Archivi

I sogni – Dreams – Osho


I sogni

Tratto da: ” Semi di Saggezza “

di Osho

Un testo raro che raccoglie le prime impressioni di Osho dopo la sua
illuminazione. L’ignoto che gli ha appena spalancato le porte viene qui
tradotto in comprensioni sottili, inserite nella vita e negli interrogativi
di ogni giorno.

“L’invisibile e l’ignoto hanno spalancato le loro porte serrate e ora vedo
un mondo che gli occhi non possono percepire, sento una musica che le
orecchie non possono udire. E ciò che ho trovato e conosciuto è in attesa di
fluire, simile a un corso d’acqua che ruscella a valle, dopo esser scaturito
sulla vetta di una montagna, e poi corre veloce ha fretta di raggiungere
l’oceano.

Ricorda che le nuvole cariche d’acqua devono sciogliersi in pioggia. E i
fiori, allorché fioriscono e traboccano di profumo, devono liberare la loro
fragranza, donandola ai venti. E una lampada accesa, inevitabilmente,
diffonde la sua luce intorno.

Qualcosa di simile è accaduto in me e i venti stanno trasportando i semi di
una rivoluzione interiore. Non so in quali campi arriveranno e chi si aprirà
a loro. Di una cosa sono certo: da semi come questi ho ottenuto i fiori
della vita, dell’immortalità, del divino. E in qualunque campo cadranno, il
terreno stesso si muterà nei fiori dell’immortalità. Voglio donare tutto ciò
che ho, qualsiasi cosa io sia, in quanto semi di saggezza, della
consapevolezza cosmica. L’amore dona in abbondanza ciò che si consegue
tramite la conoscenza. Tramite il sapere, si conosce Dio; in amore si
diventa Dio. La conoscenza è la disciplina spirituale, l’amore è la piena
realizzazione dell’essere.”


– Chi mai vede i propri sogni appagati? –

Un giorno sostavo sulla sponda di un fiume. Ho visto una barchetta di carta
affondare.

Il giorno prima, dei bambini avevano costruito dei castelli con la sabbia
bagnata. Anche quelli, alla fine, sono crollati.

Ogni giorno affondano navi e crollano castelli.

Una donna si era avvicinata al fiume. I suoi sogni più cari non erano stati
appagati, aveva perso ogni interesse per la vita. Pensava di suicidarsi.
Tutto le sembrava assolutamente futile. Aveva gli occhi profondamente
incassati nelle orbite.

Le ho detto: “Chi mai vede i propri sogni appagati? Tutti i sogni alla fine
evocano l’infelicità; poiché, anche se una barchetta di carta prende il
largo, quanto potrà andare lontana? Lo sbaglio non sta nei sogni, poiché
ogni sogno è ovviamente irrealizzabile, nella sua pienezza. L’errore è
nostro: colui che sogna è addormentato; colui che dorme non può avere alcuna
esperienza reale. Al risveglio, vediamo di non aver affatto realizzato ciò
che credevamo fosse ormai nostro.

Anziché mettere a fuoco i sogni, guarda in faccia la verità. Guarda ciò che
esiste realmente. Solo questo ti può dare liberazione, solo questa barca è
reale. E solo questa barca ti condurrà alla suprema realizzazione della tua
esistenza.

Il sogno è morte, la verità è vita. Il sogno è sonno, la verità è essere
svegli. Svegliati e realizza il tuo essere. Finché la mente indugia nel
sogno, ciò che in te è testimone dei sogni, non può essere visto. Solo
questo testimone è verità. Solo il testimone è reale. Non appena lo
comprendiamo, possiamo ridere e lasciar perdere le navi che affondano e i
castelli che crollano.”

Osho


Dreams

from Osho

Taken from: “Seeds of Wisdom”

A text that collects rare first impressions of Osho after his
lighting. The unknown that has just opened the doors here is
translated into subtle insights, inserted in the life and
questions  every day.

“The invisible and the unknown have opened their gates closed and now
I a world that eyes can not perceive, hear music that
ear can not hear. And what I found is known and waiting
of  flowing like a stream that stream to downstream, having
resulted on top of a mountain, and then runs fast in a hurry to reach
the ocean.

Remember that clouds of water must dissolve in rain. And
flowers bloom and where are full of perfume, must leave the
their fragrance, giving it to the winds. And a lighted lamp, inevitably,
spreads its light around.

Something similar happened to me and the winds are carrying the seeds
of an inner revolution. I do not know in what areas and who will reach
open them. One thing is certain: I got these seeds as the flowers
of life, immortality, the divine. And in any field fall,
the land itself will change in the flowers of immortality. I want to give everything
that I have, everything I am, as seeds of wisdom,
cosmic consciousness. Love gives plenty of what follows
through knowledge. Through knowledge, we know God in love
Knowing God has become a spiritual discipline and the love is full
realization of being. “


– Who never see their dreams fulfilled? –

One day stop on the banks of a river. I saw a boat of
paper sink.

The previous day, the children had built castles in the sand
wet. Even those eventually collapsed.

Every day, sink ships and crumbling castles.

A woman had approached a river. His dreams were not more expensive
were gratified, had lost all interest in life. Thought of suicide.
Everything seemed absolutely futile. His eyes were deeply
recessed into the orbits.

