Chi siamo?


Riflettendo…

La Riflessione

Nell’Insegnamento buddhista, la legge del karma, dice solo questo:

“Per ogni evento che accade, seguirà un ulteriore evento la cui esistenza è stata causata dal primo.
Il secondo evento sarà salutare o non salutare, a seconda che la sua causa sia stata abile o non abile”.

Un evento abile, non è accompagnato da brama, repulsione o illusione;
un evento non abile, è, invece, accompagnato da una o più di queste tre caratteristiche.

(Gli eventi non sono abili o non abili in se stessi, ma sono chiamati così
in virtù delle formazioni mentali che si manifestano con essi).

Per cui, la legge del karma ci insegna che la responsabilità delle azioni non abili
viene generata da colui che le commette.

Insegnante di Dharma

———————————

La responsabità di un’azione,
che a volte si abatte sugli altri,
non è della persona che vive le sua conseguenza,
ma essa è della persona che ha dato inizio alle sue cause.
Osservare la realtà, comprendere con il retto sforzo
a fonte di quanto accada come causa di sofferenza
è una lezione possibile da imparare,
in ogni azione è possibile avere la visione chiara della sua causa.
Come attraverso uno specchio, possiamo guardare i moti interni
e comprendere che essi si manifestano nella realtà esteriore.
Con la compassione e l’amorevolezza
possiamo essere manifestazione di rette cause per rette azioni.

Poetyca

——————————–

L’insegnamento

Chi siamo?

Durante la meditazione possiamo entrare in profondità nella mente,
per investigare cosa e chi veramente siamo.

Chi muore? Poiché ciò che muore, non è ciò che siamo.

Sister Medhanandi

——————————

Attraverso la nostra osservazione
possiamo comprendere
come tutto sia impermanente:
sogetto a svanire, a non restare
non ancorato ad un aspetto inattaccabile
dal tempo, dalle illusioni e dall’attaccamento.

E’ come aprire una mano
ed accorgersi che analizzato
quanto possa perdurare
di quelle immagini mentali
che ci identificano…
presto essa resterà vuota.

Non ha senso pensare di poter possedere
una forma, un’idea stabile e immortale
di qualcosa che muta di continuo.

Se osserviamo noi stessi,
tolto ogni aspetto evanenscente
e non duraturo, cosa resta?

Poetyca

—————————-

27.06.2009 Poetyca

testi tratti da: 

Reflecting …ReflectionIn the Teaching Buddhist law of karma, says only this:

“For every event that happens, it will follow another event whose existence was caused by the first.
The second event will be healthy or unhealthy, depending on whether its cause was skillful or unskillful. “

A skillful event is not accompanied by craving, repulsion or illusion;
an event not skillful, is, instead, accompanied by one or more of these three characteristics.

(Events are not skillful or not skillful in themselves, but are so called
under the mental formations that come with them).

So, the law of karma teaches that responsibility for actions not disabled
is generated by the one who commits them.

Teacher of Dharma

———————————

The responsabità of action,
that sometimes you Abatte on others,
is not the person who lives his result,
but it is the person who initiated its causes.
Observing reality, with the right effort to understand
a source of what happens as a cause of suffering
is a lesson can be learned,
In every action can have the clear vision of its cause.
Through a glass darkly, we can look at the internal motions
and understand that they are manifested in external reality.
With compassion and loving kindness
We can be a manifestation of righteous causes for righteous actions.

Poetyca

——————————–

The teaching

Who are we?

During meditation we can go deep in the mind,
to investigate what and who we really are.

Who dies? Since that dies, is not what we are.

Sister Medhanandi

——————————

Through our observation
We can understand
that everything is impermanent:
PARTY to fade, not to stay
not anchored to a appearance unassailable
by time, by delusions and attachment.

And ‘how to open a hand
and realize that analyzed
As will persist
of those mental images
that identify us …
soon it will remain empty.

It makes no sense to think you can have
form, stable and immortal idea
something that changes constantly.

If we look at ourselves,
removed every aspect evanenscente
and not sustainable, what remains?

