Archivio per autore | Copyrights © Poetyca https://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/

Ricamo del buio


Ricamo del buio

Parole ricamano il sensibile sentire del cuore,
un soffio di vita che palpita e rincorre prospettive eterne
ma impigliata resta la lacrima che scivolava lieve
sulla gota di chi al buio si sente sconfitto dalla memoria
che ricalca il passo nel sentiero dell’antico dolore

05.10.2010 Poetyca

Pattern of the dark

Words embroider sensitive feelings of the heart,
a breath of life that throbs and chasing eternal perspective
but still caught the tear that slipped slightly
the cheek of those who feel defeated in the dark from memory
that follows the step in the path of the ancient pain

05.10.2010 Poetyca

Amare


396522_10150486400714646_742844645_9016239_2027262456_n


Amare

“Una frase diceva -Ti amo per quello che posso essere quando sono con te – Cosa si ama la persona o la capacità che ha di far venir fuori il meglio di noi stessi? Entrambe! Un intero universo è racchiuso in ognuno : fragilità,paure,desiderio di essere accolti ed amati per quel che si è e non per quello che gli altri ci vogliono far diventare.. ma ci sono anche muri da abbattere,orgoglio,necessità di tener nascosto quel ” nido caldo” che si cela dentro occhi ed anima- allora solo poche persone possono leggere dentro,trovare il filo d’Arianna per portarci verso noi stessi… Una complessità tale da reggere sui contrasti e dove un attimo prima c’era la persona sensibile che si commuove per un film ,solo dopo un attimo si potrebbe avere una persona combattiva per lealtà, per difendere un amico… Mille sfaccettature che fanno la ricchezza di chi è consapevole che seppure si rischi di perdere ogni cosa,anche l’amicizia stessa per cui si è combattuto,nulla potrebbe fermarla… Il rischio è quel respiro che conduce verso l’essere svegli di fronte alla vita.

© Poetyca

Negli occhi tuoi – In your eyes


amore5

Negli occhi tuoi

La tenerezza
degli occhi tuoi
è universo che specchia
questo nostro mondo
che non è fatto solo di parole:
oltre i silenzi esiste vita
che tu ed io sappiamo colorare.

La bellezza dell’anima tua
è una limpida fonte
che si offre senza nulla chiedere
e sa dissetare in una risata
quella voglia di tenere tra le dita
il tuo cuore sensibile
per farlo palpitare ancora
con tutta la gioia della vita.

Tu sei amore
che danza nella mia anima
e mi accarezza se sogno
e se da sveglia accendo speranza.

© Poetyca

In your eyes

The tenderness
of your eyes
it is a universe that reflects
this world of ours
which is not made up only of words:
beyond silences there is life
that you and I can color.
The beauty of your soul
it is a clear source
that offers itself without asking anything
and knows how to quench thirst in laughter
that desire to hold between your fingers
your sensitive heart
to make it beat again
with all the joy of life.
You are love
dancing in my soul
and caresses me if I dream
and if I wake up I turn on hope.

© Poetyca

Quando – When – Osho


Quando

Quando me ne sarò andato,
dove mai potrò essere?
Sarò qui, nel vento, nell’oceano,
e se mi avrai amato,
se avrai avuto fiducia in me,
mi sentirai in mille modi diversi: improvvisamente
avvertirai la mia presenza.
Non avrai più bisogno di cercarmi.

Osho

When

When I’m gone,
where will I ever be?
I’ll be here, in the wind, in the ocean,
and if you have loved me,
if you have trusted me,
you will feel me in a thousand different ways: suddenly
you will feel my presence.
You will no longer need to look for me.

Osho

Brandelli della tua realtà – Ribbons of your reality


Brandelli della tua realtà
Ad ali spiegate il cuore manifesta
immersioni sublimi
in luce sensibile
dove tutto si trasfigura
e danza al suono della tua armonia
per dare colore a brandelli vivi
della tua realtà.
29/12/2010 Poetyca
Ribbons of your reality

Shows the heart with wings spread
sublime dive
sensitive to light
where everything is transformed
and dance to the sound of your harmony
to give color to shreds live
of your reality.
29/12/2010 Poetyca

La ragazza che guardava le stelle – The girl looked at the stars


310857_10150322455414646_742844645_8288748_1579224996_n

 

La ragazza che guardava le stelle

C’era una volta una ragazza che nella propria vita conosceva il buio della notte
ma non dimenticava di guardare  anche le stelle.
              In una notte splendida la ragazza pensò di voler diventare una Lady di Luce,
questo era il suo più grande desiderio, con il convincimento che potesse aiutare gli altri.
Ella espresse  il desiderio ad una stella cadente e quando la ragazza andò a dormire non poteva
essere a conoscenza del fatto che il suo cammino era già diverso.
 
