Archivio tag | Thich Nhat Hanh

Le nostre emozioni – Our emotion – Thich Nath Hahn


🌸Le nostre emozioni🌸

Riconoscere le nostre emozioni
senza giudicarle o respingerle, abbracciandole con consapevolezza,
è un atto di ritorno a casa.

Thich Nath Hahn
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Our emotions

Recognize our emotions
without judging them or rejecting them, embracing them with awareness,
it is an act of returning home.

Thich Nath Hahn

Tensioni – Tensions – Thich Nath Hahn


Tensioni

Quando inspiri,
torni a te stesso.
Quando espiri
rilasci ogni tensione.

Thich Nath Hahn
🌸🌿#pensierieparole
🌸Tensions

When you inhale,
come back to yourself.
When you breathe out
release all tension.

Thich Nath Hahn

Presenza mentale – Mindfulness – Thich Nath Hahn


La presenza mentale

È chiaro che, per prendere possesso della nostra mente e calmare i pensieri, è necessario coltivare anche la presenza mentale delle nostre sensazioni e percezioni.
Quando emerge un pensiero, o una sensazione, il vostro intento non dovrebbe essere quello di scacciarlo, odiarlo, preoccuparsene o temerlo. Perciò cosa si dovrebbe fare con i pensieri e le sensazioni? Semplicemente prendere atto della loro presenza. Per esempio, quando emerge un sentimento di tristezza, lo si riconosce immediatamente:”È emerso in me un sentimento di tristezza”.Se il sentimento permane, si continua a riconoscerlo:”In me c’è ancora un sentimento di tristezza”. Se emerge un altro pensiero o sensazione, riconosceteli nella stessa maniera. L’essenziale è non lasciare emergere nessun pensiero e sensazione senza che la presenza mentale lo riconosca, come una sentinella che registra ogni faccia che passa nel palazzo.
Perciò, il punto non è scacciare o intrattenere un certo pensiero. Il punto è esserne consapevoli.
Quando imparerete a calmare la mente, quando le sensazioni e i pensieri non vi disturberanno più, la vostra mente comincerà a Dimorare nella mente.

Tratto da “Il miracolo della presenza mentale” di Thich Nhat Han

Mindfulness

It is clear that, in order to take possession of our mind and calm our thoughts, it is also necessary to cultivate the mental presence of our sensations and perceptions.
When a thought or feeling emerges, your intent should not be to drive it away, hate it, worry about it or fear it. So what should be done with thoughts and feelings? Simply acknowledge their presence. For example, when a feeling of sadness emerges, it is immediately recognized: “A feeling of sadness emerged in me”. If the feeling remains, we continue to recognize it: “In me there is still a feeling of sadness”. If another thought or feeling emerges, recognize them in the same way. The essential thing is not to let any thoughts and feelings emerge without the mindfulness recognizing it, like a sentinel who records every face that passes in the palace.
Therefore, the point is not to drive out or entertain a certain thought. The point is to be aware of it.
When you learn to calm the mind, when feelings and thoughts will no longer disturb you, your mind will begin to abide in the mind.

From “The Miracle of Mindfulness” by Thich Nhat Han

Attenzione – Attention – Thich Nath Hahn


Attenzione

Il regalo più prezioso
che possiamo fare a qualcuno
è la nostra attenzione.

Thich Nath Hahn

Attention

The most precious gift
what can we do to someone
is our attention.

Thich Nath Hahn

Sofferenza – Suffering – Thich Nath Hahn


Sofferenza

Se la sofferenza continua,
è perché noi
continuiamo a nutrirla.

Thich Nath Hahn

Suffering

If suffering continues,
it’s because we
we continue to feed it.

Thich Nath Hahn

Ogni passo – Thich Nhat Hanh


🌸Ogni passo – Thich Nhat Hanh🌸

È possibile godere di ogni passo che facciamo, non solo durante la meditazione camminata, ma in qualsiasi momento, ogni volta che è necessario spostarsi da un luogo a un altro, indipendentemente dalla distanza.

~ Thich Nhat Hanh. Per saperne di più: Come camminare di Thich Nhat Hanh
🌸🍃🌸
🌸Every step – Thich Nhat Hanh

It is possible to enjoy every step we make, not only during walking meditation, but at any time, whenever you need to move from one place to another, no matter how short the distance is.

~ Thich Nhat Hanh. Read more: How to Walk by Thich Nhat Hanh

Conflitti – Thich Nhat Hanh


image

Conflitti

Se sei in conflitto con un’altra persona, la prima cosa che dovresti fare è cercare di capirla a fondo. Guardare in profondità ti farà vedere la sua sofferenza e allora non avrai più voglia di farle del male, di punirla o di farla soffrire, ma accetterai così com’è e cercherai di aiutarla. E’ così che la comprensione contribuisce a rendere possibile l’amore. A sua volta l’amore aiuta la comprensione ad approfondirsi: quando provi simpatia o affetto per qualcuno, sei in una posizione per capirlo o capirla. Se invece non hai alcuna empatia per quella persona, se non l’accetti, non avrai alcuna possibilità di capirla.

Thich Nhat Hanh

Conflicts

If you are in conflict with another person, the first thing you should do is try to understand it thoroughly. Looking in depth will show you his suffering and then you will not want to hurt her or punish her or make her suffer, but you will accept it as she is and will try to help her. That’s how understanding contributes to making love possible. In turn love helps understanding deepen: when you feel sympathy or affection for someone, you are in a position to understand it or understand it. If, however, you have no empathy for that person, if you do not accept it, you will not have any chance of understanding it.

Thich Nhat Hanh