Poetyca

—————————-

27.06.2009 Poetyca

texts from:


Il Fiore di Bodhidharma

Annunci

Una parte della verità


Una parte della Verità

“Quale religione bisogna seguire?”. “L’umanitarismo: questa è il vero Dharma (religione, legge, dovere)”. Se tutte le cose create si manifestano dalla medesima ‘sostanza’, dall’Energia dell’Assoluto, l’Anima Priva di Forma, allora tutte le cose in realtà sono Uno e le varie parti di quell’Uno dovrebbero vivere e funzionare in armonia le une con le altre. Per un essere umano, la religione in senso lato – l’espressione della fede nell’Assoluto e la Sua Creazione – non può che manifestarsi attraverso pensieri, parole e azioni di stampo umanitario. “La Creazione è vasta e vi sono molte dottrine. Aderite a un principio…quello di Verità, Semplicità e Amore. Vivete in Verità, Semplicità e Amore”. Le religioni formalizzate, con i loro rituali, i loro sistemi di credenze, le loro divinità e i miti che le circondano, costituiscono un aiuto vitale e una guida per l’umanità, ma l’esistenza e l’attività di Dio nella Creazione non dipendono in alcun modo dall’adorazione e dalle fede degli uomini. Le nostre limitate menti umane non sono in grado di comprendere o esprimere l’Infinito. Tutte le religioni contengono una parte della Verità e offrono ai loro praticanti un percorribile e collaudato sentiero per raggiungere e sperimentare Dio; tutte le religioni hanno prodotto santi e maestri di comprovata realizzazione, ma nessuna possiede tutta la Verità, perché il Divino può essere sperimentato in un infinito numero di maniere, come infinito è il numero di coloro che Lo cercano. A causa delle limitazioni del linguaggio e della varietà delle esperienze spirituali, i rituali e le tecniche di adorazione prescritte da ciascuna religione saranno in grado di condurre il ricercatore della verità solo fino a un certo punto del cammino: gli ultimi passi che lo separano dall’unione completa con Dio non sono riportati su alcuna carta e vengono ‘disegnati’ di volta in volta a seconda dei casi. “Seguite la religione che è nei vostri cuori”. Quando una persona vive in armonia con il Divino e la Creazione nel suo complesso, è libera di scegliere la religione e i rituali con i quali si sente maggiormente in sintonia. “In ogni città esiste una piazza centrale verso la quale confluiscono tutte le strade che la attraversano. Allo stesso modo, tutte le religioni confluiscono verso il medesimo punto: Dio. Per questo motivo, qualsiasi sia la religione che seguite, alla fine raggiungerete Dio”.

Babaji di Herakhan

Part of the Truth

“Which religion should follow?”. “Humanitarianism: This is the true Dharma (religion, law, duty).” If all things made manifest by the same ‘substance’, from Energy of the Absolute, the soul With no form, then all things are really one and the various parts of that One should live and work in harmony to with each other. For a human being, religion in the broadest sense – the expression of faith in the Absolute and His Creation – can only manifest through thoughts, words and actions of humanitarian mold. “Creation is vast and there are many doctrines. Adhere to the principle … that of Truth, Simplicity and Love. Live in Truth, Simplicity and Love.” Formalized religions, with their rituals, their belief systems, their deities and myths that surround them, are a vital support and guidance for mankind, but the existence and activity of God in creation does not depend in any way by the adoration and faith of men. Our limited human minds are unable to understand or express the Infinite. All religions contain a portion of the Truth and their practitioners to offer a viable and proven path to get to and experience God, all religions have produced saints and teachers with proven construction, but none has the whole truth, because the Divine can be experienced in an infinite number of ways, as infinite is the number of those who seek Him. Because of the limitations of language and the variety of spiritual experiences, rituals and techniques of worship prescribed by each religion will be able to lead the seeker of truth only to a certain point in the journey: the last steps that separate it from ‘ complete union with God are not listed on any paper and are ‘designed’ from time to time depending on the case. “Follow the religion that is in your hearts.” When a person lives in harmony with the Divine and Creation as a whole, is free to choose the religion and rituals with which you feel most in tune. “In every city there is a central square towards which converge all the roads that cross it. Similarly, all religions converge towards the same point: God For this reason, whatever religion they follow, in order to reach God” .

Babaji Herakhan

★ღColori e Momenti ★ღ


tavolozza

love-answer

 Luoghi di Poetyca

Le mie immagini

★ღColori e Momenti ★ღ

 