I said: “Whoever sees his dreams fulfilled? All the dreams
end evoke unhappiness, because even if a paper boat takes
off, what can go away? The mistake lies not in dreams, for
each dream is of course impossible, in its fullness. The error is
ours: the dreamer is asleep, he who sleeps can not have
no actual experience. Upon awakening, we have not quite made
that now we thought was ours.

Instead of focusing on the dreams, look at the truth. Watch this
that actually exists. Only this can give you free, but this boat
is real. And only this boat will take you to the ultimate realization of
your existence.

The dream is dead, the truth is life. The dream sleep, the truth is to be
awake. Wake up and realize your being. Until lingers in the mind
dream, what is witnessed in you dream, can not be seen. Only
This witness is true. Only the baton is real. As soon as the
understand, we can laugh and let go and sink ships
castles crumble. “

Osho

Fenomeni – Phenomena – Buddha Shakyamuni


Fenomeni

Come una stella, un’allucinazione, una candela,
un’illusione magica, una goccia di rugiada, una bolla,
un sogno, un fulmine o una nuvola
conosci tutti i fenomeni composti per essere così come sono.

—Buddha Shakyamuni, Diamond Cutter Sutra

Phenomena

Like a star, a hallucination, a candle,
a magical illusion, a dewdrop, a bubble,
a dream, lightning, or a cloud—
know all compounded phenomena to be like this.

—Buddha Shakyamuni, Diamond Cutter Sutra

Meditazione – Meditation – Milarepa


🌸Meditazione🌸

“Tutta la meditazione deve iniziare
suscitando profonda compassione.
Qualunque cosa si faccia deve emergere
da un atteggiamento d’amore
e a beneficio degli altri “.

Milarepa
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Meditation

“All meditation must begin
with arousing deep compassion.
Whatever one does must emerge
from an attitude of love
and benefitting others.”

Milarepa

Momento presente – Present moment – Mingyur Rimpoche


Momento presente

Tutto ciò che stiamo cercando nella vita – tutta la felicità, l’appagamento e la pace della mente – è proprio qui nel momento presente. La nostra stessa consapevolezza è essa stessa fondamentalmente pura e buona.

L’unico problema è che siamo così presi dagli alti e bassi della vita che non prendiamo del tempo per soffermarci e notare ciò che già abbiamo.

—Mingyur Rinpoche

🌸🌿🌸#pensierieparole

Present moment

All that we are looking for in life —all the happiness, contentment, and peace of mind— is right here in the present moment. Our very own awareness is itself fundamentally pure and good.

The only problem is that we get so caught up in the ups and downs of life that we don’t take the time to pause and notice what we already have.

—Mingyur Rinpoche

Goccia – Drop – Ermes Ronchi


🌸Goccia🌸

“Ciò che tu puoi fare
è solo una goccia dell’oceano,
ma è questa goccia
che dà significato alla tua vita.“
Ermes Ronchi presbitero
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Drop
“What you can do
it’s just a drop of the ocean,
but it is this drop
that gives meaning to your life. ”

Ermes Ronchi presbitero

Lo splendore è in te – The brilliance is in you


Lo splendore è in te

Piccola anima che a volte ti assopisci ed hai timore
per quelle ferite che la vita infligge,
una persona splendida sei tu!
Tu che cogli sfumature ed attraversi la notte,
che colori con magia mille istanti
Con te non servono neppure le parole,
con te che anche attraverso piccoli gesti
sai proteggere e vivere emozione,
vorrei che la vita fosse generosa.
Con te non mi è difficile esserci,
saper leggere nella tua trasparenza
e cogliere ogni cosa.
Non mi è difficile condividere
il cammino di questo mio esistere.
Esserci…
Per me esserci è nella scommessa del quotidiano,
nel passo leggero, quasi in punta di piedi ad osservare,
cogliere e sostenere, se sento che debbo essere più vicina .
E’ nell’ascolto intimo di quelle sensazioni che chiedono conferme
– lampi ed intuizioni – che accolgo e rifletto,
senza fretta – seppure io sia un’impulsiva,
è nell’entusiasmo vivo che a volte mi fa correre lontano
con la mente e con il cuore, con le mani piene di sogni
che vorrei distribuire intorno. Ma è sopratutto attesa, senza aspettative,
nella calma del silenzio, con la certezza che si compie per tutti
la bellezza della realizzazione.
Ogni giorno è meraviglia, è colore, incanto e respiro
che sa porgere senso ad ogni attimo di vita,
la cosa più bella è saperlo trovare insieme.
Sogni, utopie e desiderio di unità per molti,
per questo vagare senza saper trovare un senso preciso.
Un nuovo anno nella mia vita non è peso
ma ricerca consapevole di quel che è stato dono,di quello
che potrebbe essere sfuggito ed attesa di quello
che si coglierà ancora per essere consapevoli
di cosa si manifesta lungo questo mio cammino.
Non analisi fredda, razionale, non inventario e bilancio
ma un toccare con il cuore e scorgere lo sbocciare di semi inaspettati:
un filo sottile che ha saputo tracciare colori
ascolto per scoprire da che parte si deve andare.
Io sono in cammino da sempre e tanto ancora ho da scoprire.
Io sono senza età, perchè quello che sono lo vivo
e lo vivrò sempre con la consapevolezza che il vero senso delle cose
è scolpito in fondo all’anima e solo chi lo sa vedere,
lo coglie ed è capace di trovare valore nel proprio cammino.
Cara Anima
sappi che lo splendore è in te e non smettere mai di crederci, di stupirti
e di rialzarti se cadi, di essere la persona che sei
perchè è in questo la tua unicità.
5 giugno 2005 Poetyca
The brilliance is in you
Little soul that sometimes you fall asleep and you fear
for those wounds that life inflicts,
a wonderful person you!
You cross that captures the nuances and night,
color with magic moments that one thousand
With you do not even need the words,
with you that even through small gestures
You know protect and live emotion,
I wish that life was generous.
With you it’s hard to be there,
able to read in your transparency
and seize everything.
I can easily share
the journey of my existence.
Be there …
For me there is the challenge of everyday life,
in the light step, almost on tiptoe to observe,
understand and support, as I feel that I must be closer.
And ‘listening intimate feelings of those who ask for confirmation
– Flashes and insights – that I accept and reflect,
unhurried – although I am impulsive,
you live in the enthusiasm that sometimes makes me run away
with the mind and heart, with hands full of dreams
I would like to distribute around. But it is mostly waiting, no expectations,
in the stillness of silence, with the certainty that it does for all
the beauty of creation.
Every day you wonder, is color, charm and breath
who knows how to give meaning to every moment of life,
The best thing is to know to find together.
Dreams, utopias and desire for many units,
for this wandering without knowing how to find a precise meaning.
A new year in my life is not weight
but a conscious search for what was a gift, what
that might have escaped and waiting for what
that will take you again to be aware
what occurs along my path.
No analysis of cold, rational, non-inventory and budget
but touch the heart and see the blossoming of seeds unexpected:
a thin wire that has been able to trace color
listen to find out which way to go.
I am always on the move and so I still have to discover.
I am ageless, because what I am I live
and I will live forever with the knowledge that the true meaning of things
is carved at the bottom of the soul and just see who knows,
seizes him and is able to find value in their own way.
Dear Soul
know that the brilliance is in you and never stop believing, be amazed
and get up if you fall, you are the person you are
This is because your uniqueness.
June 5, 2005 Poetyca

