Archivio tag | Prendere rifugio – Riflettendo

Incertezze


Riflettendo…

La Riflessione

Silenziosamente un fiore si schiude,
in silenzio cade giù;
nondimeno qui ed ora, in questo istante,
in questo luogo,
il fiore nella sua totalità,
il mondo nella sua interezza,
sta fiorendo.

Questo è il discorso del fiore,
la verità dello sbocciare;
la gloria della vita sta pienamente risplendendo qui.

Zenkei Shibayama

—————————–

Quando osservi,
apri il cuore e non sentirti separato,
ogni petalo di vita che si offre
non è diverso dal tuo vivere.

QUando la tua emozione ricolma
l’istante che stai vivendo,
nel riconoscerti parte del respiro
di questo universo, apri la porta
a quella gratitudine che è compassione
verso la bellezza che riveste tutto.

Poetyca

—————————-

L’insegnamento

Incertezze

Le incertezze della vita,
anche se dolorose,
ci insegnano a non attaccarci
a questo mondo effimero.

Maestro Ikkyu

—————————-

Quando comprendi
che nulla è duraturo,
che tutto perisce
perchè è nella natura delle cose,
impari che non ha senso
attaccarsi a quanto è incerto.

Apprezzare questo attimo,
nella sua intensità,
grati del suo dono,
è riconoscere l’errore
nelle aspettative
che non rispecchiano la realtà.

Poetyca

—————————–

21.02.2009 Poetyca

Testi tratti da: http://www.bodhidharma.it

Annunci

La mente in meditazione


Riflettendo…

La Riflessione

Non fate assolutamente nulla con la mente.
Dimorate in uno stato di coscienza autentico e naturale.

La realtà è la vostra stessa mente, salda e stabile.

La chiave è meditare in questo modo, senza vacillare.
Fate esperienza della grande realtà, oltre gli estremi.

Niguma

—————————-

Scivolare come piuma nell’aria
senza direzione, senza dimora,
dove ogni cosa che accade
è accolta, per farne parte
in un vibrare silente e stabile.

Raccogliere attimi
in respiro regolare
aprendosi a quanto ci raggiunge
come novità che si dona.

Questo è essere presenti
qui ed ora dove tutto è
compassione amorevole
che abbraccia la realtà
senza più domande.

Poetyca

—————————–

L’insegnamento

La mente in meditazione

Cosa dovremmo “fare” con la mente, in meditazione?
Niente del tutto.

Semplicemente lasciarla così com’è.

Un maestro descrive la meditazione come:
“Mente, sospesa nello spazio, in nessun luogo”.

Sogyal Rinpoche

————————————-

Ascoltando, non trattengo.
Respirando, vivo ed offro.
Sorridendo, comprendo e lascio.

Poetyca

————————————-

19.04.2008 Poetyca

Testi tratti da: http://www.bodhidharma.it

La pace qui ed ora


La pace qui ed ora

Riflettendo…

La Riflessione

La vita è così dura,
le persone sono così difficili nei rapporti tra loro.

Non c’è altra scelta
che essere amorevoli e gentili.

Desmond Chiong

——————————-

Se il ghiaccio non si scioglie
e ci lamentiamo del gelo intorno,
non possiamo vivere il calore che vorremmo:
solo noi possiamo seminare
compassione ed amorevolezza
per colorare dove il grigio ruba vita.
Poetyca

——————————-

L’insegnamento

La pace è qui ed ora

La pace è presente qui ed ora, in noi stessi ed in ogni cosa che facciamo o percepiamo.
La questione è se siamo o no in contatto con essa.

Siamo molto bravi ad organizzarci la vita, ma non molto bravi a viverla.
Sappiamo come sacrificare dieci anni per un diploma,
e siamo disposti a lavorare duramente per comprarci un’auto, una casa e così via.

Ma abbiamo difficoltà a ricordare che siamo vivi nel momento presente,
il solo momento che abbiamo a disposizione per vivere.
Ogni respiro che facciamo, ogni nostro passo,
può essere colmato di pace, gioia e serenità.

Dobbiamo solo essere desti, vivi nel momento presente.

Maestro Thich Nhat Hanh

————————————

Dentro di noi è presente una stanza vuota,
ricca di luce, compassione e forza interiore.
Dentro di noi è la pace immersa nella dimensione
del vero essere: ci abbandoniamo alla paura,
all’attaccamento, all’ira per difendere
quel che crediamo ci appartenga, di avere conquistato nel tempo.
Ma il tempo non lascia scampo e si riprenderà ogni cosa.
Eppure questa meravigliosa stanza resta vuota
e non la sappiamo cercare per farne il nostro
tesoro, da sempre presente e che non potrà svanire
perchè il tempo non la potrà mai rubare.

