Archivio tag | Riflessioni di Poetyca

Essere se stessi


Essere se stessi

Come la rupe massiccia non si scuote per il vento,
così pure non vacillano i saggi in mezzo a biasimi e lodi.

Buddha

Essere capaci di restare se stessi, malgrado quanto dall’esterno possa toccare il nostro ego:
la lode richiama una risposta che ci faccia ammorbidire, che ci faccia sentire importanti
– lo siamo perché lo dicono gli altri? Il biasimo è un atteggiamento esterno che serve per indebolirci
– da chi viene il biasimo? Per quale motivo? Non dobbiamo permettere che le schegge
di rancore di qualcuno possano conficcarsi nel nostro cuore intaccando l’autostima.
Il lavoro dentro noi stessi è nel restare centrati nella nostra libera espressione:
pensare, dire e fare ogni cosa perchè davvero lo sentiamo, senza preoccuparci
di cosa possano dire gli altri, di come reagiscono. Non ci serve la loro approvazione. Dobbiamo allora
rispettare noi stessi, senza compromessi, non permettere che ci vengano a lodare ( se non si tratta di
espressioni sincere) o a biasimare ( per colpire la nostra sensibilità). Solo noi possiamo restare
al centro del nostro essere senza farci trascinare dalle correnti esterne.

10.05.2011 Poetyca

Be yourself

As the massive rock is not shaken by the wind,
so also the sages did not waver in the midst of praise and blame.

Buddha

Being able to be themselves, despite what the outside
can touch our ego, praise, draws a response that we make soften,
that makes us feel important – because we are the others say?
The blame is an external attitude that serves to weaken us
– by whom is the blame? Why? We must not let the shards
of someone’s anger may stick in our hearts eroding self-esteem.
The work within ourselves is to stay centered in our self-expression:
to think, say and do anything because you really feel, and not worry
about what others may say, how they react. We do not need their approval.
So we have to respect ourselves, without compromises, do not let there
come to praise (if it is not sincere expressions) or blame (for hit our sensitivity).
Only we can remain at the core of our being, without being swayed by external currents.

10.05.2011 Poetyca

Annunci

Comunicare…


220916_10150167431824646_742844645_7037291_2599689_o

Comunicare…

Ma cosa comunicare se non ascoltiamo noi stessi e gli altri?
Se non prendiamo fiato, correndo senza sapere dove?
Ascoltare è imparare a comunicare con consapevolezza,
senza aggrapparsi alle apparenze, senza imitare…
restando semplicemente noi stessi.
Quante volte per comunicare un bisogno,
invece di fare emergere ” le parole giuste”,
siamo solo pronti a coprire i sentimenti con maschere?

07.10.2014 Poetyca

Communicate …

But if you do not communicate what we listen to ourselves and others?
If we do not take a breath, running without knowing where?
Listening is learning to communicate with awareness,
not cling to appearances, without imitating …
prejudice simply ourselves.
How many times to communicate a need,
Instead of bringing out “the right words”
we are only prepared to cover the feelings with masks?

10/07/2014 Poetyca

Dividere e condividere


Dividere e condividere

Saper accogliere il dolore degli altri è anche aver saputo accogliere il proprio ; esser stati capaci di immergersi in esso senza temere . Poi forse il tempo o l’esperienza insegnano a offrire parole e sostegno che sono espressione viva del vissuto è com – partecipazione .

Come dice Osho si potrebbe con- dividere quello che si vuole trasmettere ma il silenzio , l’intesa anche se non si usano parole è com – unione.

Chi apre il chakra del cuore ; senza averne cercato il fine , si accorge che si assimila quello che gli altri vivono in assonanza e sintonia che è una forma di ” empatia ” alla quale si resta sgomenti all’inizio ma che si impara a gestire .

A volte il destino non fa trovare persone che sappiano ; in atto reciproco , dare lo stesso ascolto .

Non sempre si è forti e capaci di affrontare le prove della vita ; ma nella capacità di essere autoconsapevoli e nell’autostima si impara che abbiamo già gli strumenti per affrontare ogni cosa.

