Archivi

Amare


396522_10150486400714646_742844645_9016239_2027262456_n


Amare

“Una frase diceva -Ti amo per quello che posso essere quando sono con te – Cosa si ama la persona o la capacità che ha di far venir fuori il meglio di noi stessi? Entrambe! Un intero universo è racchiuso in ognuno : fragilità,paure,desiderio di essere accolti ed amati per quel che si è e non per quello che gli altri ci vogliono far diventare.. ma ci sono anche muri da abbattere,orgoglio,necessità di tener nascosto quel ” nido caldo” che si cela dentro occhi ed anima- allora solo poche persone possono leggere dentro,trovare il filo d’Arianna per portarci verso noi stessi… Una complessità tale da reggere sui contrasti e dove un attimo prima c’era la persona sensibile che si commuove per un film ,solo dopo un attimo si potrebbe avere una persona combattiva per lealtà, per difendere un amico… Mille sfaccettature che fanno la ricchezza di chi è consapevole che seppure si rischi di perdere ogni cosa,anche l’amicizia stessa per cui si è combattuto,nulla potrebbe fermarla… Il rischio è quel respiro che conduce verso l’essere svegli di fronte alla vita.

© Poetyca

Quando – When – Osho


Quando

Quando me ne sarò andato,
dove mai potrò essere?
Sarò qui, nel vento, nell’oceano,
e se mi avrai amato,
se avrai avuto fiducia in me,
mi sentirai in mille modi diversi: improvvisamente
avvertirai la mia presenza.
Non avrai più bisogno di cercarmi.

Osho

When

When I’m gone,
where will I ever be?
I’ll be here, in the wind, in the ocean,
and if you have loved me,
if you have trusted me,
you will feel me in a thousand different ways: suddenly
you will feel my presence.
You will no longer need to look for me.

Osho

Sul sentiero del cuore – On the path of the heart


Sul sentiero del cuore


A tentare di cambiare se stessi perchè il giudizio degli altri diventa un

disagio,si rischia di procurarsi un disagio peggiore, infatti,ad andare contro la

propria natura sensibile,coprirla di razionale ” buonsenso”,si invade quello

che vorrebbe emergere,bloccandolo.

Se un seme sta per scostare lo strato di terriccio che lo ricopre, per

trovare la luce che lo faccia sviluppare bene,aggiungere una barriera con altra terra

ne fa sprecare le energie e poi cresce male.

Quindi si deve essere contenti,semplicemente,del fatto che malgrado gli

altri non comprendano,si possa essere se stessi.

Quale migliore soddisfazione e sensazione di armonia nell’essere capaci di

portare fuori il meglio di sè?

Mostrare ad esempio aggressività , quasi a dover difendere un territorio,

non è detto che sia manifestazione di coraggio ma spesso nascondono le paure.

Chi dunque è sereno, allegro,capace di entusiasmo e soprattutto di dono di sé

agli altri, malgrado sia consapevole di non cercare nulla in cambio,

credo si possa ritenere maggiormente generoso e sereno rispetto a chi,

per paura ed egoismo, tiene stretto il poco che è, nel timore

di perdere approvazione ed attenzione esterna.

Dunque si matura attraverso un cammino che non blocchi il livello di

crescita interiore ma, malgrado i previsti ostacoli non fa reagire

chiudendosi in se stessi. Chi consiglia o giudica,

chi interferisce sulle scelte degli altri o sul loro modo di essere

che è espressione di sensibilità ed esperienze di vita,

relativamente alla necessità di chiudersi, ritenendo sciocco

il continuare a dare, direi che si ci arrende e si fugge

e non si ascolta il coraggio del cuore.

Si,è la mente che confonde e desidera lanciare messaggi ” terroristici” che

facciano vedere come,malgrado si sia dato qualcosa non si è ottenuto nulla in cambio,

ma chi si ferma ad attendere qualcosa non segue la via della generosità libera

e spontanea,questa ma aspettativa: Essere schiavi delle aspettative è chiudersi in una prigione,

dimenticando dove sono le chiavi,essere capaci di non avere alcuna aspettativa è essere liberi

nel seguire il coraggio,lasciando alle spalle le paure ed essere capaci

di scegliere di camminare – qui ed ora – sul sentiero del cuore.


23.11.2004 Poetyca


On the path of the heart

A groped to change themselves because the opinion of others becomes a
discomfort, it could get worse discomfort, in fact, to go against
its sensitive nature, cover rational “common sense”, it invades the
that would emerge, locking it.

If a seed is about to pull away the layer of soil which covers it, for
find the light that it does develop well, add a barrier with more land
it is wasting energy and then grows ill.

Then you must be content simply to the fact that despite the
others do not understand, you can be yourself.

What better feeling of harmony and satisfaction in being able to
bring out the best in you?

Show such aggression, almost having to defend a territory,
is said to be a manifestation of courage but often hide their fears.

Who then is calm, cheerful, capable of enthusiasm and above all self-giving
others, despite being aware not to seek anything in return,
I think we can feel more generous and peaceful than those who
fear and selfishness, keep the little that is close, for fear
of losing approval and attention outside.

So you walk through a couple that does not block the level of
inner growth, but despite the obstacles set does not react
cut themselves. Who recommends or judges,
who interfere with the choices of others or on their way to be
which is an expression of feelings and life experiences,
regarding the need to close, feeling foolish
The continue to give, I would say that we give up and flee
and do not listen to the courage of the heart.

Yes, it confuses the mind and want to send messages “terrorist” that
We show how, despite being given is not something you got nothing in return,
But who stops to wait for something does not follow the way of free generosity
and spontaneous, but this expectation: Be slaves of expectations is locked in a prison
forgetting where the keys be able to have no expectation to be free
the courage to follow, leaving behind the fears and be able
choose to walk – here and now – on the path of the heart.

23.11.2004 Poetyca

Fare – To do – Thomas Jefferson


🌸Fare🌸

Se vuoi qualcosa
che non hai mai avuto,
devi fare qualcosa
che non hai mai fatto.

Thomas Jefferson
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸To do

If you want something
that you never had,
you have to do something
you’ve never done.

