Archivio | 23/09/2020

Opposti in cerca di unità – Opposites in search of unity



Opposti in cerca di unità

Nella società e nella visione legata alla struttura delle
cose tutto è separato e posto in antagonismo: Luce/Ombra;
Giorno/Notte; Buono/Cattivo. Eppure sono aspetti mutabili
della stessa cosa a noi comprendere ed integrare.

E’ vero che si tende a produrre il disagio della
separazione, seppure il mondo sia duale con gli opposti,
questo non significa che il campo della ricerca che
coinvolga la “Luce” o quello che appare nascosto e protetto
prevalentemente negli stati alterati di coscienza debba
essere colto fuori dagli aspetti prettamente ” quotidiani”.
Le cose sono più semplici di quello che appare e seppur
sembri che la capacità di studio, di disciplina o di
ricerca di mezzi per trovare la parte legata alla
spiritualità o il modo di alterare la coscienza richieda un
particolare sforzo e soprattutto l’allontanamento dalla vita
comune, è pur vero che si richiede padronanza e
consapevolezza proprio nella vita “ordinaria”. Si perde
altrimenti di vista una cosa importante, non si deve
infatti sfuggire il disagio, le paure o le ombre — lo
stress del vivere — è invece proprio quello l’ambito che
la vita stessa ci presenta per apprendere le nostre
lezioni. Ogni esperienza è opportunità per porre le sue
lezioni, a noi il modo di reagire.

Ci si offre un piano sottile per comprendere che solo in
noi è la capacità di donare amore o rabbia, luce o ombra a
noi stessi e agli altri. Importante la legge di causa ed
effetto o karma e se si lasciasse qualcosa di incompiuto
per ricercare “paradisi artificiali” nella vana illusione
di progredire, lasciando da parte il tunnel delle ombre, in
realtà non andremmo molto lontano.

Si deve vedere in faccia la realtà per avere poi la
capacità di trasformarla e integrarla come accade con i due
emisferi cerrebrali (Ragione e Sentimento) sono le due parti
del nostro piccolo universo e con la Com-passione possiamo
amare, perdonare e comprendere noi stessi e gli altri.

Utile la disciplina del buddhismo che fa “osservare e
accogliere” sentimenti come la rabbia e ci consente di
migliorare la nostra vita. Sopratutto è aprendoci e
confrontandoci che possiamo smettere di creare barriere
inutili.

29.08.2005 Poetyca

Opposites in search of unity
In society and the vision related to the structure of
all things shall be separated and placed in antagonism: Light / Shade;
Day / Night, Good / Bad. Yet they are mutable aspects
the same thing to us understand and integrate.

It ‘true that we tend to produce discomfort
segregation, even if the world is dual with opposite
This does not mean that research that
involving the “Light” or what is hidden and protected
mainly in altered states of consciousness should
be read out from the strictly “newspapers”.
Things are simpler than it appears and although
seems that the study skills, discipline or
finding ways to find the part related to
spirituality or how to alter consciousness requires
special effort and especially the removal of life
common, the fact remains that requires mastery and
awareness in their lives “ordinary”. You lose
otherwise having something important, you should not
in fact escape the discomfort, fear or the shadows – the
stress of living – but just what is the scope that
Life itself presents us to learn our
lessons. Every experience is opportunity to put his
lectures us on how to react.

One plan offers a subtle understanding that only
us is the ability to give love or anger, or light shade
ourselves and others. Important to the law of cause and
and effect or karma if you leave something unfinished
search for “artificial paradises” in the vain illusion
to move forward, leaving aside the tunnel of shadows in
really would not go very far.

You must see reality in the face for the then
ability to transform and integrate as with the two
cerrebrali hemispheres (Sense and Sensibility) are the two parts
of our small world and the compassion we can
love, forgive and understand ourselves and others.

Useful discipline of Buddhism that is “observe and
welcome “feelings such as anger and allows us to
improve our lives. Above is by opening and
comparison that we can stop creating barriers
unnecessary.

