Archivi

Attesa – Waiting


Attesa
Respirando piano
nell’attesa del tuo sorriso
come sagoma nascosta
tutto sembra un miraggio
che inganna il cuore
22.02.2012 Poetyca

Waiting
I breathe slowly
in expectation of your smile
as a figure hidden
all seems a mirage
which deceives the heart
22.02.2012 Poetyca

Ali aperte – Open wings


Ali aperte

Quando l’anima
apre le ali
tu non sai
dove arriverai.

S’impenna il silenzio
mentre ti ritrovi
a volare in alto…

Dove non immaginavi
di poter andare

Respirando il vento
che spazza
la danza di ombre beffarde
che non ti prenderanno mai.

02.05.2011 Poetyca

Open wings

When the soul
spreads its wings
you do not know
where to go.

Rears up silence
when you find yourself
to fly high …

Where never imagined
to be able to go

Breathing in the wind
that sweeps
the dance of teazing shadows
that never shall take you.

02.05.2011 Poetyca

Conoscenza di voli – Knowledge of flight


Conoscenza di voli

Ritrovato contatto
-conoscenza antica-
di cui non si ha nome
leggere le ali
nel trasporto remoto
di voli nuovi

Ebbrezza sognante
che Conoscenza tacque
nelle sue lezioni

Nell’avvolgente onda
-verità perdute-
sospiri di vento
che respirando
VIVI
conosci la storia

– Dall’Uno il Tutto
Tutto è Uno –

Ora lo sai…
nel turbinio del tempo
dispieghi le ali

12.07.2002 Poetyca

 

 

Knowledge of flight

Found Call
Ancient-knowledge-
that you do not have a name
read wings
transport in remote
new flights

Dreamy intoxication
Knowledge that was silent
in his lectures

In the enveloping wave
Truth-lost-
sighs of wind
that breathing
YOU LIVE
you know the story

– From One is All
All is One –

Now you know …
in the swirl of time
unfold the wings

12.07.2002 Poetyca

Doni di vita – Gifts of life


basenotte1.jpg

Doni di vita

Tradurre in parole
istanti lievi
che scorrono tra le dita
è socchiudere gli occhi
respirando con fiducia
doni di vita

22.07.2015 Poetyca

Gifts of life

Put into words
moments mild
that flow through his fingers
is close your eyes
breathing with confidence
gifts of life

07/22/2015 Poetyca

Oltre – Beyond


🌸Oltre🌸

Vedere oltre
per poi incoraggiare
ed accompagnare
ad una visione corretta
del percorso
delle vita
è fornire a noi stessi
e agli altri
delle opportunità
importanti

29.12.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Beyond

See further
to then encourage
and accompany
to a correct view
of the route
of life
is to provide ourselves
and to others
important
opportunities

29.12.2021 Poetyca

Spalancando le porte – Opening the doors


spalancando le porte

Spalancando le porte

Immersi in quest’istante
senza cercare nulla
– noi viviamo –
respirando l’essenza
di una forza nuova
Lasciando andare
aspettative e paure
siamo stretti all’attimo
dono d’infinito
spalancando tutte le porte

13.04.2015 Poetyca

Opening the doors

Immersed in this moment
without trying anything
– We live –
breathing the essence
a new force
letting go
expectations and fears
we are close to the moment
gift of infinite
throwing open all the doors

13/04/2015 Poetyca

Oltre tutto – Moreover


Oltre tutto

Scappo spesso
oltre i confini
allargando le braccia
ed aprendo il cuore
Vivo respirando
istante dopo istante
– attimo presente –
oltre tutto

02.10.2017 Poetyca

Moreover

I often go
beyond the borders
widening his arms
and opening the heart
I’m breathing
instant at a time
– present moment –
moreover

