Archivi

La causa dell’infelicità – The cause of unhappiness – Osho


La causa dell’infelicità

“La causa dell’infelicità
risiede nel nostro attaccarci agli altri,
nelle aspettative che abbiamo
nei loro confronti,
nella speranza che siano gli altri
a darci la felicità.
E ogni volta che la speranza
ti abbandona,
ti senti frustrato”.

Osho

The cause of unhappiness

“The cause of unhappiness
lies in our attachment to others,
in the expectations we have
towards them,
in the hope that they are others
to give us happiness.
And every time hope
leave you,
you feel frustrated ”.

Osho

Annunci

Provarci – Try – Confucio


🌸Provarci🌸

“Anche sapendo
che ti è impossibile
fare una cosa
devi comunque provarci,
purche sia
la cosa giusta da fare.”

Confucio
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Try

“Even knowing
that is impossible for you
do a thing
you still have to try,
as long as it is
the right thing to do. ”

Confucius

Fiori – Flowers – Budda


14 Giugno – 20

Fiori

Come da un grande mucchio di fiori
molte ghirlande e corone sono fatte,
così da un mortale in questa vita c’è molto lavoro da fare.

Budda

Flowers

As from a large heap of flowers
many garlands and wreaths are made,
so by a mortal in this life there is much good work to be done.

Buddha

Successo – Success – Proverbio Zen


Successo

Il successo nella vita spirituale
non è dato da eventi eccezionali,
ma da dedizione quotidiana.

Proverbio Zen

Success

Success in the spiritual life
it is not due to exceptional events,
but from daily dedication.

Zen proverb

I monaci buddisti e la ragazza che doveva attraversare il fiume – Buddhist monks and the girl who had to cross the river


I monaci buddisti e la ragazza che doveva attraversare il fiume

Due monaci zen si accingevano ad attraversare a guado un fiume. Li raggiunse una bella ragazza: anche lei doveva passare sull’altra riva, ma la violenza della corrente la spaventava. Uno dei monaci se la caricò sulle spalle e la depose sulla sponda opposta. Il suo compagno non aveva aperto bocca. Stava per esplodere: un monaco buddhista non era autorizzato a toccare una donna, ed ecco che questo ne portava una sulle spalle!
Due ore più tardi, arrivando in vista del monastero, il monaco puritano annunciò: «Vado ad informare il maestro di quello che è successo. Quello che hai fatto è proibito».
Il monaco soccorrevole si stupì: «Di che cosa parli? Che cos’è che è proibito?».
«Hai dimenticato quello che hai fatto? — s’indignò l’altro —. Hai portato una bella ragazza sulle spalle!».
«Ah, sì, certo — si ricordò il primo ridendo — E un bel pezzo che io l’ho lasciata sulla riva del fiume. Ma tu, la porti ancora?».

Vernette J.- Parabole d’Oriente & d’Occidente, EMP, Padova 1995, p. 183.

Buddhist monks and the girl who had to cross the river

Two Zen monks were about to wade through a river. A beautiful girl joined them: she too had to pass on the other bank, but the violence of the current frightened her. One of the monks loaded it on his shoulders and placed it on the opposite bank. His companion had not opened his mouth. He was about to explode: a Buddhist monk was not allowed to touch a woman, and here he was carrying one on his back!
Two hours later, arriving in sight of the monastery, the Puritan monk announced: “I’m going to inform the master of what happened. What you have done is forbidden. ”
The helpful monk was surprised: “What are you talking about? What is it that is forbidden? ”
“Have you forgotten what you did? – the other was indignant -. You brought a beautiful girl on your shoulders! ”
“Ah, yes, of course – he remembered the first laughing – And a long time since I left it on the river bank. But do you still carry it? ”

Vernette J.- Parables of the East & of the West, EMP, Padua 1995, p. 183.

Dhammapada 50


Dhammapada 50

Non soffermarti sugli errori
e i difetti degli altri;
cerca invece di esaminare
con chiarezza i tuoi.

Verse 50. Look Inwards And Not At Others

Not others’ opposition
nor what they did or failed to do,
but in oneself should be sought
things done, things left undone.