comprenda la manifestazione interdipendente,
comprende il Dharma.

Chiunque comprenda il Dharma,
comprenda la manifestazione interdipendente.

Majjhima Nikaya 28

—————————

Nulla è separato e quel che in me raccolgo
anche te comprende, quel che in te fiorisce
in me è aroma. Tutto è interdipendente:
nuvola, foglia e quel che io colgo.
Non serarare quel che in te è senza confine.

Poetyca

—————————

L’insegnamento

La bontà

La bontà è ciò che sopravvive alla morte,
si tratta di una fondamentale bontà che è in ognuno di noi.

L’intera nostra vita è un continuo insegnamento
di come si può rivelare questa potente bontà,
ed un intenso addestramento a realizzarla.

Sogyal Rinpoche

————————–

Nella ricerca di quel che siamo,
non mettere velo alla tua vera natura,
cercala e dalle voce – in essa l’essenza –
che conduce ad amorevolezza e compassione
che puoi seminare senza interruzione.

Poetyca

————————–

02.12.2007 Poetyca

testi tratti da: http://www.bodhidharma.it

Sicurezze e dubbi


Sicurezze e dubbi

Le sicurezze che ci insegnano non fanno mai tremare, ma neppure trepidare o inciampare mai, non ci si sporca e tutto è sempre in ordine.
I nostri dubbi ci fanno percorrere sempre le strade guardando tutto in profondità, per capire, per svelare cosa si nasconda dietro una curva. Seppure laceri, senza scarpe, con le mani graffiate per le cadute, sapremo allargare il cuore alla vita e a quel mistero che ci sovrasta, scoprendo che in noi è la casa del silenzio che sussura amore.

13.09.2007 Poetyca

 

Certainties and doubts

The safety that they never teach us tremble, nor tremble or stumble, never gets on and everything is always in order.
Our doubts make us always walk the streets looking at everything in depth, to understand, to reveal what is hidden behind a curve. Although ragged, no shoes, his hands scratched for falls, we will enlarge our hearts to life and the mystery that hangs over us, discovering that in us is the house of silence that whispers love.

13.09.2007 Poetyca

La sofferenza


La sofferenza

La sofferenza, la nostra personale reazione agli eventi che non accettiamo è la scintilla che come prima reazione fa scaturire la rabbia, è vero che essa è distruttiva, sopratutto lesiva verso noi stessi, malgrado questo si tratta di un atteggiamento comune e pertanto da comprendere in noi e negli altri. Spesso il dolore, l’evento tragico è una porta che ci possa condurre su un cammino di consapevolezza e successivamente
di trasformazione. Per quanto possa apparire assurdo è meglio osservare un moto di rabbia ( purchè non diventi una coazione a ripetere) come reazione che un totale distacco in cui la rabbia non sia riconosciuta e dunque repressa. Sulla rabbia si può lavorare, ci si può rendere conto della sua sorgente e come sia la causa di molti nostri atteggiamenti, se essa non si sapesse esprimere e restasse sepolta, al punto da ingenerare degli scompensi e delle malattie psicosomatiche allora sarebbe più problematico. E’ importante non nasconderla per non cadere nell’illusione di essere perfetti e capaci di avere raggiunto alte vette spirituali, credere questo è devianza se non guardassimo in faccia la realtà, meglio un vecchio arrabbiato consapevole e che ha lavorato e sempre lavora per l’equilibrio che un portatore di rabbia che sotterra quest’energia ingannando se stesso e gli altri e al posto della limpidezza intorbida il suo retto agire e il retto pensiero, poichè non ha saputo capire in fondo le proprie motivazioni.
Il senso di perdita, di sconfitta, di isolamento sono spesso quella traccia che ci possa condurre al riconoscimento della nostra particolare sensibilità che mal si adatta all’ambiente circostante, sono a volte la spinta verso i primi passi che ci conducano ad un ascolto profondo e a senso del nostro esistere, un via verso la spiritualità. In un certo senso chi non soffre non ama, ma è poi necessario dare un connotato profondo alla sofferenza e all’amore per arrivare dall’attaccamento all’amore incondizionato.