02.10.2017 Poetyca

Gratitudine – Gratitude


🌸Gratitudine🌸

La vita è
tutto e niente
malgrado
bellezza
in innumerevoli
sfumature

Poi tutto
comprendi
ed apprezzi
di fronte
a perdite
inaspettate

La morte
scuote
e riconduce
al riconoscimento
di quanto ricevuto

29.12.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Gratitude

Life is
all and nothing
Despite
beauty
in countless
nuances

Then everything
understand
and appreciate
in front of
to losses
unexpected

The death
shakes
and leads back
to recognition
than received

29.12.2021 Poetyca

Incanto – Charm – Haiku


🌸Incanto – Haiku🌸

Oltre apparenze
respira la magia:
Tu sei incanto

31.01.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Charm – Haiku

Beyond appearances
breathe the magic:
You are enchantment

31.01.2020 Poetyca

Canti oltre la rete – Songs over the web


Premio Poeta dell’anno 2005
Renato Milleri

Parola

Parola:
frammento di stella
concesso dal cielo
per essere vita
oltre ogni apparire

Vibrazione eterna
che l’immagine cattura
e restituisce in un barlume
di attimi ricevuti
senza interruzione

Scheggia d’anima
che conosce linguaggio
da non poter tracciare
in un percorso
d’mpalpabile polvere
che respira eterno

16.04.2005 © Poetyca

Il nome che attendevi

Occhi scossi
e incanto
di tempi perduti
dove nulla esiste
oltre il pianto
d’anime in ricerca

Sorrisi e vacuità
lasciati alle spalle
come formicai
che non nutrono l’anima
come le mosche d’un incubo
che non rivela il senso

Dimmi straniero dei tuoi passi
e se senti ancora il suono
d’un respiro che oltrepassa
questo denso silenzio
e che cosa trattengono le tue mani

Dimmi cosa cerca
quella tua voglia di capire
e se avrai la forza
di scavare ancora
dentro la tua anima stanca
che non conosce la povertà
di chi non possiede nulla

Io ci sarò
come lampada nella notte
come attesa di pioggia
dopo la lunga siccità
e mi riconoscerai
semplicemente
come l’odore di casa

Sarò il nome che attendevi
e non è sorte quel destino
che hai costruito
spalancando consapevolezza
a quel che sei

Sarò vita oltre misura
per portare pace
dentro lo scavo di occhi
che non vedevano
la luce che abbraccia
senza nulla chiedere
allargando il confine
della tua verità

14.04.2005 ©Poetyca

Ascolto ed Incanti

E’ poesia di vita
è forza contro gli affanni
è sogno che cela il viaggio
di una mente
e della voce del cuore
per essere nel silenzio
cantore d’anima
che tutto accoglie
come dono

E’ bellezza
che si trasfigura
oltre le immagini
di passi tra le pieghe
di questo cammino
a volte difficile
per gli inciampi
di mani vuote
che non contengono
più emozioni

Solo le fronde
compagne d’incanti
sanno ascoltare
ed accogliere
quel che non dice
la voce muta
ma che trapela
dal cuore spalancato

Vibrazioni sottili
che son dialogo
oltre le parole
in danza d’anima
che si proietta
come raggio di sole

15.04.2005 © Poetyca

Word

World:
star fragment
granted from heaven
for life
look beyond

Vibration eternal
that the image capture
and returns in a glimpse
moments of the received
without interruption

Soul shard
who knows the language
they can not track
in a path
mpalpabile of dust
breathing forever

16.04.2005 © Poetyca

The name you’ve been waiting

Eyes shaken
and charm
of time lost
where nothing exists
cried over
in search of souls

Smiles and emptiness
left behind
as anthills
that nourish the soul
like flies in a nightmare
that reveals the meaning

Tell me stranger of your footsteps
and if you still feel the sound
of a breath that passes
this dense silence
and what to keep your hands

Tell me what to look for
the desire to understand your
and if you have the strength
to dig even
inside your weary soul
that knows no poverty
those who do not possess anything

I’ll be there
as a lamp in the night
as the expectation of rain
after the long drought
and I recognize
just
like the smell of home

I will be the name you’ve been waiting
and it is not fate that destiny
you built
widening awareness
then you’re

I will be life beyond measure
to bring peace
in the excavation of eyes
who did not
the light that embraces
without asking
expanding the boundary
of your truth

14.04.2005 © Poetyca

Listening and Incantations

And ‘the poetry of life
is strongly against the worries
it harbors the dream trip
of a mind
and the voice of the heart
to be in silence
soul singer
that all hosts
as a gift

And ‘beauty
that transforms
beyond images
of steps between the lines
of this path
sometimes difficult
for tripping
of empty
that do not contain
more emotions

Only the leaves
companions of charms
know how to listen
and welcome
that it does not say
the voice changes
but that transpires
from the heart wide open

Subtle vibrations
dialogue that are
beyond words
in dance of the soul
which is projected
as a ray of sunshine

15.04.2005 © Poetyca

Canti oltre la rete 2. Premio poeta dell’anno 2005 Renato Milleri (Remil) Di Aa.vv.