              Nel tempo  la ragazza si accorse  di come alcune cose la facessero soffrire e di come,
in quei momenti, si sentisse tanto fragile e sola,temeva  allora di aver perduto tutte le proprie forze,
decise  allora che tutte le sue lacrime  dovessero essere conservate in una boccetta di cristallo.
In poco tempo la ragazza riempì la sua boccetta e la teneva attaccata ad una catena d’argento
come ciondolo, per rendersi conto di quanto fosse fragile.
Avrebbe voluto recuperare le sue forze, essere diversa e non dover piangere per ogni circostanza,
senza saper come fare per cambiare le cose, nella sua vita e in quella degli altri.
 
             Una notte di luna piena, mentre  la ragazza era accanto ad un lago, incapace di riposare, vide la sua immagine riflessa e rimase stupita nel constatare che il suo volto, a differenza del passato, fosse tanto luminoso,chiese allora ad un cerbiatto con occhi dolcissimi  che era lì vicino, per quale motivo la sua immagine fosse luminosa, la ragazza sentiva che quell’animale era in grado di dare una risposta e il cerbiatto che altri non era che la fata Speranza , le rispose che quello era il momento più bello, capace di mostrare come le cose siano trasformate e come si possano usare degli strumenti che erano già in noi ma che erano dimenticati, quel momento  si chiamava “consapevolezza”.La ragazza si fece spiegare il senso di quelle parole e la fata mostrò le sue vere sembianze, svelo di non essere un cerbiatto bensì Fata Speranza, chiedendo alla ragazza di gettare la boccetta nel lago, poiché il suo cuore aveva sempre racchiuso un prezioso tesoro che l’avrebbe resa Lady Luce : la sensibilità.

Non era necessario raccogliere le lacrime e temere di perdere le forze, di essere fragili, ma era importante agire
con il Cuore e con gli strumenti dimenticati.
La ragazza si specchio di nuovo nelle acque del lago e vide se stessa che ora era una principessa di Luce bellissima,comprese dunque che tutto quel dolore era a causa di quel cuore sensibile, che ogni lacrima era un dono che una stella faceva , un prezioso frutto del Cuore che è seme per imparare ad accogliere e comprendere anche la sofferenza degli altri.

La ragazza non raccolse più le lacrime e non si sentì fragile ma capace di comprendere la forza della sensibilità.
 
Poetyca

The girl looked at the stars

There once was a girl in his life he knew the dark of night
but do not forget to also look at the stars.
              In one night the beautiful girl he thought he wanted to be a Lady of Light,
this was his greatest desire, with the belief that he could help others.
She expressed a wish to a shooting star, and when the girl went to sleep could not
be aware of the fact that his path was already different.
 
              Over time, she realized that some of the things made him suffer and how,
in those moments, he felt so fragile and alone, then he feared that he had lost all his strength,
then decided that all her tears were to be preserved in a bottle of crystal.
In a short time she filled his flask and kept attached to a silver chain
as a pendant, to realize how fragile it was.
He wanted to recover his strength, be different and not have to cry for all circumstances,
without knowing how to go about changing things in his life and the lives of others.
 
             A full moon night, while the girl was next to a lake, unable to rest, he saw his reflection and was startled to see that his face, unlike in the past, it was so bright, then asked a young stag with eyes sweet that was close by, why his image was bright, she felt that this animal was able to give an answer, and the fawn that was none other than the fairy Hope, he replied that it was the most beautiful moment capable of showing how things have transformed and how you can use the tools that were already in us, but they were forgotten, that time was called “mindfulness.” She stepped explain the meaning of those words and the fairy showed his true likeness, reveal that it is not a deer but Fata Hope, asking the girl to throw the bottle in the lake, because his heart had always enclosed a precious treasure that would make Lady Light: the sensitivity.