27.08.2007 Poetyca

La partitura della vita


La partitura della vita

Ogni strumento sa manifestare una
diversa diffusione del suono, è nella sua particolare natura,
la musica ha valore e personalità perchè ogni strumento
in uso ha la sua pecularietà: un clarino è diverso da una chitarra,
da un tamburo o da un pianoforte, eppure, ognuno con la particolare
” identità” è opera manifestante di quella sintonia e sinfonia
che accordandosi nell’esecuzione della musica orchestrale offre
l’opera d’arte. A volte una ” voce ” sgraziata è capace di toccare
note e manifestazione che superano il suo stesso limite grazie
a quella particolare energia che – insieme al coro – modula
una vibrazione sottile che è ” altro” da sè.
E’ poi compito del direttore d’orchestra dare il segnale giusto
affinchè si possa esprimere la ” voce ” per dare senso al Tutto.
Non dimentichiamo o annulliamo la bellezza di quello che è
un lavoro di gruppo dove, senza giudizio e con la totale
accoglienza si è capaci di fare intonare canti d’anima
in coloro che neppure sapevano di avere nel cuore
la partitura della vita.

28.08.2007 Poetyca

 

The score of life

Each instrument to manifest a
different distribution of sound , is in its very nature,
music has value and personality because each instrument
in use has its own peculiarities : a clarinet is different from a guitar,
from a drum or a piano , and yet , each with its particular
“Identity” is the work of manifesting the harmony and symphony
agreeing that the execution of orchestral music offers
the work of art . Sometimes a “voice” ungainly is capable of touching
notes, and event which exceed his own limits thanks
to that particular energy – along with the chorus – modulates
a subtle vibration that is ” other” than himself.
And ‘ then the task of the conductor give the right signal
so that we can express the “voice” to make sense of the whole .
Do not forget or let you cancel the beauty of what is
group work where , without judgment and with the total
welcome you are able to do chanting soul
even in those who knew they had the heart
the score of life.

28.08.2007 Poetyca

Lasciare


Lasciare

Lasciare plasmare il vento, l’onda sulla riva è vedere ciottoli ben levigati, smussare angoli e seppure tutto sembra corroso, in fondo è solo l’inevitabile carezza del tempo, è la vita che ci regala l’essenza.
Lasciare andare è farsi cullare, ad occhi chiusi, dalle acque di un fiume che, placato dall’impeto della corrente ci porterà a ” casa”. Lo sappiamo, perchè dunque temere?

27.04.2007 Poetyca

Retta visione del saggio


Riflettendo…

La Riflessione

La sapienza dei saggi
Di migliaia di anni
Si riconosce in un solo attimo
Di illuminazione spirituale.

Wang Ji (1498-1583)

——-

Un solo attimo
è essenza che raccoglie
tempo e saggezza
che senza argine si manifestano.
E’ scostare il velo
che allaga di gioia l’esistenza
nel risveglio dell’essere.

Poetyca

——-

L’insegnamento

Retta visione del saggio

Il pericolo si origina dalla brama e dalle illusioni,
la società politica origina passioni, avversioni e illusioni.

Libera da brama,
libera dalla politica:
questa è la retta visione del saggio.

Sutta Nipata – 1.12

——–

Se nulla brami di possedere
nulla cerchi e a nulla t’aggrappi
– essenziale è il cammino –
che raccoglie passi verso l’unità
dove nulla illuda e renda schiavi
– la mente liberata è fonte limpida
che non s’inquina e lava da ogni passione.

Poetyca

———

22.04.2007 Poetyca

testi tratti da: http://www.bodhidharma.it

La pratica laica


Riflettendo…

La Riflessione

Tra il lasciare il mondo delle passioni,
e il ritornare al mondo delle passioni,
c’è un momento di pausa, un intervallo di silenzio.

Se piove, lascia piovere;
se soffia il vento, lascia che soffi.

Ikkyu (1394-1481)

………

Ritmo, tempo e ciclo,
dove tutto si ripete,
dove la corrente
restituisce detriti
di una lunga tempesta:
non fare nulla ed attendi
perchè tutto quel che accade
ha ragione di essere,
ed è dono che insegna
il non attaccamento.