 Ultimi articoli  News

☆☆¨Colori e momenti¸.☆☆

◊ Orario giornaliero di pubblicazione di rubriche quotidiane ◊

Ore 11.00  – ★。Una perla al giorno☆☆

Ore 15.00 – ✸°*”°•.☼Orme in musica – Footprints in music☼°*”°•.✸

Ore 17.00 – Varie  Ultimi articoli  

Ore 18.00 – Varie  Ultimi articoli  

Ore 19 .00 – ¸-☆☆Sfumature poetiche¸-☆☆  ✸”*°•.☼ Immagini e parole ✸¸.•°.☼

Ore 20.00 -Varie  Ultimi articoli  

Ore 21.00 Varie  Ultimi articoli  

Ore 23.45 – ★ღBuonanotte ★ღ

Menù

★ღChi sono Who I m ★ღ

 ★ღLuoghi di Poetyca ★ღ   ღPoetyca ★ღ

 ☆☆¨Colori e momenti¸.☆☆  ☆☆ Acrostici di Poetyca ☆☆

   -☆☆Aforismi di Poetyca¸-☆☆      ¸-☆☆Sfumature poetiche¸-☆☆

 ☆☆ Haiku di Poetyca¸-☆☆  ✸¸.•°Petit – Onze di Poetyca✸¸.•°

 ¸-☆☆Favole – Tales¸-☆☆

 ¸-☆☆Riflessioni di Poetyca¸-☆☆

  ¸-☆☆Prendere rifugio – Riflettendo¸-☆☆

 ★ღRiflessioni e videopoesie ★ღ   ¸.•*¨*Frammenti ¸.•*¨*.

   ★ღBuonanotte ★ღ

      ¸-☆☆Cartoline di Poetyca¸-☆☆   ★ღ La pagina del cuore ★ღ

   ★ღSprazzi di Luce – Perle vive ★ღ    ★ღDhammapada ★ღ

 ★ღ101 Storie Zen ★ღ

  ★ღTao Te Ching ღStorielle indiane ★ღ   ★ღPreghiere ★ღ

 ★ღPensieri degli Angeli

★ღImmagini e poesia ★ღ    ✸”*°•.☼ Immagini e parole ✸¸.•☼

 ★ღGocce di colore ★ღ

 ★ღPrarbdha Advaita – Guru Tattwa ★ღ

    ✸°*”°•.☼Orme in musica – Footprints in music☼°*”°•.✸

   ★ღI miei Awards ★ღ   ★ღLibro delle visite ★ღ

    ★ღContattami – Contact me ★ღ

   ★ღRispetto degli altri – Each others respect.. ★ღ

omshanti (3)

Poetyca

ballonamici

Poeti Amici

Bookmark and Share

Quest’ opera è distribuita con
licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia.
http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/
© Poetyca

Meditazione


Riflettendo…

La Riflessione

Nella vostra vita di discepoli Zen,
se giungete ad una difficoltà così grande
da sembrare una montagna del Nepal,
e che sembra non offrire alcun sentiero,
saprete che c’è sempre una via per attraversarla.

Shunryu Suzuki Roshi

———————————-

Anche dove non appare la via
essa è profondamente in te,
cerca e medita, raccogli ed attendi:
Nel Dharmakaya sai trovare
forza e splendore del tuo sentire.

Poetyca

———————————-

L’insegnamento

Meditazione

Il vero splendore della meditazione non risiede in alcun metodo,
ma nella continua esperienza vitale della presenza mentale.

Nonché nella sua armonia, chiarezza, pace e, più importante di ogni cosa,
nella completa assenza di attaccamento.

Sogyal Rinpoche

———————————–

Fermati ed ascolta,
respira ed attraversa
tempo senza tempo,
nel qui ed ora
dove tutto è chiarezza
per conoscere quel che sei.
In armonia le tue orme
imprimono nel Dharma traccia,
in silenzio accogli il suono
della tua attenzione:
oltre apparenze ed illusioni
tutto è adesso amorevolezza
ed interessere nell’impermanenza
di ogni attimo, dove tutto svanisce
e rinasce svuotandoti dall’attaccamento.

Poetyca

———————————–

04.11.2007 Poetyca

Testi tratti da:http://www.bodhidharma.it

Ritagliare spazi


Riflettendo…

La Riflessione

Il prerequisito per la pratica Ch’an è estinguere il pensiero erroneo.
Shakyamuni Buddha diede molti insegnamenti su questo argomento.

Il suo insegnamento più semplice e diretto è la parola “fermati!”.
Dall’espressione , “fermarsi è Illuminazione (Bodhi)”.

Maesro Xuyun

————————

Accavallare attività,
immagazinare nozioni che confuse
riempiono spazi, senza avere il tempo
per comprendere, per dare attenzione
è come pretendere di percorrere di corsa
milioni di kilometri nel tempo adatto
a percorrere cento metri.

E’ sbagliato pensare che la mente
possa assimilare quello che non ha compreso.

Fermarsi è guardare in profondità,
rispettare i tempi e il senso delle cose,
essere presenti e vivi per ogni passo,
senza fretta ma con piena consapevolezza
per essere quel che si è ogni momento
senza corse in avanti ma – qui ed ora.