Thomas Jefferson

Amore incondizionato – Unconditional love


Amore incondizionato
Vincitore è chi toglie tutti i pesi inutili dalle tasche,
i condizionamenti, le paure e la necessità di apparire
ed allora inizia la propria corsa alla meta, senza essere frenato,
ma libero di essere…quello che è.
Quante sorprese potremmo vedere dalle persone, chi stava piegato
e schiacciato, non riuscita a fare sbocciare il proprio potenziale,
potrebbe irradiare luce e pace da contagiare gli altri,
chi è stato costretto a mostrare i denti, come un lupo,
che difende il territorio per paura,
potrebbe lasciare andare la presa
e diventare sensibile al punto da fare scorrere le lacrime
per compassione al sentire la sofferenza di altri.
Chi ha sofferto, non sempre ha voglia di fare carico su di sé
del disagio di altre persone, si sente incapace di aiutare.
Un dialogo sincero, che parte dal centro del cuore,
con il coraggio di essere limpidi è quella forza
che ci permette di iniziare a correre….per trovarci a volare.
Aquile sulla cima della nostra montagna alla conquista di noi stessi,
per vedere un mondo di pace e di amore incondizionato.

02.03.2012 Poetyca

Unconditional love

Winner is who takes away all the unnecessary weight from tasce,
the conditioning, the fears and the need to appear
and then begins its run to the goal, without being held back,
but free to be … what it is.
How many surprises we could see from the people, who was bent
and crushed, failed to bloom their potential,
could radiate light and peace from infecting others,
who was forced to show his teeth, like a wolf,
defending land for fear,
could let go of the grip
and become sensitive to the point of tears
to feel compassion for the suffering of others.
Who has suffered, not always want to take charge of self-
the discomfort of others, feels unable to help.
A sincere dialogue that starts from the center of the heart,
with the courage to be clear is that force
that allows us to start running …. for us to fly.
Eagles on top of our mountain to conquer ourselves,
to see a world of peace and unconditional love.

02.03.2012 Poetyca

Aspettative – Expectation – Osho


Aspettative

Vivi senza aspettative.
Affrontare la vita
con aspettative
porta inevitabilmente
alla frustrazione,
sempre e comunque.

Osho

Expectations

Live without expectations.
To face life
with expectations
inevitably leads
to frustration,
always.

Osho

Guardare la vita – Looking for life


Guardare la vita

Io credo che la sensibilità è come la capacità di guardare la vita e i suoi colori,
di accogliere una gradazione di colore e di manifestare poi una propria personale modalità per esprimere quel colore che si vive dentro se stessi.
Ogni persona è sensibile, capace di percepire i colori della vita, ha una propria reazione e capacità di espressione. Non esiste una gara o una comparazione, esiste solo una voce, che con la voce di altre persone è in grado di formare un coro, un gruppo di voci per rendere migliore la vita di tutti, nel rispetto e nella espressione del cuore.

10.04.2012 Poetyca

Looking for life

I think  feeling is like the ability to look at life and its colors,
to accommodate a gradation of color and then express their own personal ways to express that color that you live within yourself.
Each person is sensitive, able to perceive the colors of life, has its own and the ability of expression. There is no competition or comparison, there is only one voice, the voice of others is capable of forming a choir, a group of items to make life better for all, respect and expression of the heart.

10.04.2012 Poetyca

Nascere – To be Born – Mark Twain


🌸Nascere🌸

I due giorni più importanti della vita
sono quello in cui sei nato
e quello in cui capisci perché.

Mark Twain
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸To be born

The two most important days of life
are the one where you born
and the one where you understand why.

Mark Twain

Un abbraccio al mondo – An embrace to world


Un abbraccio al mondo

In tutti noi una risorsa,
la fonte ricca di beni:

Cuore forte nell’amorevolezza
senza giudizio alcuno.

Fermo esempio di equidistanza,
dove non si sceglie ma si esperisce
la compassione per tutti gli esseri.

A volte è il silenzioso rumore
di una lacrima che solca il viso,
solo perchè le braccia sono corte
per un abbraccio al mondo.

25.03.2009 Poetyca

 

An embrace to world

In all of us a resource,
the rich source of goods:

Heart strong in love
without any trial.

firm example of equidistance,
do not choose where it carries
compassion for all beings.

Sometimes it’s the quiet noise
a tear that solca face,
just because your arms are short
for a hug in the world.

25.03.2009 Poetyca


Quando apriamo gli occhi alla realtà, al suo signiificato più profondo, siamo capaci di accogliere ma anche di dare.

Nel dialogo e nella presenza incondizionata è l’opportunità di offrirsi e di accogliere quanto si manifesti negli altri.


In richiamo

Sospeso in un solo respiro
è quel senso di evanescenza,
dove tutto è richiamo,
indicazione di un meraviglioso attimo
che vissuto – qui ed ora – ripete
l’armonia di gesti e di ricerca viva.

14.08.2008 Poetyca

In tutti noi una traccia sottile della quale cogliere che il dualismo non è Amore e non si sposa con la negazione di quella scintilla meravigliosa
che spinge verso gli altri con gentilezza e compassione perchè intersiamo e non potremmo pensare che le risorse che riusciamo a maturare attraverso il nostro percorso interiore, la capacità di superare nodi e tensioni restino come un ” bottino” del quale conservare solo per noi stessi il merito e la sostanza.

Ogni cosa che siamo capaci di essere, dopo aver aperto la strada alla consapevolezza è un dono ricevuto, sempre per causa di altri ( anche e sopratutto in situazioni problematiche) e come altri ci hannno permesso di vincere una battaglia con noi stessi, attaverso il canovaccio della vita, così anche noi nel nostro essere in ricerca possiamo essere causa per altri di chiarificazione e maturazione. Non è la rabbia o l’attaccamento, la confusione e le illusioni a farci da viatico ma l’apertura amorevole verso noi stessi e verso gli altri. Una delle immagini fondamentali che vovremmo avere presente è che coloro che ci appaiono come ” nemici ” o ostili, sono specchio di una parte di noi che va attraversata e risolta, solo con pazienza ed amore possiamo apprendere cosa queste persone ci stiano indicando con il loro tormento e la loro inquietudine e possiamo adoperarci per essere attenti a non dare ” risposta” con il medesimo atteggiamento. Solo l’amore scaccia le ombre.