Introspezione – Introspection – Sogyal Rimpoche


Introspezione

Non noti che ci sono momenti particolari in cui sei naturalmente ispirato all’introspezione? Lavora con loro delicatamente, perché questi sono i momenti in cui tu può vivere un’esperienza potente e l’intera tua visione del mondo può cambiare rapidamente. ”

Sogyal Rimpoche

🌸🌿🌸#pensierieparole

Introspection

Don’t you notice that there are particular moments when you are naturally inspired to introspection? Work with them gently, for these are the moments when you can go through a powerful experience, and your whole worldview can change quickly.“

Sogyal Rimpoche

Sapienza – Wisdom – Hernàn Huarache Mamani


🌸Sapienza🌸

“Il primo livello di sapienza
è saper tacere,
il secondo è saper esprimere
molte idee con poche parole,
il terzo è saper parlare
senza dire troppo e male
Si deve parlare solo quando
si ha qualcosa da dire,
che valga veramente la pena,
o, perlomeno, che valga più del silenzio”.

La donna della luce di Hernàn Huarache Mamani
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Wisdom

“The first level of wisdom
is knowing how to be silent,
the second is knowing how to express
many ideas with few words,
the third is knowing how to speak
without saying too much and badly
One should speak only when
you have something to say,
that is really worth it,
or, at least, that it is worth more than silence “.

The woman of light by Hernàn Huarache Mamani

Comprensione – Understanding – Kalou Rinpoche


Comprensione

“Se siamo in grado di raggiungere una comprensione di ciò che siamo realmente, non c’è rimedio migliore per eliminare ogni dolore. Questa è l’essenza di tutte le pratiche spirituali.”

Kalou Rimpoche

🌸🌿🌸#pensierieparole

Understanding

“If we can reach an understanding of what we really are, there is no better remedy to eliminate all pain. This is the essence of all spiritual practices. ”

Kalou Rimpoche

Amore – Love – Daphne Rose Kingma


🌸Amore🌸

Alla fine, nulla di ciò
che abbiamo fatto o detto
in questa vita conterà di più
del modo in cui ci siamo amati
l’un l’altro.

Daphne Rose Kingma
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Love

In the end, nothing of what
we have said or done in this life
will contain more of the way
we have loved one another.