It was not necessary to collect the tears and fear losing the forces, to be fragile, but it was important to act
with the heart and with the tools forgotten.
The girl in the mirror again and saw the waters of the lake itself was now a beautiful princess of Light, including, therefore, that all that pain was due to the sensitive heart, every tear that was a gift that was a star, a valuable Heart fruit of that seed is to learn to accept and even understand the suffering of others.

The girl did not pick up more tears and did not feel fragile but able to understand the strength of feeling.
 
Poetyca

Unicità – Uniqueness


🌸Unicità🌸

Oltre
le nuvole
si proiettano
stormi
in cielo

Mentre
aquile
volano
su rotte
solitarie

Non tutti
seguono
ciecamente
lo stesso
itinerario

04.07.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Uniqueness

Over
clouds
they project themselves
flocks
in the sky

While
eagles
they fly
on routes
solitary

Not everybody
they follow
blindly
the same
itinerary

04.07.2020 Poetyca

Il nostro andare – Our going


Il nostro andare

Animo delicato accoglie
a cuore aperto rugiada
che nel silenzio sfiora
armonia di parole:
tutto è sensibile percorso
che illumina il tempo
quando chiusi gli occhi al mondo
troviamo il senso
del nostro andare

Rosa sboccia
al calar del sole
e impreziosisce l’attimo
con la soave essenza
di un nuovo cercare
dentro al nostro cuore
solo Bellezza che sfiora
dove nulla riflette
il nostro vero valore

05.11.2011 Poetyca

Our going

Gentle soul receives
with an open heart, dew
that, in the silence touches
harmony of words:
all is sensible path
that lights the time
when closed eyes to the world
we find the meaning
of our going

Rose blooms
at sunset
embellishing the moment
with the gentle essence
of a new search
inside our heart
only, Beauty that touches
where nothing reflects
our true value

05.11.2011 Poetyca

Calice amaro – Bitter cup



Calice amaro
Amaro il calice
di ogni delusione;
eppure è medicina
per meglio capire
che siamo noi
– la nostra debolezza
a fornire alibi all’illusione –
Ed un gesto di spugna
non cancella la tua amarezza

Sono lacrime
dell’anima sensibile
a contornare il disagio
ma respira profondamente
e raccogli l’ultimo miraggio
per credere ancora
che tutto sia necessario

Non è il miele
– che confonde la ragione –
a tracciare un cammino
verso la lealtà del cuore
ma il non sentirsi
mai chiedere nulla
e vedere in dono
tanta attenzione

19.10.2006 Poetyca
Bitter cup
The bitter cup
of disappointment;
yet it is medicine
in order to better understand
that we
– Our weakness
to provide an alibi to the illusion –
And a gesture of sponge
not remove your bitterness

These are tears
sensitive soul
to bypass the inconvenience
but breathe deeply
and collect the last mirage
to believe again
All that is necessary

It is not honey
– That confuses the reason –
to trace a path
loyalty towards the heart
but do not feel
never ask for anything
and see it as a gift
much attention

19.10.2006 Poetyca

Sul sentiero del cuore – On the path of the heart


Sul sentiero del cuore


A tentare di cambiare se stessi perchè il giudizio degli altri diventa un

disagio,si rischia di procurarsi un disagio peggiore, infatti,ad andare contro la

propria natura sensibile,coprirla di razionale ” buonsenso”,si invade quello

che vorrebbe emergere,bloccandolo.

Se un seme sta per scostare lo strato di terriccio che lo ricopre, per

trovare la luce che lo faccia sviluppare bene,aggiungere una barriera con altra terra

ne fa sprecare le energie e poi cresce male.

Quindi si deve essere contenti,semplicemente,del fatto che malgrado gli

altri non comprendano,si possa essere se stessi.

Quale migliore soddisfazione e sensazione di armonia nell’essere capaci di

portare fuori il meglio di sè?

Mostrare ad esempio aggressività , quasi a dover difendere un territorio,

non è detto che sia manifestazione di coraggio ma spesso nascondono le paure.