La storia palpita – The story beats


La storia palpita

E’ solo un attimo
un frammento
che scagliato nel tempo
racconta la vita
E’ solo un pensiero
confuso tra ombre
che non raccolgono mistero
E sei tu
perduto scultore
che plasmi emozioni
a cercare scaglie impercettibili
– luce prigioniera –
che non racconta più nulla
Sei tu pittore d’incanti
che riporti su tele
l’arcaico senso di ogni colore
Ma sei anche tu
poeta sensibile
che snodi percorsi
che son figli del cielo
Ecco ora la storia palpita

19.10.2003 Poetyca

The story beats

It ‘s just a moment
a fragment
thrown in that time
tells the story
It ‘s just a thought
confused shadows
does not raise mystery
And you are
lost sculptor
plasmas that emotions
to look for subtle scales
– Light prisoner –
that does not tell anything
You’re the painter of the charms
showing on canvas
the archaic meaning of each color
But are you
sensitive poet
joints that routes
who are children of the sky
Now, the story beats
19.10.2003 Poetyca

Senza rumore – Noiseless


Senza rumore

Indosso la veste
d’iridati colori
che contornano
il suono
di spazi infiniti
– frammenti di stelle –
Gocce d’amore
sussurrano ancora
nella brezza del tempo
fino all’aurora
e sciolgo i capelli
nei raggi di sole
con un cielo testimone
d’incanti e magie
che s’espandono lievi
senza rumore
Sinuose forme
prendono vita
e raccontano storie
che sfiorano l’anima
nella danza
infinita
che senza sosta
palpita
nel cerchio magico
di pennellate invisibili
creatrici di vita
intorno e nell’anima

08.09.2003 Poetyca

Noiseless

Wearing the dress
iris color
that surround
sound
of infinite space
– Fragments of stars –
Drops of love
whispered
in the breeze of time
until dawn
and dissolve the hair
in sunlight
sky with a witness
enchantments and spells
that expands slightly
noiselessly
Sinuous forms
come to life
and tell stories
that touch the soul
dance
infinite
that incessantly
beats
the magic circle
of invisible brushstrokes
creative life
around and soul

08.09.2003 Poetyca

Respiri di vita – Breathe Life


Respiri di vita

Rinascere ogni volta
tra incanti e dimenticanza
dov’ è la vita che era?
Cosa resta del sogno andato?
Ricostruendo istanti
tutto si colora di memoria
e percorro il tempo
in un viaggio dai perduti confini
Una farfalla oggi ha riaperto le ali
per sorridere al sole
e rincorrere sogni da accarezzare
perchè tutto sia nella forza
di respiri che avvolgono la vita

27.01.2008 Poetyca

Breathe Life

Reborn every time
between charms and forgetting
Where ‘s the life that was?
What remains of the dream go?


Reconstructing moments
everything is colored memory
and go through the time
a journey from the lost boundaries


A butterfly wings now reopened
to smile in the sun
and chasing dreams to caress
because everything is in force
breath of life that surround

27.01.2008 Poetyca

Vita – Life


Vita

Vita,anche oggi siamo sul tuo cammino:
ricerca di sogni,incanti e cielo sereno
– ali spezzate nella tormenta –
e voglia di ripresa senza rimpianti.

Vita che mi segui da quel lontano giorno
e mi dedichi i tuoi insegnamenti
anche oggi potrei avere occhi offuscati di pianto
o un pugno stretto nel silenzio.

Vita smaschera per me il tuo mistero
e fammi scoprire ogni tuo incanto
affinché io possa credere
per una volta ancora che tutto ha senso.