Daphne Rose Kingma

La pace e la non mente – The peace and the not mind – Osho


La pace e la non mente

Il problema, che è alla base di tutti i problemi, è la mente stessa. Quindi, come prima cosa, è necessario sapere che cosa sia la mente; di che materiale sia fatta, se sia un’entità o solo un processo; se sia sostanziale o solo un’apparenza. E, a meno che non conosciate la natura della mente, non riuscirete mai a risolvere nessun problema della vostra vita. Potete sforzarvi, ma se cercate di risolvere problemi singoli, individuali, siete destinati a fallire. Infatti, non esiste un solo problema individuale: la mente è il problema. Anche se risolvi questo o quel problema, non servirà a nulla, perché la radice rimane intoccata. E’ proprio come potare i rami di un albero, sfrondarlo senza sradicarlo. Nuove foglie spunteranno, nuovi rami cresceranno, anche più di prima; la potatura aiuta l’albero a diventare più rigoglioso. Distruggerai te stesso, non l’albero. In quella lotta, sprecherai energia, tempo, vita, e l’albero diventerà sempre più forte, più fitto e più folto. Non cercare di risolvere i singoli problemi separatamente: non ne esistono; la mente in quanto tale è il problema. Ma la mente è nascosta sottoterra; per questo dico che è la radice: non si vede. Quando ti trovi ad affrontare un problema, questo è alla luce del sole, puoi vederlo, e per questo t’inganna. Ricorda sempre che ciò che si vede non è mai la radice: la radice rimane sempre invisibile, è sempre nascosta. Non lottare mai con ciò che è manifesto, perché ti troverai a lottare con delle ombre. Se osservi la tua vita, puoi capire ciò che intendo dire. Non sto parlando della mente su un piano teorico, ma della sua realtà pratica. Questo è il fatto: la mente dev’essere dissolta. Le persone vengono da me e mi chiedono: “Come si può arrivare ad avere una mente serena?” E io rispondo: “Non esiste niente di simile. Mente serena? Non ne ho mai sentito parlare.” La mente non è mai serena, la pace è non-mente. La mente di per sé, non può mai essere serena, silenziosa. Per sua stessa natura, la mente è in tensione, è in uno stato di confusione. La mente non può mai essere limpida; non può avere chiarezza, perché per sua natura è confusione, annebbiamento. La chiarezza è possibile senza la mente; la pace è possibile senza la mente; il silenzio è possibile senza la mente. Perciò, la prima cosa da fare è comprendere la natura della mente. Se provi a osservare, vedrai che non ti imbatti mai in qualcosa di simile alla mente. Non è una cosa, assomiglia a una folla. Esistono pensieri individuali, ma si agitano così velocemente che è impossibile vedere gli intervalli tra l’uno e l’altro. L’insieme dei pensieri — milioni di pensieri — ti danno l’illusione che la mente esista. E’ proprio come una folla: milioni di persone che si affollano; esiste qualcosa che possa essere definibile “folla”? Puoi dire che una folla esiste, al di là di un insieme di individui che sono raccolti in uno stesso luogo? Ma il loro stare insieme, il fatto che sono raccolti in gruppo, ti dà la sensazione che esista qualcosa che puoi definire “folla”. Questo è il primo passo nella comprensione della mente. Osserva e troverai i pensieri, ma non incontrerai la mente. E se questa osservazione diventa davvero una tua esperienza diretta, molte cose inizieranno a cambiare. Osserva la mente, e guarda dov’è, che cos’è. Scoprirai che i pensieri galleggiano, e che esistono spazi intermedi fra l’uno e l’altro. E se prolunghi la tua osservazione, ti accorgerai che gli intervalli sono più numerosi dei pensieri, perché ogni pensiero deve essere separato dall’altro; di fatto, ogni parola è separata dall’altra. E più vai a fondo, e più intervalli troverai, e sempre più ampi. Vedrai un pensiero che galleggia, poi uno spazio dove non c’è alcun pensiero; quindi verrà un altro pensiero, poi un altro spazio ancora. Se sei inconsapevole, non puoi scorgere questi intervalli: salti da un pensiero all’altro, non vedi mai quell’intervallo. Se acquisti consapevolezza, vedrai spazi sempre più numerosi; se diventi del tutto consapevole, allora ti si riveleranno spazi immensi. E proprio in quegli spazi, la verità bussa alla tua porta. In quegli spazi si realizza dio, o in qualsiasi altro modo tu voglia chiamare questa esperienza. Accade proprio come con le nuvole: le nuvole si muovono, e possono essere così dense, da non permettere di vedere il cielo nascosto dietro di loro. Si è perduta l’azzurra vastità del cielo; sei completamente avvolto dalle nuvole. In questo caso continua a osservare: una nube si muove e un’altra non è ancora entrata nel tuo campo visivo e… all’improvviso, uno squarcio nell’azzurro del cielo infinito. La stessa