Un abbraccio dal cuore

Poetyca

When we open our eyes to reality, it is a deeper way
we can accept but also to give.

In dialogue and unconditional presence is the opportunity to offer and
to accept as it occurs in others.

In reference

Suspended in one breath
is that sense of evanescence,
where everything is decoy,
indication of a wonderful second
who lived – here and now – repeat
the harmony of gestures and research alive.

14.08.2008 Poetyca

In all of us a thin track which does not grasp the duality
Love is not married and the negation of that wonderful spark
pushing towards others with kindness and compassion because cross
and we could not believe that the resources we can to mature through
our path interior nodes and the ability to overcome tensions
remain as a “booty” of which only keep for ourselves the
merit and substance.

Everything that we can be, having pioneered
awareness is a gift, again because of other (and also
especially in problem situations) and how others will permit hannno
to win a battle with ourselves, the canvas of attaverso
life, we too in our research can be cause
for more clarification and maturation. It is not anger or
attachment, confusion and delusions to be our food for the journey but
opening loving towards ourselves and towards others. One of
Images fundamental vovremmo have in mind is that those who
appear as enemies or hostile, are a mirror of us who
goes through and resolved, only with patience and love we can learn
What these people are giving us with their anguish and their
concern and we strive to be careful not to give ”
response “with the same attitude. Only love dispels the shadows.

A hug from the heart
Poetyca



La vita – The life – Osho


La vita

La vita in sé è una tela vuota
e può diventare qualunque cosa
scegli di ritrarci.
Puoi dipingerci l’infelicità
e puoi dipingerci la felicità.
Questa libertà è la tua gloria.

Osho

The life

Life itself is an empty canvas
and can become anything
choose to withdraw.
You can paint unhappiness with us
and you can paint your happiness.
This freedom is your glory.

Osho

Imparate a conoscervi – Get to know yourself – Swami Kriyananda


Imparate a conoscervi

Noi esseri umani siamo molto lenti nel riconoscere le nostre debolezze e siamo sempre pronti a biasimare i nostri simili, o Dio o ad evocare un fantasma e dire che è il destino.
Questo tentativo di gettare il biasimo sugli altri indebolisce sempre di più. Dite: “La miseria che io soffro è una conseguenza del mio operato” e una tale riflessione basti a rendervi evidente che il rimedio a tali sofferenze dev’essere unicamente apportato da voi. Ciò che io ho creato ora posso demolirlo, ciò che è stato creato da altri non potrà giammai da me essere distrutto.
Prendete tutta la responsabilità sulle vostre spalle e sappiate che voi soli siete i creatori del vostro destino.
Tutta la forza e tutto l’aiuto di cui abbisognate sono dentro di voi. Perciò createvi voi stessi il vostro avvenire.

Swami Kriyananda

Get to know yourself

We human beings are very slow in recognizing our weaknesses and we are always ready to blame our fellow men, or God, or to evoke a ghost and say that it is destiny.
This attempt to blame others weakens more and more. Say: “The misery that I suffer is a consequence of my work” and such a reflection suffices to make it clear to you that the remedy for such suffering must only be brought by you. What I have created now I can demolish it, what has been created by others will never be destroyed by me.
Take all the responsibility on your shoulders and know that you alone are the creators of your destiny.
All the strength and all the help you need are within you. Therefore create yourself your future.

Swami Kriyananda

Non esistono dubbi sul funzionamento delle leggi di Dio – There is no doubt about the operation of the laws of God – Yogananda


 

Non esistono dubbi sul funzionamento delle leggi di Dio

Dio risponderà certamente a una preghiera intensa e profonda. Ma se
non lo pregate seriamente non percepirete la sua risposta. In certe
occasioni, tutti hanno visto qualche desiderio realizzarsi per mezzo
della preghiera. Quando la vostra volontà è molto forte, il Padre si
commuove e vuole che il vostro desiderio venga esaudito. Quando lui
vuole, la natura intera obbedisce. Dio risponde se lo pregate
profondamente, con fede e determinazione. A volte risponde imprimendo
un pensiero nella mente di un’altra persona che esaudisce il vostro
desiderio o la vostra necessità, divenendo così lo strumento di cui
Dio si serve per produrre il risultato sperato.

Voi non vi rendete conto del modo stupendo in cui agisce questa forza
grandiosa che, per sua natura, opera matematicamente. Non esistono
dubbi al riguardo. E questo è ciò che la Bibbia intende per fede: è la
prova delle cose che non si vedono.
Se vivete la presenza di Dio, saprete che vi sto dicendo la verità.
Rivolgetevi a Dio, pregatelo e invocatelo fino a quando non vi
mostrerà come funzionano le sue leggi e non vi guiderà personalmente.
Ricordate, è molto meglio meditare su Dio finché non provate un senso
di calma interiore, che perdervi in una serie infinita di
ragionamenti. Allora dite al Signore: “Non posso risolvere il mio
problema da solo, anche se pensassi a una miriade di soluzioni
diverse; ma posso risolverlo mettendolo nelle tue mani, chiedendoti
prima di tutto di guidarmi, e poi continuerò a pensare alle varie
soluzioni possibili”. Dio aiuta coloro che si aiutano. Se la vostra
mente è tranquilla e piena di fede, dopo aver pregato Dio nella
meditazione, riuscirete a intravedere diverse risposte ai vostri
problemi, e poiché la vostra mente è calma, sarete in grado di
individuare la soluzione migliore. Seguitela e tutto si risolverà per
il meglio. Questo significa applicare la scienza della religione nella
vita quotidiana.

Tratto da: “Il Divino Romanzo”- di Yogananda –

There is no doubt about the operation of the laws of God

God will certainly answer to prayer and deeper. But if
I do not pray seriously not perceive his answer. In certain
occasions, everyone has seen some desire fulfilled through
of prayer. When your will is strong, the Father
moving and want your desire is fulfilled. When he
want, all nature obeys. God answers if they pray
deeply, with faith and determination. Sometimes responds impressing
a thought in the mind of another person who answers your
desire or your need, thus becoming the tool
God uses to produce the desired result.