Poetyca

————————————

12.09.2009 Poetyca

testi tratti da: http://bodhidharma.it

The peace here and now

Reflecting …

Reflection

Life is so hard,
people are so difficult in relations between them.

There is no other choice
that being loving and kind.

Desmond Chiong

———–

If the ice does not melt
and we complain about the cold,
we can not live the heat that we would like to:
only we can sow
compassion and kindness
where the gray color for stealing life.
Poetyca

———–

The teaching

Peace is here and now

Peace is present here and now, in ourselves and in everything we do or feel.
The question is whether or not we are in contact with it.

We’re very good to organize our lives, but not very good at living it.
We know how to sacrifice ten years for a diploma,
and we are willing to work hard to buy a car, a house and so on.

But we have difficulty remembering that we live in the present moment,
the only time that we have to live.
Every breath we make, every step we take,
can be filled with peace, joy and serenity.

We just have to be awake, alive in the present moment.

Master Thich Nhat Hanh

————

Within us is an empty room,
full of light, compassion and inner strength.
Within us is the peace immersed in the dimension
the true being: we surrender to fear,
attachment, anger to defend
what we believe we belong, to have won over time.
But time does not give you a chance and will recover everything.
Yet this beautiful room is empty
and do not know try to make our
treasure, always present and that will not fade away
because the time will not ever steal.

Poetyca

————

12.09.2009 Poetyca

texts from:

Il Fiore di Bodhidharma

Discriminazione e riflessione


La Riflessione

Un sorriso

Shakyamuni sollevò un fiore di loto,
perciò Kashyapa sorrise.

Niente affatto.

Il fiore di loto sorrise,
perciò sorrise Kashyapa.

Shakyamuni non era da nessuna parte!

Maestro Ko Un

La poesia di vita
si coglie nelle immagini
di quel che percepiamo con il cuore
se esso è limpido
– tutto è possibile –
per specchiare la nostra purezza.

Poetyca

L’insegnamento

Discriminazione e percezione

A causa del nostro discriminare,
percepiamo le cose come sgradevoli oppure belle,
buone oppure cattive.

La perfezione assoluta non esiste nel mondo.
Quello che veramente è importante è accontentarsi.

Maestro, venerabile monaca Cheng-Yen

La dualità cammina a braccetto
con il giudizio; l’imperfetto
è colui che ci somiglia
ma ciechi non lo cogliamo.

Solo noi possiamo cercare
il seme della consapevolezza
e raccogliere il frutto dell’unità
dove nulla è diviso
e tutto possa riflettere
il nostro aver trovato armonia.

Poetyca

Reflection

a smile

Shakyamuni held up a lotus flower,
therefore Kashyapa smiled.

Not at all.

The lotus flower smiled,
therefore Kashyapa smiled.

Shakyamuni was not anywhere!

Master Ko Un

The poetry of life
it captures in pictures
of what we perceive with the heart
if it is clear
– Anything is possible –
to mirror our purity.

Poetyca

teaching

Discrimination and perception

Because of our discriminating,
perceive things as ugly or beautiful,
good or bad.

Absolute perfection does not exist in the world.
What really is important is content.

Teacher, venerable nun Cheng Yen

The duality walking hand in hand
with the judgment, the imperfect
is the one who looks like
but the blind do not pick it.

Only we can look
the seed of awareness
and collect the fruit of unity
where nothing is divided
and all may reflect
our finding harmony.

Poetyca

Text taken from:

Il Fiore di Bodhidharma

La vera natura


La Riflessione

Guardare in profondità significa rimuovere il confine
fra le nostre nozioni e la realtà.

Maestro Thich Nhat Hanh

————————————

Il confine tra quello che oggi crediamo
e quanto si possa osservare, in una nuova
e concreta opportunità di confronto e conoscenza,
è molto labile: dobbiamo allora essere sempre pronti
per abbandonare ogni cosa e riconoscere il valore
di ogni nuova scoperta.
Ma che non sia un appiglio dal quale non separarsi
appena una nuovo passo si compie.

Poetyca

————————————

L’insegnamento

Vera Natura

Io vi spiego argomenti che riguardano l’illuminazione,
ma non lasciate che la vostra mente si afferri ad essi.