cosa accade dentro di te: tu sei l’azzurra vastità del cielo, e i pensieri sono come nubi che si librano sopra di te, ti riempiono. Questa è dunque la prima cosa: la mente non esiste come entità separata, solo i pensieri esistono. La seconda cosa: i pensieri esistono indipendentemente da te; non sono un tutt’uno con la tua natura, ma vanno e vengono, mentre tu continui a esistere, permani. Tu sei come il cielo: è sempre là, né viene, né va. Le nubi invece passano; sono un fenomeno di pochi attimi, non durano in eterno. Anche se cerchi di attaccarti a un pensiero, non puoi trattenerlo a lungo: deve andare, perché nasce e muore. I pensieri non sono tuoi, non ti appartengono. Sono visitatori, ospiti, ma non sono i padroni di casa. Osserva profondamente, e a quel punto sarai davvero il padrone e i pensieri saranno gli ospiti. E finché rimangono tali sono belli, ma se ti dimentichi completamente di essere il padrone di casa, ed essi prendono il tuo posto, allora sarai nei pasticci. Ecco cos’è l’inferno: tu sei il padrone di casa, la casa ti appartiene, ma i padroni sono gli ospiti… ricevili, prenditene cura, ma non ti identificare con loro, altrimenti diventeranno i padroni. La mente diventa il problema, perché i pensieri sono così profondamente radicati in te, che hai scordato completamente le distanze fra te e loro, ha scordato che sono solo dei visitatori che vanno e vengono. Ricorda sempre colui che dimora in te: quella è la tua natura. Stai sempre attento a ciò che mai va e mai viene, proprio come il cielo. Cambia la “gestalt”: non ti fissare sui visitatori; rimani radicato nella consapevolezza di essere il padrone: gli ospiti potranno andare e venire. Il mattino, il giorno, la sera, vengono e poi se ne vanno; arriva la notte e poi ancora il mattino. Tu permani (non in quanto “tu”, perché anche questo è un pensiero) in quanto pura consapevolezza; non il tuo nome, anche questo è un pensiero; non la tua forma, anch’essa è un pensiero; non il tuo corpo, perché un giorno ti accorgerai che anch’esso è un pensiero: solo pura consapevolezza, senza nome, senza forma. Solo la purezza, l’assenza di forma e di nome; solo il fenomeno reale dell’essere consapevole; solo questo permane. Se ti identifichi, diventi la mente. Se ti identifichi, diventi il corpo. Se ti identifichi diventi il nome e la forma, e a questo punto il padrone si è perso e tu dimentichi l’eterno e ciò che è momentaneo acquista importanza e rilievo. Ciò che è momentaneo è il mondo, l’eterno è divino. Questa è la seconda intuizione a cui devi giungere: riconoscere che tu sei il padrone e i pensieri sono gli ospiti. Se continui a osservare, presto arriverai al terzo punto: ti accorgerai, cioè, che i pensieri sono stranieri, intrusi, estranei. Nessun pensiero ti appartiene: entrano sempre dall’esterno; tu sei solo un passaggio. Un uccello entra in casa da una porta e vola via da un’altra. Proprio come un pensiero entra e esce da te. Un pensiero è altrettanto esterno a te, quanto un oggetto. Esiste una qualità dell’essere completamente diversa, che nasce dal non pensiero: non pensieri positivi o negativi, semplicemente uno stato di non pensiero. Limitati ad osservare, rimani consapevole, ma non pensare. E se qualche pensiero entra… ed entrerà sicuramente, perché i pensieri non sono tuoi, galleggiano nell’aria. Tutt’intorno esiste una noosfera, una sfera del pensiero che ti circonda completamente. Così come l’aria, il pensiero è tutt’intorno a te, e continua a entrare in te per conto suo: si ferma solo col crescere della tua consapevolezza. Allorché diventi più consapevole, il pensiero scompare semplicemente, si dissolve, perché la consapevolezza crea un’energia più forte del pensiero. La consapevolezza è come il fuoco per il pensiero. Quando accendi una lampada in casa, l’oscurità non riesce più a entrare; la spegni, e da ogni parte il buio si diffonde: in meno di un attimo ti avvolge. L’oscurità non entra in una casa con le luci accese; i pensieri sono come l’oscurità: entrano soltanto se all’interno non c’è luce. La consapevolezza è un fuoco: più diventi consapevole, meno pensieri entrano in te. Se ti integri veramente nella tua consapevolezza, i pensieri non entrano in te: diventi come una cittadella inespugnabile, niente può penetrarvi. Ciò non significa essere chiusi, anzi, vuol dire essere incondizionatamente aperti, ma la stessa energia della consapevolezza diventa la tua roccaforte. E se i pensieri non possono entrare in te, ti gireranno intorno e se ne andranno. Li vedrai arrivare e, semplicemente, non appena ti arrivano vicini, prenderanno un’altra strada. A quel punto potrai andare ovunque, niente potrà sfiorarti più. Questo è ciò che intendiamo per illuminazione.