Poetyca

……..

L’insegnamento

La pratica laica

Ben praticando la via del Buddha,
percorro la non-via.

Senza lasciare i miei affari ordinari di uomo,
il condizionato e il nome-forma,
tutto mi appare come fiori nel cielo.

Senza nome, senza forma,
lascio andare nascita e morte.

Il laico P’ang

…….

Lasciando andare nascita e morte
si è in una dimensione dove il tempo non esiste,
tutto è ciò che si manifesta nel qui ed ora,
nulla si rincorre o ci sollecita ad ascoltare
la mente e le sue illusioni:
tutto è partecipe al nostro silenzio,
carezza che rincorre il respiro
e ad ogni palpito di vita restituisce aurora.

Poetyca

—–

05.05.2007 Poetyca

testi tratti da: http://www.bodhidharma.it

The Jam


[youtube https://www.youtube.com/watch?v=2edt3GtdQ70]

The Jam era un gruppo musicale new wave inglese fondato da Paul Weller nel 1976, molto influenzato da The Beatles, The Kinks, The Who[2] e con sonorità simili, soprattutto all’inizio, a quelle dei Clash,[3][4] morbide e allo stesso tempo ritmate e decise. Durante i sei anni di attività, la band non ha mai modificato la propria formazione, costituita dal bassista Bruce Foxton, dal batterista Rick Buckler e dal chitarrista e cantante Paul Weller. Recentemente Foxton e Buckler hanno effettuato diversi concerti dal vivo e programmato un tour per l’autunno del 2007, oltre alla pubblicazione di un nuovo album (che sarebbe il settimo), il tutto però senza la partecipazione di Weller.

https://it.wikipedia.org/wiki/The_Jam

The Jam were an English punk rock/mod revival band active during the late 1970s and early 1980s.

They were formed in Woking, Surrey. While they shared the “angry young men” outlook and fast tempos of their punk rock contemporaries, The Jam wore smartly tailored suits rather than ripped clothes, and they incorporated a number of mainstream 1960s rock and R&B influences rather than rejecting them, placing The Jam at the forefront of the mod revival movement.

They had 18 consecutive Top 40 singles in the United Kingdom, from their debut in 1977 to their break-up in December 1982, including four number one hits. As of 2007, “That’s Entertainment” and “Just Who Is the 5 O’Clock Hero?” remained the best-selling import singles of all time in the UK.[5] They released one live album and six studio albums, the last of which, The Gift, hit number one on the UK album charts. When the group split up, their first 15 singles were re-released and all placed within the top 100.

The band drew upon a variety of stylistic influences over the course of their career, including 1960s beat music, soul, rhythm and blues and psychedelic rock, as well as 1970s punk and new wave. The trio was known for its melodic pop songs, its distinctly English flavour and its mod image. The band launched the career of Paul Weller, who went on to form The Style Council and later had a successful solo career. Weller wrote and sang most of The Jam’s original compositions, and he played lead guitar, using a Rickenbacker. Bruce Foxton provided backing vocals and prominent basslines, which were the foundation of many of the band’s songs, including the hits “Down in the Tube Station at Midnight”, “The Eton Rifles”, “Going Underground” and “Town Called Malice”.

https://en.wikipedia.org/wiki/The_Jam

Complice


Complice

Nella densità di attimi
è vita che scorre
in bagliori e  forza
di stelle e sole

Prorompenti emozioni
sono manifestazione vibrante
di un fiume che in gola smorza
l’essenza del cuore

Rincorro sogni ed intrecci
di capelli e mani
sul bordo di labbra
in sinuoso suono

Nel ripetere di mantra
s’ accende ora
l’attimo presente
in un sorriso complice di Tutto

25.07.2007 Poetyca

Complicity

The density of moments
Life is flowing
in flare and strength
of stars and sun

Irrepressible emotions
are vibrant event
of a river gorge in dampening
the essence of the heart

Run after dreams and plots
hair and hands
on the edge of lips
in winding sound

In repeating the mantra
s’ lights hours
the present moment
All of a knowing smile

25.07.2007 Poetyca

The Triffids


The Triffids sono stati un seminale gruppo alternative rock australiano originario di Perth formati nel 1978 attorno alla figura del cantante, chitarrista ed autore David McComb.