Vita regalami un altro giorno
per comprendere dove cercare speranze
e dove restituire colore
per chi come me s’affanna sul tuo percorso.

16.10.2003 Poetyca

Life

Life, even today we are on your way:
search dreams, charms and clear sky
– Broken wings in the storm –
and desire to resume without regrets.

Life that followed me from that distant day
and devote myself to your teachings
Also today I have eyes clouded with tears
or a clenched fist in silence.

Unmasks life for me your mystery
and let me discover all your charm
that I may believe
for once again that everything makes sense.

Life another day With You
to understand where to look for hope
and where to return color
for people like me who labors on your path.

16.10.2003 Poetyca

Penombra – Twilight



🌸Penombra🌸

Sono passi
in ricerca
di luce
tra inciampi
di vita
Incanti
ed illusione
per aggrapparsi
senza mai mollare
la presa
Tremanti
sospiri
nel nulla
per scorgere infine
una scintilla
di nuova speranza

14.09.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Twilight

They are steps
in research
of light
between stumbling
of life
Enchantments
and illusion
to hold on
without ever giving up
the socket
trembling
sighing
in nothing
to finally see
a spark
of new hope

14.09.2019 Poetyca

Città eterna – Eternal City


Città eterna

Incanti e splendori
dove l’occhio cattura
e raccoglie immagini
dirette ad anime assetate.

Crogiolo di vita
che incide la Storia
oltrepassando il presente
ed i suoi affanni densi

Colori ed odori
nutrimento ed estasi
per aprirsi ancora
senza tempo
ai sospiri

Dove tutto muta
con luce e stagioni
ed inciso resta
del passato il fulgore

Tu sei onore
di cui si forgia
la memoria nuova
che raccoglie ed ama

Città eterna
lastricata di vita
calpestate strade
che annullano distanze

15.09.2006 Poetyca

Eternal City

Magic and splendor
catch the eye
and collects images
intended to thirsty souls.

Crucible of Life
affecting the Story
beyond this
dense and its troubles

Colors and odors
food and ecstasy
to open it again
timeless
sighs

Where everything changes
with light and seasons
and recorded remains
the splendor of the past

You are honor
of which is forged
new memory
which collects and loves

Eternal City
paved with life
trodden paths
that cancel distances

15.09.2006 Poetyca

Distanze – Distances


🌸Distanze🌸

Tramo illusioni
nei silenzi invadenti
come tele antiche
incanti spezzati
nel timore
inarrestabile
di nuove solitudini
Poi raccolgo respiri
tra voci ed aurore
ed accarezzo ricordi
sul tracciato indelebile
dei nostri passi incisi
oltre le distanze

26.08.2019 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Distances

I will cast illusions
in intrusive silences
like old canvases
broken charms
in fear
unrestrainable
of new solitudes
Then I collect breaths
between voices and auroras
and caress memories
on the indelible track
of our engraved steps
beyond distances

26.08.2019 Poetyca

Respiri di vita


Respiri di vita

Rinascere ogni volta
tra incanti e dimenticanza
dov’ è la vita che era?
Cosa resta del sogno andato?

Ricostruendo istanti
tutto si colora di memoria
e percorro il tempo
in un viaggio dai perduti confini

Una farfalla oggi ha riaperto le ali
per sorridere al sole
e rincorrere sogni da accarezzare
perchè tutto sia nella forza
di respiri che avvolgono la vita

27.01.2008 Poetyca


Breathe Life

Reborn every time
between charms and forgetting
Where ‘s the life that was?
What remains of the dream go?

Reconstructing moments
everything is colored memory
and go through the time
a journey from the lost boundaries

A butterfly wings now reopened
to smile in the sun
and chasing dreams to caress
because everything is in force
breath of life that surround

27.01.2008 Poetyca

Coraggio – Courage


🌸Coraggio🌸

Intenso
raffigurare
una vita
il suo dolore:
Ferite profonde
ed incomprensione

Scelte sofferte
nel buio
della stanza
ed il coraggio
acceso
della manifestazione

Intorno soltanto
giudizio
ed ali spezzate
ma mai vane
sono lotte
e speranze

29.12.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Courage

Intense
depict
a life
his pain:
Deep wounds
and misunderstanding

Choices suffered
into the dark
of the room
and courage
switched on
of the event

Around only
judgement
and broken wings
but never in vain
they are struggles
and hopes