You do not realize the wonderful way in which this force acts
grandiose which, by its nature, operates mathematically. Not exist
doubts. And this is what the Bible means by faith is the
evidence of things not seen.
If you live God’s presence, you will know that I am telling the truth.
Turn to God, and pray unto him call him until you
show how its laws and will guide you personally.
Remember, it is much better to meditate on God until you feel a sense
of inner calm, which lost in an endless series of
reasoning. Then you say to the Lord: “I can not fix my
problem alone, even if I thought a myriad of solutions
different, but I can solve it by putting it in your hands, asking
first of all to guide me, and then I will continue to think of the various
solutions possible. “God helps those who help themselves. If your
mind is calm and full of faith, after praying to God in
meditation, you will be able to catch a glimpse of different answers to your
problems, and since your mind is calm, you will be able to
find the best solution. Follow it and it will work for
the best. This means applying the science of religion in
everyday life.

Taken from “The Divine Romance” – Yogananda –

Arte di ascoltare e mondi possibili – ART OF LISTENING AND POSSIBLE WORLDS – Marinella Sclavi



ARTE DI ASCOLTARE E MONDI POSSIBILI

Come si esce dalle cornici di cui siamo parte

1- Non avere fretta di arrivare a delle conclusioni.
Le conclusioni sono la parte più effimera della ricerca

2- Quel che vedi dipende dal tuo punto di vista.
Per riuscire a vedere il tuo punto di vista, devi cambiare punto di vista.

3- Se vuoi comprendere quel che un altro sta dicendo, devi assumere che
ha ragione e chiedergli di aiutarti a vedere le cose e gli eventi dalla
sua prospettiva.

4- Le emozioni sono degli strumenti
conoscitivi fondamentali se sai comprendere il loro linguaggio. Non ti
informano su cosa vedi, ma su come guardi. Il loro codice è relazionale e analogico.

5- Un buon ascoltatore è un esploratore di mondi possibili.
I segnali più importanti per lui sono quelli che si presentano alla
coscienza come al tempo stesso trascurabili e fastidiosi, marginali e
irritanti,perché incongruenti con le proprie certezze.

6- Un buon ascoltatore accoglie volentieri i paradossi del pensiero e della
comunicazione interpersonale. Affronta i dissensi come occasioni per
esercitarsi in un campo che lo appassiona: la gestione creativa dei
conflitti.

7- Per divenire esperto nell’arte di ascoltare devi
adottare una metodologia umoristica. Ma quando hai imparato ad
ascoltare, l’umorismo viene da sè.

Marinella Sclavi

http://www.brunomondadori.com/scheda_opera.php?ID=1474


ART OF LISTENING AND POSSIBLE WORLDS

As you exit from the frames of which are part

1 – Take your time to arrive at conclusions.
The conclusions are the most ephemeral of research

2 – What you see depends on your point of view.
To be able to see your point of view, you must change your point of view.

3 – If you want to understand what another is saying, you have to assume that
right and ask him to help you see things and events from
his perspective.

4 – The emotions are tools
if you know basic cognitive understanding of their language. Do not
inform on what to see, but on how you look. Their code is relational and analog.

5 – A good listener is an explorer of possible worlds.
The most important signals for him are those that present themselves to
consciousness as a minor and annoying at the same time, marginal and
irritating, because inconsistent with its own certainties.

6 – A good listener willingly accept the paradoxes of thought and
interpersonal communication. Addresses disagreements as opportunities for
practice in a field that passion: the creative management of
conflicts.

7 – To become skilled in the art of listening to you
take a humorous approach. But when you learned to
listen, the humor comes from their own.

Marinella Sclavi

http://www.brunomondadori.com/scheda_opera.php?ID=1474

La visione della vita – View of life – Katherine Anne Porter


6

La visione della vita

“La vita umana stessa può essere il caos quasi puro, ma per l’opera dell’artista – l’unica cosa che fa bene – è ii prendere queste manciate di confusione e di cose disparate, cose che sembrano essere inconciliabili, e metterle insieme in una cornice per dare loro un qualche tipo di forma e significato, anche se è solo la sua visione di un significato che è quello che è -… per dare la sua visione della vita “
Katherine Anne Porter

View of life
“Human life itself may be almost pure chaos, but the work of the artist — the only thing he’s good for — is to take these handfuls of confusion and disparate things, things that seem to be irreconcilable, and put them together in a frame to give them some kind of shape and meaning. Even if it’s only his view of a meaning. That’s what he’s for — to give his view of life.”
Katherine Anne Porter

Speranza – Hope – Khalil Gibran


🌸Speranza🌸

“Nulla impedirà al sole
di sorgere ancora, nemmeno
la notte più buia. Perché oltre
la nera cortina della notte
c’è un’alba che ci aspetta.”

Khalil Gibran
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Hope

“Nothing will prevent the sun
to rise again, not even
the darkest night. As beyond
the black curtain of the night
there is a sunrise waiting for us. ”

Khalil Gibran

Infinito immobile – infinite still – Giordano Bruno


303165_235185866530834_183270601722361_633238_726428580_n

Infinito immobile

L’universo è, così, un infinito immobile.
Una è la possibilità assoluta, una è la realtà,
una è la forma o anima, una è la materia o corpo.
Una è la causa, uno è l’essere.
Uno è il supremo e l’eccellente
che non si potrà mai comprendere al meglio,
per la semplice ragione che esso
è indeterminabile e illimitato;
di conseguenza assoluto e indeterminato, quindi immobile.
[…]
I mondi, i sistemi cosmici, sono in perpetuo movimento,
mutevoli e transitori. Solo l’energia creatrice,
da cui tutto procede, è eterna.
Eterna è anche la forza originale che opera in ogni atomo.
Ma tutto ciò che ha una forma, comprese le costellazioni,
è soggetto alla legge del cambiamento.