Il loro stile, ispirato al rock decadente dei Velvet Underground, contiene richiami alla tradizione musicale folk e blues

https://it.wikipedia.org/wiki/The_Triffids

The Triffids were an Australian alternative rock and pop band, formed in Perth in Western Australia in May 1978 with David McComb as singer-songwriter, guitarist, bass guitarist and keyboardist. They achieved negligible success in Australia, but greater success in the UK and in Scandinavia in the 1980s before disbanding in 1989.[1][2] Some of their best-known songs include “Wide Open Road” (February 1986) and “Bury Me Deep in Love” (October 1987). SBS television featured their 1986 album, Born Sandy Devotional, on the Great Australian Albums series in 2007, and in 2010 it ranked 5th in the book The 100 Best Australian Albums by Toby Creswell, Craig Mathieson and John O’Donnell.

https://en.wikipedia.org/wiki/The_Triffids

La fortuna


La fortuna

La fortuna è nel filo d’erba
che regala rugiada al giorno
passi percorsi nel tempo
sino ad essere oggi presente

La fortuna è la raccolta di attimi
intensi e pregni di nuovi colori
dove tutto quel che condividi
è nutrimento per la tua gioia

La fortuna è sapere attraversare
i mille silenzi incisi nella nostra anima
per dare vibrazione sottile in volo
a chi sappia leggere nel cuore

La fortuna sei tu che racconti
vita e mistero in inni che ricordano
che siamo stati sempre insieme
nel respiro del vento e nella speranza

03.12.2007 Poetyca

Luck

Luck is the blade of grass
which offers daily dew
walk paths over time
up to be present today

Luck is the collection of moments
intense and imbued with new colors
where everything that share
is nourishment for your joy

The fortune is to know through
one thousand silences engraved in our souls
to give subtle vibration in flight
who can read the heart

Luck tell you that
mystery in life and hymns that recall
we were always together
a breath of wind and hope

03.12.2007 Poetyca

Domande sulla vita


 

 

Domande sulla vita.

La vita è spettacolo?
la Natura è manifestazione di un’infinita meraviglia, di una bellezza che commuove, di una necessità che attraversa continue crisi per poi essere pronta a riprendere il filo del suo senso.

Siamo anche noi alternanza, completezza attraverso gli opposti, come notte e giorno, come le stagioni, come morte ( anche interiore) e rinascita continue.

E’ vero – the show must go on – dobbiamo avere quella forza, quella capacità di mettere un piede dopo l’altro per continuare il nostro percorso, per raccogliere esperienza e fare di quelle briciole il nostro infinito tesoro.

Quante volte sono caduta? Mi sono persa in un dedalo di impressioni, di illusioni o di pensieri che avevano il sopravvento su quelle realtà tanto semplice da contenerla tutta nel cuore?

E’ la nostra mente: le paure, gli attaccamenti, la volontà di cambiare le cose e l’incapacità di accogliere per quello che sono.

Ma ogni volta – forte e fragile insieme – mi sono rialzata con coraggio per racchiudere in una mano un raggio di sole, quello stesso sole che era sempre stato presente ma che il velo di lacrime non permetteva di vedere.

Coraggio allora, la vita, la nostra vita …continua!
Un sorriso, un abbraccio sincero e niente bastonate…

19.08.2007 Poetyca

Percezione erronea


Riflettendo…

La Riflessione

La mente umana
è vuota e illuminata:
la sua essenza è profondamente chiara.

Fin dall’origine
palpita di vita:
come potrebbe essere trattenuta?

Wang Ji (1498-1583)

——————

A volte la polvere
ricopre la superficie
di uno specchio
e ne imprigiona la luce,
solo noi la possiamo soffiare
per liberarlo dall’illusione
di una visione opaca.
La nostra mente è prigioniera
come per la polvere che sottrae
tutta la luce e la purezza.
In noi la ricerca per venire a contatto
con la mente originaria
per essere liberi
da erronei concetti e da apparenze.