29.12.2021 Poetyca

Senza preavviso – Without warning


Senza preavviso

Viaggio nel tempo
tra memoria e certezze
di quella presenza
che non ha allontanato il passo
Vita che riprende
con il respiro e la forza
in trattenuti istanti
donando riparo
ad incanti spezzati
Sono schegge di pace
per rincorrere l’anima
fuggita lontano
oltre la temuta solitudine
accesa senza preavviso
dal respiro soffocato
Sogni e speranze
incidono ascolto
ed innalzano l’anima
in ricami di cielo
– tutto è vissuto –
e palpita ancora
per allargare il cerchio
della vita – qui ed ora –
senza confine
s’estende il raggio
che accarezza
il consapevole richiamo

30.06.2005 Poetyca

Without warning

Time travel
between memory and certainty
the presence of
that has not gone up
Life that takes
with the breath and strength
briefly detained in
giving shelter
charms to split
Are fragments of peace
chase for the soul
fled away
over the dreaded solitude
on without notice
breath suffocated
Dreams and hopes
affect listening
and raise the soul
embroidered in sky
– All lived –
and still throbs
to enlarge the circle
of life – here and now –
boundless
extends the range
caressing
the conscious recall

30.06.2005 Poetyca

Respiro di vita


Respiri di vita

Rinascere ogni volta
tra incanti e dimenticanza
dov’ è la vita che era?
Cosa resta del sogno andato?

Ricostruendo istanti
tutto si colora di memoria
e percorro il tempo
in un viaggio dai perduti confini

Una farfalla oggi ha riaperto le ali
per sorridere al sole
e rincorrere sogni da accarezzare
perchè tutto sia nella forza
di respiri che avvolgono la vita

27.01.2008 Poetyca


Breath of Life

Reborn every time
between charms and forgetting
Where ‘s the life that was?
What remains of the dream go?

Reconstructing moments
everything is colored memory
and go through the time
on a voyage from the lost boundaries

A butterfly has now re-opened wings
to smile in the sun
petting and chasing dreams
because everything is in force
breath of life that surround

27.01.2008 Poetyca

Attimi – Instants


Attimi

Quelle frecce
scavano in cuore
spezzano incanti
perché le nostre mani
si aggrappano
alle apparenze
di questo mondo
Ascolta adesso
in te stesso
svela il tuo valore
e non temere
di manifestare
quel che sei davvero

12.11.2017 Poetyca

Instants

Those arrows
they dig into the heart
they break enchantments
because our hands
they cling to
to appearances
of this world
Listen now
in yourself
reveals your value
and do not be afraid
to manifest
what you really are

12.11.2017 Poetyca

Tra lacrime di stelle


whispertomyheartlt_000

Tra lacrime di stelle

Raccontare la vita
come trama di sogno
filo leggero
pronto a scivolare
tra le dita
dove il passato
ė presente
incapace di svanire
Storie ed incanti
trapuntati di magia
come coperta
accogliente
nel tepore di un cuore
ricco d’amore
ed occhi spalancati
tra lacrime di stelle e mani tese
come quelle di un bambino
tra le braccia del futuro

16.09.2015 Poetyca

Between tears of stars

Tell the life
how to plot dream
light thread
ready to slip
between the fingers
where the past
is present
unable to vanish
Stories and charms
quilted magic
as covered
cozy
in the warmth of a heart
rich in love
and wide-eyed
of tears of stars and hands extended
as those of a child
in the arms of the future

09/16/2015 Poetyca

Passato – Past


Passato

Dolcemente ricama la memoria
e svela antichi splendori:
semplicità ed incanti
d’emozione ed amori
aria pulita e forza di sentimenti
che incidevano il senso
di una vita che sapesse offrire
quel che onore e famiglia seminava

30.07.2006 Poetyca

Past
Sweetly embroidered memory
and reveals former glory
simplicity and charm
of emotion and love
clean air and power of feelings
that affect the way
who could offer a life
family and honor what he sowed


