Risultati della ricerca per: 2019

Danza nella pioggia – Dance in the rain


🌸Danza nella pioggia🌸

Danza
nella pioggia
ancora
in attesa
di un raggio
di sole
Vita
e speranza
perché
ogni giorno
regala opportunità
sempre nuove

14.03.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Dance in the rain

Dance
in the rain
yet
on hold
of a ray
of Sun
Life
and hope
why
everyday
gives opportunity
always new

14.03.2019 Poetyca

Sospesa – Suspended – Haiku


🌸Sospesa – Haiku🌸

Resta sospesa
aspettativa vana
con ali immote

11.02.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Suspended – Haiku

It remains suspended
vain expectation
with motionless wings

11.02.2019 Poetyca

Viaggio – Travel – Haiku


🌸Viaggio – Haiku🌸

Viaggio perfetto
oltre ogni distanza
tra mente e il cuore.

04.03.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Travel – Haiku

Just a perfect trip
beyond every distance
between mind and heart.

04.03.2019 Poetyca

✸¸.•°*”˜˜”*°•.☼Come te stesso ✸¸.•°*”˜˜”*°•.☼


Come te stesso

Pensa agli altri,
ci dice la società.
Ama il prossimo tuo
ci dice la Chiesa.
A quanto pare nessuno
si ricorda mai del “come te stesso”.
Se è vero che vuoi conseguire la felicità
nel presente, proprio questo, invece,
dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Wayne Dyer

Like yourself

Think of others,
the company tells us.
Love your neighbor
the Church tells us.
Apparently no one
he never remembers “like yourself”.
If it is true that you want to achieve happiness
in the present, just this, instead,
you will have to learn to do: love yourself.

Wayne Dyer

Opinioni – Opinions – Jon Kabat – Zinn


Opinioni

Per arrivare nel punto da cui siamo partiti e conoscere il luogo come
se i nostri occhi lo vedessero per la prima volta.
Tanto per cominciare,corriamo il rischio che non succeda mai:Si possono mettere di mezzo molte cose che ci teniamo strette prendendole per buone.
Raggiungere un luogo o un punto di vista – qualunque luogo, qualunque opinione sincera – richiede apertura: in sostanza richiede una condizione di semplicità totale che ci permetta di vedere quel che c’è da vedere,
di conoscere quel che c’è da conoscere; entrambe le cose sono impossibili se persistiamo a vedere ciò che accade solo attraverso gli occhiali delle nostre idee ed opinioni,sia pure magnifiche e ricche di erudizione,e tanto più se non c’è ne accorgiamo.
L’apertura radicale a ciò che non abbiamo ancora sperimentato
– costa “niente meno che tutto”.
A volte non vogliamo pagarne il prezzo,attaccati come siamo all’idea che le cose dovrebbero andare proprio a modo nostro,condizionati come siamo a pensare di sapere come dovrebbe essere quel “modo nostro»,quando naturalmente siamo sempre gli ultimi arrivati – tutti noi – sempre vicini all’orizzonte di ciò che sta appena
al di là del familiare: l’ignoto.
E sottolineo sempre, che lo si sappia al momento oppure no,In quel territorio l’essenziale è fidarsi della propria intuizione più profonda anche se va controcorrente rispetto al pensiero convenzionale,che si voglia creare oppure scoprire qualcosa.

Jon Kabat – Zinn – Riprendere i sensi

Opinions

To get to where we started
and know the place as if our eyes
they saw it for the first time.
To begin with, we run the risk
that never happens: they can be put
half a lot of things that we hold tight by taking them for good.
Reach a place or a point of view
– any place, any sincere opinion – requires openness: in essence it requires a condition of total simplicity that allows us to see what is there
to see, to know what there is to know; both things are impossible if we persist in seeing what happens only through the glasses of our ideas and opinions, even if magnificent
and rich in learning, and even more if we do not notice it.
The radical opening to what we have not yet experienced – it costs “nothing less than everything”.
Sometimes we don’t want to pay the price,attack as we are at the idea that things should go our own way,
conditioned as we are to think
to know how it should be that “our way”, when of course we are always the last to arrive – all of us – always close to the horizon of this
which is just beyond the familiar: the unknown. And I always stress, let it be known at the moment or not, in that territory the essential thing is to trust one’s most profound intuition even if it goes against the current of conventional thinking,whether you want to create or discover something.

