Archivi

La cicala e la formica – La Fontaine


favolefelafontaine

La cicala e la formica

La cicala imprevidente che aveva passato tutta l’estate a cantare sotto il sol, al giungere dell’inverno senza provviste si trovò. Affamata e piagnucolosa domandò alla formica laboriosa di prestarle qualche cosa.
– Ti pagherò – le disse – prima dell’agosto, interessi e capitale: te lo prometto, parola di cicala! –
La formica che ha il difetto di prestar malvolentieri, le rispose chiaro e netto:
– Che cos’hai fatto fino a ieri? –
– Notte e giorno, senza posa, cantavo e cantavo… –
– Ebbene…adesso balla!

La favoletta insegna che non bisogna mai essere imprevidenti perché la leggerezza si paga cara.

La Fontaine

The Ant and the Grasshopper

The grasshopper improvident who had spent all summer singing in the sun, to reach winter without provisions he found himself. Hungry and weepy asked the industrious ant to lend anything.
– I’ll pay – he said – before August, interest and principal: I promise, word cicada! –
The ant that has the defect to lend reluctantly, answered loud and clear:
– What have you done until now? –
– Night and day, incessantly, sang and sang … –
– Well … now dance!

The tale teaches that you should never be careless because lightness you pay dearly.

La Fontaine

Annunci

La volpe e l’uva – Fedro


favolefedro

La volpe e l’uva

Un giorno una volpe affamata passò accanto a una vigna e vide alcuni bellissimi grappoli d’uva che pendevano da un pergolato.
– Bella quell’uva! – esclamò la volpe e spiccò un balzo per cercare di afferrarla, ma non riuscì a raggiungerla, perchè era troppo alta. Saltò ancora e poi ancora e più saltava più le veniva fame.
Quando si accorse che tutti i suoi sforzi non servivano a nulla disse: – Quell’uva non è ancora matura e acerba non mi piace! – E si allontanò dignitosa, ma con la rabbia nel cuore.

La favola è scritta per coloro che disprezzano a parole ciò che non possono avere.

Fedro

The Fox and the Grapes

One day a hungry fox passed by a vineyard and saw some beautiful bunches of grapes hanging from a pergola.
– That grape Beautiful! – He exclaimed the fox and leaped to try to grab it, but could not reach it, because it was too high. He jumped again and again and most would jump more was hungry.
When he realized that all his efforts were of no use said – that grape is not yet mature and immature I do not like! – And he walked away with dignity, but with anger in my heart.

The story is written for those who despise what words can not have.

Phaedrus

I due viandanti e l’orso – Esopo


favolediesopo

I due viandanti e l’orso – Esopo

Due amici viaggiavano insieme,
quand’ecco apparire davanti a loro un grosso orso.
Uno di loro salì veloce su un albero e si nascose,
mentre l’altro, che stava per essere preso,
si gettò al suolo fingendo di essere morto.
L’orso gli avvicinò il muso, annusandolo, ed egli tratteneva il respiro,
perché, a quanto pare, l’orso non tocca i cadaveri.
Quando l’orso si fu allontanato, quello sull’albero discese e chiese:
<< Cosa ti ha detto nell’orecchio quando ti annusava ? >>
<< Di non viaggiare mai più con un compagno che,
nel pericolo, non rimane al tuo fianco. >>
La favola mostra che le disgrazie
mettono alla prova la bontà degli amici
The two hikers and the bear – Aesop

Two friends traveling together,
when suddenly appear in front of them a big bear.
One of them came up fast on a tree and hid,
while the other, which was about to be taken,
he fell to the ground pretending to be dead.
The bear approached the snout, sniffing it, and he was holding his breath,
because, apparently, the bear does not touch the corpses.
When the bear was gone, the tree came down and asked:
<< What you said in your ear when you sniffing? >>
<< Of never travel with a companion,
      in danger, it does not stay by your side. >>
The fable shows that misfortunes
test the kindness of friends

La volpe e la cicogna – Fedro


favolefedro

La volpe e la cicogna

Un giorno la volpe invitò a cena la cicogna; per prendersi gioco di lei le servì del brodo in un piatto largo. Mentre la volpe lo lambì facilmente, la cicogna col suo lungo becco tentò inutilmente, rimanendo a bocca asciutta.
La cicogna non disse nulla ma pochi giorni dopo ricambiò l’invito. Per cena preparò una gustosa zuppa di carne tritata che servì in un fiasco lungo e stretto. Il becco della cicogna ci passava senza difficoltà mentre il muso della volpe non riusciva ad entrarci.
Mentre la volpe leccava invano il collo dei quel fiasco l’uccello migratore disse: – Deve ognuno seguire di buon grado quello di cui egli stesso ha dato esempio! –

Chi la fa l’aspetti!