30.07.2006 Poetyca

Musica speciale – Special music


🌸Musica speciale🌸

Il cuore
è lo strumento
che più vibra
e più manifesta
emozione

…Allora
ogni musica
offerta con gioia
su note vibranti
è unica e speciale

29.12.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Special music

The heart
is the tool
that vibrates more
and more manifest
emotion

…Then
any music
offered with joy
on vibrant notes
it is unique and special

29.12.2021 Poetyca

Luce – Light – Haiku


🌸Luce🌸

Consapevole
traccia di luce:
Nuovo riflesso

© Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Light

Aware
light trail:
New reflection

© Poetyca

Un incontro – A meeting


💮Un incontro💮

Era forse follia quella che sembrava dominasse quell’uomo?
Eppure amava camminare sotto la pioggia, quella notte danzava preso dal ritmo che solo lui sentiva, tra le gocce che non temeva e che piuttosto desiderava che lo sfiorassero, voleva catturarne la luce, riprodurla sulle sue tele. Ricordava, perché un altro uomo, come lui era diventato la sua
“ardente passione”, che molti anni prima qualcun altro si metteva in ricerca di emozioni e desiderava riprodurle, era il suo ispiratore, era qualcosa difficile da spiegare per chi, preso dalla razionalità non avrebbe compreso. Ora
era lì, zuppo di pioggia nel buio della notte rotto soltanto dalla fioca luce lunare che faceva capolino, a tratti tra le nubi cariche di pioggia.
Era un pittore emulo di Vincent Van Gogh, conosceva ogni cosa, ogni atto della vita dell’artista e sentiva in sé la sua presenza e a volte anche intorno, sarebbe stato difficile spiegare, ma in fondo lui, non cercava spiegazioni, desiderava solo vivere le sue emozioni. Da qualche tempo aveva
fatto delle particolari ricerche sulla cromaticità e trasparenza di alcune tinte, in particolare sui gialli e sui blu, quelli erano per lui colori importanti.

Il suo animo era sempre sereno, solare e tendeva a donarsi fino all’ultima stilla, eppure la sua vita era stata poco generosa con lui, particolare la sua
infanzia e prima giovinezza, una cosa aveva imparato con l’intatto animo d’innocenza, come quello di un bimbo entusiasta: ogni istante era prezioso,
ogni cosa che la vita avrebbe donato non doveva essere sprecata, mai!
Tutti i solchi che la sua anima aveva ricevuto, quegli invisibili semi in essi sparsi erano tutti germinati, un dono inaspettato per chi come lui aveva subite molte privazioni. Ora era lì ad ascoltare quel ritmo gioioso che faceva danzare la sua anima, era ad allargare il cerchio d’anima per quel dono che tanto amava: la pioggia. Tutte le volte che pioveva per lui era una gioia, pensava a quanti arcobaleni ci potevano essere intorno e n’era affascinato.

Nella sua vita non erano mancate le difficoltà ma non si era perso d’animo, nella convinzione che servissero per trovare qualcosa di grande, quello che aveva sempre “ sentito” esistere oltre ogni linea di confine data dalla vita
come appare.
Credeva molto alle sue sensazioni, agli attimi impalpabili che sentiva provenire da una diversa dimensione, in fondo, seppure la sua vita in principio fosse stata molto solitaria ed il destino avverso si era impadronito della sua porzione di serenità, sapeva che da altre dimensioni esistevano i suoi cari e vegliavano su di lui, accoglieva quel suo particolare destino anche se poteva apparire triste.

Il suo orgoglio consisteva nel fatto che aveva potuto seguire la sua inclinazione naturale, nessuno gli aveva potuto impedire di esprimere la sua tendenza artistica, la sua stessa vita era imperniata sugli studi che lo potevano aiutare in tal senso, ma non aveva potuto completarli, non era un problema: artista si è nell’animo e non nell’acquisizione di nozioni e di teorie, lo aveva dimostrato quando per mantenersi vendeva i suoi quadri nati da istinto, era autodidatta, sentiva dentro come e cosa portare fuori quel suo mondo emotivo che lo affascinava: bastava poco per farlo gioire, il primo sole al mattino, l’incontro con gli animali del bosco, del lago, la natura per lui aveva un fascino assoluto e in particolari
giornate tra i raggi di sole che filtravano tra le foglie del
bosco, quando la luce e il pulviscolo dorato assumevano, insieme al silenzio, un’atmosfera rarefatta, si rendeva conto di sconfinare in un particolare sentire.