Chi ci affianca è semplicemente capace da farci da specchio ; in noi il riconoscere chi siamo .



© Poetyca

Decodificare i segnali


135346_481369709645_742844645_6115526_8050657_o

Decodificare i segnali

 Quando si chiede di focalizzare l’attenzione
su quanto si sia ripetuto nella linea del tempo,
relativamente agli eventi, ho in mente che questa analisi
è un modo per riconoscere le opportunità o i segnali
che ci indicano le occasioni mancate,
 gli incroci nella nostra vita per scegliere,
dunque dei punti di svolta che ciecamente non vediamo.
Quante volte chiediamo qualcosa o vorremmo
 che le cose cambiassero e poi…
non sappiamo salire sul treno del cambiamento?
Tutto dipende da noi e non dal destino.
Dobbiamo solo imparare a decodificare i segnali.

07.10.2014 Poetyca

Decode the signals

  When asked to focus
on what has been repeated in the time line,
regarding events, I have in mind that this analysis
is a way to recognize opportunities or signals
that indicate missed opportunities,
  intersections in our lives to choose from,
So turning points that blindly do not see.
How many times we would like to ask something or
  that things would change and then …
we do not know get on the train of change?
Everything depends on us, not by fate.
We just need to learn how to decode the signals.

10/07/2014 Poetyca

Nel silenzio


Nel silenzio

Solo attraverso il silenzio
noi possiamo fare spazio,
accogliere a piene mani
quel mondo tangibile e vero,
colorato dal Sentimento.
Attraverso il silenzio
proiettiamo colori d’arcobaleno
che sono ponte ed incontro
tra la nostra parte
più profonda e vera
– che stiamo imparando a conoscere –
gli altri.

26.01.2011 Poetyca

 

In the silence

Only through silence
we can make room,
accommodate the handful
that world real tangible,
colored by the feeling.
Through the silence
we project colors of the rainbow
that bridge and meeting
between our party
deepest and truest
– we are learning about –
others.

26.01.2011 Poetyca

Nulla e nessuno


image

Nulla e nessuno

A volte le cose si apprendono “per sentito dire” da altri,sono sempre istantanee,impressioni,”
sporcate dalla loro forma mentis,dal bisogno di uniformarsi o prendere le distanze. Ma se una persona ci ė vissuta accanto,per quanto gli altri possano dire,ė l’esempio silenzioso,i gesti,più delle parole,
a lasciare un contorno,
un alone indelebile in noi,
che nulla e nessuno,neppure il tempo,possono cancellare.

21.05.2016 Poetyca

Nothing and no one

Sometimes things are learned “hearsay” by others, It are always instantaneous, impressions, ”
dirtied by their mindset, from the need to conform or to distance. But if a person lived close, as others may say, It is the example silent, gestures, more than words,
to leave a contour,
an indelible aura in us,
that nothing and no one, not even time, can erase.

21/05/2016 Poetyca

Impermanenza


Impermanenza

Tutto arriva e tutto passa, cosa rimane allora?
Non quello che oggi vede l’occhio,
non quello che si può ascoltare,
non quello che conosce il tatto
ma solo quello che è oltre questo stato materiale di coscienza.
Quando noi proviamo attaccamento ad una idea, a una immagine della realtà,
costruita dalla mente, ci accorgiamo come questa possa essere diversa
dalle cose che vediamo svanire perchè sono impermanenti,
Una illusione è la porta aperta alla delusione e alla sofferenza.
Dobbiamo avere fiducia, compassione e attenzione perchè solo quando
non proviamo attaccamento non cadiamo nelle illusioni e nelle delusioni.

19.04.2011 Poetyca

Impermanence

Everything comes and everything goes, what remains then?
Not what to eye sees today,
not what you may hear,
no know what you feel
but only that which is beyond this material state of consciousness.
When we feel attachment to an idea, an image of reality,
constructed by the mind, we realize that this may be different
from what we see vanish because they are impermanent,
An illusion is the door open to disappointment and suffering.
We must have faith, compassion and attention because when we do not
feel attachment no fall in of Illusions and disappointments.

19.04.2011 Poetyca