Poetyca

——————–

L’insegnamento

Percezione erronea

La pura natura originale è l’assoluto.
Tuttavia, quando la mente è contaminata,
la natura originale rimane celata.

Allora, l’assoluto diventa,
nella nostra percezione erronea, il relativo.

Maestro, venerabile monaca Cheng-Yen

——————-

La vera ricerca
è in seno all’assoluto,
nella sua Luce che ci illumina,
ma il nostro passo si contamina
nel fango e tra deviazioni di rotta.
In noi la bussola per riprendere
la via e ritrovare una veste candida.

Poetyca

——————

09.04.2007 Poetyca

testi tratti da:http://www.poetyca.it

Morrissey


Steven Patrick Morrissey, meglio conosciuto solo come Morrissey (Manchester, 22 maggio 1959), è un cantante britannico, di origini irlandesi. Giunto al successo, negli anni ottanta, come voce principale della band inglese The Smiths, nel 1987, dopo la separazione del gruppo, si avviò a una carriera solista durante la quale ha pubblicato diversi album, incrementando ulteriormente la propria popolarità a livello internazionale.

Considerato tra i più importanti precursori e innovatori della musica indie, nel 2007, il quotidiano inglese Daily Telegraph l’ha inserito nella classifica dei cento geni viventi. Nel 2008, è stato invece annoverato tra i cento grandi cantanti di tutti i tempi, in una classifica stilata dalla rivista Rolling Stone.

Il 7 ottobre 2014 ha dichiarato che lotta contro un cancro da 18 mesi e per quattro volte è stato operato per l’asportazione di tessuti neoplastici.

https://it.wikipedia.org/wiki/Morrissey

Steven Patrick Morrissey (born 22 May 1959), commonly known by his last name, Morrissey, or by his nickname, Moz, is an English singer, lyricist, and novelist. He rose to prominence in the 1980s as the lyricist and vocalist of the rock band The Smiths. The band was highly successful in the United Kingdom but broke up in 1987, and Morrissey began a solo career, making the top ten of the UK Singles Chart on ten occasions. His first solo album, 1988’s Viva Hate, entered the UK Albums Chart at number one.

Morrissey is widely regarded as an important innovator in the indie music scene; music magazine NME considers Morrissey to be “one of the most influential artists ever”, while The Independent says, “Most pop stars have to be dead before they reach the iconic status he has reached in his lifetime.” In 2004, Pitchfork Media called him “one of the most singular figures in Western popular culture from the last 20 years.”

Morrissey’s lyrics have been described as “dramatic, bleak, funny vignettes about doomed relationships, lonely nightclubs, the burden of the past and the prison of the home”. He is also noted for his unusual baritone vocal style (though he sometimes uses falsetto), his quiff hairstyle and his dynamic live performances. In the media, Morrissey’s forthright and often contrarian opinions have caused many controversies; he has attracted media attention for his strong advocacy of vegetarianism and animal rights. He describes himself in his autobiography as an animal protectionist.

https://en.wikipedia.org/wiki/Morrissey

In un sorriso


In un sorriso

il vento non si cancella
e racconta storie del passato

incide l’anima e rinnova respiri
che condurranno al futuro
Busso alla tua porta
e tu raccogli una lacrima viva
e la incarti in un sorriso
per essere vita che ritorna…ancora

01.01,2007 Poetyca

Inside a smile

the wind will not remove
and tells stories of the past

affects the soul and renews breaths
which will lead to future
I knock on your door
and you pick up a tear alive
wrappers, and a smile
for life back again …

01.01,2007 Poetyca

The Smiths- Hatful Of Hollow (1984)


[youtube https://youtu.be/ymwJBgcYrIM]

Gli Smiths sono stati un gruppo alternative rock inglese, formatosi a Manchester nel 1982.

Raggiunta la popolarità nel corso degli anni ottanta, hanno avuto grande influenza nello sviluppo della musica rock degli anni successivi ed un notevole seguito di pubblico. Il gruppo si è sciolto nel 1987.