Volgetevi semplicemente verso la vostra vera natura,
e sviluppate una concreta e pratica armonia con la sua essenza.

Maestro Yangshan

—————————————–

Conoscere la vera natura di un essere
è un atto indispensabile
perchè non si possono indossare abiti
che non sono della nostra misura:
conoscere è fare uno sforzo per comprendere
quali sono gli aspetti unici ed inimitabili
che rappresentano la vera natura
di chi incontriamo nel nostro percorso.

Non ha senso pretendere di condizionare
gli altri alle nostre aspettive
o tentare di essere graditi ed accolti
modificando la nostra vera natura.

Dietro alle maschere potremmo perdere
il vero senso della nostra vera ricerca.

Poetyca

—————————————–

24.05.2009 Poetyca

Testi tratti da: 

ReflectionLooking in depth means removing the boundary
between our notions and reality.

Master Thich Nhat Hanh

————————————

The boundary between what we now believe
and what can be observed, in a new
and real opportunity for comparison and understanding,
is very labile: then we must be ready
to abandon everything and recognize the value
each new discovery.
But not with a foothold from which it separated
just a new step is accomplished.

Poetyca

————————————

The teaching

true Nature

I will explain issues concerning lighting,
but do not let your mind grasp them.

Simply Turn to your true nature,
and developed a concrete and practical harmony with its essence.

Master Yangshan

—————————————–

Knowing the true nature of a
constitutes an indispensable
why can not wear clothes
that are not of our measure:
knowing is making an effort to understand
which are of unique and inimitable
representing the true nature
of those we encounter in our path.

There is no point pretending to condition
others to our aspettive
or groped to be appreciated and welcomed
changing our true nature.

Behind the masks we could lose
the true meaning of our real research.

Poetyca

—————————————–

24.05.2009 Poetyca

Text taken from:


Il Fiore di Bodhidharma

L’essenza del Dhamma


Riflettendo…

La Riflessione

Quando filtriamo le informazioni attraverso il nostro senso del sé condizionato,
diventiamo un facile bersaglio per il dolore.

Des Boo-ngoh

————————————-

Apri la mano che tutto trattiene,
lascia andare l’aspettiva:
miriadi di preconcetti che sono prigione.

Tutto è adesso, non prevedibile attimo,
tutto è da osservare con retta attenzione.

Non hai già vissuto questo,
non ancora…anche se credi di sapere.

Lascia tutto e accogli,
perchè trattenere è ostacolo
e non resta spazio per comprendere
– qui ed ora – preziosa fonte del tuo essere.

Poetyca

————————————-

L’insegnamento

Essenza del Dharma

Realizzate la conoscenza dell’essenza della mente.
Questa essenza intrinseca è pura chiarezza
essenzialmente è identica alla Buddhità.

Realizzate la conoscenza delle funzioni della mente.
Queste funzioni creano il tesoro dell’Insegnamento.

Quando l’attività della mente è costante silenzio,
le miriadi di illusioni diventano essenza del Dharma.

Tao-hsin (580-651)

——————————————–

Quando la nebbia non si dipana
e si crea confusione: in te voci che denigrano
che pretendono di sapere,
tu non combattere e lascia cadere tutto.

Il silenzio alleato è spazio
che spezza tutte le catene:
maschere di latta che atterriscono,
cambi di rotta che non fanno chiarezza.

Semplicemente siedi in silenzio,
ascolta il tuo respiro e puoi ritrovare
con profonda dolcezza la tua vera essenza
capace di accompagnare in armonia profonda.

Poetyca

——————————————–

05.12.2007 Poetyca

Testi tratti da 

Reflecting …ReflectionWhen we filter information through our sense of self-conditioned
become an easy target for pain.Boo-des ngoh

————-

Open the hand that holds everything,
lets go of the aspect:
myriad of preconceptions that are imprisoned.

Everything is now unpredictable moment,
all is to observe with a straight attention.

You have not experienced this,
not yet … even if you think you know.

Leave everything and accept,
hold because it hinders
and there’s no space for understanding
– Here and now – valuable source of your being.

Poetyca

————-

teaching

Essence of Dharma

Build knowledge of the essence of the mind.
This intrinsic essence is pure clarity
is essentially identical to Buddhahood.

Make the knowledge of the functions of the mind.
These functions create the treasure Teaching.