Giordano Bruno

The universe is, well, an infinite still.
One possibility is the absolute, it is a reality,
one is the form or soul, is a matter or body.
One is the cause, one is being.
One is the supreme and excellent
that you will never understand the best,
for the simple reason that it
be determined and is unlimited;
therefore absolute and permanent, so still.
[…]
The worlds, the cosmic systems, are in perpetual motion,
changing and transient. Only the creative energy,
from which all proceeds, is eternal.
Eternal is the original force that operates in every atom.
But all that has a form, including constellations,
is subject to the law of change.
Giordano Bruno

Liberarsi dalla schiavitù – Free yourself from slavery – Dogen


Liberarsi dalla schiavitù
L’unica cosa richiesta è di liberarsi dalla schiavitù della mente e del corpo allo stesso modo, mettendo il sigillo del Buddha su di te. Se si esegue questa operazione, come ci si siede in meditazione estatica, l’intero universo si sparse per l’infinito si trasforma lo spazio in illuminazione. Questo è ciò che io intendo per sigillo del Buddha.
Dogen
❤ ❤ ❤

Free yourself from slavery
The one and only thing required is to free oneself from the bondage of mind and body alike, putting the Buddha’s own seal upon yourself. If you do this as you sit in ecstatic meditation, the whole universe itself scattered through the infinity of space turns into enlightenment. This is what I mean by the Buddha’s seal.

Dogen

Dualità – Duality – Osho


Dualità

“Sperimenta la vita
in ogni modo possibile:
buono-cattivo, amaro-dolce,
buio-luce, estate-inverno.
Sperimenta tutte le dualità.
Non temere l’esperienza,
perché più esperienze fai,
più maturo diventi.”

Osho

Duality

“Experience life
in every possible way:
good-bad, bitter-sweet,
dark-light, summer-winter.
Experience all dualities.
Do not fear the experience,
because the more experiences you make,
the more mature you become. ”

Osho

Sogni e rettitudine – Dreams and righteousness


Sogni e rettitudineTra tante realtà e tanti sogni, solo noi possiamo adoperarci
a scostare il velo dell’illusione. Non si tratta di un percorso
di solitudine, poichè nessuno è separato; ma di quella capacità
di lettura interiore – nostra e con gli altri – capace di farci
scorgere la nostra responsabilità e il nostro modo a volte erroneo
di percepire le cose; dettato da timori, attaccamenti ed aspettative;
e da ricomporre con rettitudine, per costruire qualcosa di migliore.

© Poetyca Dreams and righteousnessAmong so many realities and so many dreams, only we can work
to move aside the veil of illusion. It is not a path
of solitude, since nobody is separated; but of that ability
of inner reading – ours and with others – capable of making us
discern our responsibility and our sometimes erroneous way
to perceive things; dictated by fears, attachments and expectations;
and to recompose with righteousness, to build something better.© Poetyca

Valori – Values – Sri Sri Ravi Shankar



Sri Sri Ravi Shankar
“I valori che rendono speciale la nostra vita sono la fiducia in sé e negli altri, la cooperazione, la compassione, l’amore, l’entusiasmo, la fede e la saggezza. Solo lo spirito può generare questi valori. Pensiamo di poter trovare felicità e confort in soluzioni materiali ma sappiamo che qualunque meta materiale è insufficiente, incompleta.

La felicità è una qualità della coscienza. Dipende anche dalle condizioni materiali, ma dipende molto di più dalla nostra attitudine e capacità di comprensione… vivendo i valori dello spirito la personalità diventa solida e forte.” – Sri Sri Ravi Shankar
Ancora bambino Sri Sri Ravi Shankar dimostra una particolare predisposizione alla spiritualità, già in tenera età viene spesso trovato in profonda meditazione. A quattro anni stupisce i suoi genitori recitando a memoria dei versi della Bhagavad Gita.
Durante l’adolescenza riceve gli insegnamenti di alcuni rinomati maestri spirituali, diventa uno studioso di letteratura vedica e, a diciassette anni, completa la sua formazione in scienze moderne, acquisendo un advanced degree.
Nel 1982 Sri Sri Ravi Shankar inizia ad insegnare il Sudarshan Kriya®, una tecnica di respirazione estremamente efficace e versatile che attualmente viene insegnata in più di 140 nazioni all’interno del corso Arte di Vivere. Ad oggi milioni di persone hanno sperimentato miglioramenti delle condizioni fisiche ed emotive grazie a questo corso che aiuta a eliminare stress e tensioni, in cui si crea un prezioso senso di appartenenza.
Sri Sri Ravi Shankar è il fondatore della Fondazione Internazionale Arte di Vivere e dell’Associazione Internazionale per i Valori Umani.
L’eccezionale lavoro svolto da Sri Sri Ravi Shankar e dalle sue organizzazioni per portare sollievo alle popolazioni e gli individui afflitti dalla violenza, dal terrorismo e della guerre è valso a Sri Sri Ravi Shankar la Nomination al Premio Nobel per la Pace nel 2005 e nel 2006.
Gli interventi umanitari e di cooperazione allo sviluppo realizzati dalle due organizzazione hanno coinvolto dal 1996 ad oggi più di 20 milioni di persone dando particolare rilievo al coinvolgimento dei giovani delle popolazioni locali.
Sri Sri viaggia ed insegna instancabilmente in tutto il mondo, ricordando a chi lo incontra che le grandi tradizioni spirituali hanno obiettivi e valori comuni. Il suo semplice messaggio di amore, saggezza concreta e compassione continua ad ispirare persone provenienti da ogni retroterra ed esperienza di vita. Egli incoraggia ogni individuo a seguire la propria religione, il suo cammino spirituale, onorando e rispettando il percorso degli altri.

Sri Sri Ravi Shankar

Values

“The values that make our lives special are trust in oneself and in others, cooperation, compassion, love, enthusiasm, faith and wisdom. Only the spirit can generate these values. We think we can find happiness and comfort in material solutions but we know that any material goal is insufficient, incomplete.

Happiness is a quality of consciousness. It also depends on the material conditions, but it depends much more on our attitude and understanding … by living the values of the spirit, the personality becomes solid and strong. “- Sri Sri Ravi Shankar
Still a child Sri Sri Ravi Shankar shows a particular predisposition to spirituality, already at an early age he is often found in deep meditation. At four years old he amazes his parents by reciting the verses of the Bhagavad Gita.

Destino – Destiny – Anthony Robbins


🌸Destino🌸

“Il nostro destino viene formato
dai nostri pensieri e dalle nostre azioni.
Non possiamo cambiare il vento
ma possiamo orientare le vele.”

Anthony Robbins
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Destiny

“Our destiny is being formed
from our thoughts and actions.
We can’t change the wind
but we can steer the sails. ”

Anthony Robbins

La vera comprensione – The real understanding – J. Krishnamurti


ak2_1024

La vera comprensione

La vera comprensione è possibile
solo quando siamo pienamente consci del nostro pensiero,
non come un osservatore operativo su questo pensiero,
ma completamente e senza l’intervento di una scelta.

