Archivio | luglio 2017

Presenza


Presenza

Solo attimo
che respira universo
in accoglienza
e presenza
che non si pone domande
per condursi
a quel che è

Tutto
si manifesta
in gocce vive
lacrime e gioia
nei colori del silenzio

29.07.2006 Poetyca

Presence

One moment
breathing universe
in reception
and presence
that do not pose questions
to behave
to what is

All
occurs
living in the drops
tears and joy
colors of silence

29.07.2006 Poetyca

Annunci

Nostalgia


Nostalgia

E’ fiamma che arde
oltre il silenzio
non lenisce ferite
non raccoglie sorrisi
– ricerca senza voce –
che dilata il cuore

Su rotte antiche
e mai cancellate
l’ invisibile filo :
N o s t a l g i a
amplifica il respiro
d’un dolce sperare

05.08.2006 Poetyca

Homesickness

It is flame burning
beyond the silence
not soothes wounds
not collect smiles
– Search the voiceless –
that opens the heart

Ancient routes
and never deleted
the ‘invisible thread:
Homesickness
amplified breathing
of a fresh hope

05.08.2006 Poetyca

Lo stupore dei bimbi


Lo stupore dei bimbi

Stupore ed accoglienza
per ogni bimbo:
la vita è attimo da cogliere
– sorriso, sfumature –
poi tutto svanisce e che resta?
Un adulto stanco:
Un viso serio, che crede di conoscere
e non sa, perchè non afferra
quel che è intorno
e tiene stretta in un pugno
una falsa verità

02.08.2006 Poetyca

The wonder of children

And welcome surprise
for each child:
life is a moment to be seized
– Smile, nuances –
then everything disappears and what remains?
An adult tired
A serious face, I thought I knew
and does not know, why not grab
what is around
and holds tight in a fist
a false truth

02.08.2006 Poetyca

La morte di Eshun


23. La morte di Eshun

Quando aveva ormai più di sessant’anni e stava per lasciare questo mondo, Eshun, la monaca Zen, pregò alcuni monaci di fare una catasta di legna nel cortile.

Poi si sedette risolutamente nel mezzo della pira funebre e ordinò che vi appiccassero il fuoco tutt’intorno.

«O sorella!» gridò un monaco «c’è caldo, lassù?».

«Soltanto uno stupido come te potrebbe preoccuparsi di una cosa simile» rispose Eshun.

Le fiamme divamparono e lei morì.

Eshun’s Departure

When Eshun, the Zen nun, was past sixty and about to leave this world, she asked some monks to pile up wood in the yard.

Seating herself firmly in the center of the funeral pyre, she had it set fire around the edges.

“O nun!” shouted one monk, “is it hot in there?”

“Such a matter would concern only a stupid person like yourself,” answered Eshun.

The flames arose, and she passed away.

Al limitar del senso


Al limitar del senso

L’alba sorge
in dissolvenza
di luci astratte

– vecchie illusioni
frastagliate dal tempo –

Cantici antichi
fan eco ai giorni
nel mutar del percorso

Fauni ed elfi
abitanti del bosco
conoscono tutta la storia

e ne restano custodi
– intramontabili archetipi –

Assiomi certi
rendono florida l’attesa
nel limitar del senso

– che tutto racchiude
e nulla spiega –

Solo ali nel distacco
dal mondo
con le sue prigioni

14.03.2004 Poetyca

At the edge of the sense

Dawn rises
fading
abstract lights

– Old illusions
indented by time –

Ancient Songs
fans echo the days
in changing their path

Fauns and elves
inhabitants of the forest
know the whole story

and are keepers
– Timeless archetypes –

Certain axioms
Florida makes the wait
limiting the sense

– Which contains all
and explains nothing –

Only the wings of detachment
world
, with its prisons

14.03.2004 Poetyca

Sogni nuovi


Sogni nuovi

Stasera
la brezza serale
rinfresca l’aria
mentre la luna
timida nel mare
si riflette
Fuggono
tutte le ombre
e le speranze
scacciano le paure:
La notte accoglie
sogni nuovi

28.07.2017 Poetyca

New dreams

Tonight
the evening breeze
refreshes the air
while the moon
shy in the sea
It reflects it self
They flee
all the shadows
and hopes
fears out:
The night welcomes
new dreams

28.07.2017 Poetyca