When the activity of the mind is constant silence,
the myriad of illusions become the essence of Dharma.

Tao-hsin (580-651)

—————

When the fog does not unfold
and creates confusion in you items that are degrading
who claim to know,
you do not fight and he drops everything.

The space is silent ally
which breaks all chains:
masks can that terrify,
course changes that are not clear.

Simply sit in silence,
Listen to your breath and you can find
with the deep sweetness of your true essence
can accompany deep in harmony.

Poetyca

—————

05.12.2007 Poetyca

Il Fiore di Bodhidharma

Mantenere la concentrazione


Riflettendo…

La Riflessione

Preghiera per la mente

Questa mente esausta e vulnerabile,
è pressata dal karma e da pensieri ansiosi,
come fossero un’inesauribile furia di onde burrascose,
nell’infinito oceano del samsara.

Che possa riposare nella sua innata grande pace.

Nyoshul Khen Rinpoche

………………………………..

l’oceano dell’esistenza, la ruota
che per noi gira, è una forza che preme.
Solo la nostra retta attenzione è ancora che ci trattiene,
è fonte di vita, perchè si possa trovare armonia e giusta visione
dove la confusione regna e ci inganna con l’illusione.

Nel moto della marea, nel timore di schiantare
la nostra fragile imbarcazione contro gli scogli della preoccupazione,
possiamo solo imparare a manovrare con attenzione,
prendendo il comando e la consapevolezza
che solo la mente spezza le catene e sa trovare armonia.
Solo noi possiamo placare la marea interiore,
per una corretta navigazione nella vita.

Poetyca

………………………………..

L’insegnamento

Mantenere la concentrazione

Per i discepoli esperti, il principio di mantenere la concentrazione
e la consapevolezza non è uno sforzo;
è qualcosa di spontaneo e naturale, nulla di schematico o programmato.

Quando guardano e ascoltano, semplicemente fanno ciò;
quando si vestono e mangiano, semplicemente fanno ciò;
quando parlano con la gente, semplicemente fanno ciò.

Qualunque atto compiano,
camminare, stare in piedi, sedersi, sdraiarsi, parlare, stare in silenzio, rallegrarsi,
in ogni momento ed in ogni cosa, semplicemente, hanno questo naturale atteggiamento.

Maestro Chinul

……………………………………

Ogni cosa viva cresce,
prende forma e si sviluppa con armonia,
anche la nostra attenzione,
la capacità di mantenere aperta
la presenza mentale:
passo dopo passo, per essere consapevoli
– qui ed ora – in naturalezza e con elasticità
che tutto quel che era rigido e sembrava solo difficile esercizio,
vive una trasformazione ed è ora quel che in profondità siamo:

aperti e presenti ci trasformiamo in contenitore vuoto
che accoglie solo amorevolezza e compassione.

Poetyca

……………………………………

Reflecting …

Reflection

Prayer for the mind

This exhausted mind and vulnerable,
by karma is pressed and anxious thoughts,
as if they were inexhaustible fury of stormy waves,
in the infinite ocean of samsara.

She sleeps in her natural great peace.

Khen Rinpoche Nyoshul

………………………………..

the ocean of existence, the wheel
which runs for us, is a force that presses.
Only our attention is still right that holds us back,
is the source of life, because you can find harmony and good vision
where confusion reigns and deceives us with the illusion.

In the motion of the tide, for fear of crashing
our frail boat against the rocks of concern,
We can only learn to maneuver carefully,
taking the lead and awareness
that only the mind breaks the chains and it can find harmony.
Only we can quell the tide inner
for a correct navigation in life.

Poetyca

………………………………..

The teaching

Keeping the concentration

For the disciples experts, the principle of keeping the concentration
and awareness is not an effort;
is something spontaneous and natural, nothing programmed or schematic.

When you watch and listen, just do this;
when they dress and eat, just do this;
when talking with people, simply doing what.

Any act undertaken,
walk, stand, sit, lie down, speak, be silent, be glad,
at all times and in all things, just have this natural attitude.

Master Chinul

……………………………………

Every living thing grows,
takes shape and develops harmoniously,
Also our attention,
the ability to maintain open
mindfulness:
step by step, to be aware
– Here and now – with ease and flexibility
that everything had seemed stiff and just hard working,
experiencing a transformation and is now deep into what we are:

present we become open and empty container
which only shows kindness and compassion.

Poetyca

03.05.2009 Poetyca

Testi tratti da: 

Il Fiore di Bodhidharma