Il giorno precedente era accaduto un episodio particolare: immerso nel silenzio, tra la quiete dei suoi pensieri e la luce del bosco, aveva avuto la particolare sensazione di essere osservato, ma nulla di inquietante, solo una “presenza” che espandesse la pace di quel luogo, era come
se lui stesse per essere spettatore di qualcosa di non comune, persino il respiro sembrava essersi bloccato, il cuore invece cominciò a tamburellare quasi a dare la certezza di non essere morto. In un attimo sembrò che i colori, gli odori, le sagome e i contorni prendessero una diversa connotazione: tutto era brillante, intenso, correva incontro… Tutto era precipitato come attraverso un vorticoso tunnel “ dentro l’anima” e lui
ora era parte di quel tutto. Lei era lì, davanti a lui o dentro le sue emozioni, era un tutto indistinguibile, sapeva che la conosceva da sempre eppure era consapevole che quello era il primo incontro. Non era quello il momento di formularsi domande, temeva che se lo avesse fatto tutto sarebbe svanito.

Lei era una creatura particolare, su questo non vi erano dubbi: alta, candida, capelli lunghi e occhi che contenevano una strana luce: pacata e forte al contempo, sembrava che emettesse una conoscenza bonaria, il sorriso era come quello che si vede nei volti dei “ vecchi saggi” di alcune miniature orientali. Lui si sentiva come essere entrato, non si sa bene come,
dentro una favola, un mito, una di quelle storie che si raccontano ai bambini: era una fata dei boschi?

Aveva il corpo non troppo diafano e neppure esageratamente possente, ma quello che colpiva era quanto emettesse: armonia, dolcezza, consapevolezza e ogni gesto era accompagnato da un sorriso radioso e una luminescenza doratache ora aumentava, ora si stemperava. Non stava certo sognando,
quello era un episodio che lo stava avvolgendo di una serenità che mai aveva conosciuto. Questa particolare situazione a lui parve durasse ore, poi tutto
svanì poco a poco.

In lui rimase una strana euforia, una gioia indescrivibile e un impeto che lo spinse a cercare, vivere, gioire di ogni attimo di vita per quella meravigliosa scoperta, sentiva che l’avrebbe incontrata ancora, che quella serenità che aveva ancora dentro di sé quella notte di pioggia, era ormai incapace di svanire. Voleva dipingerla, dare a quel volto, a quella coroncina di
foglie che le cingeva il capo una “concretizzazione” attraverso un quadro, cercava ora di riprodurre gli stessi colori, le stesse sensazioni che aveva provato, voleva vivere con la natura, nella natura e darle vita anche sulla tela. Sentiva persino che la sua interiorità aveva trovato un diverso ascolto, sentiva Vincent che lo guidava e tutto quanto
gli stesse accadendo, no, non poteva essere compreso.