Chi dunque è sereno, allegro,capace di entusiasmo e soprattutto di dono di sé

agli altri, malgrado sia consapevole di non cercare nulla in cambio,

credo si possa ritenere maggiormente generoso e sereno rispetto a chi,

per paura ed egoismo, tiene stretto il poco che è, nel timore

di perdere approvazione ed attenzione esterna.

Dunque si matura attraverso un cammino che non blocchi il livello di

crescita interiore ma, malgrado i previsti ostacoli non fa reagire

chiudendosi in se stessi. Chi consiglia o giudica,

chi interferisce sulle scelte degli altri o sul loro modo di essere

che è espressione di sensibilità ed esperienze di vita,

relativamente alla necessità di chiudersi, ritenendo sciocco

il continuare a dare, direi che si ci arrende e si fugge

e non si ascolta il coraggio del cuore.

Si,è la mente che confonde e desidera lanciare messaggi ” terroristici” che

facciano vedere come,malgrado si sia dato qualcosa non si è ottenuto nulla in cambio,

ma chi si ferma ad attendere qualcosa non segue la via della generosità libera

e spontanea,questa ma aspettativa: Essere schiavi delle aspettative è chiudersi in una prigione,

dimenticando dove sono le chiavi,essere capaci di non avere alcuna aspettativa è essere liberi

nel seguire il coraggio,lasciando alle spalle le paure ed essere capaci

di scegliere di camminare – qui ed ora – sul sentiero del cuore.


23.11.2004 Poetyca


On the path of the heart

A groped to change themselves because the opinion of others becomes a
discomfort, it could get worse discomfort, in fact, to go against
its sensitive nature, cover rational “common sense”, it invades the
that would emerge, locking it.

If a seed is about to pull away the layer of soil which covers it, for
find the light that it does develop well, add a barrier with more land
it is wasting energy and then grows ill.

Then you must be content simply to the fact that despite the
others do not understand, you can be yourself.

What better feeling of harmony and satisfaction in being able to
bring out the best in you?

Show such aggression, almost having to defend a territory,
is said to be a manifestation of courage but often hide their fears.

Who then is calm, cheerful, capable of enthusiasm and above all self-giving
others, despite being aware not to seek anything in return,
I think we can feel more generous and peaceful than those who
fear and selfishness, keep the little that is close, for fear
of losing approval and attention outside.

So you walk through a couple that does not block the level of
inner growth, but despite the obstacles set does not react
cut themselves. Who recommends or judges,
who interfere with the choices of others or on their way to be
which is an expression of feelings and life experiences,
regarding the need to close, feeling foolish
The continue to give, I would say that we give up and flee
and do not listen to the courage of the heart.

Yes, it confuses the mind and want to send messages “terrorist” that
We show how, despite being given is not something you got nothing in return,
But who stops to wait for something does not follow the way of free generosity
and spontaneous, but this expectation: Be slaves of expectations is locked in a prison
forgetting where the keys be able to have no expectation to be free
the courage to follow, leaving behind the fears and be able
choose to walk – here and now – on the path of the heart.

23.11.2004 Poetyca

Magia – Magic


🌸Magia🌸

Nella notte
sono luci
in abbraccio
come lucciole
ad accarezzare
il mistero

Tutto
s’illumina
al risveglio
ed emozione
accompagna
ad ogni passo

04.07.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Magic

In the night
they are lights
in embrace
like fireflies
to caress
the mystery

All
lights
on waking up
and emotion
accompanies
at every step

04.07.2020 Poetyca

Fare – To do – Thomas Jefferson


🌸Fare🌸

Se vuoi qualcosa
che non hai mai avuto,
devi fare qualcosa
che non hai mai fatto.

Thomas Jefferson
🌸🍃🌸#pensierieparole
🌸To do

If you want something
that you never had,
you have to do something
you’ve never done.

Thomas Jefferson

Raggio di sole – Sunbeam – Haiku


Raggio di sole – Haiku

Scalda il cuore
e si desta la mente:
Raggio di sole

04.09.2017 Poetyca

Sunbeam – Haiku

Warm your heart
and the mind dribbles:
Sunshine

04.09.2017 Poetyca

Derek and the Dominos – Live at the Fillmore


Derek and the Dominos sono stati un supergruppo blues rock formatosi nella primavera del 1970 e di cui facevano parte il chitarrista e cantante Eric Clapton, il tastierista Bobby Whitlock, il batterista James Beck “Jim” Gordon e il bassista Carl Radle. Questi ultimi avevano già suonato con Clapton nei Delaney & Bonnie & Friends.