29.08.2005 Poetyca

Ricerca – Research – John Muir


light_1024

Ricerca
“Quando cerchiamo di non raccogliere nulla di per sé,
lo troviamo agganciato a tutto il resto dell’universo. “
John Muir

Research
“When we try to pick out anything by itself,
we find it hitched to everything else in the universe.”
John Muir

L’apparenza del mondo della manifestazione – The appearance of the world of the event – Amit Goswami


318679_235186073197480_183270601722361_633249_2045090114_n

L’apparenza del mondo della manifestazione

Il sé della nostra auto-referenza è dovuto a un’intricata gerarchia,
tuttavia la nostra coscienza è la coscienza dell’Essere
che è oltre la scissura tra soggetto e oggetto. Non v’è altra sorgente nell’universo.
Il sé dell’auto-referenza e la consapevolezza della coscienza originale,
insieme, producono ciò che chiamiamo auto-coscienza.
In un senso, stiamo riscoprendo l’antica verità.
È davvero meraviglioso che implicitamente l’umanità ha sempre saputo
che l’auto-coscienza deriva da un’intricata gerarchia.
Tale conoscenza, innata presso molte culture,
è apparsa in differenti luoghi e tempi
nel dipinto archetipo del serpente che si morde la coda.
È l’apparenza del mondo della manifestazione
che ci porta verso l’esperienza di un sé
o di un soggetto che è separato dagli oggetti dell’apparenza.
Cioè, soggetto e oggetto si manifestano simultaneamente
nel crollo iniziale dello Stato Quantico del Cervello-mente.
Come intuì il poeta romantico John Keats:
“Per favore, guarda il mondo/Come una valle del fare anima”.
Senza il mondo immanente della manifestazione
non vi sarebbe anima né l’io che sperimenta
se stesso come separato dagli oggetti che percepisce.

Amit Goswami

The appearance of the world of the event

The self of our self-reference is due to an intricate hierarchy,
However, our consciousness is the consciousness of the
that is beyond the fissure between subject and object. There is no other source in the universe.
The self of self-reference and the awareness of the original consciousness,
together, they produce what we call self-consciousness.
In a sense, we are rediscovering the ancient truths.
It is really wonderful that implicitly humanity has always known
that self-consciousness comes from an intricate hierarchy.
Such knowledge, innate in many cultures,
appeared in different places and times
archetype in the painting of the snake biting its tail.
It is the appearance of the world of the event
Which brings us to the experience of a self
or an entity that is separate from the objects of appearance.
That is, subject and object occur simultaneously
in the collapse of the initial state of the Quantum Brain-mind.
As he sensed the Romantic poet John Keats:
“Please, look at the world / Like a valley do soul.”
Without the immanent world of the event
there would be no soul or the self that experiences
himself as separate from the objects it perceives.
Amit Goswami