J. Krishnamurti

The real understanding
The real understanding is possible
only when we are fully aware of our thoughts, not as an observer
operating on this thought, but completely
and without the intervention of a choice.

J. Krishnamurti

Creare – Create – Osho


Creare

“La mente e la paura, insieme,
creano la tua miseria;
meditazione e amore, insieme,
creano tutto ciò che hai sempre
sognato e desiderato.”

Osho

Create

“Mind and fear together
they create your misery;
meditation and love together
they create everything you always
have dreamed and desired. ”

Osho

Kundalini – Sri Aurobindo


Kundalini – Sri Aurobindo

Il processo di risveglio della kundalini che sale attraverso i centri, come pure la purificazione dei centri, è una conoscenza tantrica. Nel nostro yoga non c’è un processo volontario di purificazione e apertura dei centri e neppure un sollevamento della kundalini mediante un processo stabilito. Viene usato un altro metodo, ma c’è sempre l’ascesa della coscienza da e attraverso diversi livelli per congiungersi alla coscienza superiore al di sopra; c’è l’apertura dei centri e dei piani (mentale, vitale e fisico) cui questi centri presiedono; c’è anche la discesa, che è la chiave principale della trasformazione spirituale. Per questo c’è, come ho detto, una conoscenza tantrica dietro al processo di trasformazione nel nostro yoga.

Nel nostro yoga non c’è un’apertura voluta dei cakra; essi si aprono spontaneamente con la discesa della Forza. Nella disciplina tantrica si aprono dal basso verso l’alto, prima di tutti il mūlādhāra; nel nostro yoga si aprono dall’alto verso il basso. Ma l’ascesa della forza dal mūlādhāra avviene anche qui.

Nel Tantra i centri vengono aperti e la kundalini risvegliata con un processo particolare, l’azione della sua ascesa viene percepita attraverso la spina dorsale. Qui, invece, è una pressione della Forza dall’alto a risvegliarla e ad aprire i centri. C’è poi un’ascesa della coscienza che sale fino ad unirsi alla coscienza superiore al di sopra. Questo si ripete fin quando tutti i centri sono aperti e la coscienza s’innalza al di sopra del corpo. Ad uno stadio successivo, essa rimane al di sopra e si espande nella coscienza cosmica e nel sé universale. Questo è il decorso normale, ma a volte il processo è più rapido e c’è un’apertura improvvisa e definitiva al di sopra.

L’ascesa e la discesa della Forza in questo yoga si compiono a modo loro senza necessariamente riprodurre i particolari indicati nei libri tantrici. Molti diventano coscienti dei centri, ma altri sentono semplicemente l’ascesa e la discesa in modo generale o da un livello all’altro piuttosto che da un centro all’altro, sentono cioè la Forza che discende prima nella testa, poi nel cuore, poi nell’ombelico e ancora più sotto. Non è affatto necessario divenire coscienti delle divinità nei centri secondo la descrizione tantrica, ma alcuni sentono la Madre nei diversi centri. In queste cose la nostra sadhana non si attiene alla conoscenza data nei libri, ma aderisce solo alla verità essenziale che sta dietro e la realizza indipendentemente, senza sottostare alle antiche forme e simboli. I centri stessi hanno qui un’interpretazione diversa da quella data nei libri dei tantrici.

Sì, lo scopo del nostro yoga è stabilire un contatto diretto col Divino al di sopra e far discendere la Coscienza divina dall’alto in tutti i centri. I poteri occulti che appartengono ai piani mentali, vitali e fisico-sottile non sono il nostro scopo. Strada facendo, si può avere un contatto con varie Forze e Personalità divine, ma non occorre stabilirle nei centri, benché a volte ciò avvenga automaticamente per un certo tempo nel corso della sadhana. Ma non è una regola: il nostro yoga vuole essere plastico e permettere tutte le operazioni necessarie del Potere divino secondo la natura, ma queste, nei loro particolari, possono variare in ciascun individuo.

SA, Lettere, ed. Arka, 1988, vol. I, p. 83-85

In questo yoga il movimento avviene dall’alto verso il basso: all’inizio i due centri della testa, poi il centro del cuore, quindi quello ombelicale e infine gli altri due. Se l’esperienza superiore, con la sua coscienza, conoscenza e volontà superiori, si stabilisce dapprima e pienamente nei tre centri superiori, dopo è più facile aprire i tre centri inferiori senza creare troppo scompiglio.

SA, ivi, vol. IV, p. 234

Kundalini – Sri Aurobindo

The process of awakening the kundalini rising through the centers, as well as the purification of the centers, is a tantric knowledge. In this Yoga there is a voluntary process of purification and opening of the centers and even a lifting of the kundalini through an established process. Another method is used, but there is always the rise of consciousness and through various levels to join the higher consciousness above, there is the opening of centers and floors (mental, vital and physical) to which these centers preside over and there is also the descent, which is the main key of spiritual transformation. That is, as I said, tantric knowledge behind the process of transformation in our yoga.

In this Yoga there is no intentional opening of chakras, and they open spontaneously with the descent of the Force. In the discipline tantric open from bottom to top, first of all the muladhara; in our yoga open from top to bottom. But the rise of force from Muladhara is also here.

In Tantra the centers are opened and kundalini awakened with a particular process, the action of its rise is seen through the spine. Here, however, is a force of pressure from above to awaken and open centers. Then there is an ascent of consciousness that rises up to join the higher consciousness above. This is repeated until all the centers are open and the consciousness rises above the body. At a later stage, it remains above and expands into the cosmic consciousness and the universal self. This is the normal course, but sometimes the process is faster and there is an opening sudden and definitive above.

The ascent and descent of the Force in this yoga will make their way without necessarily reproduce the details mentioned in the books Tantric. Many become aware of the centers, but others simply feel the rise and descent in a general or from one level to another rather than from one center to another, feel that the Force which comes first in the head, then heart, then and even more below the navel. There is no need to become aware of the deities in tantric centers according to the description, but some feel the Mother in different centers. In these things our sadhana does not adhere to the knowledge given in the books, but only adheres to the essential truth that lies behind and produces independently, without being subjected to the ancient forms and symbols. The centers themselves have here a different interpretation from that given in the books of tantra.