Il gruppo pubblicò un solo album studio, Layla and Other Assorted Love Songs, caratterizzato da importanti collaborazioni del chitarrista guest Duane Allman[1] degli Allman Brothers Band. L’album arrivò ad essere acclamato dalla critica, ma inizialmente fallì sia nelle vendite sia nell’airplay delle radio.

Nonostante fosse stato pubblicato nel 1970, il singolo Layla (il racconto dell’amore irrequieto tra Clapton e Pattie Boyd, moglie del suo amico George Harrison) entrò nella top ten sia negli Stati Uniti d’America sia nel Regno Unito solo nel marzo del 1972. Nel 2004 è stato inserito al 27º posto nella Lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone. L’album, che ha ricevuto apprezzamenti sia dalla critica sia dal pubblico, è spesso considerato l’apice della carriera di Clapton

https://it.wikipedia.org/wiki/Derek_and_the_Dominos

Derek and the Dominos were a blues rock band formed in the spring of 1970 by guitarist and singer Eric Clapton, keyboardist and singer Bobby Whitlock, bassist Carl Radle and drummer Jim Gordon. All four members had previously played together in Delaney & Bonnie and Friends, during and after Clapton’s brief tenure with Blind Faith. Dave Mason supplied additional lead guitar on early studio sessions and played at their first live gig. Another participant at their first session as a band was George Harrison, the recording for whose album All Things Must Pass marked the formation of Derek and the Dominos.

The band released only one studio album, the Tom Dowd-produced Layla and Other Assorted Love Songs, which also featured notable contributions on slide guitar from Duane Allman. A double album, Layla went on to receive critical acclaim, but initially faltered in sales and in radio airplay. Although released in 1970 it was not until March 1972 that the album’s single “Layla” (a tale of unrequited love inspired by Clapton’s relationship with his friend Harrison’s wife, Pattie Boyd) made the top ten in both the United States and the United Kingdom. The album is often considered to be the defining achievement of Clapton’s career.

https://en.wikipedia.org/wiki/Derek_and_the_Dominos

Morte di Takuan Soho – Death of Takuan Soho – Zen e l’arte della spada.


Morte di Takuan Soho

Takuan Soho fu monaco Zen, ma fu anche calligrafo, pittore, poeta, maestro dell’arte del giardinaggio e del the. I suoi scritti possono considerarsi prodigiosi (la collezione completa dei suoi lavori consta di sei volumi), e sono fonte di ispirazione e di suggerimenti per il popolo giapponese di oggi, così come lo sono stati dal momento in cui sono stati redatti, quasi quattro secoli or sono.
Consigliere e confidente per il ricco e per il povero, Takuan sembra essersi mosso con libertà attraverso le diverse classi sociali; istruì tanto lo Shogun quanto l’Imperatore e, come narra la leggenda, fu amico e maestro dell’artista e maestro di spada Miyamoto Musashi. Non parve mai essere sensibile alla fama e alla popolarità e, prossimo alla morte, istruì in questo modo i suoi discepoli:”Seppellite il mio corpo sulla montagna dietro al tempio, copritelo con detriti e tornate alle vostre dimore. Non leggete i sutra, non officiate cerimonie. Non accettate alcun dono né dal monaco né dal profano. Lasciate che i monaci indossino le solite vesti e consumino i loro pasti e procedete come in un giorno qualsiasi”. Nel momento culminante, prima della morte, scrisse l’ideogramma cinese yume (sogno), ripose il pennello, e morì.

Introduzione a “Lo Zen e l’arte della spada” ediz. Mondadori


Death of Takuan Soho

Takuan Soho was Zen monaco, but was also a calligrapher, painter, poet, master of the art of gardening and tea. His writings can be regarded as prodigious (the complete collection of his work consists of six volumes), and are a source of inspiration and tips for the Japanese people today, as we have been since they were written, nearly four centuries ago.
Adviser and confidante for the rich and the poor, Takuan seems to have moved freely through the various social classes, taught him so much as the Emperor and Shogun, as the legend goes, was a friend and master artist and master swordsman Miyamoto Musashi. Do not ever seemed to be sensitive to the fame and popularity and, near death, he instructed his disciples in this way: “Bury my body on the mountain behind the temple, cover it with debris and return to your homes. Do not read the sutras, no ceremonies officiated. Do not accept any gift or monaco or from the profane. Let the monks wear the usual clothes and consume their meals and proceed as on any day. “At the peak, before his death, wrote the Chinese character yume (dream), put the brush, and died.