I componenti erano Morrissey alla voce, Johnny Marr alla chitarra, Andy Rourke al basso, e Mike Joyce alla batteria.

https://it.wikipedia.org/wiki/The_Smiths

The Smiths were an English rock band formed in Manchester in 1982. The band consisted of vocalist Morrissey, guitarist Johnny Marr, bassist Andy Rourke and drummer Mike Joyce. Critics have called them the most important alternative rock band to emerge from the British independent music scene of the 1980s.[1] Qmagazine’s Simon Goddard argued in 2007 that The Smiths were “the one truly vital voice of the ’80s”, “the most influential British guitar group of the decade” and the “first indie outsiders to achieve mainstream success on their own terms”.[2] The NME named the Smiths the “most influential artist ever” in a 2002 poll, even topping the Beatles.[3]

Based on the songwriting partnership of Morrissey and Marr, the group signed to the independent record label Rough Trade Records, on which they released four studio albums, The Smiths (1984), Meat Is Murder (1985), The Queen Is Dead (1986) and Strangeways, Here We Come (1987). Four of their albums (including three studio albums) appeared on Rolling Stone’s list of the 500 Greatest Albums of All Time. They have also released several compilations, and numerous non-LP singles.

The Smiths had several singles reach the UK top twenty and all four of their studio albums reached the UK top five, including one which topped the charts. They won a significant following and remain cult favourites, although they had limited commercial success outside the UK while they were still together. The band broke up in 1987 and have turned down several offers to reunite.

The band’s focus on a guitar, bass, and drum sound, and their fusion of 1960s rock and post-punk, were a repudiation of synthesizer-based contemporary dance-pop – the style popular in the early 1980s. Marr’s guitar-playing on his Rickenbacker often had a jangly sound reminiscent of Roger McGuinn of the Byrds.[4] Marr’s guitar-playing influenced later Manchester bands, including The Stone Roses and Oasis. Morrissey and Marr’s songs combined themes about ordinary people with complex, literate lyrics delivered by Morrissey with a mordant sense of humour.

https://en.wikipedia.org/wiki/The_Smiths

Fiori dell’anima


Fiori dell’anima

siamo petali nel vento
infinite ombre di fiore;
che di colore offrono fragranza.

siamo gocce in vasto mare
che si fa oceano con il nostro
saper essere unità e speranza.

gioia o timore
sono onda che accarezza
o tempesta nel furore.

in noi cammino e certezza
d’essere unica anima
che riconosce amore.

12.07.2007 Poetyca


Flowers of the soul

We are petals in the wind
endless shades of flower;
color that have fragrance.

We are drops in the vast sea
you do with our ocean
able to be unity and hope.

joy or fear
are wave That Shakes
or storm in fury.

We walk in and certainty
to be one soul
recognizing love.

12.07.2007 Poetyca

Anima avvinta


Anima avvinta

La nostra vita è attimo,
che fugge e che rincorriamo:
lo stringiamo tra le dita
e di soffocarlo non sappiamo,
lo proiettiamo nel futuro
eppure non è ancora giunto:
– Carpe Diem –
respira quest’attimo
e coloralo del tuo respiro
perchè è anima avvinta

26.01.2007 Poetyca

Twisted soul

Our life is a moment
fleeing and chasing:
The Squeeze
and suffocate do not know,
projected into the future
but has not yet come:
– Carpe Diem –
breathe this moment
and color it on your breath
because it’s twisted soul

26.01.2007 Poetyca

Fiori di loto


Fiori di loto

Se nulla attendi
e la tua via non ha attaccamento
sai già che non servono domande:
– con attenzione tutto raccogli –
qui ed ora per presenza viva

Lampo di cielo è l’attimo
che si salda al respiro
ed apre la porta allo sgretolarsi
di particelle di dolore che solo la mente
nel cerchio del timore alimenta

Sii cuore che palpita
e con fiducia si fa largo
tra proiettate tenebre e tremore
mentre la pioggia batte
tra le immagini della tua illusione

Sii te stesso nel sorriso
di una luna che accarezza il tuo capo
nel tempo saldo del tuo ultimo respiro
e nel silenzio sarai risvegliato
dallo sfiorare di mille petali di loto

