Archivi

Dhammapada 2


Dhammapada

2

Tutto ciò che siamo è generato dalla mente.
E’ la mente che traccia la strada.
Come la nostra ombra incessante ci segue
così ci segue il benessere
quando parliamo o agiamo
con purezza di mente.

Dhammapada

Verse 2. Happiness Follows The Doer of Good

Mind precedes all knowables,
mind’s their chief, mind-made are they.
If with a clear, and confident mind
one should speak and act
as one’s shadow ne’er departing.

Annunci

Dhammapada 1


Dhammapada

1
Tutto ciò che siamo è generato dalla mente.
E’ la mente che traccia la strada.
Come la ruota del carro segue
l’impronta del bue che lo traina
così la sofferenza ci accompagna
quando sventatamente parliamo o agiamo
con mente impura.

Verse 1. Suffering Follows The Evil-Doer

Mind precedes all knowables,
mind’s their chief, mind-made are they.
If with a corrupted mind
one should either speak or act
dukkha follows caused by that,
as does the wheel the ox’s hoof.

Gratitudine – Gratitude – Osho


Gratitudine

“Sii grato a tutti. Perché tutti stanno creando uno spazio nel quale tu possa trasformarti – persino coloro che credono di ostacolarti, persino coloro che pensano di essere tuoi nemici. I tuoi amici, i tuoi nemici, le brave persone e quelle cattive, le circostanze favorevoli e quelle sfavorevoli – tutto sta creando il contesto nel quale puoi trasformarti e diventare un buddha.”

Osho

🌸🌸🌸

Gratitude

“Be grateful to everyone. Because everyone is creating a space in which you can transform yourself – even those who believe they are hindering you, even those who think they are your enemies. Your friends, your enemies, good people and bad ones, favorable and unfavorable circumstances – everything is creating the context in which you can transform yourself and become a buddha. ”

Osho

Meditazione – Meditation – Dilgo Khyentse Rinpoche


🌸Meditazione🌸

La meditazione
potrebbe essere detta
l’arte della semplicità:
semplicemente seduto,
semplicemente respirando
e semplicemente essere.

Dilgo Khyentse Rinpoche
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Meditation

Meditation
it could be said
the art of simplicity:
just sitting,
simply breathing
and simply be.

Dilgo Khyentse Rinpoche

Ferite – Wound


🌸Ferite🌸

La ferita è il luogo da dove entra la luce.

Rumi

Non serve un inno al vittimismo per sentirsi speciali ma accade che spesso si creano delle difese,si cerca di nascondere la propria sensibilità o si mette a tacere per uniformarsi alle aspettative del mondo. Esperienze forti come gli squarci o le ferite ci mettono in discussione e ci rendiamo conto di quella sensibilità, dell’essere “senza pelle” al punto di riappropriarci di una bellezza o della luce prima passata in secondo piano e questo illumina il nostro cammino.

10.03.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Wound

The wound is the place where light enters.

Rumi

You do not need a hymn to victimization to feel special, but it often happens that you create defenses, try to hide your sensitivity or silences to meet the expectations of the world. Experiences as strong as the gashes or the wounds question us and we realize that sensitivity, of being “skinless” to the point of reappropriating a beauty or the light first passed into the background and this illuminates our path.

10.03.2019 Poetyca

Pace – Peace – Deepak Chopra


🌸Pace🌸

“Nel mezzo
del movimento e del caos,
mantieni la calma dentro di te.”

Deepak Chopra
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Peace

“In the midst
of movement and chaos,
keep stillness inside of you.”

Deepak Chopra

Non avere fretta – Do not rush – Luciano De Crescenzo


🌸Non avere fretta🌸

C’era una volta un contadino cinese al quale era scappato un cavallo. Tutti i vicini cercarono di consolarlo, ma il vecchio cinese , calmissimo, rispose: “E chi vi dice che sia una disgrazia?”. Accadde infatti che, il giorno dopo, proprio il cavallo che era fuggito ritornasse spontaneamente alla fattoria, portandosi dietro altri cinque cavalli selvaggi. I vicini, allora, si precipitarono dal vecchio cinese per congratularsi con lui, ma questi li fermò dicendo: “E chi vi dice che sia una fortuna?”. Alcuni giorni dopo, il figlio del contadino, cavalcando uno di questi cavalli selvaggi, cadde e si ruppe una gamba. Nuove frasi di cordoglio dei vicini e solito commento del vecchio cinese:”E chi vi dice che sia una disgrazia?”. Manco a farlo apposta, infatti, scoppiò una guerra e l’unico a salvarsi fu proprio il figlio del contadino che, essendosi rotto una gamba, non era potuto partire per il fronte.

Questa parabola non ha fine, e potremmo applicarla a molti avvenimenti della nostra vita, pubblica e privata. Spesso quello che in un primo momento ci sembra irrimediabilmente nefasto può nascondere delle conseguenze positive inaspettate, basta attenere un po’ e lasciare che le cose abbiano il loro corso.

Anche per i fatti insomma, come per le persone, non bisogna mai aver fretta di giudicare dalle prime apparenze.

Luciano De Crescenzo
🌸🌿🌸
🌸Do not rush

Once upon a time there was a Chinese peasant who had escaped a horse. All the neighbors tried to console him, but the old Chinese, very calmly, replied: “And who tells you it is a disgrace?” In fact, it happened that, the next day, the very horse who had fled returned spontaneously to the farm, taking with him another five wild horses. The neighbors rushed to the old Chinese to congratulate him, but he stopped them saying: “And who tells you it’s a fortune?” A few days later, the farmer’s son, riding one of these wild horses, fell and broke his leg. New phrases of condolences of the neighbors and usual comment of the old Chinese: “And who tells you that it is a disgrace?”. In fact, a war broke out on purpose and the only one to be saved was the son of the farmer who, having broken his leg, could not leave for the front.

This parable has no end, and we could apply it to many events in our lives, public and private. Often what at first seems irretrievably nefarious can hide unexpected positive consequences, it is enough to wait a bit and let things take their course.

Even for the facts in short, as for the people, we must never be in a hurry to judge from the first appearances.

Luciano De Crescenzo