Poetyca

————————

L’insegnamento

Ritagliare spazi

Certo, la vita in Occidente è molto affannata e piena di distrazioni.
Ma volendo, se ci si impegna, si riesce a ritagliare spazi per l’attività spirituale.

o dico sempre che, invece di fare lunghi weekend o le ore piccole per divertirsi,
ci si può svegliare presto la mattina e godersi le emozioni della natura che si risveglia.

Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama

—————————-

Non essere attivi, con la nostra attenzione
verso l’esterno, non significa
essere improduttivi.

Raccogliere preziosi momenti
con la vista interiore attiva, in ascolto
di quanto si manifesti, è essere presenti
per abbracciare la realtà come essa è.

Accogliere noi stessi e gli altri
con sincera presenza è vera ricchezza,
semi utili per crescere in armonia
e senza conflittualità
– ogni passo del nostro cammino –

Riconoscere di essere interconnessi
con ogni essere e con la natura
è bellezza che si manifesta e che possiamo
offrire con gioia ad amorevolezza giorno per giorno
e senza aspettativa alcuna.

Poetyca

—————————–

12.07.2009 Poetyca

Testi tratti da:
Reflecting …

Reflection

The prerequisite for Ch’an practice is to extinguish the erroneous thinking.
Shakyamuni Buddha gave many teachings on this subject.

His teaching is simple and straightforward is the word “stop.”
From the expression, “stopping is enlightenment (bodhi)”.

Maesro Xuyun

————————

Activities overlap,
storage to confused notions
filled spaces, without having the time
to understand, to give attention
is like trying to go racing
million kilometers in the appropriate time
to walk one hundred meters.

And ‘wrong to think that the mind
able to assimilate what they did not understand.

Stop looking at it in depth,
respect the time and the sense of things,
be present and alive to every step,
without haste but with full awareness
to be what it is every moment
ran forward, but no – here and now.

Poetyca

————————

The teaching

Cut out spaces

Of course, life in the West is very troubled and full of distractions.
But if you want, if you engage, you can cut out spaces for spiritual activity.

and I always say that, instead of long weekends or late hours of entertainment,
you can wake up early in the morning and enjoy the excitement of nature awakening.

Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama

—————————-

Do not be active, with our attention
out, does not mean
be unproductive.

Collect precious moments
with a view of the inner active listening
than it appears, is to be present
to embrace reality as it is.

Accepting ourselves and others
with sincere presence is real wealth,
useful seeds to grow in harmony
and without conflict
– Every step of our journey –

Recognize that they are interconnected
with all beings and with nature
Beauty is occurring and that we can
kindness to offer with joy every day
and without any expectations.

Poetyca

—————————–

12.07.2009 Poetyca

Text taken from:

 

Il Fiore di Bodhidharma

                                                                                                    Prendere rifugio – Riflettendo

Fiducia del triplice Gioiello


Riflettendo…

La Riflessione

Karma e percezioni

Perfino all’interno del reame umano, ognuno di noi ha un karma individuale.
Gli esseri umani si assomigliano molto,
ma ciascuno percepisce le cose in modo completamente diverso
e ognuno vive nel suo mondo individuale e distinto.

Come disse Kalu Rimpoche:

“Se cento persone dormono e sognano, ciascuna di esse, nei suoi sogni,
farà esperienza di un mondo diverso.

I sogni di tutti potrebbero dirsi veri,
ma non avrebbe senso affermare che solo il sogno di una determinata persona è il mondo vero
e quelli di tutte le altre sono falsi.

C’è una verità per ciascun osservatore in conformità alla struttura karmica
che condiziona le sue percezioni.”

Sogyal Rinpoche

—————————–

Diversi eppure uguali,
come gocce d’acqua che si cercano.

In infiniti mondi il nostro sognare
con diversi percorsi verso la stessa meta.

Unica la ricerca che non confonda
e riporti all’origine di una realtà
che non sia riflesso in tante sfumature.

Poetyca

—————————-
L’insegnamento

Fiducia nel Triplice Gioiello

Non è forse uno spreco avere un medico fidato,
che ha fiducia nella sua conoscenza medica,
che ha fiducia nei suoi assistenti,
se i pazienti non sanno avere fiducia in lui?

Il più grande medico è il Buddha.
La perfetta medicina è il Dharma da Lui insegnato.
I perfetti assistenti sono il Sangha che Lui ha nutrito.
Siamo forse noi i pazienti dubbiosi?

Shian

—————————-

Vacillando nel dubbio
non sai imprimere il passo
ad una ricerca che spalanchi le porte
al tuo prendere rifugio:
in ogni respiro un buddha
in ogni ricerca l’armonia del Dharma
in ogni confronto le braccia protese del Shanga.