Introduction to “Zen and the art of the sword” ed. Mondadori

Sensibilità e poesia – Sensitivity and Poetry


Sensibilità e Poesia

L’immaginazione costruisce scene oniriche e le rende reali, la sensibilità riesce a cogliere e osservare quello che non tutti percepiscono. Poesia è emozionarsi di quel che esiste e di quel che si crea dal nulla. Per me non avrebbe senso tenere racchiuso in sé l’universo poetico, le sue sfumature e quanto la sensibilità riesca a donare, trovo appagamento nel rendere partecipi gli altri di quanto scrivo, affinché possano specchiare quelle emozioni universali che trovano riconoscimento in chi non sarebbe capace di trovare il modo di dar loro voce. Leggere e trovare in uno scritto parte del proprio vissuto ha una capacità catartica tale da farlo sentire parte di noi stessi. La mancata ricerca di confronto costruttivo, l’arroccarsi su una posizione in atteggiamento di difesa e chiusura nei confronti degli altri, un voler innalzare barriere contro chi cerca di porgere un suggerimento costruttivo sarebbe un atteggiamento che non simbolizzerebbe il dono di sé. Chi trae il meglio dalle proprie esperienze emotive amplificandone le sensazioni diventa persona sensibile capace di umiltà e rispetto degli altri. Il poeta è colui che ascolta il vibrare di foglie nella brezza e il palpitare di emozioni nell’anima, precursore e dotato di una vista oltre le apparenze, è a volte inquieto e alla ricerca di un vivere ideale che non sempre trova realizzazione nell’ambiente circostante, questo è il dare voce all’anima e a volte indicazione di un essenzialità capace di ricercare i veri valori della vita, ben lontani dall’amore per il possesso delle cose.

© Poetyca

Sensitivity and Poetry

Imagination builds dreamlike scenes and makes them real, sensitivity manages to grasp and observe what not everyone perceives. Poetry is getting excited about what exists and what is created from nothing. It would not make sense to me to keep the poetic universe, its nuances and how much sensitivity it can give, enclosed in finding others satisfaction with what I write, so that they can mirror those universal emotions that find recognition in those who would not be able to find ways to give them a voice. Reading and finding part of one’s experience in writing has a cathartic capacity that makes it feel part of ourselves. Failure to seek constructive confrontation, to perch on a position in an attitude of defense and closure towards others, a desire to raise barriers against those who seek to offer a constructive suggestion would be an attitude that would not symbolize self-giving. Those who make the best of their emotional experiences by amplifying their sensations become a sensitive person capable of humility and respect for others. The poet is the one who listens to the vibrating of leaves in the breeze and the throbbing of emotions in the soul, precursor and endowed with a view beyond appearances, is sometimes restless and looking for an ideal life that does not always find realization in the environment surrounding, this is giving voice to the soul and sometimes indication of an essentiality capable of seeking the true values of life, far from the love of possessing things.