Yes, our aim in yoga is to establish direct contact with the Divine above and to derive from the Divine Consciousness in all centers. The occult powers that belong to the mental planes, vital and physical-thin is not our purpose. Along the way, you can make contact with the various forces and divine personalities, but no need to establish them in the centers, although sometimes this is done automatically for some time in the course of sadhana. But there is one rule: our yoga aims to be plastic and allow all the necessary operations according to the nature of divine power, but these, in their details may vary in each individual.

SA, Letters, ed. Arka, 1988, vol. I, p. 83-85

In this yoga movement is from top to bottom: at the two centers of the head, then the heart center, then the cord and then the other two. If the superior experience, with his conscience, knowledge and desire above, and fully settled first in the three higher centers, it is easier to open after the three lower centers without creating too much havoc.

SA, ibid, vol. IV, p. 234

Divulgare verità – Disclose truth – Paramhansa Yogananda


Divulgare verità

I differenti modi secondo cui ciascun maestro spirituale predilige esprimersi dipendono molto da esperienze pregresse e credenze personali. non fu da meno. Tuttavia, pur adoperando il linguaggio proprio alle tradizioni religiose dell’induismo e del cristianesimo, riuscì a trasmettere e divulgare verità universali che superano i limiti di una determinata specifica cultura. Verità che riguardano e abbracciano la comprensione ideale e trascendente di tutto il genere umano. E forse anche di più.

Paramhansa Yogananda

The different ways in which each express a preference spiritual master are very dependent on previous experience and personal beliefs. did no less. However, even using the language peculiar to the religious traditions of Hinduism and Christianity, was able to transmit and disseminate universal truths that exceed the limits of a certain specific culture. Truths about understanding and embracing the ideal and transcendent of all mankind. And maybe even more.

Paramhansa Yogananda

Meditazione,pensiero unicità – Meditazione e mente Meditation, thinking, uniqueness – Swami Vivekananda –


Meditazione, pensiero, unicità

Noi siamo eredi di tutti i buoni pensieri dell’universo, se ci apriamo ad essi. Tutto ciò che unisce con l’universale è virtù. Tutto ciò che separa è peccato. Nessuno può essere felice finché tutti non sono felici. Quando fate del male a qualcuno, fate del male a voi stessi, perché voi e vostro fratello siete uno.

MENTE E PENSIERO

«Quando la vostra mente è divenuta sotto controllo – con la meditazione, ndr – voi avete il controllo sull’intero corpo; invece di essere uno schiavo di questa macchina, la macchina è vostra schiava. Invece di una macchina capace di trascinare giù lo spirito, essa diviene il suo più grande aiutante.

Quando la mente è libera dall’attività o dall’operare, svanisce e il Sé è rivelato. Questa condizione è stata descritta dal commentatore Sankara come aparokshanubhuti, o esperienza ultrasensoria.

Noi siamo come i nostri pensieri ci hanno fatto; perciò state attenti a cosa pensate.

Ogni pensiero corrotto tornerà indietro, ogni pensiero di odio che avete formulato, anche in una caverna, è conservato e un giorno tornerà da voi con tremendo potere nella forma di qualche infelicità. Se voi proiettate odio e gelosia, essi torneranno su di voi con interessi composti. Nessun potere li può allontanare; una volta che li avete messi in moto, dovrete sopportarne le conseguenze. Ricordare ciò vi impedirà di fare cose sbagliate.
Noi siamo eredi di tutti i buoni pensieri dell’universo, se ci apriamo ad essi.»

UNICITA’

«È davvero uno yogi chi vede se stesso nell’intero universo e l’intero universo in se stesso.

Nemmeno un atomo nell’universo si può muovere senza trascinare l’intero mondo con sé. Non ci può essere nessun progresso senza che l’intero mondo lo segua nella sua scia; e sta diventando più chiaro ogni giorno che la soluzione di qualsiasi problema non può mai essere ottenuta su basi razziali o nazionali o settarie di qualsiasi genere.

Io sono assolutamente convinto che nessun individuo o nazione possa vivere tenendosi separato dalla comunità degli altri; ogni volta che un tale tentativo è stato fatto, sotto la falsa nozione di grandezza, politica o santità, il risultato è sempre stato disastroso per chi si è escluso in questo modo.

Ognuno è responsabile per il male in qualsiasi parte nel mondo.
Tutto ciò che unisce con l’universale è virtù. Tutto ciò che separa è peccato.

Nessuno può essere felice finché tutti non sono felici.
Quando fate del male a qualcuno, fate del male a voi stessi, perché voi e vostro fratello siete uno.»

Da: Swami Vivekananda – Meditazione e mente


Meditation, thinking, uniqueness

We are the heirs of all the good thoughts of the universe, if we open ourselves to them. All that combines with the universal virtues. All that separates a sin. Nobody can be happy until everyone is happy. When you hurt somebody, you hurt yourself, because you and your brother are one.

MIND AND THOUGHT

“When your mind has become under control – with meditation, Ed – you have control over the whole body instead of being a slave to this machine, the machine is your slave. Instead of a machine that could drag down the spirit, it becomes his greatest helper.

When the mind is free from operating activity or, vanishes and the self is revealed. This condition has been described by Sankara as commentator aparokshanubhuti, or experience UltraSensor.

We are like our thoughts have made us, so be careful what you think.

Any thoughts will come back corrupted, every thought of hatred that you have made, even in a cave, is preserved and someday will return to you with tremendous power in the form of some misery. If you project hate and jealousy, they will come back on you with compound interest. No power can remove them, once you put them in motion, must bear the consequences. Remember this will prevent you from doing wrong things.
We are the heirs of all the good thoughts of the universe, if we open ourselves to them. “

UNIQUENESS

“It’s really a yogi who sees himself in the entire universe and the whole universe in itself.

Not even an atom in the universe can move without dragging the whole world with him. There can be no progress without the whole world will follow in its wake, and it is becoming clearer every day that the solution to any problem can never be achieved based on race or national or sectarian in any way.

I am absolutely convinced that no individual or nation can live by keeping separate from other communities, and every time such an attempt has been made, under the false notion of greatness, policy or holiness, the result is always disastrous for those who have been excluded in this way.