Poetyca

—————————

10.05.2008 Poetyca

testi tratti da: http://www.bodhidharma.it

Cuore poeta


write c

Cuore poeta

Tu sei poeta,
i tuoi occhi cercano armonia
il tuo cuore conosce gentilezza.
Non dimenticare il valore di piccole cose:
una carezza, un sussurro di mare nella notte.
Tutto respira oltre le apparenze
tutto abbraccia quest’istante
per regalare un tesoro per chi lo apprezza.

15.06.2012 Poetyca

Heart poet

You are a poet,
your eyes seek harmony
Your heart knows kindness.
Do not forget the value of small things:
a caress, a whisper of the sea in the night.
Everything breathes beyond appearances
all-embracing this moment
to give a treasure for those who appreciate it.

15.06.2012 Poetyca

Nel silenzio


2
Nel silenzio

Nel silenzio è germoglio, attesa, pace,
ovattato momento per accogliere
la vita nascosta tra le pieghe dei pensieri.
Nel silenzio è la risposta
a domande sospese ed inespresse
sul filo di impalpabili respiri.

04.12.2013 Poetyca

☆¨¯`♥´ ¸.☆☆¨¯`♥´ ¸¸.☆¨☆¨¯`♥´ ¸.☆☆¨¯`♥´ ¸¸.☆¨

Il silenzio è l’espressione della pace, dell’armonia, della perfezione e apporta le migliori condizioni per l’attività psichica e spirituale. Chi ama il silenzio e lo comprende, riesce a poco a poco a realizzarlo in tutto quello che fa; quando sposta gli oggetti, quando parla, quando cammina, quando lavora, invece di fare chiasso diventa più attento, più delicato, più morbido. Tutte le sue azioni, i suoi gesti, i suoi atteggiamenti sono impregnati di qualcosa che sembra venire da un altro mondo, da un mondo che è poesia, musica, danza, ispirazione.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

¸.☆☆¨¯`♥´ ¸¸.☆¨

In the silence

In the silence is bud, waiting, peace,
muffled time to accommodate
a life hidden in the folds of thoughts.
In the silence is the answer
suspended and unspoken questions
on the edge of ethereal breaths.

04/12/2013 Poetyca

The silence is an expression of peace, harmony, perfection and brings the best conditions for the psychic and spiritual activities. Anyone who loves and understands the silence, unable gradually to achieve in everything he does, and when moving objects, when he speaks, when walking, when it works, instead of making noise becomes more attentive, more delicate, more soft. All his actions, his gestures, his attitudes are impregnated with something that seems to come from another world, a world that is poetry, music, dance, inspiration.

Omraam Mikhael Aivanhov

Inspiegabili richiami


letteradamore

Inspiegabili richiami

La musica nelle orecchie
come eco del tempo
in variazioni d’anima
che sospira e ricompone
un antico attimo

Note e pause
armonia che nutre
in continuità d’ottave
crescendo e variazione
per dispiegar le ali
oltre tutti i confini

Occhi spalancati
e sensibilità in accordo
dove nulla è l’immenso
e tutto è nel palpito
– battito immoto –
che richiama

Sospiri impercettibili
come luna che è mistero
oltre lo sguardo
e sulla nostalgia
scivola una lacrima

Inspiegabili richiami
che ricamano antiche trame
di storie incise
di cui non si compone il senso

06.07.2006 Poetyca

Unexplained calls

The music in the ears
as echo time
variations in core
that sighs and rearranges
an ancient moment

Notes and rests
harmony that nurtures
a continuation of the eighth
growing and changing
dispiegar for the wings
transcending all boundaries

eyes wide open
and sensitivity in accordance
where nothing is the immense
and everything is in the heartbeat
– Beat motionless –
that invokes

sighs imperceptible
as the moon is a mystery
beyond the gaze
and nostalgia
a tear slips

unexplained calls
ancient patterns that embroider
of stories etched
of which comprises the sense

06.07.2006 Poetyca

 

A te


🌸A te🌸

A te
che sollevi
i bordi
della notte
per mostrarmi
stelle e sogni
dico grazie
A te
poche parole
ho detto
nella certezza
che sai leggere
anche i sospiri
del silenzio
A te
nastri di luce
io offro
per accompagnarti
con gioia
al centro
del mio cuore

12.05.2018 Poetyca
🌸🍃🌸
🌸To you

To you
that you raise
the edges
of the night
to show me
stars and dreams
I say thank you
To you
few words
I said
in certainty
that you can read
even sighs
of silence
To you
light ribbons
I offer
to accompany you
with joy
in the center
of my heart

12.05.2018 Poetyca