09.01.2007 Poetyca

Lotus

If you wait for nothing
and your way has no attachment
you already know that no questions are:
– Carefully collect everything –
here and now to the living presence

Flash of heaven is the moment
firm that the breath
and opens the door to crumble
particle pain that only the mind
in the circle of fear feeds

Be heart throbs
and confidently make their way
projected between darkness and tremor
while the rain beats
between the images of your illusion

Be yourself in the smile
a moon that caresses your head
over time the balance of your last breath
and silence to wake
by the tap of a thousand petals of lotus

09.01.2007 Poetyca

Nick Cave Full – Royal Albert Hall, London May 3 2015


[youtube https://youtu.be/14zqRhtcb5c]

Nick Cave, all’anagrafe Nicholas Edward Cave (Warracknabeal, 22 settembre 1957), è un cantautore, compositore, scrittore, sceneggiatore e attore australiano.

Grazie ad una serie di notevoli album e intense esibizioni dal vivo, ha coniato uno stile lirico e musicale inconfondibile che lo ha imposto come una delle figure più influenti e carismatiche della musica contemporanea.

Dagli esordi post-punk ai lavori recenti, più vicini al cantautorato, Cave ha sviluppato una personalissima rielaborazione dei generi cardine della musica nata negli Stati Uniti (blues, gospel, country), affrontati con lo spirito cupo e sperimentale della new wave e del gothic rock, anche grazie alla sua caratteristica voce gutturale dabaritono. I suoi testi, attraversati da una forte tensione religiosa e da un costante senso di apocalisse imminente, affrontano tematiche quali il ruolo del divino nella vita dell’uomo, la ricerca della redenzione, l’angoscia esistenziale e l’amore perduto

https://it.wikipedia.org/wiki/Nick_Cave

 

Nicholas EdwardNickCave (born 22 September 1957) is an Australian musician, songwriter, author, screenwriter, composer and occasional film actor. He is best known as the frontman of Nick Cave and the Bad Seeds, established in 1983, a group known for its diverse output and ever-evolving line-up. Prior to this, he fronted the Birthday Party, one of the most extreme and confrontational post-punk bands of the early 1980s. In 2006, he formed the garage rock band Grinderman, releasing its debut album the following year.

Referred to as rock music’s “Prince of Darkness”, Cave’s music is generally characterised by emotional intensity, a wide variety of influences, and lyrical obsessions with death, religion, love and violence. NME described him as “the grand lord of gothic lushness”.

Cave has also worked as a composer for films, often in collaboration with fellow Australian musician Warren Ellis. Their films together include The Proposition (2005, based on a screenplay by Cave), The Assassination of Jesse James by the Coward Robert Ford (2007) and The Road (2009). Cave is the subject and co-writer of the semi-fictional “day in the life” documentary 20,000 Days on Earth (2014).

Upon Cave’s induction into the ARIA Hall of Fame, ARIA Awards committee chairman Ed St John said: “Nick Cave has enjoyed—and continues to enjoy—one of the most extraordinary careers in the annals of popular music. He is an Australian artist like Sidney Nolan is an Australian artist—beyond comparison, beyond genre, beyond dispute.”

https://en.wikipedia.org/wiki/Nick_Cave

 

Lasciare


Lasciare

Lasciare plasmare il vento, l’onda sulla riva è vedere ciottoli ben levigati, smussare angoli e seppure tutto sembra corroso, in fondo è solo l’inevitabile carezza del tempo, è la vita che ci regala l’essenza.
Lasciare andare è farsi cullare, ad occhi chiusi, dalle acque di un fiume che, placato dall’impeto della corrente ci porterà a ” casa”. Lo sappiamo, perchè dunque temere?

27.04.2007 Poetyca


Leave

Allow to shape the wind, the wave on the shore is to see well polished pebbles, smooth corners and even if everything looks corroded, it is only the inevitable stroke of time, it is life that gives us the essence.
To let go is to sway, eyes closed, the waters of a river, soothed by the force of power will take us “home.” We know why then fear?

27.04.2007 Poetyca