Archivio tag | Poeti Amici

★ღPoeti amici ღ★


Amo…

Amo
l’aurora che sparge
petali di rosa
nella notte chiara
la tua presenza silenziosa
il fresco calore
delle tue braccia
nell’inverno.
Amo te
che ridi piangendo
te che sei rimasta
andando via.

Da: ” Frammenti” – Orazio Gennuso

I love …

I love
the dawn that spreads
rose petals
in the clear night
your silent presence
the cool warmth
of your arms
in winter.
I love you
you that laugh crying
you who have remained
going on.

From:  ” Frammenti” – Orazio Gennuso

Annunci

★ღPoeti amici ღ★


Il vento custodisce

Il vento custodisce
sogni armati di pugnale
che conficcandosi vanno
come anastrofi assassine
tra le labbra di un’anima di zucchero.

Un voce ormai appassita
si nutre di diluviali rigurgiti di lacrime
scienza stritolante
del capire che non si è mai capito
o forse
che non si è mai inteso capire.

Quante donne
l’impronta patetica portano del mio amore
stampata sulla loro pelle di cristallo
che copre ingannevole
un cuore di rame
storie mai neppure abbozzate
si ergono come croci solitarie
al centro malfermo del mio esistere
sostrati di poesie
deformi e senza fiato
in simbiosi con il respiro del dolore
mi graffiano i capelli
come noiose vespe.

Amare chi non mi ama
nè mai mi saprà amare
è la missione suprema
dalle cui spire
devo divincolarmi
vivere senza sanguinare
è il sogno rivestito di utopia
l’irriverente trota
che si compiace di canzonarmi
nel fiume della mia incompiutezza.

Vincenzo Calabrò

The wind keeps

The wind keeps
dreams armed with knives
that are sticking
as anastrofi killer
between the lips of a core of sugar.

A voice now faded
feeds on diluvial outbursts of tears
science stritolante
of understanding that you never knew
or perhaps
that was never meant to understand.

How many women
pathetic bear the imprint of my love
printed on their skin crystal
which covers misleading
a heart of copper
stories never even sketched
crosses stand as solitary
wobbly in the center of my existence
substrates of poems
deformed and breathless
in harmony with the breath of pain
I scratch your hair
as boring wasps.

Love who does not love me
nor will I ever love
is the ultimate mission
from whose coils
I wriggle
live without bleed
is the dream of utopia coated
the irreverent trout
who delights in canzonarmi
in the river of my incompleteness.

Vincenzo Calabrò

★ღPoeti amici ღ★


Bisbiglia la notte,
un gelso
accarezza l’aria
mentre parla alle foglie;
anche un gatto distratto
si ferma a guardare;
muto si arrampica
un giovane geco;
solo, in silenzio,
mi confondo col tutto;
una pietra sorride.

Sandro Remiddi

Whispers the night,
a mulberry tree
caress the air
while talking to the leaves;
a cat distracted
stops to watch;
dumb climbs
a young gecko;
alone, in silence,
I get confused with the all;
a stone smiles.

Sandro Remiddi