Jon Kabat – Zinn – Regaining the Senses

Scelte – Choices


🌸Scelte🌸

Sul nostro percorso
incontriamo persone,
il loro modo di approcciarsi
a domande e risposte,
di vivere la vita.
Tutto è determinato da scelte.
È importante permettere a se stessi
di operare al meglio attraverso
un sincero sforzo di reciproca conoscenza
e comprensione,naturalmente poi,
lo stesso sforzo va operato da tutti.
È bene ricordare che scambiare opinioni
è un input per crescere e dunque
ogni passo deve essere compiuto
nel reciproco rispetto e nel recupero
di un dialogo costruttivo.
Il fallimento di chi si fa trascinare
dalla corrente,invece di nuotare
verso una direzione
che offra armonia,
diventa il fallimento di tutti.

19.07.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Choices

On our journey
we meet people,
their way of approaching
to questions and answers,
to live life.
Everything is determined by choices.
It is important to allow oneself
to work best through
a sincere effort of mutual understanding
and understanding, of course then,
the same effort must be made by everyone.
It is good to remember that to exchange opinions
it is an input to grow and therefore
every step must be taken
in mutual respect and recovery
of a constructive dialogue.
The failure of those who get carried away
from the current, instead of swimming
towards a direction
that offers harmony,
becomes the failure of all.

19.07.2019 Poetyca

Compassione e gentilezza – Compassion and Kindness – Pema Chodron


🌸Compassione e gentilezza🌸

La compassione per gli altri
inizia con gentilezza
verso noi stessi.

Pema Chodron
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Compassion and kindness

Compassion for others
begins with kindness
to ourselves.

Pema Chodron

Il mio messaggio – My message – Dalai Lama


Il mio messaggio

Il mio messaggio è sempre lo stesso.
Coltivare e praticare l’amore,
gentilezza, compassione e tolleranza.

Dalai Lama

My message

My message is always the same.
To cultivate and practice love,
kindness, compassion and tolerance.

Dalai Lama

Pioggia – Rain – Buddha


Pioggia

“Come la pioggia cade
allo stesso modo
sui giusti e sugli ingiusti,
non appesantire il tuo cuore
con giudizi ma innaffia
la tua gentilezza su tutto.

Gautama Buddha

Rain

“As rain falls equally
on the just and the unjust,
do not burden your heart
with judgements but rain
your kindness equally on all.

Gautama Buddha

Gentilezza – Kindness


Gentilezza

La gentilezza
dovrebbe diventare
il modo naturale della vita,
non l’eccezione.

Budda

Kindness

Kindness
should become
the natural way of life,
not the exception.

Buddha

Noi siamo quello che pensiamo


testo
Noi siamo quello che pensiamo
Noi siamo quello che pensiamo:
intenzioni, pensieri e azioni sono quel mondo che noi stessi
costruiamo dentro di noi, essi sono l’occhio che guarda e interpreta
il mondo esterno a noi. Allora se dentro di noi nasce una idea di cosa e corretto e cosa è scorretto, ma applichiamo questo solo verso gli altri ( e non guardiamo dentro noi stessi le cause delle nostre idee e sensazioni) noi creiamo una idea di separazione.
Cosa rimane allora se sentiamo noi stessi separati da tutto?
Nulla…solo la sensazioni di essere soli e sofferenti, immersi in una condizione dove perdiamo ogni cosa.
Vivere con la capacità si essere nel momento presente, senza attaccamento al passato o aspettativa verso il futuro apre la opportunità a vedere le cose con una prospettiva profonda – che parte da noi stessi ed abbraccia il mondo – in accoglienza e gentilezza amorevole perchè nulla è separato e noi non perdiamo nulla.
19.04.2011 Poetyca

We are what we believe

We are what we believe:
intentions, thoughts and actions are that world that we ourselves
build within us, they are to eye which looks and plays
the outside world to us. So if born in us an idea of what is correct and what is wrong, but this only apply to others (and no look within ourselves the causes of our ideas and feelings) we create an idea of separation.
What remains then, if we feel ourselves separate from everything?
Nothing … only the feeling of being alone and suffering, submerged in a situation where we lose everything.
Live with it the ability to be in the present moment, without expectation or attachment to the past to the future opens up the opportunity to see things with a deep perspective – which part of ourselves and embrace the world – in acceptance and loving kindness because nothing is separate and we no lose anything.
19.04.2011 Poetyca

Allan Wallance – Meditazione sulla gioia empatica – Allan Wallance – Meditation on empathic joy


Allan Wallance – Meditazione sulla gioia empatica

Assumete una posizione comoda, mantenendo la colonna vertebrale diritta. Stabilizzate il corpo nel suo stato di riposo, e lasciate che sia pervaso delle tre qualità del rilassamento, della calma e della vigilanza. Pensate a una persona di vostra conoscenza che emani un senso d’allegria e benessere, e riflettete sul suo aspetto fisico, sulle sue parole e azioni. Mentre vi concentrate sulla gioia di questa persona, aprite il cuore al suo stato d’animo e deliziatevene. Ciò vi sarà facile se già le siete molto legati.