© Poetyca

Legami – Linkages


Legami

Filo sottile
argenteo nastro
unisce pensieri

Srotolato animo
in sensibile vibrare
oltre ogni confine

Riconosciuto
percorso
che lega

Parole
senza voce
in aliti del tempo

07.03.2004 Poetyca

Linkages

thin wire
silver tape
combines thoughts

Snrolled soul
sensitive to vibrate
beyond borders

recognized
path
that binds

Words
voiceless
breaths in the time

07.03.2004 Poetyca

Amore incondizionato – Unconditional love


Amore incondizionato
Vincitore è chi toglie tutti i pesi inutili dalle tasche,
i condizionamenti, le paure e la necessità di apparire
ed allora inizia la propria corsa alla meta, senza essere frenato,
ma libero di essere…quello che è.
Quante sorprese potremmo vedere dalle persone, chi stava piegato
e schiacciato, non riuscita a fare sbocciare il proprio potenziale,
potrebbe irradiare luce e pace da contagiare gli altri,
chi è stato costretto a mostrare i denti, come un lupo,
che difende il territorio per paura,
potrebbe lasciare andare la presa
e diventare sensibile al punto da fare scorrere le lacrime
per compassione al sentire la sofferenza di altri.
Chi ha sofferto, non sempre ha voglia di fare carico su di sé
del disagio di altre persone, si sente incapace di aiutare.
Un dialogo sincero, che parte dal centro del cuore,
con il coraggio di essere limpidi è quella forza
che ci permette di iniziare a correre….per trovarci a volare.
Aquile sulla cima della nostra montagna alla conquista di noi stessi,
per vedere un mondo di pace e di amore incondizionato.

02.03.2012 Poetyca

Unconditional love

Winner is who takes away all the unnecessary weight from tasce,
the conditioning, the fears and the need to appear
and then begins its run to the goal, without being held back,
but free to be … what it is.
How many surprises we could see from the people, who was bent
and crushed, failed to bloom their potential,
could radiate light and peace from infecting others,
who was forced to show his teeth, like a wolf,
defending land for fear,
could let go of the grip
and become sensitive to the point of tears
to feel compassion for the suffering of others.
Who has suffered, not always want to take charge of self-
the discomfort of others, feels unable to help.
A sincere dialogue that starts from the center of the heart,
with the courage to be clear is that force
that allows us to start running …. for us to fly.
Eagles on top of our mountain to conquer ourselves,
to see a world of peace and unconditional love.

02.03.2012 Poetyca

Aspettative – Expectation – Osho


Aspettative

Vivi senza aspettative.
Affrontare la vita
con aspettative
porta inevitabilmente
alla frustrazione,
sempre e comunque.

Osho

Expectations

Live without expectations.
To face life
with expectations
inevitably leads
to frustration,
always.

Osho

Fluire – In the flow


Fluire

Sensibile vibrare
-sensazioni-
scambio di sottili emozioni
-respiro del cuore-
gioiosa intesa
cattura vita.
Sottili scaglie di luce
percorrono l’infinito
-avvolgono il fluire-
ci legano vibrando.
Amore assoluto
in una catena d’oro.

08.03.2002 Poetyca

In the flow

Sensitive vibrate
-Sensation-
exchange of subtle emotions
Breath-of-heart
Understanding joyful
capture life.
Thin slivers of light
run through the infinite
The flow-wrap-
bind us vibrating.
Absolute love
a gold chain.

08.03.2002 Poetyca

Guardare la vita – Looking for life


Guardare la vita

Io credo che la sensibilità è come la capacità di guardare la vita e i suoi colori,
di accogliere una gradazione di colore e di manifestare poi una propria personale modalità per esprimere quel colore che si vive dentro se stessi.
Ogni persona è sensibile, capace di percepire i colori della vita, ha una propria reazione e capacità di espressione. Non esiste una gara o una comparazione, esiste solo una voce, che con la voce di altre persone è in grado di formare un coro, un gruppo di voci per rendere migliore la vita di tutti, nel rispetto e nella espressione del cuore.

10.04.2012 Poetyca

Looking for life

I think  feeling is like the ability to look at life and its colors,
to accommodate a gradation of color and then express their own personal ways to express that color that you live within yourself.
Each person is sensitive, able to perceive the colors of life, has its own and the ability of expression. There is no competition or comparison, there is only one voice, the voice of others is capable of forming a choir, a group of items to make life better for all, respect and expression of the heart.

10.04.2012 Poetyca

Resilienza – Resilience


🌸Resilienza🌸

Nel lago
lancio un sasso
e lentamente
cerchi concentrici
si formano

Piccole onde
muovono
la superficie
per raggiungere
quanto è distante

Resistere
non è stringere
il pugno
ma dolcemente
aprire il cuore

03.07.2020 Poetyca
🌸🍃🌸#Poetycamente
🌸Resilience

In the lake
I throw a stone
and slowly
concentric circles
are formed

Small waves
move
the surface
to reach
how far is it

Resist
it is not to tighten
the fist
but gently
open your heart

03.07.2020 Poetyca