Percorso di Armonia – Path of Harmony


amore6_1024

Percorso di Armonia
Tutte le religioni insegnano riguardo una Presenza divina e la presenza di Deva o Angeli, come messaggeri o aiuti che servono a stabilire ordine e giustizia. Ma la cosa fondamentale da ricordare è come tutto sia governato da leggi di Armonia e che se si infrangono esse,si è responsabili del proprio destino. La legge che ordina ogni cosa è la legge di Causa ed Effetto o Karma.
Si sente spesso dire che si ha un cattivo karma o si possiede un buon karma ma questo destino non è casuale ma causale ( infatti non è frutto del caos ma di una causa precisa), esso è infatti l’effetto del nostro personale comportamento e della nostra personale capacità di rispettare o infrangere tali leggi universali.
Noi non siamo soli ed abbandonati a noi stessi lungo il percorso ma in noi e con noi è presente un’intuizione, un buonsenso che ci permette di comprendere e di seguire la strada migliore per la nostra trasformazione, tale Presenza è un guru interiore che prende nome di Guru Tattwa.
E’ importante ascoltare questo nostro intuito perché rappresenta una manifestazione divina, dunque Dio. L’Essere Divino non è distante esso è anche in noi.
Noi possiamo vedere nella creazione, nella parte tangibile dell’Universo, nella Natura un aspetto materiale e grossolano ma noi non dobbiamo dimenticare che ogni cosa è energia e anche se i nostri sensi non sono capaci di cogliere l’aspetto invisibile ( agli occhi fisici) esso esiste, esso è come un raggio di un unico sole.
Il nostro destino accumulato vita dopo vita è scritto, come su una lavagna,l’esperienza e il nostro modo di apprendere lezioni e la nostra trasformazione al fine di migliorare ed avvicinarci all’Essenza divina è come una necessità, una scoperta di quello che personalmente costituisce la nostra indole
e il modo di superare ogni ostacolo, in questa vita attuale noi abbiamo bisogno di comprendere chi siamo e cosa è necessario fare, questo attuale destino si chiama Prarabdha.
Conoscere esso e applicare la nostra profonda attenzione è cercare la virtù per superare ogni prova e procedere nel migliore modo lungo il nostro cammino.
E’ molto importante applicare quello che si sente essere adeguato e non temere di manifestare quella Luce in noi.
13.12.2012 Poetyca
Path of Harmony
All religions teach about a divine presence and the presence of Devas or Angels as messengers or aid are required to establish order and justice. But the key thing to remember is that everything is governed by laws of harmony and that if you break them, you are responsible for their own destiny. The law which orders all things is the Law of Cause and Effect or Karma.
It is often said that you have a bad karma or you have a good karma but this fate is not random but causal (that is not the result of chaos but an exact cause), it is in fact the result of our personal behavior and our personal ability to comply with or violate these universal laws.
We are not alone and left to ourselves but the path length in us and with us is an insight, a sense that allows us to understand and follow the best path for our processing, this presence is an inner guru that takes name of Guru Sattwa.
It ‘important to listen to our intuition because this is a manifestation of God, then God, The Divine Being is not far away it is also in us.
We can see in the creation, in the visible Universe, in Nature a material with coarse but we must not forget that everything is energy, and even though our senses are not capable of grasping the appearance inisibile (the physical eyes) it exists, it is like the beam of a single sun.
Our destiny is written accumulated life after life, as on a blackboard, the experience and the way we learn lessons and our transformation to improve and get closer to the essence of God is as a necessity, a discovery of what I personally constitutes our character and the way to overcome every obstacle, in this present life, we need to understand who we are and what needs to be done, this is called Prarabdha current fate.
Know it and apply our deep attention is to try the virtue to overcome every trial and proceed in the best way on our way. It ‘s very important to apply what you feel to be appropriate and not afraid to show that Light within us.
13.12.2012 Poetyca

Leggerezza – Lightness


🌸Leggerezza🌸

Portami
ancora
dove tutto
è respiro

In caduta
libera
mi lascio
scivolare

Voglio
riempire
i solchi
del cuore

16.09.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Lightness

Bring me
yet
where everything
it is breath

Falling
free
I break up
to slide

I want
to fill
the furrows
of the heart

16.09.2020 Poetyca

Scoperta del mondo – Discover the world


Scoperta del mondo

Piccole cose
sono tesoro
prendono forma

-respiro-

del sogno universo
che in te trovi
regalandogli vita

06.08.2002 Poetyca

Discover the world

Little things
are treasure
take shape

-breath-

dream world
that you are
giving him life

06.08.2002 Poetyca

Il canto – The chant


Il canto

Fiumi di parole
non irrigano
e rendono confuso ogni passo
si sfalsa il centro
di questo Universo
in colori oscuri
e voci petulanti
che confondono le acque
Con un gesto cerco il silenzio
e spezzo l’opprimere
di chi invade con atteggiamento fiero
e più maschere sul volto
Riprendo fiato
con un respiro limpido
ed intono il canto

18.07.2011 Poetyca

The chant

Rivers of words
will not water
and make every step confuse
it offsets the center
of the Universe
in dark-colored
and petulant voices
that are confusing waters
I seek with a gesture the silence
and I break off oppression
from who invades with proud attitude
and many masks on the face
I take a breath
with a clear ranging
and I intones the song

18.07.2011 Poetyca

Ogni giorno – Everyday


🌸Ogni giorno🌸

Cerca
ogni giorno
la pace
nelle piccole cose

Non temere
i turbamenti
e le tempeste
dell’anima

Ricorda
che dopo il buio
puoi apprezzare
la luce

16.09.2020 Poetyca
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Everyday

Search for
everyday
peace
in small things

Do not fear
the disturbances
and storms
of the soul

Remember
than after dark
you can appreciate
the light

16.09.2020 Poetyca

Te stesso – Yourself – Erich Fromm


🌸Te stesso🌸

Il compito principale
nella vita di ognuno
è dare alla luce se stesso.

Erich Fromm
🌸🌿🌸#Poetycamente
🌸Yourself

The main task
in everyone’s life
it is giving birth to oneself.

Erich Fromm