Osho

The peace and the not mind

The problem, which is the basis of all problems, is the mind itself. So, first thing you need to know what is the mind, what material is made, whether an entity or just a process, whether substantive or only an appearance. And, unless you know the nature of mind, you will never solve any problem in your life. You may strive, but if you try to solve individual problems, individual, you are destined to fail. In fact, there is one particular problem: the mind is the problem. Even if you solve this or that problem, it will not help, because the root remains untouched. It ‘just like pruning the branches of a tree, prune without eliminating it. Sprout new leaves, new branches will grow, even more than before, pruning helps the tree to become more lush. Destroy yourself, not the tree. In that struggle, wasting energy, time, life, and the tree will become stronger, thicker and thicker. Do not attempt to solve individual problems separately: they do not exist, the mind itself is the problem. But the mind is hidden underground, which is why I say that is the root: not seen. When you’re facing a problem, this is the sunlight, you can see it, and so deceived. Always remember that what you see is never the root: the root is always invisible, it is always hidden. Do not fight with what ever it is manifest, because you’ll be fighting with shadows. If you look at your life, you can understand what I mean. I’m not talking about the mind on a theoretical level, but its practical reality. Here’s the thing: the mind must be dissolved. People come up to me and ask: “How can you get to have a peaceful mind?” And I say, “There is nothing like it. Mind serene? I’ve never heard of.” The mind is never quiet, peace is no-mind. The mind in itself, can never be peaceful, quiet. By its very nature, the mind is in tension, is in a state of confusion. The mind can never be clear, can not be clear, because by its nature is confusion, blurred. Clarity is possible without the mind, peace is possible without the mind, the silence is possible without the mind. So the first thing to do is understand the nature of the mind. If you try to look, you’ll see that you come into something like the mind. It is one thing, looks like a crowd. There are individual thoughts, but you shake so fast that it is impossible to see the intervals between one and another. The set of thoughts – thoughts of millions – they give you the illusion that the mind exists. It ‘just like a crowd: millions of people who flock; there something that can be defined as “crowd”? You can say that there is a crowd, beyond a set of individuals who are gathered in one place? But their being together, that are gathered in groups, it gives you the feeling that there is something you can define “crowd”. This is the first step in understanding the mind. Look and you will find thoughts, but do not meet the mind. And if this observation becomes truly your own experience, many things begin to change. Observe your mind and see where that is. You’ll find that the thoughts float, and that there are spaces between the intermediate and the other one. And if you prolong your observation, you will see that the intervals are more numerous than thought, because every thought must be separated from the other, in fact, each word is separate. And more, go to the bottom, and you’ll find more than one range, and larger and larger. You will see a thought that floats, then a space where there is no thought, then it will be another thought, then another space again. If you are unaware, you can not see these intervals: jumping from one thought to another, you never see that range. If you purchase awareness, you will see more and more space, if you become fully aware, then you will prove immense spaces. And in those spaces, the truth is knocking at your door. God is realized in those spaces, or in any other way you want to call this experience. It happens just like the clouds: the clouds are moving, and can be so dense as not to allow to see the sky behind them. He lost the blue vastness of the sky, you are completely enveloped in clouds. In this case goes on to observe: a cloud moves and another has not yet entered in your field of view e. .. suddenly, a glimpse into the blue of the endless sky. The same thing happens inside you that you are the blue vastness of the sky, and thoughts are like clouds that hover above you, they give you. So this is the first thing the mind does not exist as separate entities, there are only thoughts. The second thing: the thoughts exist apart from you are not one with your nature, but come and go, while you continue to exist, remains. You are like the sky is always there, nor is, nor should we. The clouds pass instead, are a phenomenon of a few moments, do not last forever. Even if you try to cling to a thought, you can not keep him down: it’s going, because it is born and dies. The thoughts are not yours, do not belong. Visitors, guests, but they are the hosts. Look deeply, at which point you will be truly the master and thoughts will be the guests. And as long as these remain are beautiful, but if you forget entirely to be the landlord, and they take your place, then you will be in trouble. That’s what hell is: you are the owner of the house, the house belongs to you, but the owners are the guests … receive them, Take care of it, but do not identify with them, otherwise this will become the masters. The mind becomes the problem, because thoughts are so deeply rooted in you that you have completely forgotten the distance between you and them, has forgotten that they are only visitors who come and go. Always remember the one who dwells in you: that is your nature. Always be careful what you never and never will be, just as the sky. Change the “Gestalt” do not lay down on the visitors, remain rooted in the awareness of being the master, guests can come and go. The next morning, day, evening, come and then leave, come the night and then again in the morning. You remain (not as “you”, because this is a thought) as pure consciousness, not your name, this is a thought, not your form, it too is a thought, not your body, because one day you will realize that it is also a thought: only pure consciousness, nameless, formless. Only the purity, the absence of form and name, only the real phenomenon of being conscious; only this remains. If you identify with, the mind becomes. If you identify with, becomes the body. If you identify the name and becomes the form, and at this point the master is lost and you forget what is eternal and the momentary gains importance and relevance. What is the world is momentary, the eternal is divine. This is the second insight that you have come to recognize that you are the master and thoughts are the guests. If you continue to see, soon you will come to the third point: you will see, that is, that thoughts are foreign intruders, strangers. No thought is yours: always enter from the outside, you’re just a step. A bird enters the house through a door and flies away from another. Just as a thought comes in and goes out to you. A thought is just outside of you, as an object. There is a quality of being completely different, that comes from not thinking, not thoughts, positive or negative, is not simply a state of mind. Limited to observing, stay aware but not thinking. And if some thought enters … and surely will, because they are not your thoughts, floating in the air. All around there is a noosphere, a sphere of thought that surrounds you completely. Just as the air, the thought is all around you, and you still get in on his own: just stop with the growth of your consciousness. When becoming more aware, thinking simply disappear, dissolve, because consciousness creates stronger energy of thought. Awareness is like fire to the thought. When you light a lamp at home, the darkness can no longer enter, turn it off, and the darkness spread all over in less than a second you wrap. The darkness does not go into a house with the lights on, the thoughts are like the darkness: enter only if there is no light inside. Awareness is a fire: more aware you become, the less thoughts come into you. If you really integrate into your awareness, thoughts do not come in you: become like an impregnable citadel, nothing can penetrate it. This does not mean to be closed, rather, is to be unconditionally open, but the same energy awareness becomes your stronghold. And if the thoughts you can not get in, you will turn around and leave. You’ll see them coming, and just as soon as you get close, take another route. Then you can go anywhere, nothing can more touching you. This is what we mean by enlightenment.
Osho

Meditazione – Meditation – Jetsün Khandro Rinpoche


Meditazione

Alcuni credono che la meditazione sia la vera pratica e che la post-meditazione stia solo tornando alla vita normale.

Tuttavia,il vero punto di vista è che la meditazione è solo un preliminare per la consapevolezza che dobbiamo praticare sempre.

La vera meditazione inizia quando ci alziamo dal cuscino.