Ora richiamate alla mente un’altra persona, a cui di recente o in passato sia accaduto qualcosa di meraviglioso. Rivivete la sua felicità e condividetela. Adesso pensate a qualcuno che sia per voi fonte d’ispirazione per le sue doti di generosità, gentilezza o saggezza. Compiacetevi di queste qualità positive, per il bene per quella persona, per voi stessi e per tutti coloro che ne beneficiano.

Ora volgete la consapevolezza alla vostra vita. È infatti assai importante provare la gioia empatica anche per le proprie virtù, sebbene spesso non sia tenuta nella giusta considerazione. Pensate a periodi della vostra esistenza che sono stati fonte d’ispirazione per voi e forse anche per altri. Concentratevi sulle occasioni in cui avete incarnato i vostri stessi ideali e gioite delle vostre qualità. Non occorre vantarsi o provare orgoglio e arroganza. Richiamando alla mente le persone e le circostanze che vi hanno permesso di vivere serenamente e di godere il frutto dei vostri sforzi, potrete anzi sperimentare un profondo senso di gioia e gratitudine. Ciò v’impedirà di cadere in un futile senso di autocompiacimento e superiorità.

Alcune pratiche sono difficili, ma non quella della gioia empatica. Per tutto il giorno, quando rileverete le qualità o la fortuna di qualcuno oppure ne sentirete parlare, gioitene in modo empatico. Ciò vi risolleverà il morale, oltre ad aiutarvi a riemergere dai cedimenti emotivi causati da depressione e scarsa autostima.

Da: Alan Wallace,La rivoluzione dell’attenzione. Liberare il potere della mente concentrata “

Astrolabio Ubaldini, 2008.

Allan Wallance – Meditation on empathic joy

Take a comfortable position, keeping the spine straight. Stabilize the body in its state of rest, and let it be imbued with the three qualities of relaxation, calm and alertness. Think of a person of your knowledge who emanates a sense of happiness and well-being, and reflect on his physical appearance, his words and actions. As you focus on the joy of this person, open your heart to your state of mind and delight in it. This will be easy if you are already very attached to it.
Now call to mind another person, to whom something wonderful has happened recently or in the past. Relive his happiness and share it. Now think of someone who is your source of inspiration for his gifts of generosity, kindness or wisdom. Take pleasure in these positive qualities, for the good for that person, for yourself and for all those who benefit from it.
Now turn awareness to your life. It is indeed very important to try empathic joy also for one’s own virtues, although often it is not held in proper consideration. Think of periods of your existence that have been an inspiration to you and perhaps others. Focus on the occasions when you have embodied your own ideals and enjoy your qualities. There is no need to boast or feel pride and arrogance. By recalling the people and circumstances that have allowed you to live serenely and enjoy the fruits of your efforts, you can even experience a deep sense of joy and gratitude. This will prevent you from falling into a futile sense of complacency and superiority.
Some practices are difficult, but not that of empathic joy. All day long, when you detect someone’s qualities or good fortune, or you’ll hear about it, enjoy it empathically. This will raise your morale, as well as help you re-emerge from the emotional failures caused by depression and low self-esteem.
From: Alan Wallace, “The revolution of attention. Freeing the power of the concentrated mind “, Astrolabio Ubaldini, 2008.

Gentilezza – Kindness – Swami Kriyananda


🌸Gentilezza🌸

Coltiva nel tuo cuore
la gentilezza per tutti.
Non biasimare nessuno
per gli errori che commette.
Rifletti: tutti gli esseri umani
stanno lottando per trovare
la propria via d’uscita
dalla giungla dell’illusione.

Swami Kriyananda
🌸🌿🌸#pensierieparole
Kindness

Cultivate kindness in your heart for everyone. Don’t blame anyone for the mistakes he makes. Reflect: all human beings are struggling to find their way out of the jungle of illusion.

Swami Kriyananda

La gentilezza – Kindness – Budda


La gentilezza

La gentilezza dovrebbe
diventare
il modo naturale
della vita
non l’eccezione.

Budda
Siddhärtha Gautama

Kindness

Kindness should
become
the natural way
of life
not the exception.