Everyone is responsible for the evil anywhere in the world.
All that combines with the universal virtues. All that separates a sin.

Nobody can be happy until everyone is happy.
When you hurt somebody, you hurt yourself, because you and your brother are one. “

From: Swami Vivekananda – Meditation and mind

Gentilezza – Kindness – Lao Tze


🌸Gentilezza🌸

“La gentilezza a parole crea confidenza.
La gentilezza nei pensieri crea profondità.
La gentilezza nel dare crea amore.”

Lao Tze
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸Kindness

“Kindness in words creates confidence.
Kindness in thoughts creates depth.
Kindness in giving creates love. ”

Lao Tze

Scelte consapevoli – Choices


wpid-ali2.jpg
Scelte consapevoli
Quando ci troviamo di fronte a noi stessi, leggendo gli eventi della nostra vita possiamo ricordare a noi stessi che non si può analizzare una sola parte, senza risalire alle origini, alla cause prime del percorso individuale. Anche il momento presente è seme per connotare il senso del futuro. Ogni volta che agiamo senza consapevolezza,senza soffermarci al tentativo di capire,siamo oggetto di reazioni automatiche che segnano il nostro futuro, ripetendo le medesime esperienze passate, spesso cariche di sofferenza.
Con atteggiamento equo, libero da giudizio, attaccamento e timore, è importante osservare, comprendere ed accogliere con compassione il percorso già tracciato, provare ad adoperarci per cambiare le cose:
Possiamo sganciarci infatti, dai condizionamenti che ci legano al ripetersi di alcuni eventi e non permettono di tracciare la via verso la libera scelta,
l’allegerimento delle cause della sofferenza stessa, se infatti, prestiamo maggiore attenzione alla voce interiore e alle sensazioni che richiamano la nostra attenzione. Provando a capire cosa temiamo o cosa ci spinge verso una certa direzione, dove proviamo attrazione o ripulsa, siamo in grado di correggere la nostra rotta, determinando scelte consapevoli.
30.05.2014 Poetyca

Choices
When we face ourselves , reading the events of our lives , we can remind ourselves that we can not analyze a single hand, without going back to the roots, the root causes of individual path . The present moment is the seed to connote a sense of the future. Every time we act without awareness, without pause to attempt to understand , we are subject to automatic reactions that mark our future , repeating the same past experiences, often full of suffering.
With the right attitude , free from judgment , attachment and fear , it is important to observe, understand and accept with compassion the path already traced , try to work to change things :
We can disengage fact from the constraints that bind us to the repetition of certain events and do not allow to trace the path towards freedom of choice ,
the lightening of the causes of suffering itself , if in fact , we pay more attention to the inner voice and the feelings that draw our attention. Trying to figure out what to fear or what drives us toward a certain direction, where we feel attraction or repulsion , we can correct our course , determining choices.
05/30/2014 Poetyca

Comportamento – Behavior – Osho


Comportamento

“Puoi giudicare solo il comportamento, perché solo il comportamento è accessibile. Non puoi giudicare la persona,
perché la persona è nascosta
dietro il suo agire, la persona è un mistero.”

Osho

Behavior

“You can only judge behavior, because only behavior is accessible. You can’t judge the person,
because the person is hidden
behind his actions, the person is a mystery. ”

Osho

Preghiera di Findhorm – Eileen Caddy. Prayer of FINDHORM


fede_1024

Preghiera di FINDHORM

Questa è la preghiera che si recita ogni mattina presso la Comunità di Findhorm che si trova in Gran Bretagna 

Ecco che un altro giorno ha inizio: lo dedichiamo a Te.
Dedichiamo i nostri pensieri, i nostri sforzi, per il compimento del Tuo bene.

Tu sei la forza, la nostra vita, la luce che ci guida,
Tu sei l’energia in noi che rende perfetto tutto quanto ci riguarda,
Tu sei l’amore in noi che armonizza ogni situazione e perdona ogni offesa.

Per tutto il giorno ci ricorderemo che viviamo e ci evolviamo in Te e che in Te è il nostro essere.

Affidiamo a Te ogni nostro progetto, le nostre speranze, i nostri sogni sapendo che in Te ogni cosa trova il suo giusto compimento.

Siamo consapevoli per tutto il giorno della Tua presenza piena d’amore e sappiamo che in questo stato di consapevolezza veniamo colmati d’amore, di forza, di pace e di gioia.

Ti chiediamo di servirti di noi secondo la Tua volontà, per far sì che si compiano le Tue meraviglie e la Tua gloria.

La scelta è mia.

Scelgo di vivere per scelta, e non per caso.

Scelgo di fare dei cambiamenti, anzichè avere delle scuse.

Scelgo di essere motivato, non manipolato.

Scelgo di essere utile, non usato.

Scelgo l’autostima, non l’autocommiserazione.

Scelgo di eccellere, non di competere.

Scelgo di ascoltare la voce interiore, e non l’opinione casuale della gente.

La scelta è mia e scelgo di arrendermi al volere della mente Divina, poichè nell’arrendermi sono vittorioso.

Eileen Caddy.

Prayer of FINDHORM

This is the prayer that is recited every morning at the Community of Findhorm which is located in Great Britain
Here’s another day begins: We dedicate to you.
We dedicate our thoughts, our efforts for the fulfillment of your well.

You are the strength, our life, the light that guides us,
You are the energy in us that makes it perfect all that concerns us,
You are the love in us that harmonizes every situation and forgive every offense.

Throughout the day we remember that we live and evolve in you and in you, is our being.

To you we entrust all our projects, our hopes, our dreams in you knowing thateverything finds its proper fulfillment.

We are aware all day of your presence, full of love and we know that in this state of awareness we are filled with love, strength, peace and joy.

We ask you to serve us according to Your will, so that might be fulfilled Thy wondersand Thy glory.

The choice is mine.

I choose to live by choice not by chance.

I choose to make changes, rather than having an apology.

I choose to be motivated, not manipulated.

I choose to be useful, not used.

I choose self-esteem, no self-pity.

I choose to excel, not compete.

I choose to listen to the voice within, and not the opinion of random people.

The choice is mine and I choose to surrender to the will of the Divine mind, asnell’arrendermi are victorious.

Eileen Caddy.