—Jetsün Khandro Rinpoche

🌸🌿🌸#pensierieparole

Meditation

Some believe that meditation is the real practice, and that post-meditation is just returning to normal life.

However, the true view is that meditation is only a preliminary for the mindfulness that we must practice always.

Real meditation starts when we get off the cushion.

—Jetsün Khandro Rinpoche

Turbamento – Trouble – Buddha


Turbamento

Non lasciare che la mente sia turbata da oggetti esterni né che si perda dietro le proprie idee. Sii libero da ogni attaccamento e da ogni timore. Questa è la via per superare la miseria del nascere e del morire.

Buddha

🌸🌿🌸#pensierieparole

Trouble

Don’t let your mind be troubled by external objects or get lost behind your ideas. Be free from all attachment and all fear. This is the way to overcome the misery of being born and dying.

Buddha

Torcia accesa – Sutra di 42 sezioni Gautama Buddha


Torcia accesa -Sutra di 42 sezioni
Gautama Buddha

🌸Torcia accesa🌸

È come una torcia accesa
la cui fiamma può essere distribuita a così tante altre torce che le persone possono portare con sé; e con ciò cucineranno
il cibo e dissiperanno le tenebre, mentre la torcia originale continua a bruciare sempre uguale. È anche così con la beatitudine del Cammino.

Sutra di 42 sezioni
Gautama Buddha
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Lighted torch – Sutra of 42 Sections
Gautama Buddha

It is like a lighted torch whose flame can be distributed to ever so many other torches which people may bring along; and therewith they will cook food and dispel darkness, while the original torch itself remains burning ever the same. It is even so with the bliss of the Way.

Sutra of 42 Sections
Gautama Buddha

Con due ali bianche largamente aperte – With two widely opened white wings – Chandrakirti


Con due ali bianche largamente aperte

Con due ali bianche largamente aperte
Di verità relativa [mezzi abili] e verità assoluta [saggezza]
I re dei cigni [bodhisattva] e il loro gregge di cigni [discepoli]
Volano attraverso l’oceano delle supreme qualità del Buddha.

Chandrakirti

With two widely opened white wings

With two widely opened white wings
Of relative truth [skillful means] and absolute truth [wisdom]
The kings of swans [bodhisattvas] and their flock of swans [disciples]
Soar through the ocean of supreme Buddha qualities.

Chandrakirti

Desidero – Desire – Thanissaro Bhikkhu


Desidero

Non tutto il desiderio è cattivo.

Il desiderio di essere abili è qualcosa che vuoi incoraggiare,
qualcosa con cui vuoi identificarti finché ne hai bisogno.

—Thanissaro Bhikkhu
🌸🌿🌸#pensierieparole

Desire

Not all desire is bad.

The desire to be skillful is something you want to encourage,

something you want to identify with as long as you need it.

—Thanissaro Bhikkhu

Reazione – Reaction – Brian Weiss


🌸Reagire🌸

“Gli eventi o le percezioni possono indurre reazioni di stress
in noi sono soggettivi e relativi. Un fatto che può traumatizzarti, non riuscire a toccare tutti gli altri e viceversa.
È nostra libera volontà determinare le reazioni che si manifestano in relazione a questi eventi. Reagire con paura o con fiducia in se stessi e ottimismo?
Sta a noi scegliere tra stress o fiducia nel nostro potenziale,
amore o paura, ansia o pace interiore. ”

– Brian Weiss
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Reaction
“The events or perceptions can induce stress reactions
in us are subjective and relative. A fact that can traumatize you, could not touch at all the others, and vice versa.
It is our free will to determine the reactions that manifest in relation to these events. React with fear or with self-confidence and optimism?
It is up to us to choose between stress or confidence in our potential,
love or fear, anxiety or inner peace. ”

– Brian Weiss

Tre cose – Three things – Buddha


Tre cose

“Alla fine, solo tre cose contano: quanto amavi, con quanta dolcezza hai vissuto e con quanta grazia lasci andare le cose che non sono destinate a te. ”

Buddha

🌸🌿🌸#pensierieparole

Three things

“In the end, only three things matters: how much you loved, how gently you lived, and how gracefully you let go of things not meant for you.”

Buddha

Insegnamento – Teaching – Osho


7 Maggio

🌸Insegnamento🌸

Il mio insegnamento è semplicissimo, dritto al punto essenziale: vivi momento per momento, muori al passato, non proiettare alcun futuro, godi il silenzio, la gioia, la bellezza di questo momento.”

Osho
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Teaching

My teaching is very simple, straight to the essential point: live moment by moment, die in the past, do not project any future, enjoy the silence, the joy, the beauty of this moment.

Osho

Grandezza – Greatness – Torah Talmud


🌸Grandezza🌸

La grandezza fugge
chi la cerca e segue
chi la fugge.

Torah Talmud
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Greatness

Greatness flees
those who seek and follow
who flees it.

Torah Talmud

Cambiamento – Change – Buddha


Cambiamento

“Un momento può cambiare un giorno, un giorno può cambiare una vita e una vita può cambiare il mondo.”

Buddha

🌸🌿🌸#pensierieparole

Change

“One moment can change a day, one day can change a life, and one life can change the world.”

Buddha

Ogni giorno – Every day


attimi haiku
Ogni giorno

Nessun giorno è da buttare via, ogni giorno infatti
è un seme che possiamo coltivare, anche se sembra
non portare nulla, in realtà segue delle logiche che non conosciamo.