Buddha
Siddhärtha Gautama

Riflettere e costruire – Reflect and build


2019-01-03-13-39-16

Riflettere e costruire
Riflettere è un passo per comprendere e costruire.
Perchè non si migliora il mondo per i propri figli? In realtà non si rende migliore neppure per noi stessi e per chi coabita in esso, seppure l’essere genitori possa fare leva per una migliore qualità della vita; questo non sembra essere sufficiente anzi a volte spinge a lavorare di più per produrre. Troppe le situazioni che fanno venire meno la fiducia, che pongono dei condizionamenti e non permettono di sentire che; nel proprio piccolo, realmente si possano avere delle soluzioni. Eppure basterebbe un controllo della qualità degli acquisti relativamente a cosa si introduca tra le proprie pareti domestiche ( ci sono più veleni in una casa che in un ambiente risaputo come insalubre), nel nostro piatto, e sulla qualità del tempo che spendiamo per ” ricaricarci”. Una vita che sia votata solo al lavoro, al produrre qualcosa che sia tangibile e releghi come ” perdita di tempo” la lettura, una passeggiata, il contatto con noi stessi e con un dialogo amorevole con chi ci circonda; spesso producendo sforzi solo per erigere barriere; con la convinzione che le cose ” astratte” contino poco, allontanando quello che possa distrarre o non coltivando dei rapporti umani costruttivi ed amichevoli per diffidenza o timore, è sicuramente un modo, non solo per seminare male nei confronti di noi stessi ma, di conseguenza per gli altri, non ultimi i nostri figli.
Uno sforzo produttivo nel cercare di non sprecare i beni; come l’acqua, il tempo, il denaro e quanto sia legato alle energie è un modo per essere capaci di collaborare con responsabilità.
Ma importante è la ricerca alla consapevolezza e alla trasformazione per migliorare noi stessi ed il rapporto con gli altri, facendo fiorire : gentilezza, compassione ed amore.
Quando avremo migliorato la qualità del nostro quotidiano, nello sforzo delle piccole cose, saremo in grado di riflettere e cogliere in cosa possiamo migliorare attimo per attimo;il nostro vivere e di conseguenza;saper proiettare serenità e pace interiore senza dualità per essere capaci di farne dono agli altri.. Ecco che si prospetta, a volte un capovolgimento di valori, un rendersi conto che piuttosto che l’accumulo di beni materiali, con conseguente stress e discutibile valore della vita, sai da preferire il rispetto e la conservazione; senza inutili sprechi dei beni esistenti e questo diverrebbe anche uno strumento ( da genitori) di educazione all’ecologia che sia capace di accorgersi di quello che abbiamo la fortuna di avere, ma senza dimenticare di alimentare il valore dell'” essere”; quello strumento che sappia farci condividere e offrire con compassione il nostro sentire.

© Poetyca
Reflect and build
Reflecting is a step to understand and build.
Why doesn’t the world improve for their children? In reality it is not even better for ourselves and for those who live in it, even if being a parent can leverage for a better quality of life; this does not seem to be sufficient; on the contrary, it sometimes leads to work harder to produce. Too many situations that cause the confidence to fail, that put conditions and do not allow us to feel that; in its own small way, we can really have solutions. Yet it would be enough to check the quality of purchases relative to what is introduced between one’s own home (there are more poisons in a home than in an environment known as unhealthy), on our plate, and on the quality of the time we spend to “recharge” . A life that is devoted only to work, to producing something that is tangible and relegate to reading, a walk, contact with ourselves and with a loving dialogue with those around us; often producing efforts only to erect barriers; with the conviction that “abstract” things count for little, removing what may distract or not cultivating constructive and friendly human relations out of mistrust or fear, it is certainly a way, not only to sow evil towards ourselves but, consequently for others, not least our children.
A productive effort in trying not to waste goods; like water, time, money and how much is tied to energy is a way to be able to collaborate with responsibility.
But the search for awareness and transformation is important to improve ourselves and the relationship with others, making flourish: kindness, compassion and love.
When we have improved the quality of our daily life, in the effort of little things, we will be able to reflect and grasp what we can improve moment by moment, our life and consequently, know how to project serenity and inner peace without duality to be able to make it gift to others. Here it is proposed, sometimes a reversal of values, a realization that rather than the accumulation of material goods, with consequent stress and questionable value of life, you know to prefer respect and conservation; without unnecessary waste of existing assets and this would also become an instrument (from parents) of education to ecology that is capable of realizing what we are fortunate to have, but without forgetting to nourish the value of “being”; that tool that can make us share and offer our feelings with compassion.
© Poetyca

Comprensione – Comprehension


🌸Comprensione🌸

È importante nella pratica
il senso morale,che ci porti a crescere
e soprattutto la presenza della gentilezza, non quella sorta di forbice che mutila e crea rancore ma la comprensione nei confronti delle umane debolezze,senza però
mai dimenticare di correggere soprattutto
se stessi per evolvere.
Un rinascere attraverso la flessibilità
che arricchisce empaticamente.

09.02.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Comprehension

It is important in the practice
the moral sense, which leads us to grow
and above all the presence of kindness, not that sort of scissors that mutilates and creates rancor but the understanding of human weaknesses, without however
never forget to correct above all
oneself to evolve.
A rebirth through flexibility
which empathically enriches.

09.02.2019 Poetyca