Da “Fiabe di Poetyca”
💮🌿💮#Poetycamente
💮A meeting

Was it madness that seemed to dominate that man?
Yet he loved to walk in the rain, that night he danced taken by the rhythm that only he felt, among the drops that he did not fear and that he rather wanted them to touch, he wanted to capture the light, reproduce it on his canvases. He remembered why another man, like him, had become his
“Ardent passion”, which many years before someone else was looking for emotions and wanted to reproduce them, was his inspiration, it was something difficult to explain for those who, taken by rationality would not understand. Now
it was there, soaked with rain in the dark of the night broken only by the faint moonlight that peeped, at times among the clouds full of rain.
He was a painter emulated by Vincent Van Gogh, he knew everything, every act of the artist’s life and felt his presence in himself and sometimes even around it, it would have been difficult to explain, but after all he, he wasn’t looking for explanations, he just wanted to live the his emotions. For some time he had
made particular research on the chromaticity and transparency of some shades, in particular on yellows and blues, those were important colors for him.
His soul was always peaceful, sunny and tended to give himself up to the last drop, yet his life had been not very generous with him, especially his
childhood and early youth, one thing he had learned with the intact spirit of innocence, like that of an enthusiastic child: every moment was precious,
everything that life would have given should never be wasted!
All the furrows that his soul had received, those invisible seeds scattered in them were all germinated, an unexpected gift for those who, like him, had suffered many deprivations. Now he was there to listen to that joyful rhythm that made his soul dance, it was to widen the circle of soul for that gift he loved so much: the rain. Every time it rained it was a joy for him, he thought about how many rainbows could be around and he was fascinated by it.
In his life there was no lack of difficulties but he did not lose heart, in the belief that they were used to find something great, what he had always “felt” exist beyond any boundary given by life
how it looks.
He believed a lot in his sensations, in the impalpable moments that he felt came from a different dimension, after all, even if his life in the beginning had been very lonely and the adverse destiny had taken possession of his portion of serenity, he knew that from other dimensions existed the loved ones and watched over him, welcomed his particular destiny even if it could appear sad.
His pride consisted in the fact that he had been able to follow his natural inclination, nobody had been able to prevent him from expressing his artistic tendency, his own life was centered on the studies that could help him in this sense, but he had not been able to complete them, not it was a problem: artist was in the soul and not in the acquisition of notions and theories, he had shown it when he sold his paintings born from instinct to maintain himself, he was self-taught, he felt inside how and what to bring out that emotional world of his that it fascinated him: it didn’t take much to make him rejoice, the first sun in the morning, the meeting with the animals of the forest, of the lake, nature had an absolute and particular charm for him
days in the rays of sunshine that filtered through the leaves of the
forest, when the light and the golden dust assumed, together with the silence, a rarefied atmosphere, he realized that he was trespassing on a particular feeling.
The previous day a particular episode had happened: immersed in the silence, between the quiet of his thoughts and the light of the forest, he had had the particular sensation of being observed, but nothing disturbing, only a “presence” that would expand the peace of that place, it was like
if he was going to be a spectator of something uncommon, even his breath seemed to have stopped, the heart instead began to drum almost to give the certainty of not being dead. In a moment it seemed that the colors, the smells, the shapes and the outlines took on a different connotation: everything was bright, intense, it ran towards it … Everything had precipitated as though through a swirling tunnel “inside the soul” and he
now it was part of that whole. She was there, in front of him or inside his emotions, he was an indistinguishable whole, he knew that he had always known her and yet he was aware that this was the first meeting. This was not the time to ask questions, he feared that if he did everything would be gone.
She was a particular creature, there was no doubt about this: tall, candid, long hair and eyes that contained a strange light: calm and strong at the same time, she seemed to emit a good-natured knowledge, the smile was like what you see in the faces of the “old sages” of some oriental miniatures. He felt like he got in, no one knows how,
in a fairy tale, a myth, one of those stories that are told to children: was she a fairy of the woods?
Her body was not too diaphanous and not exaggeratedly powerful, but what struck was how much she emitted: harmony, sweetness, awareness and every gesture was accompanied by a radiant smile and a golden glow that now increased, now faded. He was certainly not dreaming,
that was an episode that was enveloping him with a serenity he had never known. This particular situation seemed to him to last for hours, then everything
gradually vanished.
In him remained a strange euphoria, an indescribable joy and an impetus that pushed him to seek, live, rejoice in every moment of life for that wonderful discovery, he felt that he would meet her again, that that serenity that still had within him that rainy night, he was now unable to fade. He wanted to paint it, give it to that face, to that little crown of
leaves that surrounded her head a “concretization” through a picture, she was now trying to reproduce the same colors, the same sensations that she had felt, she wanted to live with nature, in nature and give it life also on the canvas. He even felt that his interior had found a different listening, he felt Vincent guiding him and everything
it was happening to him, no, it couldn’t be understood.
From “Fairy Tales of Poetyca”

Ricevere e dare – Receive and give


🌸Ricevere e dare🌸

La vita è
apprendimento
confronto
e manifestazione

Impariamo
a ricevere
e a dare

29.12.2021 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Receive and give

Life Is
learning,
comparison
and manifestation

Let’s learn
to receive
and to give

29.12.2021 Poetyca