06.11.2014 Poetyca

Every day

No day is thrown away every day in fact
is a seed that can grow, even if it seems
not to take anything, really follow the logic that we do not know.

06/11/2014 Poetyca

Guardare – To see – Buddha


Guardare

“Non vedo mai cosa è stato fatto; Vedo solo quello che resta da fare. ”

Buddha
🌸🌿🌸#pensierieparole

To see

“I never see what has been done; I only see what remains to be done.”

Buddha

Consapevolezza – Awareness – Osho


🌸Consapevolezza🌸

“Il bene più grande
che si possa fare
è essere consapevoli;
poiché ogni altro bene
scaturisce da questo.”

Osho
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Awareness

“The greatest asset
that can be done
it is to be aware;
since every other good
comes from this. ”

Osho

Senza nome – No name


fede_1024

Senza nome

La tenerezza di occhi
che raccolgono attimi
– ne sono testimoni –
passi felpati
sull’orlo del cuore
a respirare piano
per non disturbare

Il dischiudersi di corolle
di nuovo stupore
per la vita che accoglie
e disegna storie
dipinte ad acquerello
sull’incanto senza nome

20.08.2006 Poetyca

No name

The tenderness of eyes
that collect moments
– They are witnesses to this –
soft footsteps
on the verge of heart
to breathe slowly
to not disturb

The unfolding of corollas
of new wonder
for life that welcomes
and draws stories
painted in watercolor
on the enchanting no name

20.08.2006 Poetyca

Momento presente – Present moment – Eckhart Tolle


🌸Momento presente🌸

“Qualunque cosa
il momento presente contenga,
accettalo come se lo avessi scelto. ”

Eckhart Tolle
🌸🌿🌸#pensierieparole
🌸Present moment

“Whatever
the present moment contains,
accept it as if you had chosen it.”

Eckhart Tolle

★ cღPoeti amici ღ★


Amore

La natura di tutto il Creato è Amore.
Ogni creatura che non sia
disconnessa dall’Anima Mundi
ricerca armonia e Bellezza,
questo vale per una formica
come per l’Entità più evoluta.

Giuliano Stracci

Love

The nature of all Creation is Love.
Any creature that is not
disconnected from the Anima Mundi
seeking harmony and beauty,
this applies to an ant
as for the most evolved Entity.

Giuliano Stracci

Piccole cose preziose agli occhi di Dio – Little things that are precious in God’s eyes – S.Pio da Pietrelcina


Piccole cose preziose agli occhi di Dio

🌹Sorridi nella monotonia del dovere quotidiano.
🌹Taci quando t’accorgi che qualcuno
ha sbagliato.
🌹Elogia il fratello che ha operato il bene.
🌹Rendi un servizio a chi ti è sottoposto.
🌹Partecipa al gioco dei fanciulli
i prediletti di Dio.
🌹Stringi cordialmente la mano al fratello
che è nella tristezza.
🌹Parla con dolcezza agl’impazienti
e agli inopportuni.
🌹Guarda con affetto il fratello
che cela un dolore.
🌹Saluta affabilmente gli umili.
🌹Riconosci umilmente la tua debolezza.
🌹Rammaricati sinceramente del male fatto.

S.Pio


Little things that are precious in God’s eyes

🌹Smile in the monotony of daily duty.
🌹 Shut up when you notice someone
was wrong.
🌹 Praise the brother who has done good.
🌹Participate in the children’s game
God’s favorites.
🌹Shake your brother’s hand cordially
which is in sadness.
🌹Speak sweetly to the impatient
and to the untimely.
🌹Look at your brother fondly
that hides a pain.
🌹Greetly greet the humble.
🌹Humbly acknowledge your weakness.
🌹 Sincerely regret the harm done.

S.Pio

Segreto – Secret – Buddha


Segreto

“Il segreto della salute per mente e corpo non è piangere per il passato, né preoccuparsi per il futuro, ma vivere il momento presente con saggezza e serietà “.

Buddha

🌸🌿🌸#pensierieparole

Secret

“The secret of health for both mind and body is not to mourn for the past, nor to worry about the future, but to live the present moment wisely and earnestly.”

Buddha

Angeli – Angels – Doreen Virtue


Angeli

Mano a mano che ci liberiamo delle paure che ci impediscono di ricevere e riconoscere i messaggi dei nostri Angeli diventiamo più consapevoli della presenza dell’amore nella nostra vita.
Il cuore si espande e diventiamo più buoni e compassionevoli. La vita si arricchisce di significato: troviamo una direzione e uno scopo.
Essendo un dono del Creatore, gli Angeli ci sono vicini e il loro scopo è stabilire la pace sulla Terra, una persona alla volta.
Se lavoriamo “ala nella mano” con gli Angeli penso che riusciremo a realizzare questo obiettivo

Doreen Virtue

Angels

As we get rid of the fears that prevent us from receiving and by recognizing the messages of our Angels we become more aware of the presence of love in our life.
The heart expands and we become more kind and compassionate. Life is enriched with meaning: we find a direction and a purpose.
Being a gift from the Creator, the Angels are close to us and their purpose is to establish peace on Earth, one person at a time.
If we work “wing in hand” with the Angels I think we will be able to
achieve this goal

Doreen Virtue