Fedro

The fox and the stork

One day the fox invited the stork to dinner; to make fun of her the broth served in a large plate. While the fox easily lapped, the stork with his long beak tried unsuccessfully, remaining high and dry.
The stork did not say anything but a few days later returned the invitation. For dinner prepared a tasty soup with minced meat it served in a fiasco that long and narrow. The beak of the stork he passed without difficulty while the nose of the fox could not get into it.
While the fox licking vain neck of the flask the migratory bird said – everyone must follow willingly what he himself gave example! –

What goes around comes around!

Phaedrus

Il cane, il gallo e la volpe – Esopo


favolediesopo

Il cane, il gallo e la volpe Esopo
Un cane e un gallo erano amici e viaggiavano insieme.
Giunta la sera, per dormire il gallo salì su un albero
e il cane si sistemò tra le sue radici.
Al mattino, come sua abitudine, il gallo cantò.
Una volpe l’udì e accorse sotto l’albero:
<< Come canti bene! Che bella voce !
Scendi che ti voglio abbracciare .>>
<< Certo, ma prima devi svegliare il portiere
che sta ai piedi dell’albero. >>
Ma mentre la volpe stava per svegliare il ‘portiere’
il cane balzò fuori e la fece a pezzi.
Le persone di buon senso, con qualche stratagemma
sviano gli assalti dei loro nemici verso qualcuno più forte di loro.
The dog, the rooster and the fox Aesop
A dog and a rooster were friends and traveled together.
In the evening, to sleep rooster climbed a tree
and the dog settled between its roots.
In the morning, as usual, the cock crowed.
A fox and heard and saw under the tree:
<< As you sing! What a beautiful voice!
Downs that you want to embrace. >>
<< Yes, but first you have to awaken the concierge
standing at the foot of the tree. >>
But while the fox was going to wake the ‘keeper’
the dog jumped out and shattered.
People of common sense, with some ruse
mislead the assaults of their enemies against someone stronger than them.

Il cane da caccia e gli altri cani – Esopo


favolediesopo

Il cane da caccia e gli altri cani Esopo

Un cane allevato in casa e addestrato a combattere
contro le belve, un giorno strappò il collare e scappò.
<< Ma perché scappi ? >> gli domandavano gli altri cani,
vedendolo ben nutrito e in piena forma.
<< Lo so che vivo nell’abbondanza e posso godere di tutte
le soddisfazioni materiali, ma sono sempre a un niente
dalla morte quando devo combattere contro le belve. >>
E gli altri cani commentavano:
<< Anche se viviamo da poveretti, facciamo una bella vita,
perché non dobbiamo combattere contro animali feroci. >>
I pericoli dobbiamo evitarli, e non attirarli per amore
del lusso e della vanagloria.
The hunting dog and other dogs Aesop

A dog bred and trained to fight at home
against the beasts, one day tore the collar and ran.
<< But why run away? >> Asked the other dogs,
seeing him well fed and in good shape.
<< I know that I live in abundance and I can enjoy all
      the material satisfaction, but they are always in a nothing
      from death when I have to fight against the beasts. >>
And other dogs commented:
<< Although we live as poor people, we do a good life,
      because we have to fight against fierce animals. >>
The dangers we have to avoid them, and draw them to love
luxury and vainglory.

Il leone ed il pittore – La Fontaine


favolefelafontaine

Il leone ed il pittore

In un quadro era dipinto un leone enorme e forte, catturato da un uomo e messo a morte.
La gente si gloriava nel vedere tanto coraggio, ma un leone che era presente disse:
– Fantasia! Scommetto che tutta questa gloria sarebbe stata mia se il pittore fosse stato un leone –

La Fontaine

The lion and the painter

In a picture he was painted a huge lion and strong, captured by a man and put to death.
People gloried in seeing a lot of courage, but a lion who was present said:
– Fantasy! I bet all this glory would be mine if the painter had been a lion –

La Fontaine